Il blog di Ludwigzaller: Schicchi

452



Ludwigzaller tra la generosità di Gianni Schicchi e quella, forse, dei Della Valle

Lo spettatore che, in un’afosa sera d’estate, si rechi ad assistere, nel teatro all’aperto di Torre del lago, a una rappresentazione del Trittico di Puccini, dovrà superare due ardue quanto affascinanti prove. Il Trittico incomincia con Il tabarro, la lugubre storia di un assassinio su di un barcone, ancorato in acque fetide e limacciose. E non basta a risollevare l’animo la celebre romanza sui gatti affamati di rognone.

La seconda parte, Suor Angelica, è altrettanto inquietante, una sorta di versione ancor più noir della storia della Monaca di Monza. Una giovane donna, siamo nel Seicento, è stata costretta a monacarsi a forza, un bambino, nato da una relazione irregolare, è cresciuto dalla famiglia aristocratica della suora, la madre non lo può incontrare. A un certo punto vengono a darle la notizia che il bimbo è morto e lei impazzisce di dolore.

Ma poi viene il Gianni Schicchi e tutto cambia. Nei ritmi, innanzitutto, perché al centro dell’azione c’è una sorta di comico coro scatenato di eredi inconsolabili, non per la morte del defunto, bensì per le conseguenze sulla distribuzione dell’eredità. Siamo in pieno medioevo e a Firenze c’è l’usanza, infatti, di lasciare tutto alla Chiesa a compenso dei peccati compiuti in vita. Così vuol fare Buoso Donati e bisogna impedirlo. L’unico che può riuscirci è un uomo ironico e astuto, audace ed ironico: Gianni Schicchi.

Firenze è “come un albero fiorito”, piena di cittadini appena inurbati capace di farla grande e Schicchi è uno di quelli (“Basta con gli odi vecchi e i ripicchi/Viva la gente nuova e Gianni Schicchi!”). Si sostituirà al defunto sotto le coperte e testerà, lasciando a bocca asciutta i frati e deviando i lasciti verso la figlia che si deve sposare e i parenti affamati, non senza rinunciare a un corposo lascito a se stesso.

Dante mette Gianni Schicchi all’inferno per aver rovesciato le ferree regole che presiedevano all’epoca al testamento. I notai erano tra i professionisti più pagati e godevano di un prestigio indiscusso. Lo Schicchi di Puccini è invece figlio della tradizione boccaccesca.

Rammenta da vicino quel ser Ciappelletto che in punto di morte le racconta talmente grosse al confessore da essere addirittura promosso sull’altare come santo. Il tutto si svolge nella camera da letto di una casa fiorentina che guarda sulla torre di Palazzo Vecchio (che al tempo di Dante non esisteva, ma non importa).

Nella prima americana dello Schicchi, al Metropolitan, nel 1918, lo scenografo era il geniale Galileo Chini, il cui gusto déco attingeva spesso all’immaginario neo-medievale.

Una spassosissima e rigenerante farsa che dimostra l’eternità della comicità toscana e che facilmente avrebbe potuto essere trasposta nel cinema da Monicelli o Benigni. Siamo sempre lì e la polemica su Buoso Donati, sulla sua avarizia ed egoismo, richiama quella sulla scarsa generosità dei proprietari della Fiorentina.

I lasciti ai preti sembrano l’equivalente dei progetti di Diego sul colosseo. Sicché vien fatto di immaginare un Gianni Schicchi contemporaneo che riesca a sostituirsi almeno per un giorno a Della Valle, e ne approfitti per dare finalmente il via a una campagna acquisti come si deve, faraonica e generosissima, tra la meraviglia di Cognigni e Corvino. Ce ne sarebbe un grande bisogno.

452
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Stasera purtroppo rischio di non vederla, perchè è in concomitanza col premio Viareggio.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Colpisce ancora la terrificante sindrome del post bloccato in cima, che scoraggia a commentare e rompe le scatole.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Il calcio è nel caos. Lo dimostrano le criticità nelle serie inferiori ed anche nel femminile. Campionati congelati, squadre scomparse e ripescate. Proposte per serie A a 14. La bolla è esplosa e noi sembriamo in buona salute. Godiamoci la squadra, qualche chance di fare bene c’è.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

UNO, NESSUNO, CENTOMILA, E A QUEL FIOL D’UN CAN D’UN CINEIS. UNO, le molestie m’hanno smosso l’intestino, Campanella me lo bevo con il vino, resisto alle torture, sono un Capricorno. Carlo invece di nascondersi farebbe meglio a spararsi le cartucce qui sopra, certe soddisfazioni non si danno neanche ai raccattapalle. NESSUNO, Continuerò a sparare menate ad minchiam, mica ho parlato di giocare al calcio, per me giocare è giocare assieme a voi, quando riesco a trovare qualche spunto, ma se mi si pongono dei limiti divento più anormale del solito. Sono passato a Cala Martina, t’ ho salutato GARIBEPPE, non… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

“Il trauma è riemerso quando lei stessa si è definita una vittima”. Così Bennett in un bel Instagram in cui rompe il silenzio. Ragazzo, eppure dovresti sapere, visto che quel mondo l’hai frequentato, che questa è l’essenza stessa del radical chic, vizi privati e pubbliche virtù. “Amore mio, figlio mio, per sempre”, scriveva Ofamostrano, d’altra parte. Edipo da sguazzarci dentro fino al collo.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Il “progetto” secondo Prandelli è “intrigante”… Non era valido secondo lui quando i DV infornavano milioni, è intrigante adesso che ridimensionano…

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ma soprattutto le vicende di questi giorni mettono in esponente la miseria morale dei radical chic, di quelli che Gaber diceva leggere Hegel e poi però parlare agli amici della “mia serva”, di quelli che nei sogni (hegeliani pur essi, diceva quel tale) costruiscono regge e poi vanno a dormire nei granai, di quelli che sbrodolano da pulpiti riccamente scolpiti e poi razzolano nei bassifondi, di quelli che me too e poi si spupazzano i minori, di quelli che no alla discriminazione e via al matrimonio con gli ornitorinchi e all’adozione dei dromedari e poi dicono “mah, per me quello… Leggi altro »

maffe
Ospite
maffe

Ti stai scordando che ora viene considerato radical chic chiunque esponga una frase più articolata del rapper Young Signorino. Di fronte ad un qualunque discorso lievemente complesso si reagisce sminuendone l’autore. E in qualche intervento, fai esattamente anche tu quando appena descritto. No è così ?

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Faccio anche io esattamente quando appena descritto?! E che vuol dire?! Cosa farei, io?! Certo che allora tu non rischi di passare per radical chic.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

VioliNA.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Quando e se mai si tornerà a giocare mi farò risentire, per aperitivi e apericene il bar Marisa, come lo chiama Conte, sarà il mio temporaneo ring. A me piace duellare a viso aperto senza sofismi. Intanto vado con il pattino fino a cala Violino.

Nessuno
Member
Nessuno

Ho cominciato a sbirciare dentro al baretto quando c’era pizzu e mi piacerebbe continuare a leggere pallo con la sua vena ironica e giocosa. Anche cala Martina è piuttosto gradevole e forse meno frequentata, ormai che sei lì.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Cioè, non ho capito, ora perché ti senti molestato da Scarda abbandoni tutti noi? Ma fonda il movimento Me Too con Carlo e resta qui.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Fra tutte le interpretazioni che possiedo o che ho ascoltato dello “Schicchi”, al primo posto io invece metto Gino Bechi, per elastica e paurosamente ghignante potenza e minuzia. Venendo ai tenori, vorrei che qualcuno parlasse di quel bluff di Alagna, un misirizzi che i francesi megalomani e incompetenti cercano da anni di pompare ma la cui grandezza non varca i confini dell’Esagono. Un fucile a tappi di sughero.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Se due terzi di centrocampo li formiamo con “questo” Norgaard e con Benassi, la campata viene giù come a Genova. Spero, come già scrissi, in un Edimilson pogbizzato e arretrato. E Benassi in panca quando torna Veretout.

Nessuno
Member
Nessuno

Sul resto non siamo d’accordo su niente, su questo pienamente.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ma qual è il resto?

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

La nota negativa sarebbe piuttosto Norgaard, che per ora non si fa sentire. Un bidoncino, titolare in quel ruolo nevralgico, non potremmo sostenerlo.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Le cronache, contro l’Arezzo, ci danno ancora imballati da preparazione estiva (come l’anno scorso). Per fortuna l’esordio è in casa col Chievo e Giampaolo può attendere (e se attende anche Saponara, può campare mill’anni…). Conferme positive per Gerson, ormai cardine di centrocampo, Montiel talentino anti-Hagi e Eysseric (che rivenderemo bene in Francia, così). Ceccherini, altro flop.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Ceccherini si conosce come si conosceva Biraghi il quale, rispetto ai tempi di Pescara, è oggettivamente migliorato. L’ex Crotone tende da sempre a sopperire ai limiti nel posizionamento, con la foga eccessiva. Un’irruenza che ricorda il tuo beniamino Roncaglia se mi è consentito l’accostamento: solo che gli errori del sudamericano erano sulla fascia laterale e, quindi in teoria recuperabili. Ceccherini li fa al limite dell’area di rigore. Chissà se Pioli riesce a migliorarlo

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sono titolari da squadre di bassa classifica ed oneste riserve da centroclassifica. Perché meravigliarsi? Se ci va bene quello che ci offrono, non vedo perché si debba fare tanto gli schizzinosi su questo o quel giocatore o sull’allenatore. Non è certo la coerenza che manca a questa società. Sotto questo aspetto non pende un pelo.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ad Arezzo, formazione base senza Veretout nel primo tempo, riserve più Veretout nel secondo.
Leggendo la cronaca del sito principale, noto cinque azioni di Gerson. Sua l’azione che ha portato al gol di Eysseric. In difesa deve esserci stata qualche incertezza, soprattutto nel secondo tempo. Non si hanno citazioni per Nørgaard (primo tempo), Edimilson e Montiel (secondo tempo). Simeone e Chiesa sembrano ricalcare posizioni, pregi e difetti della stagione scorsa.
Non avendola visto, alla luce della cronaca mi pare che la partita abbia aggiunto poco a quello che sapevamo, se non forse una qualche speranza su Gerson.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Sul figlio di Renzi c’è poco da dire, come su tutti i figli e parenti di calciatore. Il calcio non è l’equivalente di una cattedra universitaria, che può essere occupata sia da un grande professore che da un mediocre. Nel calcio tutti vedono quello che sai fare. Renzi jr. potrà magari ritagliarsi uno spazio a livello giovanile nell’Udinese, ma per stare nelle serie maggiori ci vogliono doti indiscusse e non parentele. Io non l’ho visto giocare e non escludo che le abbia, intendiamoci.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Hai, ragione, non vedo il motivo di tutto questo clamore. Capirei se il figlio di un leader venisse avviato alla carriera politica. O se, calciatore, venisse imposto come titolare in una grande squadra avendo qualità inferiori agli altri. Ma qui c’è solo un ragazzo di diciassette anni che gioca nelle giovanili dell’Udinese. In bocca al lupo.
Averne di Renzi jr, invece di andare ad acquistarli a suon di milioni oltre oceano.
Corvino se lo è fatto sapientemente scappare, pur avendolo qui. Il “procuratore” non ha la malleabilità che lui desidera.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Fra 10 anni tireremo le somme e vedremo chi ha ragione nel sostenere che questo ragazzo abbia la stoffa oppure no. Evitiamo però di fare i processi a chi lo accusa di essere un raccomandato. I figli dei personaggi famosi, che siano o meno figli di calciatori o di altri vip, hanno sempre un canale privilegiato per farsi notare. Poi è chiaro che in certi mestieri, come quello del calciatore, se non si è bravi si va poco lontano.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Saadi è lì pronto a smentirti.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Poco esperto, Pizzu, tant’è vero che chiedevo chiarimento a miei dubbi filosofico-esistenziali sulle nuove tendenze della giurisprudenza americana in materia. Io, sui limiti invalicabili da rispettare, sono rimasto a quelli delle limonate adolescenziali (e li rispettavo, da piccolo gentiluomo, magari con qualche insignificante incidente di frontiera). Ma tu ritieni che “romperti i coglioni” sia avere opinioni non collimanti con le tue, cosa tanto grave, parrebbe, da scatenare le tue aggressioni verbali, non scevre di puerili villanie di cui questa è solo l’ultima. C’è poco da fare, la suscettibilità del calabrone fa sortire il pungiglione. Ogni popolo ha le sue caratteristiche… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Hai perso le staffe e ti nascondi dietro la filosofia ? Ora siamo pari e se tu volessi capirmi una volta sola, almeno su questa mia provocazione potremmo, se lo volessimo tutti e due, provare a diventare amiconi come ti propongo. Come vedi troppo facile e stupido fare perdere le staffe, ma la differenza è profonda io ho voluto farlo per vedere quanto fossi così sicuro delle tue certezze. Io sono chiaro e provo a farmi capire o trarre le mie conclusioni, come dici tu da villano. Tu sei acculturato e usi la tua cultura per offendere ancora più scientificamente… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Non tutti, uno. E non ti ho mai offeso, io. Ripeto che tu stimi degno di colluttazione (che non mi ha mai intrigato) il pensarla diversamente. E la staffa che ho raccattato da terra era tua e sta meglio a cavallo, a mio avviso.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

L’invito rimane ancora più convinto di prima, inutile continuare a duellare e recriminare su quello che ognuno di noi due, questo almeno da parte mia, ha capito o ha inteso di capire.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Bene, Pizzu.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Caro papino, ma poi se vi mettete a litigare per via della poltica, posso ordinare le patatine fritte?

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Volevo vedere la partita ma non si può

i'necchi
Ospite
i'necchi

Ho l’impressione che non ci siamo persi nulla di sensazionale.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Con lo Scardanelli, ormai siamo diventati amiconi, ora vorrei complimentarmi per la sua insospettata delicatezza manifestatami in giornata, non m’ha mai rotto le palle manco una volta.
Ma io rimango ammirato per la sua competenza legale e pur non sapendo in quale Foro o buco bazzichi, è doveroso un encomio
Scardanelli grande esperto in fihe & uccelli.
Ed ora scatenate l’inferno come disse Decio Massimo Meridio !

MassimodiPortaalPrato
Tifoso
MassimodiPaP

Io conoscevo bene – non che sia morto, ma è sulla novantina abbondante e non mi capita più di incontrarlo – il grande baritono Rolando Panerai ( uno che ha lavorato con Visconti, Callas, Di Stefano, Karajan, Bernstein, Bergonzi, Fischer-Dieskau e Boris Christoff ) che era un grande Gianni Schicchi, forse il migliore in assoluto. Del resto in questo caso la fiorentinità aiuta: il monologo “Ah! che zucconi!” con la c aspirata rende di più. Una cosa che forse qui si ignora è che un’aria di quell’opera è, a nostra insaputa e grazie al film Camera con vista, diventata la… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Rolando Panerai in Gianni Schicchi l’ho sentito anch’io al Comunale al Maggio del 1988 col maestro Bartoletti. Una delle prime uscite con quella che sarebbe diventata mia moglie.
Quanto ai giovani, conosco qualcuna che all’opera ci va, per esempio sfidando l’uragano minacciato a Verona sabato prossimo per la Carmen (non comincerà nemmeno, immagino).
Con la Fiorentina non ci sono riuscito, ma con la lirica sì.

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Io vengo da una zona pucciniana, da noi la lirica è ancora attuale e particolarmente lo è Puccini, non credo che sia uno spettacolo per vecchi, o meglio, lo è in Italia, al Metropolitan hanno un’altra visione delle cose. Di calcio trovo difficile parlare si.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Anch’io, come Berardo, non vedo l’ora di ammirare undici maglie viola scendere in campo, di palpitare per una squadra che lotta ardita e con vigore, e quindi sua sarà sempre la vittoria. Questo ci diceva, perentorio ed irresistibile, l’amore ai tempi del tifo. Ma ora siamo in fase avanzata di guarigione. La scienza medica fa passi da gigante. Sì, è così: non vedo l’ora, ma per inerzia. C’è un velo che dà a questa attesa un sapore meno appetitoso di un tempo, e non è solo perché s’invecchia. Lo dico con tristezza, con malinconia, con nostalgia. Capisco che i più… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

I più giovani non capiscono che siamo stati giovani…

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Trovo inoltre illuminanti le parole di Pezzella, forse poco notate, su Simeone. Ha praticamente ammesso che il gioco della Fiorentina non lo agevola. Cionostante ha segnato 14 gol senza rigori. Sicuramente voleva essere un complimento il suo, ma apre alcuni problemi che adesso, per bocca dal capitano, non possiamo più attribuire alla critica sportiva. Anche la squadra lo sa. Sa cioè di non riuscire, o non esser riuscita, a far rendere al massimo il suo n.9, che per come la vedo io abbisogna, a partita, di una decina di palle sporche in area su cui sfogare la sua rapacità e… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Nella passata stagione Simeone si è mangiato tantissimi gol. Ed è un centravanti opportunista d’area, che non partecipa alla manovra e non traina la squadra. Fa pressing, questo sì.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Se contiamo i gol mangiati da un Pippo Inzaghi facciamo notte… Comunque è così, e perciò non vedo l’utilità nell’impiegare un centravanti opportunista d’area come un falso nove (quando costruiamo noi) o peggio spomparlo col pressing forsennato e spesso inconcludente (quando, cioè quasi sempre, la palla ce l’hanno gli altri). Per me Simeone la palla dovrebbe toccarla una, massimo due volte: tiro, o stop e tiro. Il resto, da lui, è inutile. Se vuoi giocare in contropiede, o velocizzare con pressing e verticalizzazione istantanea, ti serve uno come Immobile. Come Icardi. Gente rapida, fredda, meno fisica ma anche meno arruffona.… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Mentre contiamo i gol che Inzaghi si è mangiato abbiamo tempo per vedere mentalmente i 200 che ha segnato,i 50 che ha segnato in Champions e per ricordare che è stato campione del mondo.A Simeone mancano 224 gol tra Campionato e Champions,poi ne riparliamo.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

È la stessa giurisprudenza che ha accolto ed accettato scientificamente una sindrome nota come ADHD ed inventata su riviste pagate da una casa farmaceutica per permettere a suddetta casa farmaceutica di avvelenare centinaia di migliaia di bambini con il Ritalin,farmaco risultato inutile in tutti gli usi precedentemente tentati.Il resto del mondo scientifico ancora ride.Peraltro è il paese col buon Trump al comando,ci sarà una ragione.Ma non è importante che si pensi tutti la stessa cosa,chi ha in famiglia bambini vivaci dia loro tranquillamente il Ritalin,sono figli e nipoti loro.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Il famigerato Ritalin è usato anche in Inghilterra per sedare gli studenti nelle scuole, con uso spropositato e con effetti drammatici sulla salute dei medesimi. Si parla di lesioni neuronali permanenti, il che si traduce all’atto pratico nella distruzione di creatività, intelligenza ed emotività nei giovani ragazzi ( fra l’altro uso dal quale sarebbero misteriosamente esentate le ragazze ). Praticamente un effetto zombie.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Hai ragione,avrei potuto parlare di mondo anglosassone,ma mi premeva sottolineare la modalità assurda della giustizia USA dove hanno costruito il problema.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Se mi passate una battuta su un tema molto serio, vorrei dire che ho il sospetto che questo Ratalin sia alla base delle perdite di bilancio della Fiorentina: Cognigni deve averne fatte acquistare delle autobotti intere per irrorare Firenze e dintorni. E gli effetti si vedono.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Come dissero a Charlie Hebdo le battute ed il sarcasmo non hanno mai ammazzato nessuno.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

È plausibile, Uno e Paolotto, che non siate poi lontani dalla verità, come magari non lo sono io. Come ha già notato Uno le posizioni possono collimare. Come? Ipotizzando che si sia “programmato”, a tavolino e a bocce ferme, una rinnovata ambizione della squadra pur avendo un budget ridicolo (un paradosso che cercherò di argomentare), ma realizzando questo obiettivo con le contingenze imprevedibili del mercato. Leggasi: ho deciso, quest’anno cerco qualcuno bravo, più bravo dei Gaspar e degli Zekhnini, ma non ho la forza economica per impormi, per essere io a dire “voglio”. A scegliere e concupire obiettivi precisi. Ciononostante… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Non so se, come dici, Mirallas l’anno scorso avrebbe disdegnato la Fiorentina. Nella stagione 2016-2017, pur essendo sceso quasi sempre in campo nell’Everton, solo cinque volte aveva giocato la partita intera, facendo quattro gol (uno ogni 500 minuti giocati, cioè ogni dieci partite e mezzo). L’anno scorso, dopo quel campionato, andò in prestito in Grecia all’Olympiacos, dove ha giocato dodici partite segnano un gol ogni 462 minuti. Tornato a fine stagione all’Everton, si è letto che fosse stato escluso dalla rosa, fin quando, dopo una sua fiera resistenza, e dopo aver toccato con mano le ambizioni della Fiorentina, avrebbe finito… Leggi altro »

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Un respiro assolutamente breve: programmo (cerco più qualità) improvvisando (attendo dal mercato le opportunità convenienti per declinare la mia speranza di qualità in cristiani veri, con due gambe).
Io comunque non volevo difendere uno stato di cose, ma circoscriverlo, capirlo. Restando sull’essere, non sul dover essere. Non hanno continuato a guadagnare con le plusvalenze, non hanno investito di tasca propria, la qualità media della squadra si è alzata ma pro tempore. Bisogna fornire un quadro coerente per tali elementi antitetici, e il mio è un tentativo in questo senso

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Occorre dire che la giurisprudenza americana accoglie ormai come scientificamente inoppugnabile che il piacere femminile sia esclusivamente clitorideo e al massimo vaginale per effetto “a cascata” o per suggestione per lo più culturale e indotta, sicché il piacere vaginale puro nella donna è una mistificante mitologia maschile. Pertanto il si’ al proprio piacere non implica il sì’ al piacere del partner: sono fasi distinte e necessitanti negoziazione separata. Quanto ciò sia possibile a metà del guado, senza preparazione preliminare da parte del partner all’interruzione di corrente, è materia per gli avvocati, già però sconfitti quattro volte, pare, negli States recentemente.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Sex addiction. Quando la prova contraria è inconfutabile, soccorre la patologia. Ce lo insegnava il compianto prof. Semerari

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Tu dici compianto seriamente ?

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Lo direi di qualsiasi persona che è venuta a mancare e che ho conosciuto

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Pensa che problema avrei io che conoscevo Angelo Izzo.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Secondo me sotto un metro di terra torniamo a essere tutti uguali. Forse per questo Hitler si fece cremare

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

A titolo personale concordo,cioè come visione singola di un singolo individuo,compianto si tende a dirlo di qualcuno della cui scomparsa molti soffrono e non credo fosse il caso del Prof,io conoscevo lui di sfuggita ed un po’ meglio il figlio col quale a volte ho giocato a pallone,ragazzo morto peraltro giovanissimo purtroppo,col padre un” buongiorno ” ogni tanto,però era molto,molto discusso.Per Izzo invece credo che resterà diverso anche sotto 10 metri di terra,nascono di rado quelli come lui.Fortunatamente.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Com’è naturale e com’era scontato, Belvaromana, il tuo collega, patrocinante Harvey the Pig, ha subito cominciato a martellare la stampa. Ma vorrei proporti il seguente quesito tecnico. La giurisprudenza (che sai bene fagocitare, nei paesi anglosassoni, la legge medesima) negli Stati Uniti indirizza ormai verso il reato della violenza sessuale la penetrazione effettuata con diniego repentino della donna dopo che questa aveva dato muto assenso alla sollecitazione clitoridea col cactus fino alle zone ingredienti, ma non annunciato preliminarmente dissenso alla prosecuzione pienamente vaginale. Cosa ne pensi? Il metà fora metà dentro della famosa barzelletta toscana permette l’improvvisa marcia indietro? Come… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Vedi sopra

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Intanto l’unica notizia di calcio commentabile è la disavventura che sta vivendo Renzi jr a Udine. Quei cattivoni a 5 stelle gli danno del “raccomandato”, praticamente una gravissima offesa per un paese notoriamente meritocratico come il nostro. Poverino, deve essere un dramma tremendo quello di ricordargli in ogni momento chi è suo padre!

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

E’ più drammatico non sapere di chi si è figli . Oggi Conte ti trovo moscio come un pisello, che ti succede ? Hai finito il viagra ?

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Non è sempre vero! Prova a chiedere a Carlo Brenner se è contento di avere come padre Vittorio Sgarbi. Moscio? Sarà perchè sto lavorando alacremente per non farmi cogliere impreparato per il simposio di settembre.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Non vedo l’ora di vedere undici maglie viola scendere in campo per poter parlare di una squadra che se lotta ardita e con vigore, sua sarà sempre la vittoria. Manca da un po’ il nostro storico di riferimento e vedo che tanti prendono lucciole per lanterne. Per partito preso. Meglio quindi parlar d’altro. “Quando sarà su Dazn andrò a vederla allo stadio; e quando non potrò, pazienza.”, dice Paolotto. Avevo l’abbonamento in Fiesole per la C1, ci promossero in B, per vedere le ultime partite si doveva pagare extra. Cosi fa il marketing. Allora si passò in A per un… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Sai Belvaromana, quando alla Camera aveva istituito il caucus delle donne, per malaugurato lapsus di lettura lessi sul giornale “il cactus delle donne”. Comunque a Bourdain la sua eroica amica messaggiava che si era ritrovata il guaglioncello sopra di lei non sapeva come. Anche Weinstein diceva che se le ritrovava collegate all’idrante lui non sapeva come. A questi grandi personaggi le cose accadono non si sa come. A questo punto vorrei aderire anch’io al fronte me too, se ho ben capito il senso del movimento.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Belvaromana, visto che la vicenda ti appassiona ti rinvio alle ultimissime (ma forse interesserà anche Hiddigeigei). Lo chef Bourdain, ultimo fidanzato e suicidatosi a giugno (marianna hane, la sfiga che porta! Sembra un film di daddy!) le scriveva che non stava pagando il silenzio del ragazzo ma la libertà da una seccatura e che si trattava di aiutare un povero stupido tormentato a mettere la propria vita assieme (testuale). Questo sprezzante messaggio da parte di chi doveva, dopo non molto, togliersi la vita… È un mondaccio, senza pietà per nessuno, dove le vittime calpestano le vittime, dove il prossimo serve… Leggi altro »

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

La cosa comica è che la figlia Horror del regista di Horror ha accusato il ragazzo americano di essere un opportunista per aver avviato la denuncia solo dopo che lei aveva denunciato Weinstein. Perchè lei invece non è stata un’opportunista ad unirsi al linciaggio mediatico iniziato da altre attrici contro il produttore hollywoodiano? Purtroppo queste pseudo-donne non si rendono proprio conto che anche gli uomini ricevono esattamente lo stesso tipo di molestie. Quindi se una donna denuncia un uomo, per il medesimo reato anche un uomo può denunciare una donna. Mi pare lapalissiano, eppure c’è sempre qualcuno “wrecked on the… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Bennet come Ruby: non si sapeva che fosse minorenne. L’olgettino d’Oltreoceano conferma quella che Gianluca Nicoletti definisce ” l’intima dazione” e alla vittima degli abusi va dato credito, lo proclama da sempre Asia Argento. L’insensibilità delle grandi Majors americane che hanno ignorato talenti come Bombolo e Femi Benussi, genera dei mostri. O delle vittime. Dipende dall’inquadratura

Pio Canti Senefreghetti
Ospite
Pio Canti Senefreghetti

Io questa metafora rispetto ai DV la vedo nelle prime due parti fino a quella di Suor.Angelica ,situazioni tristi dolorose senza una vera passione o amore fredde ,sempre calcisticamente parlando certo ,ecco in quei due primi racconti vedo se non tutti e 16 ,non sarebbe corretto ,ma gli ultimi anni della loro gestione …………poi il sogno del mercato in cui si compra veramente ,credo resterà solo un bel e allo stesso tempo triste sogno …………. .

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Con le sue dichiarazioni Pioli si conferma l’anti-Sousa

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Povero Sousa! Pure in Cina è andato a fallire!

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Noialtri invece un successo dopo l’altro…alla fine eravamo fatti per stare insieme !

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Il nome ovviamente….. è solo simile.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Molti anni addietro, anche se pare ieri o addirittura oggi o forse domani, un mio collega di lavoro mi invitò a trascorrere un fine settimana in Liguria. Per non rovinare gli ottimi rapporti di lavoro accettai, ed in spiaggia mi ritrovai come vicino d’ombrellone un deputato o forse un senatore della Repubblica Italiana, un certo Donato Catin, Democristiano doc. Vi lascio immaginare il mio imbarazzo, ma egli con modo affabile mi rivolse la parola chiedendomi se il giornale spiegazzato che mi rigiravo tra le mani fosse l’edizione pomeridiana del giornale La Stampa. Confermai balbettando che sì lo era. Non mi… Leggi altro »

Nessuno
Member
Nessuno

Mi ricordo quel politico, che sebbene inviso perché di parte avversa, dimettendosi dall’incarico dimostrò ciò che, molti altri che avevano a che fare con la cosa pubblica, non avrebbero mai fatto: coerenza e senso di responsabilità. Tornando al più modesto baretto. C’è sempre qualcuno che in mancanza di argomenti fa la voce grossa, per avere attenzione e dividere le opinioni, bisognerebbe avere l’umiltà di stare zitti, quando non si ha nulla da dire e magari fare lo sforzo per capire gli altri. Un male non solo italiano, ma in cui siamo maestri, è quello di anteporre i propri interessi a… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Beh, Prima Linea fu un’organizzazione terroristica. Come nel caso della guerra musdiliniana alla Grecia paragonare queste realtà atroci a Lega e a Cinque Stelle appare fuori dal mondo è puramente propagandistico. L’onorevole non si chiamava Donato Catin ma Donat-Cattin e le ragioni per cui fu obbligato (dico obbligato) a dimettersi furono molto gravi. Infine, direi che chi si svegliasse da coma trentennale in questi giorni sarebbe colto da stupore angoscioso, dinanzi a falsi discendenti del PCI divenuti fanatici tutori dell’esistente marcio e del feudalesimo bancario-massonico e veri discendenti di Giannini e di Malagodi che arraffano il consenso massivo del lavoro… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Sì professore, come al solito Lei ha capito tutto, per i dettagli e la propaganda poi raggiunge l’apice del contrario che volevo dire, e mi sembra che la claque è tutta dalla sua parte, un onore per me.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ma guarda che sui giornali mi trovi pienamente consenziente! Infatti io non credo mai un rigo a quel che scrivono Repubblica, Stampa, Libero e Giornale! L’indice mondiale della libertà d’informazione in questo paese è del resto desolante. Ed è carta troppo ruvida per l’uso sanitario più appropriato. Anche nell’olezzante ritirata in giardino di una vecchia casa di campagna, a Scalfari preferirei una morbida foglia di fico.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Nessuno nel senso di Ulisse tu…condivido ciò che dici.Per quel che vale ovviamente.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

La similitudine sta nell’intento di scardinare il sistema, ma finisce qui. Noi che siamo vecchi ricordiamo quegli anni, per niente “formidabili”, ed io mi sorprendo di averli veramente vissuti. Mi sembra quasi impossibile. Tutti i giorni c’era un gambizzato, una volta alla settimana veniva ucciso un magistrato, un giornalista, un manager d’impresa, un poliziotto o un carabiniere. Fioccavano le rapine in banca per finanziare la rivoluzione. Quello Stato era da rinnovare, non da scardinare. Come quello di oggi, che peraltro mi pare messo ben peggio; oggi il rinnovamento ha da essere più profondo e non vedo nessuno che possa seriamente… Leggi altro »

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Ottima ricostruzione Paolotto. Ed è vero, come dici, che il paese necessita oggi di uno sforzo di cambiamento ben maggiore, mentre le resistenze ad esso sono ben più tenaci e fetenti di quelle dell’epoca. Donar-Cattin, pur col suo grave fallo “paterno” (per dir così) e pur con la colpa storica incancellabile di aver posto basi cementizie al pentapartito di tutti gli orrori, era un Churchill rispetto all’immondizie che oggi slingua irresponsabili rentiers della finanza i quali per giunta, con le loro campagne pubblicitarie, s’impancano a magnaccia dei buoni sentimenti.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Su com’è oggi concordo.Le resistenze erano fetenti anche allora.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Nome volutamente modificato, per i dettagli hai pensato tu. Inoltre
Tu e Nessuno avete colto la similitudine e argomentato sapientemente. La similitudine è stata colta per quello che voleva essere. Tutto il resto ormai è Storia anche se nell’insieme di tutto il terrorismo, non credo che sia stato ancora chiarito tutto.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Quando Simposio maremmano sarà lo riprenderemo un attimo questo argomento,se ne avrai voglia ovviamente,come giustamente tu dici :”siamo vecchi e ricordiamo”,però i ricordi sono per definizione menzogneri ed a volte confrontare i propri con quelli altrui è utile a migliorare il tiro…in generale dico.Più su parlavo invece dello specifico.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Il mio post in basso era rivolto a te @Paolotto,in risposta al tuo dire,messo in astratto non significa niente.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

L’avevo capito, ma effettivamente queste ricostruzioni sono sempre laboriose. Quando la sequenza si fa lunga, bisognerebbe abituarsi a premettere a chi si sta rispondendo.
Anche “in basso” o “in alto” a volte è fuorviante, perché quando scrivi una risposta la finestra ti viene subito sotto il post al quale rispondi, ma quando viene pubblicata va in coda in ordine cronologico.
A Tirli non avremo questi problemi.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Hai ragione.

UnoViola
Ospite
UnoViola

Mi ricorda Donat- Cattin.

UnoViola
Ospite
UnoViola

Beh….Donato Catin è bellissimo…
Bravo Pietro Pallo..

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Mi pare evidente che ci sia poco di programmatico nella scelta di un prestito secco, Fabrizio. L’ opzione comunque non esclude che l’ interessato possa risultare decisivo nel contesto di una stagione, gli esempi di Vierchowod e del primo Borgonovo stanno lì a dimostrarlo. Altrettanto evidente che Gerson risulti un’ incognita, anche perchè altrimenti non sarebbe mai venuto qui. Però, non scherziamo: se sta a posto con la capa e con le motivazioni giuste, questo ha piedi e visione di gioco superiori a tutti gli altri, compresi Chiesa e Pjaca. Non so perchè sia stato considerato finora soprattutto un esterno,… Leggi altro »

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Invece io una minima programmazione l’ho inclusa nella mia lettura: il fatto, appunto, che la mossa Gerson (come Mirallas e Ceccherini, sia pur con formule onerose) sia stata dall’inizio un tentativo studiato di migliorare qualitativamente e a costo zero spaccato una delle (forse la maggiore) lacune della passata stagione, cioè la panchina. Siamo ambiziosi ma senza una lira? Almeno se il buon Pioli si volta vede un Gerson, un Mirallas, non Zekhnini, Gaspar e Dias. Vede gente che alla domanda “chi fuor li maggior tui?” (per restare in tema col post) possa abbozzare una risposta magari non entusiasmante, ma ben… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sì, Fabrizio, si può dire che si è fatta programmazione quando quello che si fa è stato calcolato.
Però, in questo senso, potrebbe essere ritenuta programmata anche l’improvvisazione. Per esempio, va di moda l’ “improvvisazione teatrale”, pratica artistica che necessariamente per poter essere attuata deve essere programmata, nella sua organizzazione se non nei suoi contenuti .
Se si programma di procedere a fari spenti cogliendo quel che capita, è programmazione anche questa. Però io preferirei una programmazione diversa: quella che abbia per oggetto una squadra, i suoi obbiettivi, il suo futuro. I prestiti ne sono spesso l’antitesi.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Sì, io mi riferivo ad una prospettiva più lunga. Con i prestiti secchi, si naviga a vista. Francamente mi pare singolare che a Gerson gli sia stato comunicato il destino da panchinaro non appena messo piede a Firenze. Ammesso che il ripensamento fosse veritiero, più facile che l’ assenza di una ribalta (e quindi di un mercato) internazionale rendesse la piazza meno appetibile. Comunque, se tiene fede alle sue qualità, prestito o no un posto in campo gli va ritagliato. Poi, lo ammetto, sono sempre un po’ condizionato verso chi accarezza la palla tra tanti che la spingono in avanti… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Tornando al discorso di ieri, a me quello che intriga di più è Lafont. Negli altri potrei solo vederci degli intrighi, nel senso neutro del termine, cioè qualcosa di misterioso, di celato, qualcosa che si può anche temere. Di questi intrighi che non mi intrigano per nulla, Gerson è forse quello meno intricato. E’ in prestito secco e gratuito. Ciò indica abbastanza chiaramente da quale parte stia l’interesse prioritario dell’operazione e come essa sia nata. Se fosse stata la Fiorentina a chiedere Gerson in prestito, la Roma avrebbe fatto la preziosa e il prestito se lo sarebbe fatto pagare. La… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Tutto questo è conseguente al fatto che la proprietà porta il portafoglio a destra e non a sinistra dove pare alberghi il cuore, che spinge all’amore e alla passione. Paolotto sarò ripetitivo ed aggiungerò, alle tue interessanti argomentazioni, qualcosa che ho pensato e scritto in qualche altro anfratto del blog. Noi siamo un centro di riabilitazione di recupero fisico e psichico, una di quelle belle cliniche collocate in posti meravigliosi e vivibili fantasticamente. In quei luoghi cercano di riportarti all’eccellenza, guadagnandoci pure, ti recuperano rotture fisiche, malattie di cuore, mentali e molto altro che puoi immaginare. Come ben sai, non… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Anche Autostrade Pizzu porta il portafogli a destra: 43 morti, una città spezzata in due, decine di famiglie in mezzo alla strada e offrono 500 milioni…

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Quel che non capisco è il cuore a sinistra di Lega e Cinque Stelle.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Lo scopriremo solo vivendo

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Che vuoi Belvaromana, nel carosello depretisiano di cui anche parlavo stamani e che scirocca la cabeza di alcuni, indovinare il prossimo salto della quaglia è impossibile. Laval e Bobbio al confronto furono di una coerenza d’acciaio.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Allargare il discorso a tutti quelli che non conoscono quei nomi illustri e cosa rappresentarono, allargherebbe la partita a molti altri. Per il resto sposo Lucio Battisti, parole e musica.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Quello della leva militare obbligatoria,delle non adozioni possibili a coppie omosessuali ,e comunque :”se non ci danno retta andremo a Roma” tu lo giudichi con cuore a sinistra. Sai qual’e’ il bello?Che rispetto al PD degli ultimi anni probabilmente è anche vero,il che ci riporta velocissimamente agli anni ’70 evocati in precedenza dal buon Paolotto.Si,uno scambio di vedute di persona nello specifico sarebbe,se Tirli diventerà possibile,intrigante ai massimi livelli!!

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Gatto dai tempo al tempo, mica è più il paese di Enrico Toti, ora è l’era dei Francesco Totti & Dibba.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

PIZZU > BELVA di 7 ore fa.
Sì è una miseria, una vita spezzata ha un valore incommensurabile. Non capisco però il nesso tra un hobby dichiarato e questa tragedia immane, a meno che tu non mi abbia preso per un avvocato difensore di ASPI. Almeno lo spero.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Pizzu secondo me se fossero stati al posto di Autostrade, i Della Valle si sarebbero comportati meglio. Mi dirai che manca la riprova: però nella gestione della tragedia di Davide Astori mi sono sembrati sinceramente vicini al dolore dei familiari e allo sconcerto dei compagni di squadra

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Perfetto. Solo che non capisco come mai per le degenze, le cure e le riabilitazioni dei pazienti che ci mandano, anziché riscuotere una retta, siamo noi a dover pagare o, quando va bene, è tutto gratis.
Poi ci si lamenta del bilancio.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

In un mondo dove un ventenne riesce a spillare 300 mila euro ad una testimonial del movimento Me Too molto vicina al(la?) Presidente della Camera dei Deputati non mi scandalizzo se arriva Kuba alla Fiorentina

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Non sempre, non sempre, Paolotto non esagerare esistono sempre dei lati oscuri anche per Gesù Cristo, figurati te….

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Il cartellino di questo ragazzo di cui si parla tanto bene,Lafont dico,è interamente di proprietà della Fiorentina o ci sono di mezzo cose ambigue?

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Lo scopriremo solo vivendo.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Oggi sei prettamente Lacaniano.

Scardanelli
Ospite
Scardanelli

Certo, è stato pagato 8,5 milioni. Ma il Tolosa ha una percentuale sulla rivendita.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Da quello che si è letto dovrebbe essere un acquisto a titolo definitivo.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

A proposito di ponti,non manca tanto che venga giù quello dI Cz ,in città si arriva dal basso e le condizioni di un pilone sono impressionanti,hanno vietato il transito agli autobus ma i camion passano,storie tipicamente calabresi.in sintesi.Ho amici laggiù,è una brutta situazione.Dovessi mai sparire dal blog di colpo….

Nessuno
Member
Nessuno

… se non è strallato; il ponte a San Niccolò sta su dall’immediato dopoguerra.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

E’uguale a quello di Genova e stesso architetto.Strallato non so che significa.

gangia81
Ospite
gangia81

Strallato è un ponte “sospeso” mantenuto da tiranti solitamente in acciaio. Come quelli di Brooklyn o da Verrazzano o il più noto Golden Gate Bridge.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Grazie per il chiarimento,io ho letto che è un ponte ad arcata unica,a firma Morandi,con impostazione ingegneristica identica a quello caduto e la stampa qui manifesta robusta inquietudine.Ad occhio mi sembra diverso dal Golden Gate.

Pedro48
Tifoso
Patrizio Petruccioli

datemi retta … non fate gli eruditi … in questo sito non sarete apprezzati !!!!

P'ozo d Qultura
Ospite
P'ozo d Qultura

Misf’ugge il per ché d tuto cuesto…

P'ozo d Qultura
Ospite
P'ozo d Qultura

Natur’al mente èra: “Misf’uggie”. Par Dòn.

Lapalisse2
Tifoso
Lapalisse2

Schicchi. Colpito dalla bella faccia del baritono De Luca, sono andato a leggermi il libretto di Gioacchino Forzano e mi sono divertito. Ricostruzione di un Medioevo naif, ma non poi tanto banalizzato. Le opere liriche servivano, com’è noto, anche per acculturare il popolo dei loggioni. L’auspicio di Lud di una provvidenziale sostituzione di una persona che in false sembianze di Diego dettasse i canoni della campagna acquisti purtroppo è arrivato tardi e non si è avverato. Sarebbe stato stupefacente vedere le facce di Corvino e Cognigni (o forse nel primo comma testamentario sarebbero stati sollevati dagli incarichi?), perché suppongo che… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwigzaller

Lapalisse il medioevo dello Schicchi non è poi così lontano dai nostri modelli letterari, Boccaccio in particolare. E Boccaccio attingeva alla realtà, certo.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Il Conte di Lautréamont

Vedo che non avete compreso bene il politico cinese. E’ sempre un imprenditore e anche quando è incaricato di amministrare il bene pubblico, lo fa portando degli utili. Tempo addietro un altro Signore di Yu Huan, uno degli uomini più noti della Cina, mi raccontava che solo il mercato coperto sotto alla sua Casa del Popolo, fatturava in affitti un qualcosa come 400.000 euro l’anno. Con i soldi dei beni pubblici ci costruiscono i parchi, le strade, ricoprono i costi dell’illuminazione, la pulizia delle strade, la manutenzione dell’arredo urbano e ci promuovono altre belle cose. Per esempio l’amministrazione decide di… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Non vedo l’ora di vedere undici maglie viola scendere in campo per poter parlare di una squadra che lotta ardita e con vigore e sua sarà sempre la vittoria. Un arma di distrazione di massa, ma che per la verità, non ci impedirà di rimanere sempre preoccupatissimi di quello che succede nel mondo. Sia per quello che può essere successo in una stanza d’albergo di Los Angeles tra una trentasettenne attricetta con aspirazioni da regista e un diciassettenne con il sogno di diventare attore da Oscar, sia da tanti altri eventi. Tipo quel grido di dolore, un po’ ipocrita per… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Un giornalista fiorentino ha definito l’ingaggio di Gerson ” intrigante”. La definizione mi piace: cosa farà questo ragazzo, si impegnerà in allenamento mettendosi a disposizione del gruppo o aspetterà con indolenza il ritorno al mittente a gennaio? I mezzi tecnici li ha; e pure la capacità di giocare in verticale

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Quando fu preso da Sabatini, era considerato un craque. Cosa sia successo dopo, non lo so. Ma molto dei destini di questa stagione passano da lui.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Sono pienamente d’accordo. In questo ruolo di mezzala , alla Spadoni (Scardanelli ricorderà) se dovesse esplodere ci sarebbe da fare un applauso ai nostri per l’intuizione

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Devo dire di non essere d’accordo, come se ricordi non lo ero con le tue valutazioni su Thereau, un anno fa. Pur integro, mi è sempre parso un giocatore fine a sé stesso, scivolato pian piano fuori dalle gerarchie. Gerson lo conosciamo tutti poco, perciò non comprendo il tuo entusiasmo. E non è per la formula: qui da un anno all’altro non sappiamo neanche se ci siamo noi, figuriamoci i calciatori. Ma così, a naso, non scommetterei mai su di lui. Vedo meglio Edimilson. Ricordo la tua analisi post Schalke: che i crucchi lo abbiano individuato subito come fonte di… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Opinione la tua che non fa una grinza Fabrizio. Io ragiono da tifoso, non prendermi sul serio troppo. Thereau sano ha giocato nel periodo in cui Chiesa e Simeone non passavano palla neanche sotto tortura. Pioli gli chiedeva ripiegamenti sfiancanti ai quali in carriera non era abituato. Tutto sommato a mio avviso è stato più utile di chi l’ha sostituito. Ossia Falcinelli. Gerson a Roma godeva fama di lavativo, non so se meritata: in questo senso lo ritengo una scommessa. I mezzi tecnici per quel poco che si è visto, a primo impatto, mi sembrano un gradino sopra gli altri.… Leggi altro »

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Si ma su questo non ci piove. Il Barcellona non ha mai cercato Benassi, ma Gerson si. Vorrei solo valutarlo sul campo in una partita vera prima di riporre speranze, anche se può sembrare asettico e critico come discorso da tifoso. La mia idea -sentendo anche Edimilson oggi, che parla poco come Pjaca ma va dritto al punto: “sei pronto? Non so se già da domenica, ma dalla prossima sicuramente”; il ragazzo si vede già titolare- è la stessa dal suo arrivo: questa Fiorentina a budget ridotto ma ambiziosa abbisognava di riserve credibili, pur se scommesse quantomeno ” certe”e, nei… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Complimenti per la chiarezza. Edmilson non lo conosco, Dabo sì. Per me, ad oggi, visto il precampionato, il centrocampo titolare è Veretout Gerson Benassi. Credo che con Uno si partiva da questo presupposto. Poi si vede. Sul resto del tuo commento collimo. Mio figlio dice che Mirallas ha 82 di punteggio a FIFA 2018 eh eh eh

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

Più o meno siamo lì, Edimilson è una promessa mondiale su Football Manager 18, al livello dei grandi club. Se la realtà virtuale fosse appunto reale, avremmo uno squadrone, ma mi accontento anche di (molto) meno, con buona bontà degli sviluppatori, che nel gioco, di riffa o di raffa, prevedono anche Diakhaté al Real Madrid nel giro di 5-6 anni. Speriamo per lui eh, mai dire mai. Penso che per la maggiore basta che un ragazzino imbrocchi due partite tra i grandi per farlo diventare una potenziale superstar videoludica, alla Ødegaard. Comunque anche per me si partirà così, con quel… Leggi altro »

Articolo precedenteAncora Pioli: “Mai temuto di perdere i nostri gioielli. Fiorentina dalle grandi potenzialità”
Articolo successivoSerie A, fare il tifoso costa 4mila euro all’anno
CONDIVIDI