I Primavera tra Moena e prestiti. Sottil, Gori e Cerofolini in prima squadra

3



E’ tempo delle scelte, dopo la finale Scudetto persa ai supplementari. Tanti pronti al grande salto: chi rimarrà con Pioli?

Il mercato dei giovani dipende inevitabilmente da quello dei grandi e dalla capacità di saper dosare necessità con opportunità. La Fiorentina dovrà essere in grado di capire chi può restare per essere utile a Pioli, e chi invece può essere mandato a giocare per crescere. Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio. Un prestito in categorie inferiori per poi tornare con più forza ed esperienza. Con un occhio alle decisioni della Uefa, perché in caso di Europa League sarebbe necessario tenere più giovani in rosa.

GIOIELLI. Uno dei fiori all’occhiello è certamente Riccardo Sottil, un altro figlio d’arte che Firenze è pronta a coccolare. Moena per lui è alle porte e probabilmente anche l’ultimo salto di qualità grazie a Pioli. Il goleador viola Gabriele Gori avrebbe un forte interesse da parte del Benevento anche se una richiesta ufficiale alla Fiorentina non è stata ancora fatta. Magari accadrà proprio nelle prossime ore anche perché per la formazione appena retrocessa dalla serie A alla B sarebbe il profilo ideale.

PRESTITI. Castrovilli, invece, potrebbe tornare a vestire la maglia della Cremonese, con la quale la Fiorentina potrebbe rinnovare il prestito, accompagnato da Petko Hristov.

TRA I PALI. Interessante sarà poi capire il futuro di Michele Cerofolini, concentrato sull’Europeo Under 19 che si giocherà in Finlandia dal 16 al 29 luglio. La prossima stagione con la maglia viola sarebbe più che disposto a ricoprire il ruolo di secondo ma è necessario capire chi sarà il titolare.

3
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
tomcat
Ospite
tomcat

Spero che questi 3 giovani vengano aggregati davvero alla prima squadra, con Diakate, e fatti giocare ogni tanto, nelle amichevoli almeno.

rezabi
Ospite
rezabi

Della Primavera l’unico che puo’ ambire a un futuro da calciatore di medio/alto livello e’ Cerofolini.

Tiziano 51
Ospite
Tiziano 51

Non sono un “professionista ” del calcio ma mi permetto di dire che, per vedere in campo Falcinelli o Maxi Olivera o Gaspar o Cristoforo, tanto vale schierare i nostri migliori giovani.
Sicuramente, prima di darli via a titolo definitivo, un prestito altrove è necessario per testarne il vero valore.

Articolo precedenteBalkan: “Badelj resterà in Italia per motivi familiari. Giocherà a Milano”
Articolo successivoDalla Francia: il Nantes ha un nuovo allenatore, piace Eysseric
CONDIVIDI