Il blog di Ludwigzaller: Istoria

1091



Ludwigzaller parla delle prime settimane di Rocco Commisso proprietario della Fiorentina e delle mosse di mercato

Nominati che ebbe i suoi luogotenenti, se ne andò Commisso nelle Americhe, et cominciarono in segreto il Pradè con l’Antognoni e il Montella a ragionare delli iocatori che alla Fiorentina dovevano venire. Ma allorché si sparse notizia delli primi nomi nella città di Firenze, risorse il conflitto, e si formarono di nuovo le fazioni. S’era da parte di certi lenzuolai favoleggiato che Rocco fosse più ricco dei sultani delle favole, e che avrebbe ricoverto d’oro i primi giocatori del mondo. Erano invece sul punto d’essere ingaggiati atleti onusti di gloria ma di età veneranda, siccome l’ispanico Borgia o giovinetti stimati ma inesperti. Di certi giocatori pur valenti pareva troppo ingente l’ingaggio, altri costavano troppo. Del valentissimo Chiesa Rocco si diceva certo che sarebbe rimasto a Firenze, ma prese ad aggiungere a questa frase le parole “per un anno”, non potendosi per le leggi in vigore contrastare la volontà dello iocatore e quella del suo potente padre Chiesa el seniore per un tempo più lungo.

Grande fu lo sgomento delli lenzuolai più accesi e tra di loro nacquero due partiti. C’era chi già si diceva pronto  a ritornare in piazza se il nuovo signore non avesse adempiuto le promesse, e chi gli giurava fedeltà comunque e si diceva certo che alla fine la squadra avrebbe soddisfatto i sogni più segreti. V’era anche chi immaginava l’ingaggio di mercenari  famosi, siccome lo svedese Ibra che con la sua compagnia di ventura aveva portato scompiglio per tutta l’Europa negl’anni passati o l’incostante Balotello, carico di promesse non mantenute, che alla fine se n’era ito in Franza.

Conoscendo l’acutezza d’ingegno del Pradè e del Montella, alcuni, pochi, osservavano con curiosità queste mosse, ben sapendo da tempo che il Commisso non avrebbe sperperato il suo denaro e che l’esercito che era in procinto d’essere allestito si sarebbe battuto con onore su tutti i campi. Era infatti il Montella uomo di mente astratta e matematica, audace nel muovere le truppe e abile nel suscitare energie nascoste in chi pareva aver già deposto l’armi per età e appagamento.

In quel mentre, ritornato il Commisso a Firenze, fu dalle autorità cittadine ricevuto e insignito della carica di Magnifico Messere nella festa di San Giovanni. E riuniti i suoi luogotenenti in una cena, tenne discorsi che rassicurarono la piazza, mostrandosi autentico uomo popolare come già nelle sue visite precedenti. Dimentichi delle tradizioni fiorentine, avevano provato i conti Pontello ad insultarlo dandogli nome di straccione, non ricordandosi che a Firenze la nobiltà da sempre è mal tollerata, che la città è di animo populare e repubblicano,  e che li detti conti Pontello erano di nobiltà recentissima, fascista e savoiarda, e non tale da poter essere paragonata alle tradizioni di populo delle più antiche famiglie fiorentine, ch’erano mercanti, artefici e bottegai.

(Istoria della rivoluzione fiorentina dell’anno MMXIX da un antico manoscritto cavata e messa in luce dal cavalier Ludovico Zaller, Firenze, appresso i Giunti, 1852, capitolo terzo).

1091
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ludwig
Tifoso
Ludwig

Biraghi non è un giocatore eccellente, d’accordo. Ancora non ho capito però come mai chiunque faccia il terzino sinistro nella Fiorentina diventi agli occhi dei tifosi il peggiore dei brocchi. La definizione di brocco colpì dapprima l’onesto Pasqual, poi si estese ad Alonso, un vero campione che ha fatto la carriera che ha fatto. Dunque stiamoci attenti.

2z2t
Ospite
2z2t

Lud permetti? sei come l’ Unieuro: batti forte sempre la stessa solfa! già ripetutamente smontata

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Caro Pietro Pallo Pizzu, sturati la testa da quelle brutte idee e considera che ogni piccola sciocchezzuola per te è un grande regalo per tutti noi. Un abbraccio.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Aspettiamo a dire che la cessione di Hagi per un milione è stato il solito colpo di megalomania di Corvino avallato da Pioli. Intanto il valore del giocatore è quintuplicato. E sono ancora in attesa di scoprire come andrà Diakhate. Che improvvidi!

Rick
Ospite
Rick

Il tema del centravanti nel gioco di Montella è effettivamente una questione centrale. E’ del tutto evidente che tra campioni, buoni, meno buoni e ciofeche con l’allenatore attuale della Fiorentina nessun centravanti abbai reso per il meglio. Questo è stano perchè ne ha avuto veramente tanti da Gomez a Toni, da Cutrone a Matri, da Yedder a Silva, da Bacca a Adriano passando per Kalinic, Gilardino, El Hamdaoui, Larrondo, Babacar, Quagliarella, Seferovic e me ne dimentico sicuramente tanti altri. Con lui rendono bene invece le mezze punte tutte per lo più piccolette e rapide tipo Salah, Eder, Jovetic, Rossi tanto… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Premesso che Toni con Montella è andato molto bene e che Gomez era davvero inadatto e in fase discendente, è Rick io sono per un reparto formato da tre attaccanti, uno che possa fare il falso nove, un altro con doti di centravanti d’area e un giovane a completare la rosa. E’ vero infatti che Montella preferisce il falso nove o il centravanti di movimento, ma in certe partite il ricorso al centravanti di area è indispensabile. Al primo anno di Montella avevamo Luca Toni, El Hamdaoui e Jovetic. Quest’ultimo giocò di più ma Toni e El Ham ebbero il… Leggi altro »

2z2t
Ospite
2z2t

Il motivo Rick è certamente (anche) psicologico, vale per ogni allenatore, probabilmente la pensiamo allo stesso modo: ogni allenatore ragiona e propone calcio di riflesso a quello che era il suo contributo e il suo ruolo da giocatore. Montella è stato una seconda punta, rifinitore anche, tecnico, rapido. Le prime punte vere, quelle che gli rubavano la scena quando giocava lui, le digerisce male.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Da non trascurare anche il fatto che se arrivi in area attraverso 75-80 passaggi a ritmo lento il centravanti lo stai condannando a morte .

Rick
Ospite
Rick

E infatti io proprio qui volevo arrivare, 2z2t la pensiamo allo stesso modo….però scusa questo fatto mi sa tanto di limite e non di qualità per il tecnico .

2z2t
Ospite
2z2t

Già, non per niente i migliori allenatori sono generalmente gli ex centrocampisti, ossia quelli che hanno migliore idea di costruzione e sviluppo del gioco e guardano alla finalizzazione meno come un fatto estetico e più come il naturale processo conclusivo della loro idea. Con Pep al city non mi pare che Gabriel Jesus e Sergio Aguero ne abbiano risentito, Lo stesso quando allenava il Bayern, il signor Lewandowski ha fatto sempre le sue scarrettate di goal.
Montella, esteta d’animo, scimmiotta Pep, con risultati se non altro discutibili.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Vlahovic in prestito ripercorre le orme di Vecino, e forse nella stessa società. E’ l’occasione per riflettere sul fatto che Montella non ha fatto vendere Vecino, l’ha solo mandato a crescere in una squadra dove sia titolare.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Provo a mettere in fila quello che c’è e quello che serve, che poi è il lavoro che credo abbiano fatto i dirigenti. Squadra titolare. Abbiamo il portiere (Dragowski), due difensori centrali (Pezzella e Milenkovic) e un’ala (Chiesa). Mancano il terzino destro, il sinistro, i tre centrocampisti, un’ala e il centravanti: 7 giocatori. Riserve. Abbiamo il terzino destro (Venuti) e i difensori centrali (Ceccherini e Hugo). Ci sono due centrocampisti (Zurkowski e Castrovilli). Mancano il secondo portiere, il terzino sinistro, un centrocampista centrale, due ali e un centravanti. Totale 6. Quindi ci sarebbero da comprare 13 giocatori. Non so se… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Tredici giocatori e un budget dichiarato di 100 milioni. Pochi o tanti?

2z2t
Ospite
2z2t

Sperando che Pezzella si dia una svegliata, perchè in pochi lo dicono, ma la stagione passata ha fatto abbastanza male, colpevole in un numero molto alto di reti. La maggioranza si fa prendere l’attenzione dalle uscite di testa di Hugo, che ci sono state per carità e ci hanno costato un paio di partite, ma quanto a difensore nel senso di marcatore, Hugo è di gran lunga migliore di Pezzella. Lasciamo perdere la marcatura di Hugo a uomo su Ilicic in coppa italia, quello è stato un grossolano errore tattico di Pioli che poco ci azzecca con la bontà del… Leggi altro »

L' uomo che scuoteva la testa
Ospite
L' uomo che scuoteva la testa

Curioso come dellà chi non aveva nulla da dire sulle novelle dello stento e sui pacchi a non finire di prima, ora metta furia se dopo un mese non arriva nessuno e non si riesce a vendere in quattro e quattr’ otto gli stessi pacchi.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Curioso , è vero ma facilmente prevedibile .

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Lirola è un nome molto interessante.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Certo, Gigliato! In ruolo dove la Spagna sforna da sempre roba buona.

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

E sarebbe stato ancor più interessante Demiral.

pizzulaficu
Ospite
pizzulaficu

Pierre hai ragione sull’oscenità. anzi l’e oscenità sono due . prendile come provocazioni di un momento che trovo osceno, un momento di masturbazioni mentali su un mercato che non esiste ancora e chissà come prenderà corpo. Come vedi ho poco da scrivere e nulla da dire di serio. La prospettiva Nevsky è il senso di un mondo di un epoca di grande fallimento, il fallimento di una idea e di una ideologia che stento a provare di sognarmi che si possa ripetere. Insomma, ho davanti pochi anni ancora e questa della Fiorentina è una speranza morta. Quindi vedi, niente oscenità… Leggi altro »

pizzulaficu
Ospite
pizzulaficu

Ho dimenticato di dirti che normalmente quando voglio riferirmi a qualcuno lo cito sempre. Quando non cito alcuno, è per esprimere un malessere solo mio e di nessun altro, il luogo è sbagliato come dici tu e forse dovrei tacitare una parte di me in altro modo o trasferirmi in altro luogo più informale e meno civile. Buona notte.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Ma io scherzavo! Tu ti puoi permettere qualunque cosa! Quando ti va sai essere lirico come nessun altro. Il pezzo che facesti su Torino meriterebbe la nobiltà della carta invece della precarietà dei bit. Anche questo della 500, qui sotto, è un’altra delle tue piccole perle. Tempi cupi, mancanza di futuro… credo di aver capito di avere qualche decina di anni meno di te, se per te questo è fonte di rabbia e disperazione, per me è un sentore che porta amarezza e disincanto. E allora lascio perdere quello che sta oltre l’orizzonte e faccio finta che il mondo finisca… Leggi altro »

Pizzulaficu
Member
pizzulaficu

Una strofetta che naccque negli anni 50 sugli scalini del parco delle rimembranze in Massa Mma. Un gioco di bimbi di prima media. Ormoni alle stelle e tanta, tanta voglia di parlare, parlare, parlare a sciorinare sogni ed aspirazioni che chissà se si sarebbero mai realizzati.
Più o meno come qui ma 60 anni fa. BUONA GIORNATA a te e a tutta la truppa di Sito e Blog !

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Buona giornata a te caro Pizzu!

lorenzzz
Ospite
lorenzzz

Se bastasse aspettare per vedere realizzato un sogno o un idea non sarebbero così belli. La grandezza sta nella fragilità nella mortalità nella improbabilità o nella certezza dell’irrealizzabile. Altrimenti saremo tutti gobbi o socialdemocratici.

Paolotto
Tifoso
Famed Member
Paolotto

Troppe cose non sono come avremmo voluto e ormai dobbiamo prendercele così, caro Pizzu. Quando il tempo davanti è inevitabilmente poco, subentra la rassegnazione. perché sai che non potrai farci più nulla. Quelle cose non sono più nostre. Sono di altri e tu le osservi con un po’ di distacco, magari scuotendo la testa e domandandoti come avevi fatto ad averle avute tanto a cuore. Ma consoliamoci con le altre cose che sono venute bene, Quelle più a misura nostra e più vicine. Saranno poche, ma ai nostri occhi sono le più grandi e ci riempiono comunque la vita. Un… Leggi altro »

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Per dire, il Tottenham ha appena acquistato tale Tanguy Ndombele dal Lione per 70 zucche.
Certo, se non lo conosco è un problema mio, ma il calciomercato di oggi è questo…
Con 30 milioni si compra un giocatoruccio che ha fatto un bel campionato e si spera che ne faccia un altro uguale. Se uno appena appena sembra dare qualche garanzia si schizza sopra i 50 come se niente fosse

lorenzzz
Ospite
lorenzzz

Il Tottebham è arrivato in finale di champions per la prima volta nella sua storia venendo da 3 anni senza neppure 1 acquisto neppure un terzic qualsiasi, niente, zero. Certo volevano fare lo stadio nuovo, aveva una rosa ottima ma tenere lo stesso allenatore da anni vuol dire tanto. Certo ce ne vuole uno buono o almeno decente.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

E’ la “cultura del lavoro”, valida nella stessa misura in cui il mercato è il riconoscimento dei propri errori.
Se sei convinto che stai facendo bene in linea di principio non avresti bisogno di fare mercato.
In effetti il mercato ha sempre più centralità nel calcio perché diventa il rifugio delle speranze, perchè non si crede più nella migliorabilità del rendimento di singoli e squadra attraverso il lavoro.
Ed è così che qualunque scarzignudo che se ne viene fuori con qualche partita sopra le righe diventa la superstar a cui dare subito un prezzo da urlo.

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Attenzione ad esempio a Barella, buon giocatore certo, ma se la valutazione supera i 50 milioni il dubbio che si tratti di una possibile fregatura diventa alto.

Articolo precedenteCorriere dello Sport, Diego Della Valle precisa: “Mai pensato di cedere Chiesa”
Articolo successivoVittorio Cecchi Gori: “Spero di poter incontrare Commisso. Gli consiglio De Paul”
CONDIVIDI