Guidi: “Bernardeschi è stato eccezionale, deve solo ritrovare il ritmo partita”

    0



    Al termine dei primi cinquanta minuti della partita della Primavera, Mister Guidi ha parlato della ripresa dei prossimi 40 minuti e del ritorno di Bernardeschi: “Come ci si prepara ad una gara che potrebbe essere una mini gara? Non è facile anche perché chiaramente della mia esperienza, nella mia brevissima carriera non ho mai avuto la possibilità di provare a preparare una mini partita in questa maniera. Oggi c’è stato l’infortunio all’arbitro, purtroppo sono cose che possono accadere, però ora mi ingegnerò con lo staff per far si che domattina non cali l’attenzione perché sarà una mini partita di quaranta minuti che ci vede in vantaggio. Un vantaggio molto importante per noi perché ci permetterebbe di fare un boom decisivo e quindi la tensione dovrà essere ai massimi livelli. Questi primi cinquanta minuti? Nel primo quarto d’ora non ero contento, poi fortunatamente il gol subito ha dato la svolta e la sveglia è stata tremenda perché nel giro di un minuto abbiamo raggiunto il pareggio e poi il vantaggio e peccato per l’occasione mancata per il 3 a 1 con Gondo. Se i quaranta minuti di domani complicano il calendario? Si sono difficoltà per le quali non possiamo essere preparati, ma queste fanno parte di un percorso di crescita. Ho la fortuna di allenare un gruppo con tanti giocatori di qualità e quindi riuscire ad analizzare ogni singolo giocatore, quindi andranno in campo quelli con più motivazione. Bernardeschi? Lo devo ringraziare perché Federico si è calato nelle nostre realtà come un ragazzo maturato e come un grande professionista. Anche con i compagni. Nella trasferta di Varese è stato veramente eccezionale. Chiaramente viene da un periodo sfortunato ed è per questo che viene con noi a ritrovare la condizione per essere di nuovo il vero Bernardeschi. Recupero? Lui sta bene, deve solo ritrovare il ritmo partita e le giocate. E’ normale perdere un po’ di sensibilità. E’ in pieno recupero. Macia? Non ho avuito modo di incontrarlo, ci siamo sentiti però dopo la sua nuova avventura no. Vedremo le nuove linee guida. Il settore giovanile sta facendo molto bene anche dopo anni di sacrifici con l’arrivo in prima squadra di Camporese, Bernardeschi, Matos, Baba.. vedremo se ci saranno o meno nuove linee guida. Ti ha arricchito l’esperienza con Macia? Assolutamente si, anche con il prof Vergini che abbiamo sempre avuto un interazoine intereattiva. Ci ha portao una nuova visione, arrivare si ai risultati ma anche arrivare ala crescita del giocatore, del ragazzo. Penso che la sua esperienza sia stata esperienza per tutti”.