I sette giorni di Montella: Commisso controcorrente, ma vuole risposte

13



Ieri il presidente della Fiorentina ha parlato con dirigenti e squadra al centro sportivo: ha confermato l’allenatore perché ha visto i progressi. Ma servono risultati.

Che fosse diverso dagli altri presidenti, s’era capito subito. Entusiasmo, chiarezza, voglia di stare in mezzo alla gente, coraggio nel prender posizione anche (se necessario) contro tutti. Rocco Commisso s’è abbattuto come un ciclone sul calcio italiano e chissà, pian piano, riuscirà a cambiarne vizi e (cattive) abitudini. Quella, tanto per citarne una, di cambiare allenatori come fossero pile di un telecomando. Così scrive il Corriere Fiorentino.

NIENTE ESONERO. Alzi la mano chi, sabato sera, subito dopo la sconfitta con il Lecce non ha pensato che fosse giunta l’ora di esonerare Vincenzo Montella. Le premesse, c’erano tutte: la terza sconfitta consecutiva, i fischi dei tifosi, una classifica che inizia a farsi preoccupante. Dalla zona Europa alla parte destra della classifica, che tanto fastidio suscita (anche) a Rocco, e con soli sei punti di vantaggio sulla zona retrocessione. In un mese da incubo (1 punto in tutto novembre) la Fiorentina è precipitata. Eppure, Commisso non ha agito come avrebbe fatto la stragrande maggioranza dei suoi colleghi italiani. E così, nella patria dell’esonero facile (a Brescia, per esempio, sta per tornare Corini, al posto di Grosso), ha scelto di andare avanti con Montella, e ci i ha messo, come sempre la faccia.

REAZIONE. Ieri mattina, prima di pranzare nel Chianti con la famiglia, Rocco è stato al centro sportivo: ha parlato con la squadra e con l’allenatore. Il presidente ha analizzato la prestazione, senza fermarsi al risultato, si è confrontato con Pradè e Barone, e ha deciso di andare avanti perché col Lecce, rispetto a Cagliari e Verona, ha visto una squadra. Che, almeno dal punto di vista caratteriale (ed era quello che lui pretendeva) ha dato le risposte chieste nel corso della settimana. Certo, questo non significa che Commisso (e con lui i dirigenti) non siano consapevoli di quanto il momento sia delicato.

SETTIMANA DECISIVA. E la settimana che inizia oggi sarà, comunque, decisiva. Anche per l’allenatore. Il Cittadella prima (domani alle 21, in Coppa Italia) e il Torino domenica. Due partite che, molto probabilmente, decideranno il futuro di Montella. Perché vanno bene i progressi nella prestazione, ma non bastano. Servono anche i risultati.

13
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
David 20/10/201,
Ospite
David 20/10/201,

Solita musica a Firenze, si volle la testa di Mihajlovic x abbracciare il fallimento Delio Rossi con un 5a0 preso dai gobbi salvo poi accorgersi, sull’orlo della serie B, che era la squadra che faceva schifo. Non è Montella il problema, è l’organico mediocre e mal assortito senza rincalzi da serie a. Le 3 sconfitte subite senza la formazione titolare con assenze pesantissime come Ribery etc. Con i titolari in campo a parte la partita contro la Lazio squadra che sta per l’appunto dimostrando un valore eccelso e la sbandata col Genoa, la Fiorentina è stata messa in campo con… Leggi altro »

Ale Alto Mugello
Ospite
Ale Alto Mugello

Mr. Commisso ha visto dei progressi? Io no! #MontellaOuT
Sfv bye Ale

Raf
Ospite
Raf

Lo sbaglio è stato fatto all’inizio, adesso è perseverare!

MARCO, MILANO
Ospite
MARCO, MILANO

Non sara’ tutta colpa di montella, ma qcs di meglio credo proprio si possa fare anche con questa rosa… il centrocampo e’ male assortito? ma e’ dall’inizio che vediamo pulgar e badelj non girare bene insieme (gia’ che non sono fenomeni), perché non lasciare in panca il croato ultimamente inguardabile per qualche partita e provare l’altro centrale magari con benassi interno, anche lui non eccelso, ma nemmeno cosi’ indegno da non essere proposto per 2/3 partite consecutive? (per non parlare dell’esiliato Dabo…). In attacco non si segna manco con le mani? ma perché non giocare a tre (dall’inizio intendo) con… Leggi altro »

Liberatore Di Cesare
Ospite
Liberatore Di Cesare

Con il Cittadella possibilta di vittoria ma con il Toro la vedo brutta e non diversamente in casa con Roma e Inter Se riusciamo a fare 3 punti sara una fortuna
Dispiace ma la ” LaViola” situazione e’ poco piacevole Speriamo in bene!!!

Kermit71
Tifoso
kermit71

guarda che col cittadella non facciamo punti quindi fai 0 come punti fatti dopo le prossime 3 di campionato

marzio
Ospite
marzio

Mah……. Con Pioli s’era a metà classifica arrivato Montella le abbiamo perse quasi tutte sfiorando la B………. e questa è la peggior partenza da 16 anni…………… Secondo me qualcosa vorrà dire……… Ripeto. Mah!!!!!!!

Fafesta
Ospite
Fafesta

Si vuol dire che il tanto vituperato Pioli aveva la squadra (scarsissima) dalla sua e stava facendo miracoli anziché frittate con le uova che aveva. Ma tanto é più facile ricoprire di guano tutti quelli che passano di qua piuttosto che aprire gli occhi e rendersi conto della nostra dimensione. Speriamo che il buon rocco riesca a risollevare la situazione. Via alle infamate da parte di allenatori e ds che frequentano questo sito

Attanasio
Ospite
Attanasio

Ma risposte da chi?Hanno fondato una squadra su un pischello che non vokeva rinanere e su un giocatore di 36 snni che guadagna oltre 4 milioni annui,hai preso un faro di centrocampo che come si alzano i ritmi non vede palla….chi le deve dare le risposte?!

Morenmao
Ospite
Morenmao

Ora è evidente squadra costruita con leggerezza. Badelj soldi buttati via,ex giocatore anche il Corvo lo aveva capito. Boateng serve solo per le amichevoli.Errore grosso puntare su Montella, allenatore troppo prevedibile, senza gioco uno dei peggiori in circolazione!!!!!!!Siamo messi male male!!!!!!!

marzio
Ospite
marzio

Corvino gli aveva detto…per quel che vali … Se ti dimezzi lo stipendio posso anche pensare di tenerti, altrimenti quella è la porta….. E Prade invece l’ha ripreso…… Più vecchio di un anno…………. Per qualcuno Corvino ne ha azzeccate il 10 %………….. Qui c’aveva visto lungo……………

Fra-Scandicci
Member
fra-scandicci

Abbiamo fatto 1 punto con le tre neopromosse. Le prossime saranno zero punti se non esoneriamo Montella e diamo una scossa a questa squadra di morti che ricalca il suo allenatore

claudio
Ospite
claudio"Baggio"

ma scusate le notizie che scrivete sono vere o ve le inventate. Perché se rocco ha visto dei progressi è da internare. E comunque,come ho scritto subito, non ha cacciato montella appena comprata la fiorentina ,oltre che per i consigli del compagno di merende pradè, per non spendere due o tre milioni di euro subito. Ha visto progressi!!! Assurdo

Articolo precedenteVlahovic, nuova chance per il ‘re di Coppa’ dopo gli errori con il Lecce
Articolo successivoRepubblica: ‘I giorni del lunghissimo addio dell’ultimo allenatore dei Della Valle’
CONDIVIDI