Il blog di Ludwigzaller: Rien

678



18Il 14 luglio 1789 nel diario che Luigi XVI scriveva di sua mano, il sovrano francese annotò una sola parola: rien, che in francese significa nulla. I sovrani di allora erano fissati con la caccia. I duchi medicei hanno lasciato pagine e pagine dei loro diari di corte dedicati ad elencare minuziosamente le loro prede, che nella maggioranza  dei casi erano maiali selvatici uccisi nelle grandi bandite come quella di Artimino. Il diario del re di Francia era anch’esso un diario di caccia, e ciò spiegherebbe quel nulla vergato nel giorno della presa della Bastiglia. Ma forse non è senza significato che Luigi abbia continuato quel giorno nelle sue attività normali. I grandi cambiamenti non sono annunziati e si verificano senza segni preparatori. Non diversamente, il giorno del fallimento di Lehman Brothers, da cui cominciò la crisi che non è ancora finita, mi capitò di sentire alla radio annunziata quella notizia potenzialmente epocale mescolata a tante altre banali: incidenti stradali, temperature in aumento, risse e furti nei supermercati.

Anche il mercato della Fiorentina scorreva senza eventi, la settimana passata, tanto che sul loro diario giornalisti e tifosi avrebbero potuto annotare un rassegnato rien. Improvvisamente una notizia, apparentemente banale, ci ha fatto uscire dal torpore. Veniva dalla Germania. A quanto si sapeva, Pantaleo Corvino aveva offerto 13 milioni di euro per acquistare un semisconosciuto esterno turco, tal Emre Mor. Di questo turco si sapeva solo che era un piccoletto dotato di un dribbling micidiale. C’era molto scetticismo e si temeva che fosse una specie di Giaccherini giovane. In poche ore però attorno al giocatore si scatenava un’asta, finchè non era l’Inter ad avere la meglio. Corvino aveva perso la partita, ma aveva al tempo stesso lanciato un segnale importante di riscossa, mettendo sul piatto una somma davvero importante per un ventenne da inserire in un ruolo chiave.
Tanto bastava per sottrarre chi si interessa di Fiorentina alla noia di una estate caldissima nel corso della quale la paura della retrocessione cominciava a serpeggiare. Di qui il post Semplicità, che ho scritto la settimana scorsa, attirandomi moltissime critiche, come talvolta mi capita. Di fatto, in pochi giorni, quello che sembrava un mio personale delirio è diventato realtà. La nostra personale rivoluzione è cominciata. Quel che auspicavo era che ad interpretare il  gioco semplice di Pioli fosse chiamata una rosa giovane. All’arrivo di Eysserich ha fatto seguito l’acquisto di Benassi. E a quel che si legge Simeone jr. è molto vicino. Certo rimpiangeremo quel Kalinic che anche nelle più svagate uscite in amichevole era decisivo. Ma la possibilità di veder crescere a Firenze un centravanti molto volito come Simeone affascina. Così come affascinano i tanti esterni dai piedi buoni che sono stati messi a disposizione di Pioli, da Eysserich, a Zekhnini, a Jezé che dei tre dovrebbe essere il più dotato. Si discute ora del ruolo di Benassi, che sarebbe inadatto ad un centrocampo a due, ma si dimentica che il giocatore è a Firenze da poche ore, c’è tutto il tempo per trovargli la giusta collocazione.

E nessun scandalo ci sarebbe se Pioli dovesse essere spinto da questa scelta di mercato ad optare per il 4-3-3. Benassi, poi, è stato scartato da Sinisa Mihajlovic, il che, dal mio punto di vista, è un titolo di merito: eccellente come giocatore, Sinisa a mio parere ha sbagliato a scegliere la carriera di allenatore, anziché quella di commentatore televisivo. Attendo infine con simpatia anche l’arrivo dell’onesto Paletta, un giocatore che credo sarà molto amato dai tifosi, come in passato è successo a un Di Livio.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Claudio_dai_Falciani
Ospite
Member

Il login non mi funziona!!!!!!
Poco male…
Prima partita della Juventus e prima panchina del signorino Federico che, ho il serio presentimento, quest’anno se ne toglierà la voglia della panchina.
Ho visto la conferenza stampa di Pioli, che mi ha molto favorevolmente impressionato.
Lucida, concreta, propositiva.
Francamente con tutte queste ventate di aria fresca si respira molto meglio.
Se poi riusciremo pure a giocare bene a calcio, come Pioli lascia intendere che questa squadra possa fare, sarà una vera goduria.
ALÉ FIORENTINA

Ilgatto
Tifoso
Member

Pensa che risate si fa lui,mentre legge commenti come il tuo e pensa al suo conto corrente!!

Ludwig
Tifoso
Member

L’altro giorno Berna è entrato al posto di Mandzukic ma non ne ha approfittato, oggi Mandzukic ha segnato subito. Pare comunque che ci saranno altri movimenti di mercato, in particolare potrebbe lasciar andare via Cuadrado.

Thor
Ospite
Member

Penso che l’introduzione del VAR quest’anno costerà qualche punto alla Juventus.

Ilgatto
Ospite
Member

Si,come no.Le innovazioni hanno portato guadagno sempre ai potenti…

Ludwig
Tifoso
Member

A meno che la macchina non sia tarata per riconoscere le maglie bianco nere.

Thor
Ospite
Member

Allora potrebbe essere l’anno dell’Udinese! Se non sbaglio il Verona vinse lo scudetto proprio l’anno (l’unico) durante il quale gli arbitri venivano sorteggiati integralmente.

Ludwig
Tifoso
Member

O del Cesena in B.

i\'necchi
Ospite
Member
Gianni Usa ha fatto delle considerazioni pessimistiche è vero, ma purtroppo hanno un fondamento reale, non sono buttate lì a casaccio per il gusto di criticare o essere per forza anti DV e anti Corvino. Occorre sperare che alcuni giocatori sul quale si hanno dubbi (almeno per me ma credo anche per Gianni) dimostrino sul campo una qualità notevolmente superiore alle aspettative, per esempio penso a Eysseric. Fosse, il francese, molto più forte del previsto avremo un attacco con lui, Simeone Chiesa che potrebbe ribaltare molte considerazioni attuali. Io ho speranze anche su Pezzella e in generale sulla difesa centrale che penso e spero sia molto più efficace dello scorso anno, al contrario dei terzini che sono ormai un caso clinico, speriamo che Corvino rimedi prima della fine del mercato ma a leggere i siti degli esperti sembra che il mercato in entrata sia quasi chiuso. Per domani ho l’ottimismo… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Ma si, non fasciamoci la testa.

Paolotto
Tifoso
Member

Vedo adesso che se si fa il Login e si accede come “tifoso”, compare anche il pulsante “modifica”. Un’ottima novità.

Ecco, adesso ho modificato il post.

Paolotto
Tifoso
Member

Attenzione: sparisce quasi subito. Bisogna coglierla al volo.

Paolotto
Tifoso
Member

Fiorentina.it ha appena pubblicato un resoconto del mercato.

A oggi sono stati spesi circa 59 milioni di euro, e incassati circa 79 milioni (in attesa di Kalinic).

Quindi, 20 milioni di avanzo. Aggiungendo i 25 di Kalinic già concordati col Milan (se li avesse pagati) saremmo ad un avanzo di 45 milioni. Ci saranno da cedere alcuni giocatori (Rebic, Baez, Mati, Schetino). Anche se ci fosse qualche nuovo acquisto, resterebbero come previsto più di cinquanta milioni. Oltre al forte abbattimento del monte ingaggi. Chissà invece come si muoverà la voce contabile relativa ai costi di provvigioni e intermediazioni. Sono quelle le spese incomprimibili.

Va detto che questo è lo sbilancio della sessione estiva (ad oggi). Per l’esercizio in corso va considerato anche il mercato di gennaio (prestiti di Saponara e Sportiello, da regolare nel 2018).

gianni usa
Ospite
Member

Tutto previsto da tre anni e mezzo caro Paolotto.

Ludwig
Tifoso
Member

Secondo me questa proprietà non può o non vuole reinvestire tutto, non è nella sua logica. Per avere budget più alti ci si deve rivolgere altrove e probabilmente all’estero.

Ludwig
Tifoso
Member

A fronte di spese esose credo che tornerò al buon vecchio streaming, vedremo con quali esiti.

gianni usa
Ospite
Member
Riassunto a 24 ore circa,dalla prima di campionato.Venduto due terzi della rosa titolare ,con i quali siamo arrivati ottavi,e le gioie che ci hanno dato sono state molto poche.Avevamo una difesa ballerina,e specialmente sui palloni alti non avevano la minima idea di come posizionarsi in area o di come scalare nelle marcature.Colpa anche di Suosa,ma giocatori professionisti di serie A non avrebbero dovuto trovarsi a disagio.In questo campionato si riparte con Atzori che e’ decente,mentre il resto e’ un’enigma a parte Tomovic che si conosce bene..Centrocampo nuovo a parte Badelj,che spero sia contento di essere restato. e Sanchez che per me e’ un valido filtro davanti alla difesa.Benassi,Saponara per me sono giocatori da meta’ classifica,i quali non ci faranno fare il salto di qualita’ che ci si dovrebbe aspettare,Cristoforo e compagnia non sono nemmeno da nominare.In quanto agl;i attaccanti ho detto giorni fa che fra Berna e Kalinicin tutte le… Leggi altro »
Paolotto
Tifoso
Member
E’ sempre utile conoscere le osservazioni di uno che se ne intende come Gianni (ma il nostro “Uno che se ne intende” che dov’è finito? Il suo perdurante silenzio mi fa sospettare che sia ospite su uno yacht battente bandiera marchigiana, dal quale – come abbiamo visto – non si prende nessun segnale). Anch’io sono pessimista, ma ora bisogna sostenere la squadra, come fai tu Gianni con la tua facile e fin troppo scontata previsione finale. Mi rassereno un po’ tutte le volte che leggo le interviste di Pioli. Può darsi che tatticamente non sia una cima, un originale, ma ora come non mai c’è necessità di buon senso e di equilibrio. Ha bisogno di tutto il nostro sostegno, perché al primo scricchiolio tutte le colpe saran sue, non certo delle incongruenze della rosa. In bocca al lupo. Ricordo di averlo visto giovanissimo in campo col Parma in una partita… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Si era affacciato un clone, cioè un altro utente che si presentava come “Uno che” ma con un suffisso diverso, poi sono spariti entrambi. D’altronde essendo ferragosto non si può pretendere una presenza fissa.

Paolotto
Ospite
Member

Eh, sì, il buon Uno starà facendo delle belle nuotate.

Ludwig
Tifoso
Member

Considerazioni interessanti, Gianni, ma mi sembrano velate da un certo pessimismo. Kalinic è un trentenne, l’altro ne ha venti, è tutta un’altra storia, ma alla lunga il ventenne ci darà più soddisfazioni.

gianni usa
Ospite
Member

Speriamo.

Fabrizio
Ospite
Member

La partita di domani sera è di difficile lettura: l’ultimo precedente vede Spalletti in vantaggio, avendo battuto un Pioli all’epoca (febbraio) ancora lanciato, per di più a S.Siro. Avrebbe vinto in goleada contro Cagliari e Atalanta, per poi subire l’ammutinamento dei nerazzurri.
Peccato non poter confrontare il gioco del miglior Pioli, al primo anno di Lazio, con l’ormai scontata qualità pluriennale di Spalletti, che lo rende straordinariamente favorito domani.
Sono allenatori dalla mentalità simile, perciò è la qualità dei calciatori a determinare. E l’Inter ci è superiore.

Come unica speranza di far risultato, abbiamo l’effetto sorpresa. L’11 titolare dovrebbe prevedere almeno 5-6 elementi e variazioni che Spalletti potrebbe faticare a leggere subito.
Confido anche in una gamba più che buona.
Ma se ce la incarta, siamo morti.

Ludwig
Tifoso
Member

Lo scontro è tra i due allenatori, ma adesso è Spalletti ad avere l’Inter e non mi pare che gli acquisti rendano l’Inter di Spalletti immensamente più forte di quella dello scorso anno. Il miglior acquisto è Vecino, Borja dovrà essere dosato. La Fiorentina non ha bisogno di vincere subito, deve dare segnali di essere in vita, sul piano del gioco e dei singoli giocatori, al momento non serve altro, perché l’assemblaggio e la continuità verranno più avanti.

Carlo Monti
Ospite
Member
Ringrazio Paolotto delle 12 e 24 che mi ha fatto vedere le cose da diversi punti di vista. Quindi si sta vendendo, e, ciò che sta avvenendo, ha un suo senso in quella logica. Hai toccato anche un argomento di cui ti volevo chiedere o chiedere a tutti, e cioè quello del settore giovanile. Io sono tornato a seguire di nuovo il calcio dal ’15 e lo avevo abbandonato circa nel ’94 o ’95. Una delle differenze che ho notato è proprio lo scollamento tra Primavera e prima squadra. Ho provato a chiedere, e tutti mi dicono: “Eh, c’è molta differenza tra le due dimensioni”. Ok, c’è differenza: sarà per via degli stranieri in A? No, perché i ragazzi hanno quell’età, e, passata quell’età, vanno nelle prime squadre: non è che vengono da Marte, i ragazzi, vengono dalle squadre Primavera. Forse una volta era d’uso avere quel che si dice… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Complicato il discorso della Primavera Carlo, in passato sono stati sponsorizzati diversi giocatori della Primavera che però di fatto non sono riusciti a sfondare non soltanto a Firenze ma anche su altre e più facili piazze. Cito il terzino Camporese, ma ce ne sono tanti altri.

Ilgatto
Tifoso
Member

Tu davvero pensi che Camporese avrebbe fatto peggio di Milic o Maxi Oliveira??!Non che non lo pensi,sono due nullità abissali.

Paolotto
Tifoso
Member
Alla fine, quindi, l’atto di pirateria si è compiuto com’era divenuto inevitabile. Kalinic va dove vuole andare, alle condizioni che il Milan poteva permettersi. Il prestito con obbligo di riscatto, in un caso come questo, attesta solo l’impossibilità del compratore di pagare il giocattolo al quale ambiva e che ha voluto arraffare lo stesso di prepotenza. Lo stesso esorbitante costo del prestito per un anno, fuori da ogni ragionevolezza appunto per un prestito (dieci milioni), la dice lunga al riguardo: è solo un pagamento differito perché saldare tutto insieme non era evidentemente nelle possibilità del Milan. Perché poi la forma del prestito e non quella della cessione definitiva con pagamento differito, come normalmente accade? Perché la Fiorentina si è premunita mantenendosi la proprietà del diritto alle prestazioni sportive. In caso di cessione definitiva, avrebbe invece potuto vantare solo un credito nei confronti di un debitore, Un bel rischio, coi tempi… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Ne abbiamo fatte anche noi operazioni basate sul prestito però Paolotto, è il calcio di oggi che impone di ridurre i pagamenti in contanti.

Paolotto
Ospite
Member
Penso che siano poche le cessioni a titolo definitivo che comportano un introito immediato: normalmente il pagamento è differito. Cioè: la proprietà si trasferisce subito, pagare si paga dopo. Di solito, con la garanzia fideiussoria di una banca (è noto il caso “El Hamdaoui-Ajax-Corvino e il calcio burocrato” del gennaio 2012). Il Milan ci sarebbe stato all’acquisto definitivo con pagamento differito: a pagare e a morire c’è sempre tempo. Ma per Bonucci e Biglia aveva avuto difficoltà a farsi garantire il pagamento differito. E’ stata quindi la Fiorentina che – costretta a far andare Kalinic al Milan, che “doveva” essere ceduto dopo la furfantesca preparazione durata mesi, e non accettava di andare altrove forte della posizione “necessitata” della Fiorentina – si è alla fine cautelata mantenendosi la proprietà del cartellino. Se le fossero state rilasciate valide garanzie per il pagamento differito dell’intero prezzo da parte del Milan, la Fiorentina lo… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Sono comunque formule, Paolotto, che si inventano a seconda della situazione e della convenienza del momento. Se poi il Milan dovesse fallire si dovrà cercare di capire di chi sia la proprietà dei cartellini, e nel calcio di oggi non è facile come un tempo: oggi ci sono situazioni complicatissime in cui un giocatore appartiene alla società di cui è tesserato ma insieme alla società in cui giocava prima, con porzioni di cartellino controllate da parti terze, tra prestiti diritti di riscatto ecc. insomma un casino. Ma l’eventualità che il Milan fallisca è remota.

Paolotto
Tifoso
Member

La proprietà del cartellino di Kalinic, da quel che si è letto, è sicuramente ancora della Fiorentina.

Ludwig
Tifoso
Member

Hanno fatto bene a fare così, ma di fatto il giocatore è del Milan, giocherà nel Milan e l’anno prossimo sarà del Milan anche come proprietà.

Paolotto
Tifoso
Member

Se lo pagano!
Al momento Kalinic gioca per il Milan, ma è della Fiorentina.

Claudio_dai_Falciani
Ospite
Member

Ludwig e Paolotto veramente grazie per le vs. esaurienti risposte.

Ludwig
Tifoso
Member

Mi ripeto ma continuo a ritenere fondamentale la distinzione tra due possibili gestioni: quella dei Della Valle che si muoverà sempre entro limiti di spesa e quella di un investitore straniero che potrebbe investire molto di più. Sono due modelli diversi, non si può chiedere ai Della Valle di fare i cinesi. Ciò detto anche quest’anno siamo al via con una buona squadra.

Ilgatto
Ospite
Member

Sono di diverso avviso: siamo al via con una squadra appena discreta,assemblata a caso e con 6-7 giocatori potenzialmente titolari che si conoscono appena.Personalmente non vedo ragione alcuna per essere soddisfatti.Detto ciò, Forza Fiorentina.

Ludwig
Tifoso
Member

Soddisfatti prima di aver visto mi sembra eccessivo, ci sono dei presupposti che vanno verificati, molti giocatori si conosco appena.

Ludwig
Tifoso
Member

La discussione su quanto abbiamo incassato e speso infuria. C’è chi dice che siano avanzati 50 milioni di euro, ma non tenendo conto del carico fiscale e dei debiti pregressi, chi parla di 30. Io non credo che si dovesse reinvestire tutto fino all’ultimo euro, perché una certa stabilità finanziaria è bene garantirsela non solo per il presente ma anche per gli anni successivi. Molto poi dipenderà dalla crescita di valore di certi giocatori ancora molto giovani ma di talento accertato. Sempre sperando poi che anche qualche giocatore meno accreditato esploda.

Paolotto
Tifoso
Member

I 50 mln di avanzo ci sarebbero stati tutti se Kalinic fosse stato venduto per 25 mln, tenuto conto che ci sono anche diversi giocatori minori che sono in partenza.
L’arrangiamento col Milan posticipa all’anno prossimo 15 di quei 25 mln, ma è stato un intoppo imprevisto dell’ultimo momento.
Non farei poi confusione tra i “debiti” e i “ricavi”.
Credo che la Fiorentina di debiti non ne abbia poi molti. Di questi, quelli commerciali (acquisti di cartellini con pagamento differito) penso che siano ampiamente compensati dai crediti (cessioni di cartellini con incasso differito).
Le plusvalenze si contabilizzano tutte e per intero nell’esercizio in cui vengono realizzate.
Il costo di acquisto dei cartellini incide nel conto economico non per intero, ma solo per la quota annuale di ammortamento, oltre che ovviamente per l’ingaggio annuale.
Possiamo dare per certo che fra una quindicina di giorni Cognigni piangerà miseria, ma io non gli crederò. .

Ludwig
Tifoso
Member

Non credo che il pagamento di Kalinic possa ostacolare altre operazioni, a meno che non ci sia una società che vuole i contanti. Jovetic, ad esempio, che è il giocatore di cui si parla come ciliegina arriverebbe in prestito.

Paolotto
Ospite
Member

Non credo neppure io che ci saranno dei problemi: l’avanzo è comunque cospicuo, e non mi meraviglierei se, volendo spendere ancora qualcosa, ci si dirigesse verso un giocatore come Jovetic, che ricopre uno dei ruoli più affollati dell’attuale rosa della Fiorentina.

Paolotto
Tifoso
Member

I 50 mln di avanzo ci sarebbero stati tutti se Kalinic fosse stato venduto per 25 mln, tenuto conto che ci sono diversi giocatori minori che sono in partenza.
L’arrangiamento col Milan posticipa all’anno prossimo 15 di

Claudio_dai_Falciani
Ospite
Member

Ludwig vorrei che tu mi spiegassi due/tre cose:
come faccio a mettermi un avatar?
com’è che oggi siamo tutti “ospite” , tempo fa trovavo “ospite” e “tifoso”
che cosa indica l’omino verde con la scritta member in alto a sinistra?
Grazie in anticipo
Claudio

Paolotto
Tifoso
Member

Per “ospite/tifoso” la procedura è questa.
Se tutte le volte che accedi al sito fai il login, entri come “tifoso” (come per me in questo caso).
Se non fai tutte le volte il login, ma ti limiti a scrivere in calce al commento il nick e la mail (o lasci quella che ci trovi se hai inviato un messaggio in precedenza) allora figuri come “ospite” (così per il mio post delle 10.04).

Ludwig
Tifoso
Member

Io faccio sempre il login ma talora sono ospite, comunque è un dettaglio.

Paolotto
Ospite
Member

Dopo un po’, devi rifarlo. Anche io adesso figuro come ospite

Paolotto
Tifoso
Member

E, oplà, ora come tifoso!

Paolotto
Tifoso
Member

Per sapere se figurerai come “ospite” o come “tifoso” devi guardare sotto il riquadro del commento.
Se c’è lo spazio per il nick e l’indirizzo mail, sarai “ospite”.
Se vuoi essere “tifoso” devi allora rifare il login.
Se sotto il riquadro del commento non c’è niente, il sistema ha ancora in memoria il login già fatto e prende in automatico il nick come “tifoso” registrato.

Ludwig
Tifoso
Member

Per quanto riguarda l’avatar ti posso dare qualche indicazione: devi registrarti innanzitutto e fare il login. A quel punto accanto alla tua immagine comparirà una rotella, clicca su quella e cerca modifica profilo. Avrai la possibilità di inserire una immagine tratta dalla tua libreria di immagini.

Ludwig
Ospite
Member

Claudio premessa importante: come spiegato nel titolo questo è un blog ospitato da Fiorentina.it che gestisce la parte tecnica, sulla quale io non influisco. Dunque francamente non ti sono dire come mai io stesso sono indicato come “ospite”. Non è questione decisiva o che mi faccia perdere il sonno, intendiamoci.

BerardoViola
Ospite
Member
Negli ultimi cinque anni abbiamo comprato due centravanti, la posizione più costosa nel calcio, per un venti, venticinque milioni in tutto. Adesso li abbiamo rivenduti entrambi approssimativamente per la stessa cifra. Una finale di coppa, due semifinali, incluso quella europea, tra i risultati raggiunti. La vendita di Kalinic, voluto e trovato da Sousa, ha fruttato più di quanto sia costato Gomez, forse voluto, sicuramente poco e male usato da Montella. Ora ne abbiamo preso uno da quindici, un po’ poco per i prezzi attuali delle punte che fanno la differenza. Mi domando se era giusto parlare di crisi finanziaria allora e se non sia giusto continuarne a parlare. Gli acquisti di quest’estate non sono del livello di Borja, Pizarro e Aquilani o di Pepito, Marione, Ilicic. Poco ci si aspetta da chi abbiamo preso l’anno scorso, definiamo scommesse gli acquisti di quest’anno. Mettiamo giù numeri la cui somma fa sempre… Leggi altro »
Ludwig
Tifoso
Member

Paolotto te la sei cavata con una sommatoria che mi sembra poco oggettiva. Abbiamo comprato Mario Gomez per venti milioni, dandogli 6 milioni lordi l’anno di ingaggio per due anni e rivendendolo a zero o quasi, operazione assurda. Abbiamo poi comprato Kalinic per 5 milioni e con un ingaggio molto più umano, rivendendolo per 25. L’operazione sbagliata è quella di Gomez, sbagliatissima e foriera di sventure finanziarie e tecniche per la Fiorentina.

Gigliato
Ospite
Member

I nuovi presunti titolari hanno alle spalle discreti e buoni curriculum personali e di squadra. Parlare di scommesse solo perché non li si conosce mi pare sbagliato o almeno riduttivo. Da verificare sarà soltanto la capacità di adattarsi alla nuova vita sportiva ma l’esperienza insegna che giocatori affermati come Gomez possono deludere mentre “sconosciuti” Kalinic, Cuadrado o Alonso possono stupire. Non mettiamo sempre il carro davanti ai buoi anche se questa tensione e sfiducia alla lunga potrebbe essere utile alla squadra.

BerardoViola
Ospite
Member

Il punto che volevo far notare era che comprando Simeone con un contratto di cinque anni, abbiamo speso per la posizione più importante nel calcio e cioè quella di chi deve segnare, poco meno di due milioni l’anno incluse faraoniche intermediazioni. Per dieci anni, contando i cinque passati e i cinque futuri.
Un po’ poco per aspirare di far parte del calcio che conta o per dire che i risultati scarsi sono dovuti alla crisi finanziaria causata da acquisti sbagliati o insensati che, bene o male, hanno portato la Fiorentina già a una finale e due semifinali.
Non ho parlato di scommesse, quanto di problemi strutturali, senza una società ben strutturata in tutti i suoi comparti si vivrà sempre alla giornata.

Ludwig
Tifoso
Member

Potremmo anche aver fatto un affare, Berardo, rispetto all’età del giocatore non è stato pagato poco. Con lo stesso sistema di calcolo si sarebbe a suo tempo potuto dire che anche Baggio era costato poco. In realtà era il più costoso sedicenne italiano quando lo prese la Fiorentina.

Paolotto
Ospite
Member
Se tu, Carlo (7.17), parti dalla Fiorentina di tre anni fa e la confronti con l’attuale, può vedere approssimativamente di quanti soldi è rientrata la proprietà e quanto meno costa oggi il “prodotto”. Quanto minori siano i dichiarati obbiettivi sportivi. Se questa operazione fosse stata fatta con un intento di cambiamento e rilancio, non avremmo dei proprietari che, col facile pretesto di due frizzi e due lazzi, tengono verso il popolo viola l’atteggiamento disgustato che ostentano di tenere. Figurati se a dei boss internazionali degli affari può interessare qualcosa di quel che ci stiamo dicendo noi o di quello che un paio di ragazzotti scrivono su uno striscione. Con questa “sensibilità d’animo” non sarebbero mai arrivati dove sono arrivati. Che poi non si stiano più “divertendo” hanno anche avuto cura di dirlo pubblicamente. Per di più, in questi quindici anni hanno speso tantissimi soldi senza ricavare nulla di quello per… Leggi altro »
Ilgatto
Ospite
Member

Qualsiasi nuova proprietà si libera di Corvino in 3 giorni.Qualsiasi.

Paolotto
Tifoso
Member

Per questo, credo, lo hanno messo al riparo. Pagando, ci si può liberare di qualunque contratto.

Ilgatto
Ospite
Member

Si,questo intendevo.

Gigliato
Ospite
Member

La redazione scrive: “in attesa della ciliegina”.
Sinceramente questa terminologia la eviterei. Ci lega ad un passato che non va ricordato in chiave positiva e soprattutto è fuori dal linguaggio contemporaneo così come la definizione “colpo” allorché si acquista un giocatore e ancor più se questo non è un campione totale e assoluto. Insomma uno dei 10-15 migliori al mondo.
Inizierei ad elaborare linguaggi diversi e più appropriati.

Ludwig
Ospite
Member

Sono formule diffuse nel giornalismo calcistico, Gigliato, non sarei così severo.

Gigliato
Ospite
Member

Sono formule diffuse in certi ambiti del giornalismo calcistico. Le squadre di un certo livello non hanno ciliegine ed i colpi sono Bonucci, Neymar, Bale ecc ecc … mica Rebic.

Gero
Ospite
Member

Di questo passo arriviamo alle veline di Stato.

Gigliato
Ospite
Member

La velina di “Stato” è il linguaggio stereotipato che non ammette differenziazioni di valore e merito.

Gero
Ospite
Member

Mi preoccupa di più chi vuole un linguaggio “appropriato”. Che è sempre il loro.

Ilgatto
Ospite
Member

Sarebbe più che sufficiente rimanere nei confini del Codice Penale che,giova ricordarlo,non è “sospeso” in rete,qualunque cosa questa definizione voglia intendere.Quindi,ingiurie,diffamazione,millantato credito,e mi fermo per non diventare più noioso ancora,sono tuttora REATI.Ho reso l’idea??!Non loro,voi,noi,ma cose legali e cose illegali,è estremamente facile se ci pensi.

Ilgatto
Ospite
Member

E ni riferivo a Gero più che a Gigliato,in realtà.

Paolotto
Tifoso
Member

Giusto, Gatto. Però credo che Gigliato fosse partito da un’altra osservazione, o così mi era sembrato: la banale ripetitività di formule sempre più insopportabili, come la “ciliegina sulla torta”, la “corvinata” ecc.
Anche il lessico calcistico ha bisogno di aria nuova. Si potrebbe cominciare togliendo di mezzo – del tutto pacificamente, s’intende – gli elementi che lo ispirano: le ciliegine ecc. (….).

Ilgatto
Ospite
Member

Questo purtroppo è il maleficio di. Internet,per dire,se tu mi chiedi se mi piace il caffè io non posso risponderti,banalmente,:”Si”,devo dire:”Assolutamente si”.Milioni di persone ad usare le stesse parole,è mortifero.Sto con te,ripuliamo il parlare da tutto ciò, ma soprattutto riprendiamo a parlare ognuno con un suo,civile,linguaggio.Questo il senso della mia osservazione.

Gigliato
Ospite
Member

Proporre di iniziare ad elaborare un nuovo linguaggio non mi pare corrisponda alla tua accusa ne tanto meno che avrei già stabilito un linguaggio a cui attenersi per il futuro.

Gero
Ospite
Member

Nel momento in cui censuri certi termini e pretendi un linguaggio appropriato, è logico che tu abbia già un modello codificato di linguaggio. Altrimenti, scusami, ma il tuo post sarebbe un vuoto moralismo

Ilgatto
Ospite
Member

Come dicevo più su,c’è tutto nel Codice Penale.Se lo consideri vuoto moralismo,abbiamo idee diverse,capita.

Gero
Ospite
Member

Stavo rispondendo a Gigliato. Sulla necessità di non travalicare i limiti del penale, siamo tutti d’ accordo

Belvaromana57
Ospite
Member

Mi sembra che anche altri club come l’Inter abbiano pescato al pari di noi, dove si erano create situazioni di rapporti incrinati fra giocatore e società di appartenenza, vedi Benassi e l’ex Betis. La bolla dei valori creata dalla immissione nel Sistema di denaro fresco delle milanesi ha condizionato l’operatività, ci si deve adattare. È chiaramente difficile creare una rosa omogenea e perfettamente funzionale in questo modo ma, tutto sommato, se andiamo a leggere l’organico di altri, ci rendiamo conto che è condizione diffusa. Ora per Pioli è il momento di rimboccarsi le maniche oltre che per gli aspetti tattici di competenza, anche per motivare. Con Sousa, se si andava in svantaggio, era un grosso problema così come era difficile mantenere intensità e soprattutto concentrazione per tutti i 90 minuti. Adesso ci vuole garra fino a quando i meccanismi non saranno oliati a dovere

Gigliato
Ospite
Member

Condivido

Ludwig
Ospite
Member

Credo che l’Inter avesse già speso molto gli anni scorsi, era il momento di rafforzare la squadra senza esagerazioni. Dei due viola, Vecino garantisce un buon avvenire all’Inter, qualche dubbio in più lo suscita Borja, che andrà usato con prudenza.

Carlo Monti
Ospite
Member
E’ vero, 50 milioni sono tantissimi. Ma dico questo: se non si ha un progetto, e qui sto chiamando in causa il fatto che i Della Valle stiano realmente vendendo (oppure in ogni caso), spendere 50 milioni, o più, non è semplice. Devi convincere i giocatori a venire a Firenze. E non è impresa facile, o è impresa che la devi fare per gradi (sto facendo ragionamenti, sapete quanto io me ne intenda poco, provo solo a dire, non me ne vogliate, sono ipotesi). Cairo, per esempio, non ha progetto e quest’altr’anno si ritrova con una quantità di milioni come la Viola. Non comprerà nessuno di importante e non reinvestirà se non la minima parte: proprio per lo stesso motivo. Trovo che non sia semplice chiamare giocatori di un’orbita superiore di Subbuteo che conta, a venire in realtà come Torino e Firenze. Per quanto, Firenze sia solo da quest’anno in… Leggi altro »
Carlo Monti
Ospite
Member

Ludwig, ti diamo il permesso di parlare di macchinine! Che noi mica eravamo estranei a questo tipo di giochi!

Ludwig
Ospite
Member

Lo farò, prima o poi.

Carlo Monti
Ospite
Member

Un grazie e Knox che ha postato quel gioco! E “Arcofalc”, è un altro nome che mi dice delle cose! Bellissimo.

Carlo Monti
Ospite
Member

Una lode a Mixo delle 12 e 28!

Carlo Monti
Ospite
Member
Una domanda a Paolotto stratega. La Fiorentina sta seminando. Non accadrà mai, perché manca la calma necessaria, ma questa squadra, se aspettata, può dare il meglio tra almeno un anno, e tra due “scattano le plusvalenze”. Siamo certi che stanno per vendere? Che costo ha la squadra, la rosa? Scarso. Simeone costa poco ancora. Zecchini è un ragazzo non molto abbronzato. Hagi… , di Hagi niente, non parlo. Pezzella, Gil Dias sembrano scommesse, non so se lo sono. Forse i Della Valle non stanno vendendo. E forse fanno vivere il tifoso fiorentino diversamente, mi pare, da quel che Preziosi sta facendo vivere ai suoi tifosi, a parità di lenzuoli e di ritrovi in piazza all’ombra. Non voglio mica dire niente: io sono naturalmente contro alla proprietà, che ci prende per le parti nobili di noialtri, quelle basse, poco costose. Era una domanda, Paolotto. Che hai visione ben più scafata della… Leggi altro »
Belvaromana57
Ospite
Member

AcfFiorentina non è in vendita oggi più di quanto non lo fosse due anni fa. Io credo a ciò che dice Antognoni

Carlo Monti
Ospite
Member

Ah!

Carlo Monti
Ospite
Member

Se si lavora sulla vita migliore in campo, allora non può passare da una casella. Se si guarda in tribuna e non si vede niente, allora è segno che non c’è niente. Sono leggi del calcio. 4231.
il pin 332

contro pin 443
Fai come che ti pieghi per pagare, che purtroppo non c’è nemmeno più la cassiera, ma la macchinetta.

Sono le leggi del calcio che mi sono sognato stanotte.

Carlo Monti
Ospite
Member

O il calcio si è così specializzato che Benassi non può giocare a due, ma solo a tre a centrocampo; o il calcio è quello in cui un minuto prima vai ai 2 all’ora con le gambe di piombo e il morale a terra, e un minuto dopo, dopo il gol, vai ai tremila e tutto funziona. I due mondi non si parlano: o uno o l’altro

Claudio_dai_Falciani
Ospite
Member

Eppure siete degli uomini fatti e vi scandalizzate del comportamento di Kalinic.
Era chiaro dall’inizio del ritiro che l’intenzione era assolutamente quella di venderlo. Col ricavato della sua vendita paghiamo sia Kalinic stesso che il Cholito Simeone buon attaccante ventiduenne con un carattere da leader e tutta una carriera davanti a sé.
Un’operazione magistrale.
Facendo una analisi fisiognomica dei nuovi acquisti trovo molto positivi oltre al Cholito i due francesi e l’ultimo acquisto Pezzella.
Biraghi mi sembra quello che ancora non crede a ciò che gli sta accadendo, sembra che fino ad oggi la vita lo abbia provato, son convinto che si spezzerà in quattro pur di far bene.
L’unico dubbio me lo lascia Benassi che alle prime difficoltà con Mihajlovic ha pensato bene di trovare una via di fuga. Spero che la sua non sia presunzione ma consapevolezza.
Piccolo nota statistica…Babacar nelle ultime quattro partite con l’Inter quattro gol…

Ilgatto
Ospite
Member

Babacar a Firenze potrà segnare 75 gol in 100 partite,gli preferiranno sempre un altro.Uno qualunque.

Aesontium
Ospite
Member

Non si tratta di essere uomini fatti. È che a certe miserie non ci si dovrebbe mai dare per abituati, figuriamoci se si parla di persone che guadagnano i milioni. Perché poi a non dire mai niente lo squallore dal giardino del vicino te lo trovi dentro casa.

Lapalisse2
Ospite
Member

Credo di non essere il solo a considerare una non buona notizia il prolungamento del contratto a Corvino fino al 2020. Da dove scaturisce tutta questa profonda fiducia della proprietà verso l’Omone di Vernole? Potevano almeno aspettare la conclusione delle compravendite o meglio ancora l’attestazione sul campo che le sue scelte fossero state in buona misura azzeccate…

Gigliato
Ospite
Member

Il rinnovo di Corvino mi pare sia un fatto del tutto naturale e legato al ciclo tecnico di Pioli. Sarebbe un assurdo avere un direttore in uscita con squadra e tecnico scelti da lui dopo la rivoluzione tecnica. Non capisco l’esigenza di imbastire polemiche e lamentele in certi frangenti come non capisco l’ipotesi di sostituzione quando non ha ancora terminato il suo primo vero mercato e non è iniziata la prima vera stagione.

Lapalisse2
Ospite
Member

Per la precisione: Corvino non era affatto in uscita, scadendo il suo precedente contratto nel 2019. Io spero di cuore che questa ricostruzione dalle fondamenta sia stata sagace (ho qualche dubbio, ma lo spero davvero), però questa conferma a prescindere mi pare proprio quello che pensano Necchi e Belvaromana.

Ludwig
Ospite
Member

Potrebbe essere un segnale però del fatto che la proprietà vuole continuare.

Ilgatto
Ospite
Member

Alcuni temiamo esattamente questo.

Belvaromana57
Ospite
Member

Si vede che si premia l’operato finanziario in primo luogo: il resto è sulle spalle del tecnico

i\'necchi
Ospite
Member

Temo che il solo obiettivo fosse quello di far quadrare i conti e ringiovanire la rosa dei giocatori. Poi tutte le nostre elucubrazioni riguardanti la tattica, i ruoli, i doppioni, le fasce apparentemente senza giocatori decenti ecc. ecc., beh credo che a Cognigni e al suo padrone non gliene importi un’emerita minchia. Problemi del Mister Pioli, e che ci sta a fare lui sennò? Che si guadagni lo stipendio. E se la squadra non funziona, indovinate chi salta tra lui e Corvino? A proposito, sbaglio o su Kalinic, alla fine, abbiamo calato le braghe? Ma con gran dignità si intende, perbacco!

Gigliato
Ospite
Member

Per questo stesso atteggiamento Kalinic arrivò da noi alla stessa cifra per cui se ne esce in prestito prima del riscatto di 20. Nessuno, a Firenze, se ne lamentò. A me pare una buona operazione considerato tutto. Questo qui è uno capace di farsi deprezzare e rendersi invendibile pur di andarsene. Ogni giorno in più sotto contratto con la viola è una messa a rischio del valore.

Belvaromana57
Ospite
Member

Per Kalinic i nostri non hanno voluto infierire sui problemi di salute

Ilgatto
Ospite
Member

Con i 5 si va pari,20 saranno soldi anche il prossimo anno,cosa c’è che non va ?

Belvaromana57
Ospite
Member

Nulla. Mi riferivo a chi reclamava un atteggiamento muscolare da parte della società

Ilgatto
Tifoso
Member

Che non avrebbe avuto senso peraltro,è il mondo degli affari!

gianni usa
Ospite
Member

Mixo.sarebbe bello quello che sogni,ma ho paura che quando ti svegli ti accorgi che nulla di tutto quello che sognavi e’ realta’.Pero’ a volte,per strane combinazioni, i sogni s’avverano.Io vorrei sognare i numeri della lotteria,piu’ di 600 milioni di dollari.Se vinco compro la Fiore (di nascosto da mia moglie) e tutti voi, che ormai considero amici, farete parte della Dirigenza.Lud presidente onorario.

Ludwig
Ospite
Member

Ti ringrazio Gianni ma accetto solo la carica di direttore sportivo.

Paolotto
Ospite
Member

.. e dai, Gianni, non Andrea.

Paolotto
Ospite
Member

Ormai, secondo alcuni, fino al 2020 Andrea non potrà comprare la Fiorentina, e Ludwig non potrà aspirare alla carica di DS.
Ma io vi incito a non abbandonare la speranza.

gianni usa
Ospite
Member

Devo riflettere.

Fabrizio
Ospite
Member

Eysseric dixit: qui si lavora principalmente sulla corsa. Mi pare strano che Pioli stia preparando dei mezzofondisti, probabile che l’impatto con la preparaziine italiana lo abbia spinto a giudicare il lavoro di queste settimane solo dal punto di vista fisico. Anche perché è arrivato ben dopo la fine del ritiro, periodo deputato principalmente alla preparazione atletica. Come che sia, la squadra sarà di certo più prestante e profonda.
In quest’ottica, sperando di essere smentito al più presto, mi conforta sapere che, seppur tecnicamente non eccelso e con una carriera tutt’altro che stellare, Biraghi ha passato 5-6 mesi alla corte di Zeman, e con lui ha svolto l’attuale preparazione estiva.
Almeno una garanzia ce l’abbiamo.

Ludwig
Ospite
Member

Lavora sulla corsa perché è un allenatore di scuola tradizionale Fabrizio, allenatori come Guardiola lavorano invece subito con il pallone. Da Pioli non ci possiamo attendere metodologie molto moderne. Ho letto che ai suoi ha detto di curare in primo luogo la fase difensiva. Tutto ciò era nei conti e secondo me non conviene tornarci sopra.

Aesontium
Ospite
Member

Scusate se chiedo che si parli prima di questo e solo poi dei moduli.

Paolotto
Ospite
Member

Hai perfettamente ragione.
Ma non si può non parlare anche del Milan, che evidentemente istiga e sobilla per avere ciò che non può pagare.
Non erano vietati i rapporti con i tesserati fino al semestre precedente la scadenza del contratto?

Aesontium
Ospite
Member

“Se io, Carlo ed altri cominciamo a considerare e valutare i giocatori come persone, non come balilli, e a pretendere dei comportamenti conseguenti e coerenti…”
Ieri scrivevo così, oggi arriva lo squallido certificato di Kalinic. Scusate se insisto nel pretendere che, come tifosi paganti e, spero, persone per bene, si chieda conto a Nikola Kalinic e a tutti gli altri dei loro comportamenti.

Ludwig
Ospite
Member

Più che un caso umano questo di Kalinic Aesontium mi sembra un caso legale, da mettere nelle mani di chi si intende di questioni legali e sportive. Se ricordi Kalinic qualche mese fa fu classificato un eroe o quasi per aver rifiutato la Cina.

Paolotto
Ospite
Member

Il Milan sta diventando patetico.
Se non ha soldi, venda invece di voler comprare senza pagare.
Ma Kalinic è sicuro che poi qualcuno l’ingaggio glielo pagherà?

Ludwig
Ospite
Member

In altri casi alla fine hanno risolto, la lista è lunga e va da Biglia a Bonucci. La Fiorentina comunque fa benissimo a garantirsi.

Knox
Ospite
Member

Riapro la parentesi ludica stimolata da Carlo, che ringrazio per questo felice tuffo nel passato, postando questo link che potrebbe essere il gioco che descriveva Paolotto, se ho capito bene la sua dettagliata descrizione: http://www.thesubbuteomuseum.com/giochi-similari.html
Mentre il calcio a molla con le buchette degli anni ’70 era quello della Arcofalc, famosa anche per i suoi flipper e calcini.
Un saluto a tutti

Ludwig
Ospite
Member

Interessante esempio di archeologia ludica, io ero un patito di macchinine e su quelle potrei a lungo discettare.

Knox
Ospite
Member

Le Matchbox erano le mie preferite, anni 70.

Mixo
Ospite
Member

Bravissimo, grazie Knox, proprio l’Arcofalc, che avevo nel 71.

Paolotto
Ospite
Member

Grazie Knox! Era quello, forse – nel mio ricordo – solo un po’ più grande. Ma deve essere perché – nel frattempo – sono cresciuto io … ed ho conservato nella memoria le proporzioni di allora.

Gigliato
Ospite
Member

Altro medico che volentieri farei controllare.

Gigliato
Ospite
Member

Diagnosi, stress da mercato. I dubbi sull’uomo palesati in passato prendono la forma dell’idiozia. Ma come si fa? C’è di che provare vergogna.

Ilgatto
Tifoso
Member

Non è con lui che me la prendo,la mia disistima per i calciatori è totale,me la prendo col professionista che gli fa il certificato,e non rispondetemi :”i soldi”,nessun medico ha problemi di soldi.

Mixo
Ospite
Member
‘Don’ Diego non da oggi lascia filtrare voglia di parlare, di sfogarsi in pieno forse, contro i tatticismi politici che imbrigliano da anni progetti immobiliar-sportivi e ambizione di passare alla storia come Granduca del XXI secolo. Segno ne è l’attuale mercato, affidato seppur temerariamente ad un Gran Capitano a fine carriera e che non può permettersi di sbagliare. Epurati pur valorosi mercenari e assoldati nuovi promettenti avventurieri, l’auto esiliato patron tornerà, chiamato a gran voce dal suo popolo, dopo un sorprendente inizio di torneo? Sogno l’incontro tra i capi della Fiesole, che l’ingiuriarono e Lui che li aveva, ci aveva, ingiuriati nella tristemente famosa Rotta di Gennaio 2016. Il famoso plastico in mano, benedicente e sorridente da sotto il violaceo foulard, accompagnato dal fido tesoriere che gli ha appena letto gli utili, scende i sacri gradoni seguito a ruota dal Fratello che guarda tutti negli occhi. I tifosi acclamano, Narciso… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Bello, mi piace Mixo.

Paolotto
Ospite
Member

Grande pagina di storia, degna di Roberto Ridolfi (fratello di Luigi, nostro primo presidente e fondatore).

Knox
Ospite
Member

Geniale…

Chiarificatore
Ospite
Member
Sono tra quelli che non avrebbero voltato pagina, ma una volta preso atto che la società ha deciso altrimenti devo riconoscere che lo ha fatto nel modo migliore da ogni punto di vista. Dopo due anni di impoverimento strisciante, non dichiarato, della rosa, ora ci sono una rosa, forse, e sottolineo forse,tecnicamente un po’ più povera ma completamente rivoluzionata, ringiovanita e promettente, ed una società economicamente ancora più solida e pronta e alettante sia per una eventuale nuova convincente proprietà o per affrontare, con l’attuale, l’operazione stadio di proprietà e più in generale il futuro. Solo il campo ci potrà svelare l’effettivo valore dei nuovi acquisti e dei migliori giovani che avevamo in casa, a partire da Hagy e da Gori , che saranno lanciati alla ricerca di nuovi Chiesa, così come del nuovo tecnico. I colpi di mercato finali hanno ridato entusiasmo ai tifosi. Con un po’ di fortuna… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Si credo anch’io Chiari che niente sia scontato e che si possa da subito lasciare un segno in campionato.

Ludwig
Ospite
Member

L’interpretazione di quanto avvenuto a Barcellona mi fa pensare che anche in questo caso sono prevalse le visioni più estremiste in un senso o nell’altro. La ragione e l’equilibrio sono minoritari. Si parva licet componere magnis, se cioè è giusto paragonare cose di poco conto a cose davvero importanti, la stessa eclissi della ragione si ritrova spesso anche nelle analisi calcistiche.

Mixo
Ospite
Member

I catalani si sono messi in testa di fare un referendum indipendentista il primo ottobre prossimo.. Che rompiscatole questi dell’isis eh?

Ilgatto
Tifoso
Member

Come è semplice il mondo,impossibile non capire,vero??!

Ludwig
Ospite
Member

A proposito del mercato del Milan interviene Sheva, centravanti storico e potenziale allenatore dei milanisti per farci sapere che secondo lui la stessa campagna acquisti del Milan non è stata così brillante come pensiamo da Firenze, anche a Milano ci sarebbe il problema dei doppioni. E’ una impressione che francamente non ho. E forse dettata da pura invidia. Ma dimostra che ognuno vede i problemi di casa propria in modo diverso.

Ludwig
Ospite
Member

La difficoltà consiste nel fatto che chi segue la Fiorentina per adesso non si è fatto una idea precisa delle qualità e delle caratteristiche dei nuovi. Fabrizio lamentava che un centrocampo con Badelj e Veretout non sarebbe ben assortito, ma Pioli ci ha fatto sapere che Veretout è un faticatore, un giocatore di quantità e sostanza, come Schwarz o Iachini addirittura. Dunque forse più il giocatore che voleva Fabrizio che quello a cui pensavamo noi, dopo aver visto certi lanci e certe intuizioni calcistiche. Tuttavia la perdita di Vecino non sembra essere stata compensata da un giocatore di pari valore.

Paolotto
Ospite
Member
Dopo Simeone è arrivato anche Pezzella. Le incongruenze della rosa sono forti e lasciano pesanti interrogativi sulle scelte fatte nell’impiegare le risorse che la società ha reso disponibili, ma devo ammettere che da Corvino mi sarei aspettato anche molto di peggio. Come dicevo ieri, la proprietà ha agito con una eleganza ed una intelligenza superiori alle mie aspettative nel perseguire quello che continua ad essere l’obbiettivo in fondo, che per me è quello di uscita, del resto anche dichiarato. Col “vissuto” di questi ultimi tempi e guardando le cose dal loro punto di vista mi risulterebbe sorprendente un’intenzione di restare, se non per il tempo strettamente necessario a concludere l’operazione. Da un lato c’è una squadra discreta con una prospettiva di continuità tecnica: si è cioè predisposto un prodotto vendibile. Difficile vendere un cumulo di macerie, del resto. Dall’altro – se risolvono l’imprevista grana Kalinic – c’è l’avanzo di un… Leggi altro »
Paolotto
Ospite
Member
La posizione di Kalinic mi pare gravissima. E’ legato contrattualmente alla Fiorentina ancora per due anni, ma ha deciso di rifiutare di rendere la propria prestazione: ha detto che non si allenerà più con la squadra, figurarsi se potrà allora accettare di scendere in campo. In un normale rapporto di lavoro subordinato, questo sarebbe un caso indiscutibile di licenziamento per giusta causa, ma qui – un po’ come fu nel caso di Montella – si tratterebbe di un premio. Immagino che vi siano norme sanzionatorie severe per casi di questo genere. Come minimo una lunga squalifica. Mi pare che il ragazzo si sia messo per una pessima strada, rendendo più difficile per la Fiorentina la ricerca di una soluzione che salvi capra e cavoli. Credo che la società sarebbe stata ben lieta di cederlo al Milan, andando incontro ai suoi desideri. Tra l’altro ha anche già acquistato a suon di… Leggi altro »
Ilgatto
Ospite
Member

Se era una battuta ti è riuscita benissimo!A Roma esiste SOLO il malaffare, mio buon amico di penna.O tastiera che dir si voglia.

Paolotto
Ospite
Member

Perché dubiti che fosse – anche – una battuta?

Ilgatto
Ospite
Member

Che fosse “anche” una battuta è in se il problema,amico mio.

Ludwig
Ospite
Member

Credo che la Fiorentina possa tranquillamente decidere di trattenere Kalinic, ed il giocatore, avendo un contratto firmato per diversi anni ancora, dovrebbe rispettarlo, come fanno gli ingegneri o i professori che insegnano all’estero. Ma confesso di non sapere nulla su come si svolgerebbe una vertenza legale con un giocatore “in fuga” che lascia il ritiro. E’ una novità che non appare positiva, certo. E infatti proprio ieri lo stesso Marotta l’ha segnalata come un segno della patologia del mercato attuale, che va riformato e sottoposto a regole più serie che mentre riconoscono la libertà ai giocatori permettano alle società di fare dei programmi.

el Che
Ospite
Member

io sono curioso di sapere cosa gli ha promesso il Milan per comportarsi cosi….perche’ e’ indubbiamente curioso un comportamento simile da una persona che in passato non ha mai dato adito a discussioni ne scenate da primadonna….
non voglio andare su ‘cospiracy theories’ ma gatta ci cova….

Ilgatto
Ospite
Member

Il Milan fin dal primo momento,complici le come sempre roboanti esposizioni mediatiche di Diegone nostro,ha deciso,in questa trattativa,di prenderci per il collo ed acquisire il cartellino del giocatore ad un prezzo stracciato.Gli avranno detto una cosa tipo”Rompi e pianta grane,tanto non potranno farti niente”ed il giovanotto esegue.Il brutto è che le cose stanno esattamente così. Prima che mi citiate Lotito e Keita,Lotito gira a Roma con le guardie del corpo ed armato, tutto si può fare,va bene,però…

wpDiscuz
Articolo precedenteAffari di Ferragosto: via Kalinic, dentro Simeone. Si chiude entro mercoledì
Articolo successivoGazzetta: dubbi sul modulo, Benassi alla Chiesa non convince
CONDIVIDI