Il blog di Ludwigzaller: Controrivoluzione

583



Questa settimana Ludwigzaller ricorda un uomo, un allenatore, come Gigi Radice

Verso la fine dell’estate del 1973, il governo socialista cileno agonizzava. L’inflazione era altissima, i camionisti avevano indetto uno sciopero fatale per un paese con la conformazione geografica del Cile. L’11 settembre l’esercito sferrò l’attacco contro la capitale e Salvator Allende, che una famosa foto mostra con un elmetto in testa, perì nel bombardamento.

Gigi Radice prende in mano la Fiorentina in quel contesto storico, mentre nelle scuole si discuteva del golpe in Cile, cui Nanni Moretti ha giustamente voluto dedicare il suo ultimo film. Era una società in rapido cambiamento, anche dal punto di vista calcistico. Il prudente gioco all’italiana incominciava ad apparire muffito e antidiluviano, rispetto a quello olandese, dell’Ajax e della nazionale orange: audace, d’attacco, senza ruoli fissi in campo, collettivo. Il nuovo si contrapponeva al vecchio in forme drammatiche: Pinochet e Allende, il difensivismo italianistico e il gioco totale olandese erano concepiti come coppie di opposti. Senza mezzi termini, e senza quelle sfumature che avremmo apprezzato in seguito.

Con un’operazione molto simile a quella poi tentata da Montella, Radice provò a esportare in Italia il calcio olandese. L’esperimento partì da Firenze e fu preceduto da una campagna acquisti coraggiosa, nel corso della quale furono ceduti vecchi campioni come Sormani, Scala e Clerici, e arrivarono i giovanissimi Speggiorin, Desolati, Caso, Guerini, che si aggiunsero ad Antognoni. C’erano insomma tutti gli ingredienti che rendono gli appassionati viola orgogliosi della loro squadra: un gruppo di giocatori giovani e di talento, riuniti attorno ad un nuovo progetto di gioco.

I risultati diedero ragione a Gigi Radice, il quale era d’altronde il più intelligente tecnico della nuova generazione. Andò benissimo nel girone di andata, con vittorie contro Inter (1-0), Juventus (2-0), Milan (3-2) e Cagliari (4-1), meno bene nel ritorno. Ma nell’insieme si trattò di un ottimo campionato, terminato al sesto posto, che aveva dato indicazioni importanti e aperto una strada. Nella vita, tuttavia, agiscono spesso forze conservatrici, preistoriche, maligne, che si mettono in movimento sordamente quando c’è un cambiamento positivo in atto.

Si disse che se Radice l’aveva portata al sesto posto, sicuramente la squadra valeva come minimo il terzo posto. Che quel gioco era dispendioso e inutile. E alla fine maturò quella che ancora oggi giudico una decisione tra le più dissennate di tutta la storia della Fiorentina.

Nonostante che i successi dell’Olanda ai mondiali in Germania del 1974 avessero fatto capire in che direzione andava la storia, Radice fu mandato via, e al suo posto non arrivò un allenatore capace di continuarne il lavoro, bensì l’anti-Radice, l’allenatore conosciuto per aver introdotto in Italia quel gioco all’italiana che Radice aveva combattuto.

Con lo stesso gruppo di Radice, Rocco vinse la Coppa Italia, un risultato importante, ma in campionato fece peggio, arrivando ottavo. Negli anni successivi la squadra non andò oltre un rendimento onesto ma mediocre, nonostante un terzo posto di Mazzone. Per poi rischiare, nel 1977-78, la retrocessione. L’anno prima, col Torino, Radice aveva vinto lo scudetto. Chi ha visto ripetersi la storia al tempo di Montella sa di cosa si parla.

di Ludwigzaller

Nell’immagine: Pierre-Narcisse Guérin,  Il generale Henri du Vergier de la Rochejaquelin guida la Controrivoluzione nella Vandea.

583
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Paolotto
Tifoso
Paolotto

Insomma, Fabrizio, abbiamo lasciato un discorso a mezzo su Simeone. Il ragazzo mi lascia perplesso, ha fatto due buone annate, sebbene entrambe molto discontinue, prima al Genoa e poi qui con noi l’anno scorso. Quest’anno per confermarsi discontinuo, dopo questo quasi intero girone di andata con quattro gol, dovrebbe segnare otto-nove reti per arrivare a dodici-tredici. Può darsi che ce la faccia, glielo auguro. Resterebbe comunque un bottino così così per uno che è costato diciotto milioni a ventidue anni. Del resto lui, a differenza di Chiesa, è qui per fare i gol. Non vorrei anticipare giudizi, ma come è… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

PAOLOTTO, bisognerà anche vedere come realizzasse le 8/9 reti che tu auspichi realizzi.
Se segnare una rete a partita sarebbe (in positivo) una cosa, se segnasse tre tripletta sarebbe (in negativo) un’altra cosa.
Il vero grande attaccante è colui che segna spesso (magari poco ma spesso) e non già chi segna doppiette e triplette una tantum e che poi sta 8 giornate senza segnare.
Consentimi poi di dissentire sulle sue due buone annate fatte a Genova e da noi lo scorso campionato. La sua media realizzativa è stata, alla fin fine, quella di “segnamai Pazzini” o giù di lì.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Hai ragione Pecos e in fondo non diciamo cose molto diverse. Delle quattro reti di quest’anno, due le ha fatte alla 15^ e alla 16^ giornata. Prima, due reti in quattordici partite. Discontinuo, appunto, come lo era stato l’anno scorso e quello precedente a Genova. Un bottino complessivo di gol alla fine non malvagio, ma così-così. E col peso della discontinuità, che per la squadra è incidenza reale sui risultati di una stagione. Per me Simeone poteva essere una scommessa da correre, ma non a diciotto milioni. Così il rischio ce lo siamo preso tutto noi. Preziosi ha realizzato il… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Infatti PAOLOTTO quei pochi spiccioli che i prescritti di calciopoli investono nella Viola (anche se da molti anni la differenza tra dare ed avere risulta presenta per loro sempre un segno positivo) dovrebbero essere gestiti da persone competenti. Ma i suddetti prescritti tre anni fa pensarono bene di liquidare Prede’ e di riprendersi il mago pugliese. Quindi doppiamente colpevoli. Il cancro, come vedi, alla fine è sempre quello. Senza se e senza ma. Ma a chi non gliene frega una beata mazza della Viola, tutto viene fatto con deliberata consapevolezza. Con grande gioia dei 20 mila allocchi che ogni anno… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Un commosso, doveroso ricordo per il grande, sereno tifoso Rigoletto Fantappiè. Buon Lapalisse, certo che non lo è, ma che puoi farci? Magari, provare a spostarti da Tucson a Dodge City.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Uno dei pionieri del Centro di Coordinamento Viola Club, del quale in seguito fu anche presidente.
Novantasette anni, un inchino.

Thor
Ospite
Thor

Ricordo che mio padre nominava spesso Fantappiè, credo fossero amici.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Al povero Corvino vengono messi tre baiocchi in mano con l’ordine di riportarne cinque. E questo basterebbe a farne lo Spiro. Ma no, gli si chiede di più! Gli si chiede di parlare! E allora siamo alla sevizie. Il Demostene dei tempi novissimi ci dice comunque che: 1) l’ambizione unica ma fulgida è di avere la squadra più giovane d’Europa (il che si può fare anche a Gubbio, in verità); 2) tiene gli occhi aperti sulle occasioni (a frugare nei cassonetti a volte si trovano anche incunaboli, per carità, è pur successo).

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Mercato di gennaio. No, grazie. Ce ne sarebbe tanto bisogno, e ci sarebbe anche la prospettiva giusta per provarci (l’Europa a tre punti). Ma è meglio di no, abbiamo già avuto. Il direttore generale minaccia di non farsi trovare impreparato. Terrore. Saint Just prenderebbe, almeno numericamente, il posto di Milenkovic, come ipotizza Scardanelli, o della riserva Laurini, come azzarda Uno. Vorrei che Uno ci avesse visto giusto, come normalmente gli capita. Peraltro, come riserva di un Milenkovic che restasse, per una società in autofinanziamento ci sarebbero sempre Diks e Ceccherini anche se partisse Laurini, senza andare a prenderne uno nuovo.… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Cosa ha detto e cosa voleva dire. “Abbiamo un’ idea precisa, ripartire con una delle squadre più giovani di Europa dopo aver avuto una squadra troppo vecchia, tra le più vecchie d’Italia” (I giovani si vendono meglio dei vecchi. Volete che vi prenda per il sellino con gli obiettivi sportivi?). “Stiamo con le antenne accese per cogliere ogni occasione di mercato. Sapete bene che il mercato invernale, a differenza di quello estivo, offre poche chance” (D’ estate mi tocca friggere con l’ acqua, a gennaio neanche con quella. Se insistete, vi beccate un po’ di paccottiglia).  “Attacco? E’ stato costruito… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Claudio, non ciurlar nel manico: tu mi hai insultato a freddo, come sotto si legge, io mai. E mai ho offeso io per primo alcun utente del blog. Conservo traccia di tutto, in proposito. Occorre saper accettare la diversità di opinione senza aggredire verbalmente l’interlocutore. Anche perché, a non esser doddi come il parvo potens, si dovrebbe sapere che in tal modo lo si esime. Tecnicamente, pure col dopo lo si esimirebbe, in verità. Ma non me ne faccio nulla, con te, non preoccuparti. L’offesa gratuita e volgare qualifica chi la proferisce. E poi mi si voleva a tavola… Da… Leggi altro »

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Allora non sai neppure leggere.
Al limite della follia non è offesa.
E non puoi stare in un consesso civile perchè non c’è conversazione in cui tu non voglia prevaricare l’altro.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Purtroppo a offesa aggiungi offesa e il peggio è che non te ne rendi nemmeno conto… Mi ero fatto dunque un’idea migliore e pertanto profondamente errata di te. Infine, se saprai dare spiegazione (per altre, vedremo), in italiano, di cosa significhi “prevaricare” in una conversazione senza che voglia dire, a mio carico (evidentemente secondo la tua idea), trovar ragioni migliori dell’interlocutore, non dico che te ne sarò grato (di nulla saprei essertene ormai) ma almeno che non avrai fatto torto ulteriore alla tua immagine.

Lapalisse2
Tifoso
Lapalisse2

Scardanelli francamente hai rotto. La mia non è un’offesa, è una constatazione oggettiva.

Nessuno
Member
Nessuno

La Viola, o per meglio dire il pacco di tecnici che lavorano al suo soldo, non si smentisce mai, se è vero quel che si dice: alla ricerca di un difensore per gennaio.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Potrebbe andarsene Laurini

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ripropongo qui la considerazione anti-vandeana di ieri, non raccolta o piuttosto non intesa da Ludwig: l’arrivo di St. Juste mi sembra preludere assolutamente alla plusvalenza milenkoviciana, nella stessa sessione di mercato. Altro ossigeno al comparto finanziario. Certo, se poi il semigiacobino non si rivelasse all’altezza del partente (portato da Pradè) sarà tutta e solo colpa di Spiro.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Si scusa non avevo colto tutte le implicazioni della ipotesi vandeana.

Corto
Ospite
Corto

Può essere tutto, anche se io spero si torni a spendere quello che si incassa, ma Milenkovic l’ha portato il Corvo, non Pradè

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Corvino non ha portato nessuno bravo, li ha portati tutti Pradè. Ti sbagli.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Scardanelli una volta eri divertente e leggibile.
Poi il tuo ego ti ha condotto su strade al limite della follia. È successo ad altri di avere questa assoluta sensazione di onnipotenza. Poi la cera si è sciolta.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

E’ sempre divertente e leggibile Claudio, solo più provocatorio rispetto agli inizi. Sta all’ intelligenza di ognuno prendere la provocazione per il verso giusto e controbattere a modo quando è il caso. Pigliamolo così, fino a quando non prenderà il volo per altri lidi.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ultimi 100 ( cento ) interventi al microscopio.Belva “entra” 4 volte,Uno 6 volte,io 8 volte,Pizzu o comunque si chiami 9 volte e Paolotto 10.Il totale di 37 post è di immediata visualiizzazione.All’interno dei suddetti 100 interventi a Scanardelli se ne riconducono 36,cioè quanto tutti noi messi assieme e noi partecipiamo,ci sono persone molto più parche nel dire la loro ..Io non so dirti se sia una storia seria come la metti tu,Claudio,onnipotenza e cose simili, ma il 36% configura il blog di Scanardellizagger,non di Ludwig.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Gatto, proponi alla Redazione le quote-latte UE, non so che dirti: complimenti comunque per il tempo libero per condurre calcoli di tale acribia. Uno, ma più che digerire signorilmente auguri di morte a me, di danno al figlio, insulti di ogni specie (adesso leggo, da un insospettabile, anche quello di “follia” e non si capisce perché, forse perché si è alzato male la mattina), che debbo fare? I Vangeli dicono di porgere l’altra guancia ma, spiritosamente, una volta una fiera figlia di ufficiale dell’Armata Rossa mi disse: “Ma la terza guancia io mica ce l’ho!”.

Claudio_dai_Falciani
Tifoso
Claudio_dai_Falciani

Proprio in quanto tu lo ritenga insospettabile il mio intervento dovrebbe farti riflettere. Mai hai avuto da me auguri di mali nè tanto meno di morte. Ma il tuo ostinato perculare con desiderio di annientamento ogni tuo avverso interlocutore mi sembra eccessivo.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Se alla mia età non hai tempo libero. e non sei un imprenditore, vuol dire che non hai giocato bene le tue carte..Il tu è generico ovviamente.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ma io riporto solo quanto riferitomi dalla tua manicure, che sei un animo inquieto e vagabondo.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Spero solo che i vostri convegni avvengano alla luce del sole, Uno. Il contrario mi renderebbe anche più inquieto.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Considerata la facilità con cui familiarizza coi pollici (verdi) suggerirei un nuovo cambio di nick, da Scardanelli a Sardella: il livello di comicità è simile

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Mi permetto di osservare che alcune questioni di carattere strettamente personale potrebbero essere meglio trattate dagli interessati se si scambiassero il rispettivo indirizzo mail, o se le sviluppassero sul blog al quale la discussione si riferisce, anche per non far perdere delle puntate decisive ai rispettivi utenti, compresi quelli ripetutamente citati.
Ma è solo un suggerimento, s’intende.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Hai voglia a ripeterglielo, quello continuerà a venir qui a chiederci soccorso contro quel cattivone di Zemanviola.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Degli autori di questi forbiti scambi e di raffinate battute, conosco di alcuni le loro generalità, spero che con buona pace di tutti non si voglia danneggiare il blog di LUD. Mi rimane oscuro un punto, come possano essere movimentati tutti questi pollici, ma non è importante.
Ah ! Non trovo corretto sfoggiare nick a raffica, ma è solo un’ opinione personale, ognuno della sua libertà è anche libero di farne quel che vuole. Spero di non avere urtato nessuno di quelli dellà e decquà.
Anche a voi buona notte.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

CIAO UNO !
Con teeeeeeeeee
partiròòòòòòòòòòòò
Così canta Boccelli ed io ti ringrazio per avermi ricambiato lo scherzo. SPERO SOLO NON TI SIA OFFESO, Hua…hua…hua…hua…hua…hua…hua…!!!!

Buena noche !!!!!!!! Tanto per rimanere nella terra dove vivono molti miei cugini e cugine di prima generazione con doppio passaporto.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ma figurati. Lo so che mi vuoi bene.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

C’è però da dire che gli argentini hanno il senso dell’ epica, come noi della commedia. E poi un’ innata predilezione per le cause perse, un’ arroganza fatta non di opportunismo verso i piccoli ma più spesso di impudenza verso grandi e potenti che riesce affascinante. Quando nel ’66 inglesi e crucchi combinano pastette, quando la Seleccion viene eliminata con un gol in fuorigioco, quando Rattin viene espulso per un’ occhiata truce (sic) all’ arbitro ladrone, io tifo por el Gran Capitan che nel diluvio d’ insulti si accuccia sprezzante sul tappeto reale..E poi, chi se non un nato a… Leggi altro »

Assolo
Ospite
Assolo

Pregevole Corto che, dall’altra parte, bacchetta amorevolmente un altro utrente che lo accusa di ” Colonnelite “. Giustamente lui sottolinea che un Nick lo si può anche cambiare, l’importante è ammetterlo serenamente. E la differenza c’è. uah uah uah uah.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

E allora è questo che non ti rende sereno. Senza scopo, perché se leggiamo uno che ce l’ha con Zeman e sa dire solo questo, e non a lui, sappiamo che sei “tu”, al di là degli Augenblicksgotter effimeri.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Non è che la questione rivesta un interesse mondiale.

Corto
Ospite
Corto

In realtà ho solo evidenziato una differenza visto che Blimp a lungo faceva finta di non essere Jingle. Al contrario Maximilien ammise di essere uno e centomila.
Non era un giudizio di valore, però. E su Zeman posso dirti che anche se spesso ci scazziamo, comunque lo reputo personaggio “autentico” e a ben vedere di cuore e di pancia , tanto è vero che con lui ho (quasi sempre) interagito

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Blimp, Jingle, Maximilien: occhillè questa gente? Qui non la leggo. Io m’interesso ai contenuti, parlami di cose e non di tuoi fantasmi ossidenti e m’interesserai.

Assolo
Ospite
Assolo

E che diamine, sono a -8 solo per aver toccato Zemanviola ? Solo per aver pronunciato invano Zemaniola? Ah ma forse ho esagerato abbinandolo a quello che oggi è Scardanelli e ieri era tanti altri. Fortuna che nessuno se n’è accorto uah uah uah uah.

Deyna
Tifoso
Deyna

No sul serio, Chaban-Delmas non lo ricordavo, né qui né di là, come nick. Se poi è uno dei 2/3 appellativi che rivolgi a ciascuno, moltiplicando di fatto gli utenti in una memoria che inizia ad avere qualche falla come la mia, anche a causa di una minore frequentazione dei blog…Sì, sulle “razze” parafrasavo un po’ ironicamente il buon Gian Dandy, a cui facevo notare in passato come il clima, l’ambientazione diversa della narrazione, le interminabili partitacce nella polvere e una buona spruzzata di sangre indio in quel miscuglio ispanico riuscissero a redimere la genetica italica [ahah].

Corto
Ospite
Corto

Sarei io Chaban Dell’associazione

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Chaban è Corto. Non so chi sia Gian Dandy ma da come ne descrivi il pensiero direi che egli voli sì, ma all’altezza di Gerione.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Sempre aderendo. à mon corps défendant (per dirla con la mia manicure di Digione, eppur così poco difensiva del suo), all’infelice richiesta di Belvaromana, dimentico delle legittime attese di chi ha in “Non tutti sanno che” una fonte soddisfacente di apprendimento, devo osservare, Deyna, che la tua identificazione di ethnos e di nazione è davvero deludente, per persona che, a differenza, che so?, di un parvo potens, vanti regolare, e cioè “pulito” titolo di studio e quoziente intelligenza superiore a 80. Per inesatta che fosse l’etimologia proposta da Spitzer per “razza”, è interessante che essa rimandasse (in ciò, com’ebbe a… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ma sai Corto, credo che gli iscritti del Settebello siano più facilmente identificabili di tanti nick sul web che sputano fuoco e fiamme. Per il resto sono anch’io per chiuderla lì. Però chi vive fuori, e porta con sè la propria esperienza individuale di tifoso, forse non percepisce a fondo il legame locale con la squadra. Firenze è una signora di provincia dal sopracciglio alzato e con gli abiti buoni di un tempo, ma che non ha ormai molto di più della Fiorentina. Qui tifare è anche affermare la propria identità, la propria anima collettiva. E i fiorentini sono dei… Leggi altro »

Corto
Ospite
Corto

Discorso razionale il tuo. Vero, Io vivo fuori Firenze e posso non capire, anzi non capisco (come.confermano tutti i pollici versi) molte sottigliezze e non sono abituato a conversare con i tifosi viola visto che per anni ne ho visti assai pochi.
Spero solo che tutto ciò si plachi e non porti detrimento alla Fiorentina, che è l’unica cosa che mi interessa.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

La tua speranza è la mia.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Deyns, che tu non abbia visto citato Chaban-Delmas nella rubrica di Ludwig è, a scelta: 1) falso; 2) impossibile; 3) dovuto a tua negligente ricerca. Chaban-Delmas con qualsiasi Colonnello c’entra come il cavolo a merenda e il mio poco pregio degli argentini non rende migliori gli italiani per questo, quindi anche stavolta ti perdi in confronti alla “Signora Maestra, e allora perché lui non lo punisce?”. Ad ogni modo io ho un solo passaporto, quello della Repubblica Italiana e, a malincuore quanto si vuole (credimi), me lo devo tenere e gli portò fedeltà. Poteva andarmi peggio, mi consolo così: potevo… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Poi, circa il Cacaiola: nella rubrica di Ludwig si legge cosa io pensi di lui. A più riprese. Si evitino dunque trucchi dialettici alla parvo potens. Mi piace aggiungere che lo ritengo, da quando Chiesa ha messo piede in prima squadra, inferiore a quest’ultimo, il quale è semplicemente il miglior calciatore italiano. Se poi il confronto vuol essere (e non può, per via di ruolo) con Simeino, devo comunque ammettere che quella feccia gobba è, nel suo ruolo, superiore al Simeino medesimo, il quale però è, per impegno profuso, incomparabilmente superiore a sua volta all’altro. Purtroppo, per una decina di… Leggi altro »

Deyna
Tifoso
Deyna

Chi ha mai parlato di improbabili confronti tecnici tra tre giocatori tutti di ruolo diverso? Io chiedevo lumi sul diverso trattamento riservato a Simeone oggi, dopo un dito sulla bocca a zittire i tifosi che lo fischiavano in partita, e a Bernardeschi dopo Sassuolo, quando a gara finita si permise di dare dei pezzi di merda ai nostri tifosi. Sull’impegno tuttavia hai ragione, Simeone e Chiesa danno sempre tutto e di più in campo, Bernardeschi non lo faceva, se non a tratti e quando lo riteneva conveniente per mettersi in mostra.

Corto
Ospite
Corto

Durante la partita, fischiare un giocatore che viene a provocare sotto la curva è comprensibile e naturale, ha sbagliato Simeone pur riconoscendogli sempre un impegno che sarebbe stato possibile tenere conto prima di fischiarlo.
Ma il giorno dopo a chi giovano comunicati come quello del Sert ello. Si può dire che hanno agito con cervello da bambini, senza peraltro aver avuto coraggio da veri uomini, visto che scrivere un comunicato non è di per sé azione perigliosa?

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Il comunicato è della sera stessa. A caldo uno può, altri no, evidentemente. Quel club, come sa chi tifi viola e abbia passato almeno la giovinezza in Fiesole, è dei gloriosissimi. Certo, per solito non annovera nelle sue file Docili Scribi del Capitale.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Dei veri rivoluzionari,che meraviglia!

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

No Gatto, Corto ha alluso che siano dei tossici, non so su qual base. Ma tu, Gatto, leggi evidentemente saltando i righi.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Io leggo poco e niente,molto semplicemente mi diverto a prendere in giro i parolai del web,lo farei qualsiasi cosa diceste perché è intrinsecamente divertente,tutto qui.Non prendertela,è carattere,non è ad personam!

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ma guarda che tu sei della stessa compagnia e poi fra prendere in giro e saperlo fare c’è un fossato che bisogna saper saltare. Dare del tossico a chi non si conosce, invece, è cosa che esonda la questione delle parole ma vedo che non t’interessa, perché concerne l’oggetto della tua critica (guai fare concessioni!).

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Non ho capito niente,che peccato.Sarà stato certo molto interessante.Che c’entrano i tossici?Dai,magari capisco!

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Basta leggere, Gatto. Per capire è premessa indispensabile. Ma si può anche non leggere e parlare a vuoto, mica è un peccato.

Corto
Ospite
Corto

Per fare questo però anche tu diventi parolaio del web…

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Hai ragione,e’ tutto molto old Darwin !

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Sì, Chaban, glielo ho detto anch’io ma siccome lo punge fa lo gnorri.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ti confidero’ un segreto: mi pungono solo gli aghi.Il resto mi è gradevolmente indifferente.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Si dice sempre così, Gatto, e guai dire il contrario.

Corto
Ospite
Corto

No quello è un refuso indotto dal correttore. Puoi cercare tra i miei post passati e non credo di aver mai indugiato nello storpiare ti dei nomi altrui, a parte uno scherzoso ZDV..
Noi scribi del capitale e della capitale non abbiamo molta fantasia..

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Non mi convinci appieno, Chaban, e io non sono fesso ma siccome ti voglio bene farò finta di… Certo che uno scriba del capitale e che sia della capitale si trova in intima contraddizione perché nella capitale il capitale, che di buono avrebbe che si muove, fa invece muffa.

Corto
Ospite
Corto

Il capitale si serve in tanti modi e da tanti luoghi, però.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

E questo è pure vero ed è segno di quanto sia pericoloso, Chaban. Lo è persino nella capitale, tu pensa! Persino, cioè, dove si vince lo scudetto ad agosto e non c’è poi bisogno della Befana per ricevere il carbone.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Condivido, Corto. Una ragazzata da deplorare quella di Simeone, una reazione comprensibile quella, a caldo, della Fiesole. Un eccesso il comunicato del Settebello, perché la questione l’aveva già chiusa il giocatore con le sue scuse di domenica sera. Basta così.
Non conosco gli attuali esponenti di questo club, ma spero che siano degni della loro origine: il Settebello fu uno dei primi – forse il primo ? – a aderire all’iniziativa dei Viola Club del presidente Baglini, nel 1965.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

E chi può scordarlo, Paolotto?

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Fabrizio ti avevo scritto una risposta che non vedo pubblicata, con la quale inneggiavo alla celia come antidoto a TuttoMontella minuto per minuto o a Della Valle vattene. Come vedi Deyna ha subito abboccato all’amo, onorandoci con la sua presenza eh eh eh

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ci è cascato con gli stivali da gaucho…ahahah

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Sì, va beh, ho adescato vilmente. Però il giovane è animoso. Viene da terra guelfa ma ha spiriti ghibellini, per questo mi è sempre piaciuto. Rovinato da Basaglia che gli concesse cittadinanza onoraria di Rawson per sbollirlo.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

“TuttoMontella minuto per minuto” vince il premio del mese, Belva

Deyna
Tifoso
Deyna

Che poi, ScarCoronel, dai per scontato questo “hijos de puta”, ma da dove ti risulta? Io ho visto il dito alla bocca. Non ricordo, peraltro, tue analoghe invettive contro i carrarini e il Bernardeschi post-Sassuolo, quando dava dei pezzi di merda ai nostri tifosi…

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Io sono Scardanelli, senza colonnelli che erano invece di giunta in Argentina, e non do per scontato nulla. Tu, invece, dai per scontato che io dia per scontato. Infine, ho già detto a Chaban-Delmas, giorni fa, che dinanzi a lui mi trovo col grado di generale, tradito dalla truppa e pertanto molto infastidito dalle sue allocuzioni (ho occhi per leggere altrove).

Deyna
Tifoso
Deyna

Hai citato più volte questa cosa del “hijos de puta”, sempre parlando di Simeone con un allargamento all’Argentina [ci mancherebbe, tutti gli argentini sono uguali, come lo sono gli italiani: grazie forse a quell’iniezione di sangre indio traversianamente deprecabile, altrimenti non si capirebbe la differenziazione che ne fai, pur tenendo in conto gli spagnoli…vuoi vedere che sono loro i colpevoli?]. A che pro, allora, se non vi è certezza o scontatezza che Simeone l’abbia detto? Chaban-Delmas? Nei posti che frequento non ho mai visto alcun Chaban-Delmas, ne debbo dedurre che non ne esistano in quei luoghi, come qui non esistono… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Avverto in giro un gran prurito alle mani verso la curva, covo di disadattati. Sicuramente criminogeni quegli scaloni sbrecciati, i seggiolini scoloriti, le cicche in terra. Si erigessero piuttosto sul posto cattedre destinate a raffinati esercizi del sapere e sul nulla. O terrazze fiorite, gigli, ortensie, gladioli, giardini all’ inglese, ideale connubio con Fiesole contro la Fiesole. O ancora pedane destinate ad eleganti schermidori, che con la posa in guardia mascherano anche la più inopportuna flatulenza. Un trionfo di stile, ordine, equilibrio. Per poi ambire infine al silenzio assoluto, e al plastico, perfetto vuoto.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Bravo, Uno! Qui siamo ormai all’ebefrenia del servilismo. Anche gli insulti di un brocco bisogna sopportare, sta scritto nelle tavole eugubine. Robe da matti, da matti… Il mondo all’incovercio… Con dei difensori d’ufficio che se Belvaromana se li trovasse davanti tutti i giorni sarebbe per lui la bazza, già fa milioni così, potrebbe allora comprarci la Fiorentina.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

UNO scusa eh ! Ma con tutto il rispetto verso di te, soffri di meteorismo e flatulenza ?
Hai mica provato ad andare ad evacuare ? Senti che finezza t’ho usato ?

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Accompagnami te che conosci la strada, mio caro Pizzu.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Certo, Ludwig, che tra La Rochejacquelein e St. Juste il passo è grande… Milenkovic in partenza plusvalente?

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Io non sono un fanatico della Vandea, Scarda. Va ricordato che in Italia i Viva Maria si resero colpevoli a Siena di un pogrom antiebraico con diverse vittime. L’immagine debbo dire è bella, era inevitabile tagliarla, non si vedono quindi i contadini vandeani a seguito del giovane e ispirato generale.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Sabato occorre prenderci una rivincita dopo il vergognoso 5-1 della stagione scorsa. Potevamo prendercene una anche col Cagliari; ancora brucia quella sconfitta al Franchi che ci allontanò da una Europa possibile. Invece fu solo l’inizio di una serie di tristi pareggi. La squadra d’altronde è la stessa o quasi dell’anno scorso, cambia il capitano, Pezzella per Badelj, ma siamo lì. Il nuovo portiere per ora non è Yashin, ma quello abbiamo e ce lo dobbiamo tenere, sperando che cresca. La difesa, è a quattro e giocano sempre i soliti quattro, magari con le squadrette di destra (della classifica) si può… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Simeino non regge un contrasto: pensarlo medianaccio è come figurarsi Fazio buttafuori di discoteca.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Condivido questa analisi, Berardo, dal mio punto di vista il centrocampo è il reparto più debole e più difficile da migliorare. L’anno scorso si giocava se non erro con quattro centrocampisti: Veretout, Badelj, Benassi e Saponara. Era un centrocampo più consistente.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ormai grandina. Anche Riganò: “Stento a crederci. È impossibile offendere così chi ti ha sempre dato forza”. Ma c’è chi – né vorrò negargli l’attenuante dell’indisposizione che Belvaromana saprebbe sapientemente avanzare nelle sedi – plaude allo scialacquo di hijodeputa a dritta e a manca: si riconosce a giusto titolo nell’omaggio, evidentemente.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Eh, Bayle, i dati storici e di cronaca sono quelli, non si aggirano… Ma, per dirla con Keynes, se si potesse dar l’olio di ricino anche all’economia, forse sarebbero diversi… Tecnicamente, poi, chi nega che la loro media calcistica sia la più alta al mondo? Non di ciò era questione. Belvaromana ha replicato con grande proprietà e attinenza, invece, e con gran cognizione di causa.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ma tralasciando chi, comicamente fuor di quinterno, notoriamente solo campa di insulti agli altri utenti per infantile inettitudine al dialogo, veniamo alla mezza scoperta sulla mezza via di una mezza Damasco da parte di un pubblicatore fiorentino olim aduso al lustro delle pantofole. Gli Adelfi non tirerebbero più fuori un quattrino, dice. Ma magari! Ma magari! Il problema è che da qualche tempo il quattrino rientra. Coi danni tecnici conseguenti.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sappiamo ormai come viviamo e il ricordo del gennaio 2016, tenuto vivo dai fatti successivi, è ancora attuale. Nessuna aspettativa, quindi. Anzi, conoscendo i nostri pennuti, meglio che non succeda nulla.
Ma una società normale considererebbe che, tolte le prime e le ultime due o tre, il campionato è molto livellato al centro. Siamo appena a tre punti dal quinto posto, sebbene con tante squadre nel mezzo.
A quattro punti dalla Champion’s, se il Bologna stasera col Milan …
Una società normale prenderebbe la palla al balzo e farebbe quel minimo sforzo per assicurarsi il ritorno in Europa.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Sì, come sotto scrivevo dispiace soprattutto visto il livello generale. Dal gennaio 2016, con un’esposizione di 15 milioni, non più, a ogni tornata di mercato, saremmo stati quarti senza interruzione, con introiti conseguenti e largamente colmanti il passivo di mercato. Invece in quasi, ormai, tre anni, ci siamo fatti un attivo di mercato di una quarantina almeno di milioni complessivi. Un nonsenso, Paolotto. Un tirarsi sui piedi.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

E veniamo dunque, sotto stimolo di Belvaromana, a parlar di bianco e di celeste. Quando un giocatore di quella nobile nazione, sempre in deficit catastrofico e in inflazione mangiastipendi pur con ricchezze sterminate di suolo e sottosuolo, clima vario e fecondo, densità ideale di popolazione: quando, dicevo, un giocatore di quel paese a gratuito sottosviluppo permanente ha le paturnie perché si fa girar male le cose, proprio come la sua nazione, il riflesso immediato, pavloviano, è “hijo[s] de puta”. Già, la colpa è della mamma, sempre. E potrebbe mai non esserlo, generando siffatti “animals”, come con la solita flemma il… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

I fischi alla finale del Mondiale ’90 dopo la caniggiata ci stavano tutti. E il trofeo del ’78 servì a tenere in piedi il regime di quelli che buttavano la gente dagli aerei nell’oceano. Ti stimolo perché sei pigro e senza i tuoi interventi i commenti qui da Lud vanno a picco. Sono d’accordo: il commenton dei commentoni merita di essere archiviato in attesa di tempi (leggesi “tecnici”) più brillanti. Spazio ai collegamenti storico-sociologici. Chi li interpreta come suinamente provocatori non ha capito niente e poco ce ne cale. I più, viceversa, saranno travolti dall’effetto trascinamento e stimolati ad emulare.… Leggi altro »

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Dell’ Aldo Busi dei poveri, che dà -non censurato- della bestia a un ragazzo, offende popoli e persone con la stessa competenza e profondità di giudizio che si può trovare al mercato ortofrutticolo, che cavalca l’onda come la casalinga annoiata dall’indignazione facile di fronte al telegiornale e si profunde in citazioni continue per abbellire la nullità sostanziale del prodotto, ritengo si possa fare a meno anche a costo di perdere, numericamente, qualche -stomachevole- post, Belva

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Cavolo, alla faccia della buona educazione! Davvero devi ringraziare la longanimità redazionale! Una salva di insulti viscerali, senza uno straccio di argomentazione, odio a ventiquattro carati… È Natale, jingle bells, sii buono anche tu, giorni migliori anche per te verranno. Un caro saluto.

Assolo
Ospite
Assolo

Caro Fabrizio, dovresti sapere che gli amici di Zemanviola sono come Zemanviola.

Deyna
Tifoso
Deyna

Eh sì, l’Argentina più debole degli ultimi 15 anni [allora] butta fuori dal Mondiale casalingo l’italia, senza rubare nulla, regolarmente, grazie all’uscita lafontiana di Zenga e ai piedi torti italici dal dischetto, e gli sportivissimi tifosi azzurri che fanno? Le fischiano l’inno in finale, precursori di una triste moda oggi affiorante qua e là. “Hijos de puta”, certo, e da ripetersi all’infinito.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

I fischi al Mondiale ’90 ci furono solo ed unicamente perché l’Argentina aveva eliminato l’Italia,non esiste altra lettura,Belva,ma lo sai benissimo.In merito al ’78 è ovviamente come dici tu,ma il mondo-calcio è sempre stato grande amico di dittatori e fascismi assortiti ma solo perché hanno sempre pagato bene ed in quel contesto è in vendita tutto,che diamine,sono professionisti ,le Olimpiadi di Città del Messico del ’68 avevano già parlato chiaro nel merito.O credi che i fischi dagli spalti per Argentina-Germania fossero uno schierarsi politico contro il retrogrado Sudamerica?No che non lo credi,come non credi alla Befana…Per quelli interessati al sociale… Leggi altro »

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Guarda se trovi qualcosa di meglio da leggere, perchè il Piacere di saperlo ti sta fuorviando. Buenos Aires è la città più sicura del sudamerica, negli anni ’30 era una delle 4-5 grandi capitali del mondo, con Londra New York e Parigi, simbolo di progresso e cultura. Il Teatro Colon aveva poco da invidiare all’Opera, e nelle discipline umanistiche è stata sempre la più avanti del subcontinente, e si leggono più libri nella capitale argentina che in tutta l’Italia. Per quanto riguarda il calcio, lasciamo perdere… la maquina del River ha segnato un’epoca ed è stata una delle cose più… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

L’Argentina ha due anime, Scarda. E’ stata a suo tempo un paese molto ricco, una meta di chi emigrava dall’Italia, un Eden potenziale. E’ la terra di Borges e Bioy Casares, oltre che dei gauchos o di certi cupi criminali di cui Borges certe volte ha narrato. Il giovane Cholito di certo non ha letto Borges, è un ragazzino a cui è andato tutto bene nella vita, uno baciato dalla fortuna, che vede i fischi come un incidente di percorso ed è incapace di autocritica. Credo che sia sopravalutato e che i suoi illustri natali ne aumentino il valore agli… Leggi altro »

Deyna
Tifoso
Deyna

Trenta gol più svariati assist in due anni e mezzo in italia, a 23 anni, non li ha segnati il padre.

Deyna
Tifoso
Deyna

I top club dei campionati europei pagano fior di soldoni per farsi infestare dagli argentini, prelevati sempre più giovani in una depredazione che non fa crescere il loro movimento calcistico. Perché? Perché senza i campioni argentini in Europa non si fa calcio ad alto livello, tranne sporadiche eccezioni. Lo sa bene la juve, che per tornare a grossi livelli europei ha dovuto affidarsi a Tevez, Dybala, Higuain, tanto per non stare a citare chi è che domina la Liga e la Premier tecnicamente [Messi ed Aguero].

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

E insomma, sembra che Pastinaca torni dai gobbi a gennaio. Uff! Meno uno. Classifica cortissima, sotto l’Inter: abbiamo tutte le nostre chances intatte! Ma intanto vincere a Milano, per un bel bianco Natal. Dopo aver strapazzato Freddie Flinstone, Pioli adesso rimpolpetti l’uomo di Cro-Magnon.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Magari. Sarebbe un segnale di rispetto nei confronti della tifoseria. Io un giocatore di proprietà juve in rosa non lo gradisco. Accettarlo equivarrebbe a replicare quelle supine posizioni in camera del Grand Hotel di Rimini di felliniana memoria

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Il fatto che si sia osato tenerlo fuori mi pare una conferma di questa previsione.
Evidentemente c’è già l’accordo in deroga all’accordo.
Che si debba ringraziare Marotta per il suo esodo verso Milano?

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Lo sospetto, Paolotto.

Marco, fi
Ospite
Marco, fi

Si, ma i due milioni del prestito dati alla Juve, vengono rimborsati alla Fiorentina? O ci daranno un altro giocatore in cambio?

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ci daranno Barzagli.Con contratto quadriennale.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Erode o Merola: gli istinti uterini di cui parla Uno, e che conducono al pendolarismo Italo-italico fra ceffoni e Alfa-chiavi-in-mano. Poi ci sarebbe la terza via, quella che i connazionali della mia indaffaratissima coi regali manicure di Digione, che io detesto pur frequentandoli da una vita, stimano la migliore: educare il cittadino.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Malusci contro il merolismo: “Simeone accetti le critiche. Zitto e pedalare”.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Fabrizio, ti avevo risposto ieri sera sulla questione Simeone-Gomez (…oibò), ma è sparito tutto e passata la nottata non me lo ricordo più. Meglio così, dai.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

A quanto pare non scrivo messaggi sconci o offensivi, per il demenziale viceversa sono campione senza rivali. Eppure qualcuno è convinto del contrario, anche se….. per simpatia o emulazione vedo di avere un mucchio di followers che quei birichini della Redazione penalizzano. Sveglia ragazzi che è tardi !

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ma il ricordo di Orfeo, quando?

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

UNO, molto presto, ed uscirà in versione tascabile anche con le Edizioni Paoline. Per non essere censurato, ho dovuto seguire un corso rieudicativo presso il Convento dei Frati Minori di Chiavari, sotto la guida del Confratello Rev.mo Frate Saracinesca.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Quando vorrà Euridice.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

ARRIVEDORCI ! ARRIVEDORCI ! Eppure a Bruxellesse (?) li aspettavano impazienti, ma a Stan Laurel ed Oliver Hardy quel pic nic veniva difficile organizzarlo. Mancava sempre qualcosa, i toast o la maionese, il burro o la nutella, senza parlare della tovaglia sempre piccola o piena di macchie. La macchina non riusciva a mettersi in moto, le ruote sgonfie ed il freno a mano inchiodavano la partenza. Insomma un remake della solita gag di due comici indimenticabili. Ma noi cosa abbiamo a che farci, si chiese candidamente un tifoso ? Sì che abbiamo a che farci, anche noi abbiamo i nostri… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Non ci resta che metterci sotto “l’egidia” dell’Onu, come dice il meglio fico del bigoncio.
Questa è una Repubblica degli Ottimati, solo i migliori salgono ai vertici.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Tutti quei meno Paolotto sono la certezza che alcuni amano le comiche di Stanlio e Olio, io m’attengo a quello che vedo accadere. Prendetevela con loro, certe cose mica ve le devo dare io.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Non darei peso ai meno.
Qui in genere non si usa, devono essere dei passanti capitati qui per caso.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Tra l’altro non si capisce cosa avesse il post di Pizzu per meritarseli. Ma ormai si deve procedere per decrittazioni e io mi confesso, per povertà di studi, inferiore alla bisogna.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Tre in una giornata, neanche fossi Pizzu. Non sto parlando di amplessi, ma di post scomparsi nel nulla. Vedo che il problema è comune, questo blog fagocita commenti come il comparto aziendale le plusvalenze.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Scrivete parolacce e poi vi lamentate. Che la Redazione continui il suo probo lavoro formativo! Uno cento mille tagli! Che questo blog, così moralizzato, possa finalmente essere letto anche dalle giovinette!

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Si, sta accadendo anche a me da qualche giorno. Forse non ce la fanno a “moderare” tutti i commenti e qualcuno rimane fuori.
Se interpreto bene Pizzulaficu succede anche sul sito principale.
Deve essere una scelta in relazione al rapporto tra ai costi delle risorse necessarie per la moderazione e i benefici prodotti dal volume dei commenti pubblicati.
Potremmo offrirci di dare una mano gratis, a turno ….

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Me fa’ venì a mente Ernesta, che s’arrapava urlando “Famone una lesta “

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Aggiungo: forse questo anche è il motivo del commento “vecchio” inchiavardato in testa, un tentativo di dissuasione perché non ce la fanno più a seguirci.

marco mugello
Ospite
marco mugello

Simeone è un giocatore da goal facili, in anticipo e nel vuoto, senza contrasti, perchè un difensore centrale di buone dimensioni lo sposta di un palmo col gomito, senza sforzo…. quasi tutti i suoi goal sono così, specie se non è necessario un controllo, che in lui è ruvido… E’ un attaccante con caratteristiche spiccate, e non tutte positive… Gli va cucito addosso un gioco d’attacco specifico, e chi sa se ne vale la pena… Un’altra punta lo aiuterebbe, Perchè alleggerirebbe la presione su di lui. Chiesa ha fatto il terzino puro per moltissimi minuti della partita. NO buono.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Che ieri Simeino abbia fruito di diversa opportunità tattica è panzana atomica. Mirallas gli stava accanto non più prossimo e non più incrociando di Pjaca, salvo che quest’ultimo, come felicemente lo definisce Belvaromana, è un sarcofago (gobbo, per giunta), mentre Mitrallas è quanto meno un vivente. Se si dice che Simeino è seconda punta e non centrale vuol dire che ieri Mitrallas ha fatto il centravanti… Ma via! Ieri, sbagliando il possibile come al solito per il resto, Simeino ne ha messa almeno una dentro ed ecco quanto.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Dubitativo. Più di qualche cambiamento a livello tattico si è visto. Mirallas non esordiva ma non aveva mai fatto vedere la varietà di movimenti per tutto l’arco dell’attacco che ha mostrato domenica. Posizione di Benassi altissima. Il grafico delle posizioni disponibile in Rete mostra un palese 325 in fase di possesso, che fu da subito segnalato da “qualcuno” nel web viola. Comunque, pur se immerso in questa orgia autocelebrativa, devo dire che dopo domenica condivido la tua scarsa simpatia per il Cholito imprecante contro le altrui mamme

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Le mamme degli altri sono tutte così, solo la nostra è una santa… Ma vedi che v’è chi, uscito da “Tracks” di Jaglom, gli dà pure ragione. In pratica la Fiesole doveva beccarsi gli insulti e zitta lei, altrimenti vuol dire che è infiltrata da criminali, che non mette fuori una lira, che è un concentrato di pezzenti, che c’è neve sempiterna a Gubbio…

Articolo precedentePezzella, con la partita di ieri ha raggiunto le 50 presenze in maglia viola
Articolo successivoGenoa, bigliettone natalizio per portare più gente allo stadio con Atalanta e Fiorentina
CONDIVIDI