Il blog di Ludwigzaller: Ritorni

1326



Ludwigzaller commenta il ritorno sulla panchina viola di Vincenzo Montella e la scelta fatta dal tecnico di prendere in corsa una Fiorentina non ‘sua’

Il ritorno in un luogo dove sei stato felice è sempre un’esperienza complicata. Ne sanno qualcosa Noodles, Ulisse e Agamennone. Istintivamente si pensa che tutto andrà come prima, ma poi emergono ostacoli inaspettati, quando non gioca soltanto il trascorrere del tempo. E così il Noodles di Leone deve fare i conti con il suo passato e Agamennone trova il figlio che gli vuole fare la festa. Più complicato il caso di Ulisse, che Omero condanna a una sorta di felicità senza fine tra le braccia di Penelope, nel loro meraviglioso letto nuziale con vista sul mar Egeo. Ma genialmente Dante dà un’altra conclusione alla storia. E ci mostra un Ulisse inquieto e annoiato che varca le colonne d’Ercole, e lì, anziché in un relativamente innocuo Polifemo, o in una dark lady come Circe, s’imbatte nel monte del Purgatorio, un ostacolo imbattibile quasi come una partita all’Allianz Stadium che la Juve deve vincere per forza.

Non conosco personalmente Vincenzo Montella ma non va lontano dal vero, mi pare, chi vede in lui i segni di una carriera fuori Firenze che non è stata particolarmente fortunata. Dover lasciare in anticipo piazze come Milano o Siviglia deve essergli costato. Così come gli pesava la lontananza dal calcio, solo in parte compensata da intense sedute calcistiche davanti alla tv. Nelle conferenze stampa del 2012 appariva cinico e scanzonato, come chi abbia un avvenire già tracciato davanti. Ora è più prudente, in campo e davanti alla stampa. Sa che offrire un bel gioco può non essere sufficiente, perché datori di lavoro, giornalisti e tifosi si aspettano i goal e i risultati.

E non ti perdonano nulla. Il buon pareggio col Bologna, già ricco di tanti indizi positivi sul futuro, è stato accolto con scetticismo. Con la Juve abbiamo fatto ancora meglio, ma si è perso e la gente alla fine ricorda la sconfitta e non le azioni travolgenti di Chiesa. Ci sono, è vero, anche rari appassionati che guardano all’evoluzione del gioco, alla bellezza e alla coerenza dei movimenti in campo, considerando tutto ciò la premessa necessaria dei risultati sportivi, e non inutile abbellimento: rappresentazione e funzione. Ma sono una minoranza. Manca nei più la capacità, o semplicemente la voglia, di cogliere i segni di un nuovo ciclo, che pure sono evidenti, e la pazienza di attendere.

Tra pochi giorni c’è la sfida decisiva. Montella si è preso un bel rischio ad accettare questa Fiorentina imperfetta. In caso di sconfitta a Bergamo sarà aspramente criticato, e chiamato in causa anche per responsabilità che non sono sue (già si viene dicendo che è il colpevole di sedici pareggi).

Però la squadra è in crescita evidente, la mano dell’allenatore si vede, il gioco è tornato a scorrere fluido e spettacolare. E le sue possibilità di uscirne da vincitore sono decisamente aumentate.

Francesco Primaticcio, Ulisse e Penelope

1326
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
ottobre viola
Ospite
ottobre viola

E no. Il bel gioco non c’era, lo spettacolo era tutt’altro che decoroso. Un fallimento. Se fosse rimasto Pioli saremmo stati salvi prima della fine di aprile e nessuno avrebbe sospettato il disastro che potevamo rischiare nel mandarlo via.

Bomber
Ospite
Bomber

Da qui a fine campionato niente di niente….ci aspettano 2 mesi di nulla cosmico invece di trepidare per classifica o coppe….dovrebbero tirar su qualche altro teatrino di saltimbanchi tanto per generare un po’ di interesse….. non tarderà ad arrivare!

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

All Passion Spent: la sigla per questi 17 anni. E allora, popolo viola, in marcia contro gli usurpatori! Perché il giglio torni ad essere il giglio! Sic semper! Sic semper!

Ludwig
Tifoso
Ludwig

Come talvolta accade il blog è assolutamente fuori controllo, nel senso che i grani di saggezza che provo a somministrare non hanno alcun effetto. Ma trattandosi di un luogo assolutamente democratico e che intende rispecchiare le tendenze autentiche della passione viola, tutto ciò è normale e auspicabile. In altre parole in questo momento le critiche nei confronti della proprietà hanno toccato temperature altissime. I commenti sul blog non vengono da Marte. Un risultato che fosse uno utile a stemperare il clima non è arrivato. Questi i fatti.

Paolotto
Tifoso
Famed Member
Paolotto

Montella non può essere il capro espiatorio di questa situazione, nonostante il misero pareggino in quattro partite che ha messo insieme. Ha trovato una rosa mal costruita. Sicuramente confusa e disunita dopo la vicenda Pioli e l’accusa pubblica della società ai giocatori di scarso impegno. Alcuni di questi ultimi sperano di andare via, altri, che vorrebbero restare, sono lasciati a macerarsi nel limbo senza indicazioni in un senso o nell’altro dalla società, oppure hanno percepito indicazioni negative. Questi ultimi fattori erano peraltro già presenti nell’ultimo periodo di Pioli, riguardavano lui stesso oltre ai giocatori, e secondo me spiegano abbastanza bene… Leggi altro »

Bomber
Ospite
Bomber

Me l hai data pe du sorderelli
perché son amico di Pirelli
Ogni striscione
un bel gruzzolone
Tutta la primavera metto in campo
è così che ci campo
Faccio affari con ignari
è così che si fan denari
Vendo Chiesa e anche Pezzella
e poi vi lascio come i mortadella
Arriverà l arrotino
che ne compra un pezzettino
Poi arriva lo stregone
che vi piglia i magone
Lo stadiolo ve lo fanno
solo quando ci guadagno
Io Intanto il progetto
l ho fatto ed è perfetto

Oioiooiiiiii la Fiorentina, La Fioentina

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Libertà! Libertà! Via gli oppressori! Sic semper! Sic semper! Una marea di schede viola sommerga la città. Quando un popolo si desta Dio si mette alla sua testa!!!!!

Nessuno
Member
Nessuno

… il progetto, Firenze, i tifosi, Chiesa. Chi può credibilmente, ancora parlare da dentro acf fiorentina, e infatti tutti zitti con le tasche piene, anche noi in verità le tasche un po’ piene le abbiamo: di altra roba, purtroppo. Intanto fanno intravedere sulla lavagna simpatica i nomi dei traditori: giocatori mercenari irriconoscenti Immagino stiano anche redigendo un minaccioso comunicato, da esibire al momento opportuno, che inneggi all’onestà e alla rettitudine da impartire urbi et orbi. Che se la tengano questa fiorentina.

Bomber
Ospite
Bomber

E invece ce la devono rendere…..la rivogliamo indietro anche solo con la primavera….

Bomber
Ospite
Bomber

Qualcuno lo ha già detto….ma la vera forza di DV è il nostro amore per la Viola.
E il riscatto che viene chiesto in cambio della prigionia è chiaro a tutti.
Se fosse cosa di cui c’è bassa passione i DV non avrebbero mai preso la Fiorentina, perché il loro progetto non avrebbe avuto possibilità di riuscita….la nostra passione è la leva con cui hanno potuto campare e chiedere….non siamo mai stati in debito con loro questo è bene capirlo…..e in tanti lo hanno capito fin dal regalo di quel Sindaco…

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Contro l’Empoli la sconfitta appare segnata. Se di goleada potrebbe essere la chiquenaude per delle radiose giornate di maggio in Quartiere Latino Fiorentino. Al voto in maglia viola! SST!!!!!

Articolo precedenteCarlos Freitas, avventura al capolinea. A fine stagione probabile ritorno in Portogallo
Articolo successivoLafont, la nottata peggiore. Ha chiesto subito scusa, l’entourage non ci sta: “Troppa enfasi”
CONDIVIDI