Il baby Milenkovic prepara l’esame più difficile. Sfida a Mertens-Insigne

1



FIORENTINA-SIGNA 26-0-2018. STEFANO PIOLI PARLA A NIKOLA MILENKOVIC. SILPRESS/GALASSI SILVANO

L’esame più difficile. Lo studente Nikola Milenkovic domani si ritroverà di fronte a una delle coppie più pericolose della serie A. Così scrive La Nazione. Mertens e Insigne, i due tenori del tridente dei ‘nanerottoli’ del Napoli. Lui, dall’alto del suo metro e novantacinque, sarà come un gigante nel mezzo agli essere umani. Il problema è che quei due esseri umani, se presi nella giornata giusta, possono trasformarsi in due extraterrestri. E la Fiorentina lo sa bene, perché proprio Mertens e Insigne quando hanno visto il viola, spesso si sono scatenati.

L’infortunio di Vitor Hugo ha tolto tutti i dubbi dalla testa di Pioli. Accanto al rientrante Pezzella, ci sarà Nikola. Una prova di maturità per il 20enne di Belgrado, rimandato nell’ultima prestazione contro il Sassuolo, ma quasi sempre promosso nelle uscite precedenti, quando ha spesso giocato sulla fascia destra. Contro il Napoli sarà nel ruolo di difensore centrale, accanto a Pezzella. La squadra di Sarri, specie nelle ultime sette giornate, ha visto abbassarsi sensibilmente la sua capacità realizzativa. Ritmo più lento e meno gol. E non è un caso che in queste sette giornate, Mertens non abbia siglato nemmeno un gol.

Vietato distrarsi però, perché Mertens può tornare Mertens da un momento all’altro: la scorsa stagione segnò alla Fiorentina sia all’andata che al ritorno. Insigne ha nella Fiorentina una delle sue vittime preferite. Anche lui come Mertens lo scorso anno ha timbrato sia all’andata che al ritorno.