Hellas Verona-Fiorentina, l’ALFABETO VIOLA della gara del Bentegodi

    0



    Alfabeto ViolaTorna in campo la Fiorentina di Montella dopo la settimana post Udinese che vedrà i viola oggi alle 15:00 affrontare l’Hellas Verona di Mandorlini. Questo l’ALFABETO VIOLA della gara del Bentegodi:

    A come ANDOW
    Anderson giocherà titolare, oggi contro il Verona. Per il centrocampista arrivato in inverno dallo United sarà un’occasione importante, così come lo saranno le prossime gare di questa stagione per convincere la società viola a riscattarne il cartellino a fine stagione. Si parla di una cifra pre-fissata, comunque flessibile, sui 6 milioni di euro. Cifra che ancora non ha dimostrato di valere

     

    B di BORJA GOL All’andata, nel 4-3 del Franchi, fu doppietta per lo spagnolo della Fiorentina Borja Valero, che dopo lo stop precauzionale che ha subito contro l’Udinese sette giorni fa, oggi sarà della partita. E chissà che i colori dell’Hellas contro non gli portino bene come all’andata.

     

    C di C’E’ ANCHE DONADEL Non solo Toni e Romulo, ci sarà anche Donadel nella lista degli ex. Per lui in viola 219 partite e 6 gol.

     

    D di DUE DI FILA Vittoria contro il Genoa e contro il Chievo in rapida successione. Sembrava ormai finita la stagione per l’Hellas, dopo le scoppole con Samp Inter e Cagliari, ed invece i ragazzi di Mandorlini hanno rialzato la testa.

     

    E di E INTANTO LA COPPA ITALIA SI AVVICINA Mancano 20 giorni esatti. Gomez e Rossi ci provano. Averli all’Olimpico sarebbe la fortuna più grande per poter provare ad alzare la prima coppa dell’era Della Valle. I tempi sono stretti, stringono sempre più, già dalla prossima settimana ne capiremo di più.

     

    F come FANTASMI…dell’ultimo Verona-Fiorentina in Serie A. Risale al 2001-02. La squadra viola si avviava verso la retrocessione in B ed il fallimento, ed a Verona ottenne di fatto la sua ultima vittoria in campionato prima di scendere di categoria. Vittoria 1-2 targata Morfeo e Adriano, con gol veronese di Mutu. Da lì viola falliti e Verona verso la scomparsa fino alla Serie C. Adesso entrambe sono rinate, ma quei fantasmi….

     

    G di GEMELLAGGIO Da oltre trent’anni le due tifoserie di Fiorentina ed Hellas Verona sono gemellate, unite più che amiche. Ed anche oggi come fu all’andata sarà grande festa sugli spalti per quello che a livello nazionale è uno tra i più forti gemellaggi tra tifoserie.

     

    I come IN SERIE B L’ultima gara tra le due squadre a Verona. Fu 0-1, gol di Graffiedi. Era il 2003-04

    L come LUCA TONI  28 partite ed 8 reti l’anno scorso, al ritorno, che in tutto insieme agli altri due anni da giocatore viola fanno 99 partite e 57 gol. Spesso si è sentito qualcuno dire: ma perché Toni non è rimasto? Perché la Fiorentina lo ha lasciato andare via? “Lui voleva spazio, e alla Fiorentina non ce ne sarebbe stato per lui quest’anno”, ha risposto Montella. E Luca gol oggi andrà a caccia di rivincite.

     

    M come MATOS PER MATRI Il brasiliano si candida anche oggi a prendere il posto di Matri. A questo punto meglio valorizzare un giovane di proprietà che continuare a puntare su un giocatore che con grande probabilità non verrà riscattato a fine anno.

     

    N di NON PAREGGIA MAI L’Hellas è la squadra che dopo la Juve ha pareggiato di meno in questo campionato. 14 vittorie, 4 pareggi, e 14 sconfitte il bottino degli scaligeri.

     

    O come OBIETTIVO MILLESIMA VITTORIA Quest’oggi la Fiorentina a Verona va alla ricerca della sua 1000a vittoria della sua storia nella serie A a girone unico

     

    P come PIU’ CINQUE MENO NOVE Al momento il quadro è questo. Più cinque sull’Inter per il quarto posto, meno 9 dal Napoli per il terzo. In caso di vittoria oggi dei viola e ko del Napoli con la Lazio, si riaprirebbero i giochi Champions, ma in caso di ko oggi con vittoria dell’Inter sarebbe riaperta anche la corsa al quarto posto.

     

    Q come QUATTRO TRE UNO DUE E’ ormai l’assetto tattico preferito di Montella. In vista della finale di Coppa Italia non ci sarà Cuadrado, e allora, con i possibili rientri di Gomez e Rossi potrebbe proprio essere questo il diktat tattico ‘fisso’ di Montella dopo l’era del 4-3-3 e del 3-5-2

     

    R di RIMPIANGENDO ROMULO L’anno scorso non riusciva ad alzare la palla quando crossava, e adesso è nel mirino delle big. Il suo futuro ancora non è scritto ed a fine stagione potrebbe anche tornare a Firenze. Per lui anche la convocazione di Prandelli in Nazionale per i test fisici.. E chi lo avrebbe mai detto.

     

    S di SORPRENDENTE HELLAS 46 punti al ritorno in A, miracolo Hellas, vera sorpresa di questo campionato. Dopo aver sofferto tra Lega Pro e B, è esplosa l’Hellas mania quest’anno, con anche il sogno Europa lì, vicino, difficile, ma non impossibile per questo Verona.

     

    T come TRADIZIONALMENTE BENE 24 i precedenti tra le due squadre nella massima serie a Verona. Il bilancio dice 9 vittorie per la Fiorentina, 10 pareggi e 5 ko. Bilancio dunque tutto sommato positivo per una trasferta che però, quest’anno, si preannuncia insidiosa, e non poco.

     

    U di UNA COPPIA, UNA GARANZIA Tornano insieme Stefan Savic e Gonzalo Rodriguez oggi al Bentegodi. Nelle ultime due gare di campionato non avevano potuto giocare assieme per la squalifica a Genova di Gonzalo e con l’Udinese domenica scorsa del montenegrino. 

     

    V come VISTA BRASILE Manuel Pasqual, Alberto Aquilani, Giuseppe Rossi. Sono loro tre i pre-convocati di Prandelli per i prossimi test fisici a Coverciano. Pepito non dovrebbe avere problemi a partire per il Mondiale, gli altri due ci sperano.

     

    Z di ZERO GOL SUBITI NELLE ULTIME DUE Per i viola nelle ultime due trasferte, tra quella di Napoli contro gli azzurri e quella di Genova contro la Sampdoria. Per l’Hellas nelle ultime due gare totali, tra quella contro il Genoa vinta 3-0 ed il derby contro il Chievo vinto 1-0