Guerini: “Mi è scappata una lacrima quando ho saputo di Pepito. E dopo quel 4-2…”

5



Parla così l’ex calciatore, allenatore e dirigente viola Vincenzo Guerini al Corriere Fiorentino: “Pepito? Appena ho saputo mi si è stretto il cuore, non nego che mi sia anche scappata una lacrima. Poi ho preso il telefono e gli ho scritto un sms, non sa quanto mi senta legato a quel ragazzo. Anch’io ai miei tempi non volevo mollare, volevo sfidare la logica e provare a tornare in campo. Ero disperato all’idea di non giocare più, non ci ho dormito la notte almeno fin quando ho compiuto 35 anni. Se Giuseppe non vuole gettare la spugna lo capisco, significa che quello spirito battagliero che gli ho visto negli occhi ai tempi in cui eravamo insieme alla Fiorentina, è rimasto lo stesso. In 15 anni (tra giocatore e dirigente) vissuti con la maglia della Fiorentina, non mi era mai capitato di emozionarmi così tanto per le gesta di un giocatore. Quei tre gol restano nella storia e un piccolo-grande capolavoro nella carriera di un campione sfortunato. L’aneddoto però è questo: il giorno dopo quel trionfo, lo vado a cercare negli spogliatoi, lo abbraccio e gli dico: “Giuseppe sarai stanco, chissà che baldoria ieri sera”. Lui mi guarda stupito e mi fa: “Vincenzo, in realtà ho mangiato una pizza da solo”. “Ma come da solo?”, ribatto io. “Sì, ho scelto un locale vicino al Duomo, dove c’erano tutti stranieri: così nessuno mi ha riconosciuto e io sono potuto andare a letto presto. Domenica voglio fare ancora gol”.

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Sor Puccè
Ospite
Sor Puccè

Per Pepito, un grandissimo dispiacere, non se lo merita, come del resto nessuno, ma lui è un grandissimo campione, e ancora oggi, lo ringrazio per quella che definisco la miglior partita della storia della Fiorentina contro la Juve!!!! Un capolavoro, una marea di emozioni infinite, passare da 0-2 a 4-2 in un quarto d’ ora, contro una delle migliori Juve di sempre, è stato qulacosa di pazzesco, bellissimo, una gioia immensa!! Grazie Pepito, per me rimani uno dei più forti di sempre!! Per Guerini, mai visto un allenatore tanto permaloso, uno che fa fuori Guerini, uno che fa fuori Zarate… Leggi altro »

alebg
Ospite
alebg

E’ giusto che un tecnico abbia il diritto di scegliere il proprio staff,ma mettere alla porta una figura come Guerini e’ assolutamente incredibile dal punto di vista della direzione di un gruppo.
I tecnici se ne vanno (soprattutto da Firenze) per fare carriera mentre Guerini sarebbe rimasto a supporto della squadra e dei tifosi.

Silurare Guerini e credere di rimpiazzarlo con Antognoni e’ stato un autogol:entrambi avrebbero collaborato e i tifosi sarebbero stati piu’ attaccati a questa gestione,soprattutto visti i mediocri risultati di questa stagione.

Donamasi59@gmail.com
Ospite

Prima viene l”UOMOpoi il calciatore sei un grande Pepito, ce la farai te lo meriti e te lo auguro con tutto il cuore

Potini
Tifoso
Potini

Guerini, Rossi e Zarate: le vittime illustri di Sousa. Prima emarginati, poi mandati via per colpa del portoghese.

maurinho
Ospite
maurinho

Poi almeno puo’ dire che questa non è la squadra. per me lo ha detto per essere esonerato. Eh no! troppo facile sarebbe mollare ora.

Articolo precedenteSolo Napoli e Roma meglio dei viola nelle ultime 5 gare. Miglior momento della stagione
Articolo successivoChampions, stasera Borussia-Monaco e Juventus-Barcellona. Le probabili scelte di Allegri
CONDIVIDI