Il blog di Ludwigzaller: PHD

529



Quando facevo il primo anno di Phd (dottorato) c’erano, nel mio campo, una ventina di ricercatori dello stesso livello che componevano una sorta di nazionale under 21. Erano tutti reduci da tesi di laurea di successo (il livello della tesi corrisponde a quello delle giovanili) e avevano, più o meno velocemente, trovato posto nelle scuole di dottorato più prestigiose.

Alcuni erano giocatori di gran classe, ma poco costanti, altri autentici mediani, senza fantasia ma con grandi capacità di lavoro. C’era chi era entrato subito alla Normale (la Juve) e chi si era accasato in provincia, in sedi periferiche. Chi non aveva ancora pubblicato niente e chi era riuscito a piazzare un articolo su di una rivista più o meno importante. Gli ambiziosi e i tranquilli, gli esaltati e i semplici.

Era possibile in quel momento, sulla base di quanto avevano fatto, prevedere la loro carriera successiva? La risposta non è semplice, perché entrarono subito in gioco molte variabili. Ambientali, ad esempio. Al di là della qualità delle scuole di dottorato, alcuni trovarono maestri che li capivano e valorizzavano, altri ebbero a che fare con direttori di ricerca (allenatori) con i quali non si intendevano. Il contesto ambientale giocò un ruolo non da poco.

Bisognava adattarsi a ritmi diversi, e alla vita quasi claustrale di certe istituzioni, non a caso realizzate all’interno di conventi. Le storie d’amore potevano pesare fino a cambiare il corso della vita. La scelta di un amore felice era decisiva, ma molti altri, tra cui il Vostro qui presente Ludovico Z., preferivano soffrire e sprofondare nel gorgo come personaggi di Tolstoj. Per non parlare del rapporto con le lingue e le abitudini straniere per chi andava fuori d’Italia.

La ricerca è passione. L’intensa felicità derivante dal lavorare in luoghi meravigliosi, e dal fare quello che si era sempre desiderato, poteva scontrarsi con forze autodistruttive.  A distanza di molti anni da allora, possiamo costatare come alcuni degli outsider abbiano finito per accasarsi in grandi squadre, italiane e straniere, mentre certi potenziali campioni hanno mollato e ora giocano in provincia o si sono ritirati, sperimentando così altri e inaspettati modi di essere felici.

Giocare in Italia ha sempre il suo fascino ed è oggetto d’intenso desiderio, ma l’America o la Svizzera offrono altri ingaggi, e altri benefit. Nelle sedi marginali la carriera è scorsa facilmente e senza scosse fino ai più alti livelli, mentre le grandi istituzioni di ricerca si sono rivelate trappole. C’è infine chi ha fatto percorso netto, è diventato ordinario e annoiandosi ora a morte, scrive libri di poesia o tenta la strada del blog.

Sono dinamiche che si ripetono in ogni tipo di lavoro che comporti responsabilità e ambizione, calcio compreso. Ecco perché è così difficile capire se i vari Diakhate, Gori, Cerofolini sfonderanno nel calcio.

529
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

So quanto sia amato Bucchioni in questo blog. Qual piuma al vento, ogni suo nuovo editoriale esprime concetti opposti. Come fanno d’altronde tanti altri esperti di calcio. Ecco una piccola parte del suo ultimo sforzo. “Tanto per dire, il nostro Dg l’anno scorso ha regalato Zaniolo all’Entella: ora va dall’Inter alla Roma per sette milioni, e Fedriga, giovane difensore del 1999, sul quale il Torino aveva il diritto di riscatto a poco più di centomila euro, resterà al Toro. Mazzarri lo vuole in prima squadra. Nel frattempo il Sion sta cercando di bloccare Beloko, va per vie legali per via… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Disapprovo ciò che scrive quel giallastro del figliastro d’un finto maremmano, che sputacchia sulla sinistra, come se non conoscessi il teorema sinistra-Toscana dal dopoguerra in poi, con nomi e cognomi di deputati e senatori.
Certe crociate su molti argomenti servono a poco, sia che siano di sx, di dx o di qualche altra schifezza nata da qualche anno. Non voglio più perderci tempo su queste cose.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Vedi, questa volta sei tu ad essere schifosamente ambiguo. Giallastro? Alludi al fatto che mi dai del grillino o del cinese? Il foglio di carta dove l’hai messo? Ce l’hai davanti? Si? Allora guardalo bene: è tutto bianco. Lo sai cosa significa? Che rispetto a tutti voi qua dentro, a me piacciono tutti i colori della natura. Questo è il bianco, l’unione della luce dello spettro visibile. Ma a voi piace solo il rosso, la lunghezza d’onda tra i 620 e 750 nanometri di frequenza e non riuscite a capire la bellezza e le ragioni degli altri colori. Peggio che… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

CONTE, di questo foglietto io mi dissi ammirato senza mezzi termini sia per l’esposizione che per alcuni contenuti, non tutti condivisibili. Ora però non confondere il giallastro (scherzoso) di uno che prende colore dalla troppa frequentazione di miliardi di cinesi ed i grillini, non ci azzecca nulla. Mi da fastidio lo sputacchiare su certe cose, e prima di santificare altri, li aspetto alla prova punto. Io sono uno semplice, come lo sono gli ignoranti di studi, e tutti sti’ svolazzamenti di fogli mi convincono poco e confondono molto. Quando ho avuto bisogno mi sono rimboccato le maniche senza portare magliette… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

E chi avrei sputacchiato? A prendere la rincorsa con lo sputo e fare centro sugli italiani è stata la precedente legislatura, sorretta indovina da chi?!! Vai su Wikipedia e digita: “fascismo di sinistra e vediamo che t’appare”. Ed è solo una leggerissima infarinatura con cui i sociologi hanno messo in dubbio la bontà della luce tra i 620 e 750 nanometri. Io amo i colori, tutti quanti, anche se poi ogni raggio colorato produce nel mondo le sue ombre. Ma questi sono i limiti della natura materiale, non quella della luce.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Mettiamola così. Se Meret andrà per 35 milioni o forse più ad una squadra italiana avremo di certo ottenuto un risultato positivo per noi. La squadra acquirente avrà meno soldi da investire su altri giocatori che magari ci interessano pure a noi. Consoliamoci sognando che fosse strategia.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Vorrei parlare delle nuove maglie viola, visto che nessuno ha fatto un commento. Una domanda per chi ha la laurea in regolamenti sportivi e bottonologia. Secondo le attuali norme della FIGC, è lecito indossare magliette con i bottoni? Secondo me no e quelli sono stati cuciti appositamente da Cognignolo per farci squalificare nell’eventualità di disputare la EL.

Nessuno
Member
Nessuno

Meno male che sono solo 4 i quartieri, si fosse a Siena sarebbe più complicato, ma si potrebbe anche mescolare i colori e creare una variabile in più nelle partite monotone. I bottoni son fatti apposta da togliere a fine partita e farne dono all’avversario, così si risparmia la maglia che si può vendere all’asta.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

A me sarebbe piaciuto che al posto dei due sfregi sui fianchi, che mi ricordano le famose rette del famoso foglio di carta, ci fosse stato un bel giglio formato dai quattro colori dei quartieri del calcio storico. Così sarebbero bastate le maglie rosse e bianche, quelle tradizionali, che poi sono i colori della città, per andare in trasferta. Ad ogni modo spero che la prossima azienda-sponsor delle maglie sia una ditta cinese di alta qualità. Oltre ad avere un design più fresco rispetto a questi pigiama, tipici di una società senza ambizioni come la nostra, che guarda al passato… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Dei bottoni non so, ma credo che tu abbia ragione. Del resto se non sbaglio sono vietate anche le tasche ai pantaloncini (un fazzoletto per pulirsi il naso, perbacco). Sulla serie Arlecchino delle maglie mi sono già espresso in passato. I quartieri, certo. Il Calcio storico. Non sfuggirà questa finezza ai frusinati quando vedranno la Fiorentina in maglia verde: sarà ovvio anche per loro che è un omaggio al quartiere di San Giovanni. In un calcio così commercializzato, poi, mi pare evidente quanto saranno alte le montagne di maglie azzurre che saranno vendute ai tifosi viola. Le vogliono tutti azzurre,… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Percepisco un desiderio da parte della proprietà di migliorare la squadra. La cessione di Italo ha creato, benchè dolorosa, una notevole liquidità nel gruppo come da bilancio, e a quanto pare Corvino, oltre alle solite promesse, ha trattato giocatori già maturi, benché giovani, come Maret. Registro la dipartita di Sarri alla volta del Chelsea, che ci priva di un possibile numero uno per la panchina, e con lui a quanto pare va al Chelsea anche Martusciello, uno che prima o poi potrebbe essere investito della responsabilità di guidare una squadra di media classifica, dopo l’annata all’Empoli, e le esperienze all’Inter… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Non c’è dismissione Lud. Per Simeone è stata investita una somma, bonus inclusi, superiore a quanto speso per Marione, costato – a bilancio – 16 milioni novecentomila.
Si incomincia a leggere nomi interessanti. A parte Pjaca che non si sa come sta fisicamente, il giovane talentuoso De Paul. Sano, tecnico, capace di dribblare e calciare certe volte imprimendo un effetto velenoso alla palla. Un ragazzo che in campo non si nasconde e sbaglia poco anche se cerca sempre il passaggio non banale

Paolotto
Tifoso
Paolotto

La dismissione sarà stata accantonata, come ci dissero dopo la tragedia di Astori, ma una società calcistica che si assoggetta a pagare venti milioni di tasse (il costo di un centrocampista di classe e personalità) e mette a riserva trentuno milioni non dà l’impressione di avere un gran respiro. Quanto meno, si è presa un attimo di riflessione. L’unica spiegazione potrebbe essere la vertenza Gazzoni. Che indirettamente sarebbe già costata, quindi, venti milioni. Altrimenti, mi sto chiedendo cosa potrebbe lecitamente farci una società per azioni – volendo – delle proprie riserve straordinarie di bilancio. Lo chiesi a Berardo, l’altro giorno,… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Lud, ok la scaramanzia ma il portierino si Meret e non Maret come scrivi sempre (o quasi).

Carlo
Tifoso
carlo

Il Mondiale è interessante per me, proprio perché non mi interessa come va a finire. Lo registro, vado avanti, sento il telecronista e commentatore, e tutto è combinato bene. Per chi pensa che dovremo astenere il giudizio sull’oggi perché siamo stati giovani, consiglio di andare sul mare e interessarsi alle parole da dire quest’altra volta. Come se facessi quella cosa di non capire nulla, di non ricordarmi nulla. Siamo al Casuale. Allora la liberazione che tutti vogliono: quando venne fuori la stupidaggine del Caso. Tutti liberi. La prima idea era il sesso libero, per esempio. E altre consonanti uguali. Così… Leggi altro »

Carlo
Tifoso
carlo

Per Conte: il capire e il non capire è un problema di chi legge. Mi è sempre piaciuto anche non capire, perché quel non capire è un brivido. Perché non si tratta di trama meccanica, ma di mondi sconosciuti. Sono due cose diverse come l'”Ascoli” e la “grammatica”. Non c’è niente che non capisco più che bene di quel che dici. Non è così come se si stesse su una panchina. Vedi passare qualcuno e forse pensi che non lo conosci. Non lo hai mai visto ed è tutto così interessante di non interessarsi di nient’altro. La natura (quando ci… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Hai perfettamente ragione, specie quando vedi passare una donna, piuttosto di un uomo. Ancora di più si spalanca il mistero! Ma loro vedono le parole, non gli uomini che le hanno scritte e il mistero, senza le immagini, diventa incomprensibile. Pensa all’autostrada che finisce in una tortuosa stradina che passa sotto due caserme! Penserebbero che me lo sia inventato. Tutto vero, invece, ma quanti San Tommaso sono guidati dal sospetto?

Carlo
Tifoso
carlo

Accidenti, nessuno ha giocato con me a Cairo. Avete fatto bene.

Carlo
Tifoso
carlo

Situazione Blimp – Conte. Per come è messa, anche a vedere i commenti uno sotto l’altro. Una bellezza.

Per Blimp

A turno, ognuno di noi ha cercato di invitarti a scrivere qua sopra. Dove succede di tutto. Se non vuoi scrivere qui, significa che poi, quando ti hanno detto che eri Blimp, ti hanno ingannato. Se non sei figlio del Blimp che conoscevo io, allora dillo subito che risparmio ogni parole e canzone.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Nutro dei seri dubbi che sia Blimp, anche perchè di là, nel Bar Marisa, lo stanno perculeggiando a sangue tutti i santi giorni. Dovrebbe andare là in cerca del singolar tenzone. Per questo penso che sia qualcuno che ho sbertucciato nel passato e ora pensa di aver trovato un modo divertente per vendicarsi, ma la legge del cerchio è spietata: più andrà nella direzione della parodia e più non farà che darmi notorietà con effetto opposto a quello ricercato. D’altra parte se io già ammetto di essere un folle e un buffone, si potrà mai peggiore il quadro clinico?

Carlo
Tifoso
carlo

No, Gigliato. E’ un errore. E’ un errore. Non è l’infanzia. E’ qualcosa che è cambiato. Conte ha parlato di musica. Non facciamo come quello che gli si sono accese le luci per errore. Lo dico anche a te, Paolotto.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Insomma il bollettino di oggi dice che siamo senza portiere: Meret, com’era facile prevedere, è irraggiungibile: Corvino pare che offra soldi che non ha, ci sarebbe comunque chi offre di più e l’Udinese se lo potrebbe anche tenere. Intanto quello della Roma ha trovato casa a Bologna, e quel tale Letica che era comparso come nome possibile è andato altrove. Certo, il mondo è grande e di portieri ce ne sono tanti, però ce ne vorrebbe uno buono. Ovviamente anche Pjaca era una storiella: 1,8 milioni di ingaggio sono improponibili, anche a patto che la Juventus decida di fare una… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Tutto potevamo immaginare l’anno scorso di dover ripartire quest’anno cercando un portiere titolare e uno di riserva.
Credo che capiti a poche squadre di trovarsi a dover cercare due portieri nella stessa sessione di mercato, dopo averne presi due negli ultimi due anni.
Forza Cerofolini.
Il mondiale finora è un po’ deludente, anche se ogni tanto c’è qualche sprazzo d’interesse. Vuoi mettere il tunnel dell’iraniano a Piquet? Le Nazionali più accreditate forse seguono il metodo Ludwig e sono partite piano,
Farebbe bene a calcio se quest’anno andassero avanti nazionali come il Senegal, la Costarica o l’Islanda.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Il Senegal non l’ho visto. La Costa Rica non so come ha giocato, ma se è in continuità con l’ultimo mondiale, è una squadra di catenacciari al pari dell’Islanda. Per carità, tutto l’affetto per paesi piccoli e movimenti calcistici che con passione e organizzazione si presentano onorevolmente al mondiale, ma io amo i piedi buoni e le squadre che giocano un bel calcio. E allora il Messico! Speriamo che oltre ad essere veloce e frizzante abbia anche testa e concentrazione per superare questa volta il muro degli ottavi. Postilla per una storia di calcio, ma molto in negativo. Per me… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Se dobbiamo guardare a chi gioca meglio, è ovvio che le squadre che ho citato tanto avanti non andranno. Vorrei solo un po’ di gloria per gli umili faticatori, una volta tanto. Mi pare di aver detto una cosa di sinistra.
Effettivamente, il Messico può essere un compromesso fra le due opposte esigenze, ma – se pensiamo agli idraulici islandesi – coi messicani, così verdini, sarebbe un compromesso.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Si che hai detto una cosa di sinistra,con tutte le implicazioni ovviamente.Sei soddisfatto di cosa sono diventati alla fine della fiera i Sindacati,per dire la più evidente delle tragedie in atto?Ti è piaciuto vedere scomparire il PCI,apparire il PD e vedere,alla lunga,Renzi dove era Berlinguer,che già poteva per certi versi essere criticabile ?Nel calcio idem:le “piccole squadre”come le chiama qualcuno,i tuoi “umili faticatori” non vogliono pian piano migliorare il loro livello,sono squadre che il calcio lo vogliono morto,il primo tempo di Iran-Spagna ieri avrebbe dovuto indurre gli organizzatori a restituire i soldi dei biglietti agli spettatori,poveri disgraziati.Le cosiddette squadre emergenti… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

La politica per me è un’angoscia, Gatto. La destra e la sinistra avrebbero ancora tutta la loro ragione di esistere, perché come diceva ieri sera Floris, contraddistinguono il modo di affrontare i problemi della società. C’è – ci sarebbe – un modo che privilegia le esigenze individuali ed un modo solidaristico. Oggi invece si sta semplicemente sotto una bandiera per il gusto di starci e di dividerci dagli altri. Per non sentirsi soli. I grandi temi – prendi quello tragico dell’immigrazione – sospetto che siano in realtà poco sentiti nella loro essenza reale. Sono purtroppo usati solo come clave propagandistiche… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Già. Il problema è che ho figli, altrimenti…

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Devo dar ragione a Capello, in questo campionato del mondo si gioca poco a calcio, non è un bel spettacolo, guardavo Portogallo – Marocco e mi annoiavo mortalmente, alla fine al posto della voce ho messo i Pink Floyd e tutto si è riacceso,’ on the turning away ‘è stato il massimo, però che noia questo campionato di calcio.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Vedi, il problema è quello lì: per “riaccendere” hai dovuto mettere i Pink Floyd, musica di qualche lustro fa, perché anche la musica di oggi, così come il calcio che vedi, corrisponde all’oscena estetica del mondo del denaro. Salvo poche eccezioni, s’intende!

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Qui torneremmo ad una mia domanda di qualche giorno fa legata al noi di ieri rispetto a quelli di oggi. Noi vorremmo cristallizzare la nostra gioventù pensando che sia il momento più bello. Ma ognuno è giovane nella sua epoca e ciò che c’era prima e ciò che è venuto dopo ci appare sempre triste e stanco.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Penso che sia stato sempre così, Gigliato. Per questo non dobbiamo autocrocifiggerci se ci piace crogiolarci nei ricordi.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Ci sarà sicuramente questa componente psicologica, non lo dubito, con l’aggravante che molti di voi hanno anche visto Fiorentine scudettate, ma ti pare che il mondo di oggi sia uguale a quello di ieri? L’odierna società occidentale è terribilmente triste e ha smarrito la strada verso ogni bellezza. Campa di ricordi su tutto, basta vedere la faccia dell’italiano medio in ogni momento della giornata. I salici piangenti che abbondano sulle strade di Pechino paiono sorridere in confronto. In Cina, quando si stacca di lavorare, le strade della città si riempiono di musica e vedi le donne ballare. Hai provato a… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Introdurrei concetti come sazietà e scarsa volontà di progredire. Una palese violazione civica dell’articolo 4 secondo comma della costituzione La base ha gravi problemi di orientamento. La politica li esprime puntualmente.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Caro Gigliato, altro che sazietà, il lavoro non esiste. 4,5 milioni di italiani iscritti all’AIRE ne sono una conseguenza. Volevano lavorare e progredire, ma sono stati costretti a lasciare il paese per poterlo fare. La colpa è di chi ha governato nella Seconda Repubblichetta delle banane. Se il Titanic sta affondando, fammi capire, la colpa è di Salvini e di Di Maio che stanno cercando di calare le scialuppe di salvataggio? O piuttosto di chi ha centrato l’iceberg in pieno con l’adesione alla moneta unica? Voi di sinistra non lo ammetterete mai! Mi raccomando, continuate a dare dei fannulloni ai… Leggi altro »

Nessuno
Member
Nessuno

Spero che codeste scialuppe, che io non ho auspicato, stiano davvero a galla, perché tempo da perdere non ce n’è. Spero soprattutto che finisca l’impunità e talvolta la premiazione dei furbi. Attualmente le regole, puntualmente disattese, servono solo a ostacolare coloro che vogliano seguirle perché le ritengono utili al convivere. Solo riducendole e semplificandole, sanzionando chi non le rispetta si riotterebbe l’autorevolezza necessaria a guidare un paese allo sbando. Non vedo all’orizzonte grandi statisti, ma mi auguro caldamente di sbagliare.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Ma secondo te i precedenti governi stavano calando delle scialuppe? A me è sembrato che stessero suonando i violini con la prua che affondava. Accontentiamoci che calino le scialuppe per il momento e poi staremo a vedere. Siete diffidenti verso Salvini, ma mi pare che abbia portato Tria, Savona e Bagnai. Le sorti economiche sono nelle loro mani. L’altro partito al governo invece dovrebbe occuparsi della semplificazione burocratica e del rispetto delle regole. Quest’ultima mi pare abbia il compito più difficile e impopolare. Dovrà lottare contro la parte più incancrenita della società italiana e fare quello che in 70 anni… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Caro il mio Conte con te non è accaduto che si aprisse un ponte di dialogo, magari mi sarebbe piaciuto. Con questo tuo post qualunque possibilità per me viene abortita. Ti sei permesso lussi che non ti appartengono. Tra tutti l’avermi inserito nella tua black list senza conoscermi minimamente e per questa ragione, non riconoscendomi nella tua analisi, mi dissocio. (Visto che ti piace generalizzare non ti spiacerà se dico che Voi credendo di sapere non sapete). Passo e chiudo.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Caro Gigliato, le generalizzazioni sono state fatte dal partito per cui hai dato probabilmente il voto e che nella passata legislatura ha spalato letame sugli uomini, sugli italiani, sui disoccupati e sui giovani. Te ne sei mai accorto? Quanto alla politica, io la detesto a priori, quindi non sono proprio il soggetto con cui parlarne e infatti a posteriori do sempre il peggio di me. Mi sembra di averlo già spiegato. Poi non capisco perchè anche parlando di musica e di Pink Floyd la si debba buttare sulla politica. E’ un’ossessione la tua? Non ho una personale black list, perchè… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Inizialmente avevo proseguito la mia risposta a Gigliato osservando che, a pensarci bene, abbiamo ragione a credere che la nostra gioventù – di noi che siamo nati a guerra finita, ma non troppo dopo – sia stato il “momento più bello” non solo in senso soggettivo, ma anche reale, oggettivo. Poi l’ho tagliata, perché sarebbe venuto fuori un discorso lunghissimo. Effettivamente devo correggermi: non è sempre stato così. Noi oggi, se ci guardiamo attorno, siamo un po’ desolati e rimpiangiamo i nostri momenti più belli. Se torniamo a quell’epoca e pensiamo a come allora vivevano quel tempo, che era anche… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato

In senso generale condivido il tuo discorso e mi sembra in qualche modo intercettare il mio pensiero ma con una distinzione sul momento odierno; Avendo 2 bimbi relativamente piccoli non vedo in loro infelicità e nemmeno nei tanti amichetti che frequentano. Vedo in loro un problema grave anche per chi è adulto. La facilità di accesso alle voglie e con quello gli stimoli a volerle soddisfare. Solo che poi la realtà pone più lontano (anche irraggiungibile) quello che un attimo prima ti sembrava a portata. Il continuo ricorso a dover fare conti e rinunciare è demotivante e lo è di… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Certo che certi sentimenti – la solitudine, la tristezza, la mancanza di speranza – devono trovare un terreno maturato con l’età, almeno con la prima giovinezza. Prima è tutto più ovattato, ma si annida in quell’ovatta l’insidia che dici tu, di fronte alla quale, e pur vedendola, si teme di essere impotenti.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Però siete insensibili come l’arbitro “amico” di Buffon .. avete rimpianto cani e porci ma non avete detto niente per il buon Manuel Da Costa.

Il Conte di Altamont
Ospite
Il Conte di Altamont

Atterrato. Le luci, i colori, gli odori. Occhi fugaci e lascivi. Mille e mille anni di storia, imperi e rivoluzioni, popoli distrutti e sottomessi, per poi genuflettersi al Grande Seduttore. L’ autostrada. Lunga e dritta e veloce. Per me, non per gli altri. I limiti sono per gli imperfetti. Dritto e veloce, come una vergine di primo letto. Dritto e veloce, sul campo, dritto e veloce. Spietati, senza deviare. La soluzione perfetta, ignota a quei povericristi inchiodati sulle panchine. Potrei vincere il mondo da solo. Alessandro, Cesare, non erano soli. C’ero anch’io, nell’ India delle febbri e quel giorno di… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Il solito capolavoro di Blimp che io corteggio più che la Fiorentina con Maret. Ma pretendo commenti seri o comunque una alternanza.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Non credo che potrà rilasciare un commento serio, facendosi persino riconoscere. Di là, nel Bar Marisa, lo stanno cercando da tempo con il prurito delle dita sul grilletto. I segugi stanno fiutando le orme e la caccia alla volpe è aperta tutto l’anno.

Nessuno
Member
Nessuno

Se la Viola fallisse, visti i bilanci traballanti, spero che Lud, abbia un piano per traslocare su altre onde,non comincio la giornata, senza darvi un’occhiata.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Ti ringrazio e incrocio le dita, massimo. Siamo già falliti una volta e il mio cuore ha sanguinato a lungo.

Carlo
Tifoso
carlo

Sul Milan. Non so se sarà ripescato. Mi è rimasta molto impressa la voce di chi diceva che Bonucci non sarebbe potuto esistere. Mi è piaciuta così tanto che, quando penso al Bilancio del Milan, penso a Bonucci che poteva non essere. E così vedo anche io che il Milan dovrebbe essere escluso. Se andiamo in Europa, però, ci saranno festeggiamenti, e questo potrebbe portare delle situazioni ridicole. Il letto da rifare, il lenzuolone, le cose di rame da metterci sopra. Se poi ci saranno dei cortei per lo Scudetto del Bilancio (“Collare D’oro” per il fairplay societario), da strappare… Leggi altro »

Carlo
Tifoso
carlo

Leggo da @Uno che è vera la cosa che aveva detto Conte, credevo fosse una cosa non vera. I venti milioni. In pratica hanno preso gli utili e hanno dovuto pagare le tasse? Be’, allora esiste uno “stile Della Valle”. Un qualcosa che sembra un dispetto. Cairo è estraneo al senso di dispetto, è proprio tutto il piano che è contro.

Carlo
Tifoso
carlo

Amici del blog, mi pregio di essere, in quanto ex tifoso del Toro, un avanguardista, se si guarda in fatto di cuscini, sedie reclinabili, movimenti della schiena, addomesticamento del cuore, braccia lunghe ma immobili e poi la testa, se hai i capelli, se non li hai, se c’è un berretto, se manipoli la visiera, se sei tutto attento c’è una sola cosa che puoi fare: rinunciare. Il supermercato delle plusvalenze della regola dell’arte del copisteria immagine del sedere nudo di Cairo, e delle donne al mercato che chiamano insieme e tu sei stato soldato nello stato di leva e hai… Leggi altro »

Carlo
Tifoso
carlo

Paolotto, i 31 milioni a Riserva Straordinaria vanno a rimpinguare il credito eccessivo cha prenderanno quando venderanno. Devo dire che i Della Valle hanno fatto prima di Cairo: ma i Della valle hanno potuto vendere un Bernardeschi, per esempio. Cairo, in 13 anni, è riuscito ad accantonarne solo 60, a Riserva Straordinaria. Con la differenza, magari, che non vuole fare lo stadio e deve ancora pagare la sua (minima) quota del Filadelfia e pagare il “Centro Sportivo Roboaldo” (3 campi da pallone ancora lì con le erbacce). Insomma, i Della Valle pare abbiamo più talento del buon Cairo. Più forza… Leggi altro »

Carlo
Tifoso
carlo

Conte, che in un giorno sei mancato, quando parli del foglio di carta, io credo che ci sia una specie di voce dall’alto che ti guida. Non ho mai visto parlarne così.

E sul labirinto di strada cinese sei stato un grande, col commento diviso in due.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Rebic. Niente di male vedere la Redazione allinearsi a certe valutazioni sostenute da alcuni sul blog di Lud., prima dei Mondiali. Succede. Estate 2016. Via Prade’ arriva Corvino, con la sua parabola dell’agricoltura povera. Leonardo Bardazzi scriverà sul Corriere Fiorentino: “Ecco perché è stato richiamato Corvino. Considerato il re della plusvalenza e perfetto per lanciare giovani talenti dall’ingaggio contenuto”. E’ solo verso la fine della stagione che il buon Bardazzi si ravvede e scrive il pezzo, “i conti in tasca di una società che spende più di quanto potrebbe permettersi”. Dice che stiamo spendendo troppo, mentre tanti tifosi ingenui pensavano… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Toh, che leggo nel Bar Marisa. Siamo dei patrioti! Piuttosto che investire i soldi in calciatori e fare una squadra da CL, con tutte le plusvalenze del 2017, abbiamo preferito arrivare ottavi e pagare in tasse più di 20 milioni allo stato italiano ( doverosamente in minuscolo ). Sempre più orgoglioso di questa proprietà di benefattori. Da domani i Sandellavalle boys potranno viaggiare a sbafo nelle autostrade cinesi con una tolleranza del 10% sulla velocità di crociera. Caspita, 110 all’ora e si potrà innestare perfino la quarta con la Ferrari, ovviamente per i fortunati possessori di un modello italiano. E… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Rieccomi qua, non mi hanno bollito nell’olio, ma poiché la passione per il trattamento speciale non è passata, la ria sorte è toccata ad un asino. Avrei voluto vedere la faccia di Antoine. E ora che vi aspettate? Che vi racconti qualcosa della salma congelata di Mao per far felici i compagni di tifo? Neanche per idea. Vi racconterò del viaggio autostradale da Baoding verso la capitale del pianeta rosso, 120 chilometri di 10 nastri di asfalto, arredati da altrettante 120 autovelox. Guai a oltrepassare i 100 Km orari di velocità. Pare che da queste parti, per essere ancora più… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Se l’idea degli autovelox si unisce a quella comunista si hanno le autostrade che hai descritto, Conte. Ma anche la Fi-Pi-Li non scherza.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Si, ma credo che hai capito poco di quello che ho scritto: colpa mia, per la mia megalomania di rappresentare il tutto sempre in maniera simbolica e fiabesca. In Cina i ricchi possono comprarsi una Ferrari, ma la devono guidare come una topolino. Al volante sono tutti uguali, non come in Italia dove la grossa cilindrata serve solo ad umiliare chi non se la può permettere. E poi le autovelox e le telecamere sono dovinque anche in città. Nessuno sgarra, altrimenti viene processato in giornata con i ceppi ai piedi e, se famoso, mandato in TV per la gogna mediatica.… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Mi piace sottolineare le previsioni che ho azzeccato ma non ho particolari problemi ad ammettere l’errore, sempre che si errori si tratti. Rebic non mi ha mai incantato, anche se forse avrebbe potuto trovare una collocazione in una squadra che, a parte Chiesa, non aveva nel ruolo di Rebic grandi giocatori. Con gli acquisti di Dias, Thereau ed Eysseric se mai c’era il rischio che Rebic si trovasse chiuso e gli toccasse fare tanta panchina. Ecco perchè è stato ceduto. Se non ho capito male in Germania ha giocato da titolare.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Negli ultimi 2 anni 49 partite con 8 gol,un gol ogni 6 partite:segna di più Caldara.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Bene, bene, bene, seduta stante verrà promosso il censimento di tutte la vacche prese per le balle dalla Fiorentina ed il nome di tutti gli schifisti che se ne sono occupati. Poiché molte espulsioni da Florence sono ormai avvenute, verranno vagliate attentamente le più urgenti. Portieri, terzini, ali e mezze ali, verranno attenzionati per il voglio di via e di imbarco per altri paesi. Per la nostalgia canaglia c’è il calcio internazionale ed i mondiali, ove potranno essere rivisti prossimamente su questo schermo, tutti i vitelli espulsi, diventati, previo consulto di un professionista di scienze motorie, delle bufale che corrono… Leggi altro »

Scudetto nel 2071
Ospite
Scudetto nel 2071

Del bilancio dei Della Valle
si dirà come della salma
di quel tizio morto d’ inedia:
aveva una bella cera

Un abbraccio dal vostro
Scudetto nel 2071

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

11, 9, 13, 8, 8. E’ la sequenza degli ultimi cinque campionati diretti da Corvino Intervallati da tre quarti posti e un quinto degli anni di Pradè. Siccome Pradè non è nulla di speciale, cos’è Corvino?
Ci lascia nel 2012 con ventunomila presenze al Franchi, nel 2013 arriva Mario Gomez e le presenze sono trentaduemila. Praticamente solo gli abbonati in più hanno coperto il suo costo. Ora Corvino viaggia sui ventiseimila, quanto ci costano seimila tifosi in meno allo stadio?

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Bisognerebbe intendersi sul risultato “non del tutto negativo”, Lud. Se si parla del deposito di Zio Paperone, è piuttosto un successo. Purtroppo per noi si tratta di una squadra di calcio con obiettivi agonistici. Da perseguire, rispettando certo i parametri del FPF: e così dal rischio paventato di esclusione dalle Coppe Europee che non disputiamo, adesso abbiamo un surplus attivo da far stare sereni i nipotini di Cognigni. Piuttosto doppiamo elogiare l’ alto senso dello Stato della proprietà, che ha regalato una ventina di milioni di utili al Fisco. Un singolare esempio di imprenditoria sociale, che preferisce riversare soldi per… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Non so se si capiva: il pollice in alto è mio.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

l’altro mio.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

La destinazione sono le casseforti di famiglia. con 30 milioni in cassa potranno chiedere 30 milioni in meno per la cessione della squadra

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Humor Cima. (vedi youtube).
Se si evade, a quei livelli 20 milioni sono una bazzecola, ma di bilanci non parlo mai, è materia che mi compete nel quotidiano, ed il fiscalista decide in accordo con me. Tutti gli altri bilanci del mondo sono misteriosi per tutti meno per chi li formula. E’ sempre una opinione s’intende.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Nel momento in cui Della Valle prende la Fiorentina a Roma c’è Rossella Sensi, divorata dai debiti, a Milano ci sono Moratti (che dilapida nell’Inter una fortuna e poi esce), e Berlusconi (che con le spese del Milan rischia di affossare Mediaset). In questa fase della storia del calcio restare a galla finanziariamente non è facile e va dato atto alla Fiorentina di esserci riuscita, trovando un buon equilibrio tra risultati sportivi e investimenti.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Certo che richiamare, dopo quattro anni, la persona responsabile della crisi finanziaria di cui ci si lamenta è quasi ironico.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Le crisi finanziarie sono ricorrenti Berardo, quella che si era innescata alla fine dell’era Corvino è stata superata nel primo anno di Pradè. Poi anche la Fiorentina di Pradè è andata in crisi. E c’è voluto un altro periodo di vacche magre.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Ma prenderé uno che sappia camminare e masticare la cingomma allo stesso tempo, no, eh?
Pradè, nel suo piccolo, ci era quasi riuscito. I conti li ha lasciati come li ha trovati. Ma quaiche risultato lo ha ottenuto. Quello. che non mastica e nemmeno cammina è l’altro.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Anche De Laurentiis ha cambiato 2 o 3 direttori nel corso degli anni, ma ha sempre comandato lui secondo una strategia aziendale precisa: messa in moto la macchina con un investimento iniziale, si vende a tanto e si comprano i giocatori a meno, e così via, tenendo sempre ben presenti le esigenze del campo. Vendendo grandi giocatori a grandi cifre, e acquistandone altri molto bravi alla metà, lo standard rimane alto. Della Valle non ha mai tenuto presenti le esigenze del campo, e di conseguenza non compri a poco e rivendi a tanto, perchè il 70% dei giocatori che acquisti… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Io ho cercato di spiegarvelo tante volte, benedetti figlioli.
Quando Diego lo mandò via, aveva mille ragioni per farlo.
Quando lo ha richiamato, non ha mica ammesso di essersi sbagliato, no: aveva – a quel punto – mille altre ragioni per richiamarlo.
Ragjoni diverse, quelle di prima e quelle di dopo, Vi pare che non sia cambiato nulla fra il 2012 e il 2015?
Corvino è sempre lo stesso, Nel 2012 non andava bene mentre nel 2016 ci voleva proprio lui. Diego non sbaglia mai.
O non si vede?
Ottavi e trentuno milioni a riserva.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Ho preso due pollice verso per aver detto che gli umanisti possono avere ruoli di dirigente nelle aziende. Insisto nel dire che è possibile, visto che gli umanisti, dopo un dottorato di ricerca specialmente, hanno imparato un metodo di lavoro e di risoluzione dei problemi che è universale. Si tratta di persone molto precise, puntigliose (senza la precisione non si scrive di storia o filosofia), abituate a spaccare il capello in quattro, abilissimi nel lavoro in rete. E di solito hanno il vantaggio di essere molto più creativi degli ingegneri.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Non di rado chi abbia avuto una formazione umanistica, e l’abbia seriamente maturata ad un buon grado, anziché continuare a girarci intorno per tutta la vita, sia pure con approfondimenti anche geniali, è indotto a ricercare stimoli nuovi, passando al versante della ricerca e della applicazione scientifica – potenzialmente sconfinate – nelle quali mette a frutto le attitudini e le aperture mentali acquisite. Più raramente si verifica il percorso inverso. Non so se ciò è vero, né quale sia il motivo, ma la mia impressione è questa. Da questa diversa propensione al cambiamento di interessi si potrebbe quindi dedurre che… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Se non avessi scritto l’ultima frase ti avrei messo un mi piace.
Gli storici e i filosofi, ci metto anche i visionari, devono lavorare insieme con gli ingegneri e gli architetti, magari anche con i medici e gli economisti, E gli avvocati, purtroppo.
Ma da soli oggi non si va da nessuna parte.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Ci vuole una unione di competenze, certo. L’imprenditore sceglie ad esempio un esperto di questioni finanziarie o un progettista così come il presidente di una società di calcio sceglie l’allenatore. Dopodiché è vitale che lo faccia lavorare con una certa libertà. Non si prende un architetto razionalista se si desidera un edificio post-moderno e viceversa.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

A me pare che per Diakhate non si possa parlare di ultima occasione, è un giovanissimo. E’ l’ultima occasione invece che ha la Fiorentina di dargli fiducia, dopodiché il giocatore andrà altrove. C’è anche da capire se questa occasione non sia già sfumata visto che a gennaio 2019 Diakhate si libera a zero.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Metto a disposizione di tutti – gratis – quello che a me è costato euro 350,00. Un consulto con un luminare delle scienze motorie durato 18 minuti: uno che riceve solo all’alba e dietro raccomandazione perché poi ha la giornata piena di impegni per convegni, ospitate tv ecc.. L’oggetto era il mio mal di schiena e l’esordio è stato confortante:” Lei ha sbagliato tutto nella vita”. Fortunatamente riferito alle posture. Di seguito i trecentocinquanta euro di consigli: – cambiare subito la poltrona dell’ufficio: mai sedie con le rotelle; – non sedere più su poltrone, solo sedute rigide. Sul divano distendersi;… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

I peggiori in questo senso sono i dermatologi.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

BELVA. Amico mio di sventure, sei sicuro che non fosse un sessuologo ?
Hai letto bene la parcella e l’indirizzo medico del luminare ? Perchè sai a me sembra che ti abbia consigliato di seguire un po’ più di frequente il KAMA SUTRA.
Qua a Torino, un luminare di quelli che ti salvano la vita, nel vero senso della parola, ti costa massimo un 200 euro compresa marca da bollo e qualche piccolo esamino con strumentazione elettronica. Barra dritta !!!

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Schiena dritta. Sono tutto il giorno inchiodato a una scrivania. E non posso neppure chiedere la causa di servizio perché sono il datore di lavoro di me stesso

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Ma chi ha come segretaria, Raiola? Anche a me pare un onorario fuori mercato.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

C’erano altre quattro persone in attesa dopo di me. Da notare che ho ottenuto l’appuntamento per oggi grazie all’intercessione di un amico,sennò a settembre. Sono quel tipo di personaggi dotati della capacità di far sembrare che ti fanno un favore a prendere i tuoi quattrini. Il Luminare

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Se posso permettermi:fai dalla Finanza.Non è una cifra “che ci può stare”,è rapina.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

vai,non fai,qui sotto…

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Ho qualche dubbio. Una volta ho chiamato il 117 perché il titolare di un autolavaggio che tra l’altro mi aveva danneggiato lo sportello dell’auto, non voleva rilasciarmi la ricevuta fiscale. Mi hanno fatto un terzo grado telefonico per sapere chi ero…io. Poi dopo mezz’ora mi hanno richiamato per dirmi che avevano una sola auto in giro e non poteva intervenire: si trovava a Ostia

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Occorre riesumare qualche barzelletta su tutti i corpi militari in genere.
Un appuntato per andare in bagno metteva sempre il giubbotto anti proiettile, il comandante incuriosito gli chiese a bruciapelo, come mai mettesse il giubbotto e lui rispose :
” Un collega mi disse di stare attento che un giorno o l’altro qualche stronzo m’avrebbe sparato ! ”
Ecco questa è vecchia come me, ma il livello è quello.

Come mai

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

La prossima volta di loro testualmente:”Mi sembra che stiano girando qui attorno strani ragazzi che vendono sostanze strane,mi conviene chiamare quelli del Messaggero ?”,arriveranno in 3 minuti ovunque tu sia.Andare dai finanzieri ovviamente non ti farà riavere i tuoi 350,00 euro ma metterà il professionista sotto lo sguardo della Finanza,tu fotografa la fattura e postala.A mio parere fare cose così è lavoro socialmente utile.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Donato Mongatti sul sito di Firenze di oggi: “I numeri parlano chiaro: se c’è da fare soldi il DG Corvino non ha rivali, invece per fare calcio ed ottenere risultati la questione si ribalta. Ma a Firenze ci insegnano da anni che “la Fiorentina è un’azienda”… Giudizio non lontano dal mio di ieri: “C’è a chi piace il compra baratta e vendi. Magari con l’aggiunta del “gratta” e vinci. C’è chi vorrebbe un DS che insieme agli altri dirigenti viola contribuisce a costruire una squadra di calcio e non un supermercato, come qualcuno definisce la Società.” Il buon Mongatti, non… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Fermo restando il resto, che vedremo in seguito coi dovuti dettagli, ambirei ad avere una tua dissertazione sulla teorica sorte futura di quei 31 mln accantonati a riserva straordinaria. In astratto, naturalmente.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Non mi provocare Paolotto, potrei parlar male di Corvino. Acquisti da scuola media superiore dice Lud. A me sembrano più da CFP, Centri di Formazione Professionale, una opportunità per coloro che vogliono entrare nell’universo del calcio. Se sei un centrale ti insegnano anche a fare l’esterno, se sei un esterno ti retrocedono dietro a coprire l’uomo e impari qualcos’altro, e così via. Insomma ti insegnano più di una professione, può far comodo, almeno fino a trent’anni. Il calcio mercato non mi interessa, almeno quello fatto senza un budget di un certo tipo. La mia idea, in astratto, è semplice, via… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Magari bravi però Berardo, certo che a vedere le facce sembrano davvero dei bambini.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Quello sono,bambini.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Effettivamente l’intenzione era provocatoria …. ma ci ritorneremo. Via Corvino, Piazzare Cognigni e al Largo Vergine. Una toponomastica cittadina di cambiamento, finalmente. Ma per far spendere cento milioni ad un bravo DS ci vuole prima qualcuno che trovi la soluzione per permettere a Diego di spenderli – cento milioni della Fiorentina e non dei suoi. Non so se si possano trovare tutti nel mercato. Nel mercato li puoi trovare una volta, ma dopo? Ci vuole qualcosa di strutturale, un’idea coraggiosa e costruttiva, di lungo respiro, ma abbiamo già passato sedici anni col fiato corto, sempre ansimando e rappezzando. Ora c’è… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

A riuscirci…

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

In tempi in cui il Milan rischia di non entrare in Europa Legue e l’Inter sarebbe in vendita i 35 milioni di euro di utili della Fiorentina sono un risultato non del tutto negativo a mio parere. Risultato di tipo difensivo in attesa di poter tornare a giocare in attacco.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Se vendono anche Chiesa, lo sai che utile l’anno prossimo. Tutto a riserva, al netto della flat tax.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Mi sto preparando per rispondere degnamente di come era organizzata la “mamma” ai miei tempi e verifico se è ancora così. Al Gatto dico che se ai morti siamo vivi potrebbe andare bene, a Paolotto idem, ma se volesse, una mangiatina ad agosto potremmo farcela io lui e le nostre bambine. Avrei tanto da dire ma ho due programmatori, prima era uno, ora due, che mi stanno frantumando i bromboli con i nuovi programmi ed i tablet per diversi collaboratori. Domani poi avrò il mio notebook nuovo e così non dovrò più nascondermi in bagno per stare in vostra compagnia.… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Una mangiatina ad agosto vediamo di organizzarla, in attesa del Gatto.
Se si uniscono anche altri, meglio ancora.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Più siamo e più godiamo, ma occorre evitare d’andare al mercato e comprare du’ etti di mortadella e ‘na hoha hola hon la hannuccia.
Quindi organizzazione e pagamento alla D. V. , in prestito con diritto di riscatto. Chi ha tempo e voglia faccia un fischio, anche alla pecoraia perché il tempo stringe.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Un bel nome fiorentino come Lapo rovinato da un rampollo della “mamma”. Si incomincia a vedere il nuovo corso al Gruppo Tods. A suo tempo espressi la mia opinione, negativa, del nuovo CEO. Ma business is business.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ai morti,se siamo vivi,sarà per me facile,ed un onore partecipare.Ad Agosto sarò troppo lontano e non ho più l’età per fare 2000 km in due giorni.Però concordo con Paolotto.più siamo e meglio stiamo,come si dice dalle mie parti.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Gatto, dell’intesa fra Lapo e Diego nel “Garage” di Milano – l’ex stazione Agip Supercortemaggiore a vita nova restituita, poveretta – non saprei proprio che pensare. Mi verrebbe da dire che sono fatti loro. Questa “Tod’s-no code” non ho capito bene cosa sia, e quindi mi pare inevitabile che non si sarebbe potuto farla senza Lapo Elkann. Lapo è nome diffuso soprattutto in Toscana e in particolar modo a Firenze. Deriva da Giacomo, Jacopo. Essendo proveniente da luoghi leopardiani, può ben darsi che Diego abbia fatto un po’ di confusione tra “Silvia” e Guido Guinizzelli col quale Dante voleva essere… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Interessante l’evoluzione del nome Lapo. Nome tipicamente e onestamente toscano, diventa però ad un certo punto un nome snob prediletto dai frequentatori di Forte dei Marmi e Capalbio. Del resto in quel periodo c’è anche la moda di Lupo e non so se sia per omaggio alla Sila.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Non gli state sulle scatole,è nella posizione dei farmacisti verso i medici :senso di inferiorità da complessato e snobismo susseguente.In più ha un Io smisurato.Ed è saccente.Ma tutti abbiamo molti difetti,se è per questo,abbiamo,ad evitare equivoci.Sono fatti loro,hai ragione.Però lui è il Proprietario della Fiorentina,non riesco ad apprezzare il tutto.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Può un giocatore svincolato avere 2 anni di contratto con la sua ex squadra?
Seguendo la vicenda di Beloko ed il suo procuratore lo scopriremo.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ma anche Pizzu,zitto zitto,ha preso la via della Cina?

Nessuno
Member
Nessuno

E’ in cucina a pesare il bilancio della Viola, per vedere se c’è la possibilità di un acquisto mirato oltre i 3 milioni da fare prima del 14 luglio, presa della Bastiglia, senza aver venduto prima Saponara a 1M da riscattare nel 2020, quando andrò in pensione, a salvini piacendo. D’altro canto il tesoretto dei ddv, pare la mia compostiera: nonostante la alimenti in continuazione con foglie e rami tritati, nonché scarti di pranzi e cene, non è mai piena, ci dev’essere una colonia di topi che ha fatto casa e indisturbati la usano come dispensa; io non riesco mai… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Un altro maremman fuggiasco.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Siena mi fè disfecemi Maremma.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Paolotto nelle vesti di Pia, questa sì’ ch’è ganza !
Il cantico o come accidenti si può chiamare, compare scolpito su pietra, in una piazza di Siena sul corso principale. Correggetemi se do i numeri.

pippo77
Ospite
pippo77

Paragone azzeccato dal punto di vista dei singoli dottorandi caro Ludwigzaller, ma improprio se lo guardi dal punto di vista ribaltato del mondo del lavoro (campionato). Lì, le aziende (squadre) cercano si talvolta le potenzialità e la freschezza intellettuale dei nuovi dottorandi (che agli occhi delle Aziende appaiono però sempre e comunque studentelli di terza media) ma alla fine se nel pool aziendale non hai un economista ragioniere coi controca22i che ti garantisce un bilancio sano, un boss del Marketing splendido e vincente, se non promuovi investimenti mirati e puntuali e non hai una forza vendita esperta e reattiva… coi… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Pippo io ho fatto studi umanistici, dunque il mio obiettivo era la carriera universitaria e la ricerca. In seguito ho fatto anche l’imprenditore e ti assicuro che anche in quel campo completamente diverso gli studio umanistici mi sono serviti. Ho avuto progettisti e commercialisti di grandissimo valore nel team ma le strategie le decidevo io con il mio curriculum di storico. D’altronde molti nomi noti della finanza e dell’industria italiana hanno alle spalle una formazione nelle humanities.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

LUD. Per mettere un mattone all’edificio organizzativo che prima o poi spiegherò, ti confermo che gli stage ad alto livello per quadri e dirigenti, che io feci al Marentino, un paesino sulla collina di Chieri, dove in una villa antica dotata di tutto quello che si potesse desiderare, si formavano le menti della “mamma” , tra gli istruttori vi erano sempre un paio di sociogi con lauree in storia e filosofia, quando non in psicologia. Se poi mi capitò di avere a che fare con un capo del personale che era capitano di marina, e così voleva che lo chiamassimo,… Leggi altro »

pippo77
Ospite
pippo77

Non ci siamo capiti. Non sto denigrando gli studi umanistici (li ho fatti pure io!), sto dicendo che tu probabilmente ti potevi permettere di prenderle le tue belle decisioni un bel po’ di tempo dopo che eri già entrato nel team di lavoro, o quando eri già imprenditore… non il giorno dopo. Sarò più esplicito e fuor di metafora: i giovani servono per portare energia e spinte nuove ma se non hai una società seria e quadrata alle spalle, un DS coi controcoglioni e alcuni giocatori esperti in squadra che te la fanno girare… solo coi giovani vai da poche… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Pippo77 se rispondi a me, per la seconda parte sottoscrivo in toto, ed in effetti io scriverò di organizzazione e sistemi, ovvio che non tutte le società siano in grado di potersi organizzare su questo punto come la mamma.

Carlo
Tifoso
carlo

Grazie @Uno. Volevo poi dire Antognoni, e non Baggio, l’anno del secondo posto, Ma lo avrete capito.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

E intanto sono caduto vittima di Blimp che saluto, confondendo il suo Conte di Altamont con quello vero. Si vorrebbe avere un commento suo a questo post accademico ma è troppo chiedere, peccato.

Articolo precedenteSorteggio preliminari Europa League, tutto rinviato a domani
Articolo successivoMilan ultima chiamata, la speranza è il Psg: ‘dura punire solo i rossoneri’
CONDIVIDI