Iako verso Malaga, Rebic verso Lanciano. Arriva un’altra punta?

    0



    Daniele Pradè, ds FiorentinaSul fronte delle cessioni, dopo aver perfezionato il passaggio di Vecino al Cagliari, ieri la Fiorentina ha salutato anche Olivera che fra le tre opzioni a disposizione ha scelto la proposta del Brescia. Il contratto che gli ha offerto il club lombardo ha superato che gli era stato messo sul piatto da Livorno e Pescara.
    Ieri, intanto la Fiorentina ha lavorato anche attorno ad altre due possibili cessioni. La Sampdoria ha chiesto a Pradè il prestito secco di Wolski. L’occasione può essere ghiotta, visto che per il centrocampista era arrivata la sola proposta del Legia Varsavia. Quindi Rebic. Il Lanciano aspetta il sì della società viola (dopo aver incassato quello dell’attaccante) per il prestito del giocatore. Iakovenko è vicinissimo al Malaga, ed è probabile che, in caso di cessione di Rebic, possa sbarcare in viola un’altra punta. La Fiorentina, all’inizio del mercato, aveva preso in considerazione la possibilità di far rientare in viola Babacar, oggi in prestito al Modena, ma poi si è preferito rimandare il discorso relativo alla punta di colore alla prossima estate.
    Stesso discorso per il difensore Camporese (girato al Cesena). Montella avrebbe ripreso volentieri in rosa il giovane viola, ma la società ha preferito lasciare Camporese ancora in prestito, nel campionato di serie B, per poi decidere il suo ritorno a Firenze a giugno, con la prospettiva di giocarsi maggiori chance anche per un maglia da titolare.