Guidolin: “Muriel? Un attaccante deve saper fare anche la fase di non possesso”

    0



    Guidolin Montella fiorentina udineseCosì parla il tecnico dell’Udinese, prossimo avversario dei viola, Francesco Guidolin alla Gazzetta Dello Sport:

    Scuffet? “È un ragazzo d’altri tempi; semplice, educato, modesto, di poche parole. Ha tranquillità, serenità, freddezza: per un portiere è tanto”. Si è salvato con i gol di Di Natale. Criticato perché non è mai andato in una big, ma ancora fondamentale. “È stata una sua scelta di vita. È uno dei primissimi tra quei giocatori di classe purissima. Chi dice che non avrebbe fatto bene nelle big sbaglia di grosso. Penso alla Liga, Totò avrebbe segnato 25 gol a stagione per anni”. Muriel ha stentato, non riesce a imporsi? “È giovane, ha talento, deve esplodere. Ma un attaccante moderno deve saper fare le due fasi, anche quella di non possesso, andare a recuperare palla per ripartire, lui si dimentica una fase. Sul fatto che non giochi in coppia con Totò queste sono le mie convinzioni”.  Lei resta a Udine? “Devo andare a fare allenamento… Finiamo bene ora, c’è ancora un quinto di torneo”.

    Commenta la notizia

    avatar
      Subscribe  
    Notifica di
    Articolo precedenteDopo la finale di Coppa Italia il rinnovo di Alberto Aquilani verso la fumata bianca
    Articolo successivoKhedira e Fazio nel mirino. Il difensore del Siviglia con l’ok alla cessione dal club
    CONDIVIDI