Il blog di Ludwigzaller: Settebellezze

412



Ci sono tanti ritratti dell’italiano codardo nel cinema del neorealismo e della commedia all’italiana, a cominciare da quelli, geniali, di Alberto Sordi. Sordi imprenditore che si vende un orecchio per onorare i debiti della sua società immobiliare sull’orlo del fallimento. Mercante di armi, soldato nella grande guerra, medico della mutua. È stata però Lina Wertmüller a portare alle conseguenze più estreme questa figura, sfruttando la tavolozza del grottesco tipica di una certa pittura secentesca di genere.

In Pasqualino settebellezze, Giancarlo Giannini è un napoletano dei quartieri più popolari che fa della vigliaccheria e della ricerca del proprio tornaconto una filosofia di vita, sin da quando, per evitare una condanna a morte per un delitto, si finge pazzo e si fa ricoverare in un manicomio criminale. Viene quindi arruolato e spedito in Russia, siamo ai tempi del fascismo e della seconda guerra mondiale. E qui diserta ma finisce in un campo di concentramento. Sopravvive ancora intrecciando una relazione sadomaso con una kapò obesa che lo comanda a bacchetta e lo protegge, mentre lui le striscia ai piedi in atteggiamento umile. Ed eccoci al momento chiave della sua vita: è diventato kapò a sua volta, ma il comandante tedesco gli comanda di giustiziare il suo migliore amico. Pasqualino esita, ma esplode il colpo. Ritornato in Italia alla fine del conflitto, i rimorsi lo tormentano, ma la madre chiarisce: “Il passato è passato, non pensarci più a queste miserie! Tu sei vivo!”. L’importante è sopravvivere anche a costo di accettare i più avvilenti compromessi.

Quando assisto alle partite della Juventus di Allegri non posso fare a meno di ripensare a Pasqualino. La Juve di Allegri, come Pasqualino, vive di espedienti, di piccoli imbrogli, di minacce mescolate a tentativi di ingraziarsi gli arbitri e la Federazione. In campo Allegri schiera una squadra con una rosa eccellente come la Juve in modo sempre dimesso, lasciando che siano gli altri a fare il gioco. La Juve si mostra perdente, diventa umile come Pasqualino che si struscia sugli stivali della kapò tedesca, pur di sopravvivere e magari di sferrare, con Higuain, alla fine il colpo vincente. Ciò che colpisce è che Allegri gioca in questo modo odioso anche contro il Benevento, il Crotone, i dilettanti piemontesi che la Juventus incontra durante l’estate a Vinovo. Solo quando passa in svantaggio la Juve si libera di questo modo di essere e dimostra di essere un’ottima squadra, capace di attaccare e far gioco, ma talvolta è troppo tardi per rimediare alla precedente ignavia.

Una tattica calcistica si misura sulla sua efficacia, certo. Allegri vince molto. Ma qui bisogna distinguere. In Italia vince perché la Juve vanta protezioni. Alla possibilità che il Napoli vincesse il campionato, l’intero mondo del calcio, organi dirigenti e arbitri compresi, ha reagito confezionando partite dove il Napoli e l’avversario di turno della Juve hanno giocato in dieci sin da primi minuti. In Champions League la Juve invece subisce e ottiene di meno di quello che la sua rosa consentirebbe.

Dopo una partita vinta a stento e grazie ai favori arbitrali, Allegri ha dichiarato: “Il calcio è troppa teoria, si parla di schemi e basta. Allora paghiamo gli schemi e diciamo che Messi, Ronaldo e Higuain non valgono centinaia di milioni… Ma andate avanti così, esaltate lo schemino e non guardate i campioni, bravi”. Risposta goffa e triste, degna di Settebellezze e dei suoi epigoni.

412
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Intanto l’Italia s’è fermata ed il campionato lo farà tra due domeniche. Io leggerò sempre tutto attentamente, non farò come se fosse l’ultimo giorno di scuola, quello in cui si lasciano gli amici con mille promesse e tanta spensieratezza da bruciare al sole caldo dell’estate. Interverrò come una iena ridens su calcio mercato e spero di non dovermi trasformare per le operazioni di mercato in un salix babylonica. Questo è l’invito che mi permetto di fare a tutti. Teniamo vivo, almeno noi tifosi, questo paese , il dialogo e tutto quello che ci circonda, prima che passi tutto in mano… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Caro pizzu, riprovaci … è già partito un altro treno su altro articolo e questo finirà qui la sua strada …. proporrei al buon Lud di avvisare nel vecchio post quando esce quello nuovo mettendo anche il link diretto … facciamo prima.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Aeroporto. IL PCI privilegiava quello di Pisa, l’idea era sviluppare la costa toscana. Ma la storia del PCI termina nel 1991, i suoi epigoni sono sempre stati meno determinati e determinanti nelle scelte di programmazione economica nel territorio. Firenze ha un aeroporto, con tanti voli dirottati a Pisa o Bologna per il cattivo tempo. Poi tante cose sono cambiate, e cambieranno ancora, nell’economia, nei flussi turistici. Pioli e Antognoni si sono messi in un vespaio. Magari presto gli chiederanno anche cosa pensano di fare per raggiungere Peretola evitando il traffico, peggiorato dal 1991 ad oggi. Io vorrei che, nel rispetto… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Il problema è che si sono messi in concorrenza due scali distanti appena 80 km. Non so se sia stata una buona idea.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Il problema è l’efficienza, la proprietà è la stessa, altro che concorrenza.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Intanto è in atto il raddoppio della ferrovia verso Lucca … se creano un reale servizio di terra che colleghi FIrenze con Pisa e la costa penso che si possa ottimizzare la gestione del bacino turistico-artigian/industriale a maggior rilevanza in Toscana ovvero quello compreso tra la FI-PI-LI e la A11 fino alla Versilia.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Dal ‘uscita autostradale per Parma in giù, fino a Civitavecchia, occorrerebbe applicare la legge di Bartali,è tutto da rifare. Di mio aggiungo anche la testa dei Toscani

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Dovremmo togliere dai quadri appesi tutti i campanili …. la testa dei toscani penso sia irriformabile … a tratti stupenda come i paesaggi che si estendono in lontananza fuori dagli occhi ed a tratti oscena come gli scheletri industriali che impallano molti tramonti.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

A11, FI-PI-LI. Sono idee del dopo boom anni sessanta. Alle direttrici di sviluppo della Toscana ho dedicato parte della mia tesi, ma erano i primi anni settanta. Ora è cambiato tutto, centri intermodali, alta velocità, gomma o rotaia, porti, aeroporti. In diciotto giorni via treno oggi le merci arrivano dalla Cina da noi e viceversa. Il raddoppio già esclude il nostro Lud, poco male, ma le infrastrutture sono pensate male, via, anche senza pensarla come il grande Bartali. Il dibattito non è su quale efficienza e su quale futuro ma su quanti elettori possiamo sottrarre all’avversario con idee campate per… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Spal, Lazio, Sassuolo, Napoli, Genoa. Cinque partite, tre in casa, sette punti. 1.4 punti a partita. Estrapolati, 53, 54 punti a Campionato. Allargando l’orizzonte, 17 partite dall’inizio dell’anno, 1.76 punti a partita, meglio, ma pur sempre da sesto, settimo posto, dove probabilmente arriveremo- In questa Serie A, dove le ultime 10 squadre viaggiano a 0.91 punti a partita, nonostante che metà di queste partite le giochino tra di loro. L’Atalanta ha fatto meglio, senza strafare, il Milan viaggia a più di due punti a partita nonostante Gattuso e le Coppe. Forse siamo cresciuti, ma con questi numeri, fatte tutte le… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

I numeri sono impietosi, Berardo. Io stesso mi domando quanto si debba essere gobbi per gioire di una Fiorentina settima o ottava. Questo può essere l’auspicio di un tifoso gobbo, non certo di un tifoso viola. Io per esempio vorrei tanto vedere la Juve quinta, ragionevolmente parlando, proprio perché mi sta sulle scatole. Eppure, in questo frangente ci accorgiamo di aver ritrovato un po’ di entusiasmo, che non può certo essere dato da quell’uno virgola settantasei punti a partita dall’inizio dell’anno. La rinascita del nostro sentimento ha preso avvio da qualcosa di diverso rispetto ai nudi risultati, che sono di… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Io ero per gli applausi anche a Montella dopo lo zero a due contro il Siviglia e sono per gli applausi a questa squadra. Ma molto ha a che vedere con il viola. Guardando alla Serie A nel suo complesso, mi sembra che con il nostro budget non ci voglia molto ad essere dove siamo. Insomma facciamo il nostro senza infamia e senza lode e, eccetto per i giocatori, dirigenti e proprietà non mi sembrano da standing ovation. Specialmente chi si fa chiamare col suo titolo di Direttore Generale. Come lui, tanti, quasi tutti. Bello comunque essere tra tifosi viola… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Bel sermone, e se per intercessione divina alla fine del primo tempo vincessimo con quattro gol di vantaggio, che ne diresti di una bella passerella dei nostri giovani virgulti ancora sott’aceto ?
Avrebbe coraggio il padre priore di assumersi questo rischio ?
In fondo tutti i salmi finiscono in gloria, ed i salmoni in cucina con le erbucce e la crema di formaggio.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ho già detto che l’andamento è stato altalenante, negli ultimi mesi abbiamo tenuto un ritmo diverso.

Aesontium
Tifoso
Aesontium

Cito: “Il soldato italiano era tra i peggio pagati d’Europa ed era sottoposto a un rigido regime disciplinare […] e tuttavia bisogna riconoscere che il morale di questi soldati rimase sempre piuttosto buono e che la tenacia con cui erano soliti tornare più e più volte all’attacco lascio meravigliati i loro stessi ufficiali. Tra i doveri degli ufficiali italiani c’era quello di alimentare nei loro uomini lo spirito di corpo e il sentimento d’identità nazionale. Gli ufficiali italiani erano di solito coraggiosi e non si perdevano d’animo sotto il fuoco.” Davide Nicolle, L’esercito italiano nella prima guerra mondiale. Credo che… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Paragone interessante, Aesontium che richiama Orizzonti di gloria di Kubrick, di sicuro il più bel film sulle contraddizioni della guerra in quell’epoca.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

La vita è stata dura con me, mi ha reso bruco, ma ogni tanto la farfalla che vive nel mio animo cerca di liberarsi per volare libera e godere di quella spiritualità di cui qualcuno m’ha fatto dono.
Paolotto, Uno, m’è luccicato lo sguardo, grazie.
Gatto non dimenticare mai che io vivo cose che neanche gli umaniiiiiii !!!!!!
Non ti sfottevo.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Non ero affatto impermalosito,scherzavo e prendevo il tutto per il verso giusto,come sempre con te,peraltro!

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ieri si è rivisto Laxalt ed ha dimostrato di essere un buon giocatore mi pare.

gianni usa
Ospite
gianni usa

Se Corvino prende Lasagna ( senza fare battute please) si avra’ un Rossi piu’ giovane e piu’ sano.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Essendo una prima punta non credi che possa essere un doppione del Cholito, gianni?

gianni usa
Ospite
gianni usa

No, Lasagna e’ molto piu’ mobile e adattabile a differenti soluzioni,anche come trequartista.Almeno io lo vedo cosi’.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Si rischia comunque un dualismo, ma vediamo se qualcuno decide magari di andare via.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Ma lei sogna ? E mi dica se sogna che sogni che fa ? Li fa a colori o in bianco e nero ? Quando uscii dallo studio della dottoressa, capii che mi stavo perdendo. Io non sognavo, e quelle rare volte che lo facevo i sogni erano in bianco e nero, maledizione sì in bianco e nero, e costellati di mille incubi e sciagure. Combattuto tra il volere dormire per non vedere la realtà, e il non dormire per la paura di sogni terrificanti, non vivevo più. Ne uscii più forte e migliore, rivoltai la mia vita come un… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Sfotti,sfotti,il tifo è sogno,per te come per me…

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Questa è letteratura!

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

A Pizzu piace fare il gigione, ma ogni tanto sforna dei frammenti di autentica letteratura. Se ne avesse voglia e tempo, per me potrebbe anche provare a scrivere sul serio.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sono sempre stato invidioso di chi sogna a colori.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Io non risolverei il post-Astori solo con l’ impulso morale provocato dalla sua scomparsa. Il venir meno dell’ apporto del capitano, che statistiche alla mano era l’ autore del maggior numero di passaggi, insieme all’ infortunio di Badelj hanno dilatato il coinvolgimento nella costruzione da dietro, in certi casi anche esagerando (Milenkovic a Sassuolo). Fondamentale è stato poi l’ inserimento di Saponara, che sia pure a scartamento ridotto ha garantito creatività e collegamenti tra mediana e attacco. Di questo si sono giovati in particolare Veretout e Benassi, riportati a compiti che più gli sono naturali, e lo stesso Simeone. Saponara,… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Io mi sarò fissato ma a me Saponara non sembra un atleta professionista di 26 anni in perfetta forma.Prima di qualsiasi considerazione tecnico-tattica che non saprei fare.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Accadono cose stranissime, nel calcio. Saponara tuttora non regge un’ora di gioco, che come spiegavo stamani, poi si riduce a meno di mezz’ora effettiva. Però, incredibilmente, a Genova è risultato quello che corre alla velocità media più alta di tutti i viola, davanti a Badelj, Falcinelli, Benassi e Dabo e anche il più rapido negli scatti, davanti a Dabo, Veretout e Biraghi, rispettivamente. Gli altri sono stati più lenti di lui, ma mentre il Genoa ci ha superato nel trotterellare, noi correvamo e scattavamo molto meglio di loro..

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Non conoscevo i dati che citi,li prendo per buoni e basta,il punto è che a me sembra fatichi a recuperare dopo ogni scatto,nel senso tecnico del termine,come se ogni impegno muscolare lo sfinisse!

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Certo, è quasi sempre il primo ad essere cambiato. Sparisce dopo pochi minuti del secondo tempo Una cosa stranissima, sicuramente sotto osservazione da tempo dagli addetti alla preparazione fisica.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non potendo contare su Astori, Pioli ha dovuto ridisegnare la difesa e dare fiducia a Milenkovic, lentamente sono tornati ai loro livelli Saponara e Benassi, ora possiamo contare anche Badelj. E’ chiaro che tutto ciò ci ha aiutato. C’è poi quel fatto che Simeone sbaglia di meno e che si tira con più giudizio.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Il calcio vive di sogni ed i sogni,per definizione,sono avulsi dalla realtà.Ci sono sedi apposite per le cose concrete,ma il mondo del tifo non appartiene ad esse,altrimenti siamo morti prima di nascere,noi dobbiamo entusiasmarci quando si fa gol,non sottolineare che il gol è nato dall’errore del terzino avversario,per dire,altrimenti meglio chiudere baracca e burattini.Altrove,i dirigenti,che non sono tenuti a sognare,facciano e possibilmente bene il loro,ma la smettano di imporci una realtà in bianco e nero,i sogni sono a colori,con molti colori.Ora ci stiamo divertendo,almeno tra noi qualcuno si diverte,poi la percentuale di merito e quella di illusione faremo sempre in… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Di grazia, quale sarebbe il sogno avulso dalla realtà a cui dovrebbe credere un tifoso di squadra in lotta per restare in categoria senza obbiettivi ulteriori? Cosa mai potrebbe promettere un proprietario senza incorrere nel rischio di vedersi offeso e minacciato per aver promesso l’impossibile?

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Gigliato, nello sport può esistere una “lotta” per restare quello che si è. Restare in categoria, senza obbiettivi ulteriori? Si dovrebbe “lottare” per riuscire a essere semplicemente quello che siamo?
Se si è decimi, si lotti per essere ottavi, se si è ottavi si lotti per essere sesti, se si è sesti si lotti per esser quarti.
Oppure, come dice Uno, si vada a scopare il mare.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Lottare non è sognare

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Un conto è promettere ciò che non si può fare,e non va bene,un conto ripetere con cadenza quotidiana che non si può aspirare a nulla al di la di una semifinale di Tim Cup,in mezzo ci sono tanta possibilità.Ma questo scambio di vedute io e te lo abbiamo già avuto,negli stessi identici termini,evidentemente la vediamo diversamente,che problema c’è?Il tifoso crede che sarà possibile migliorare la squadra con innesti mirati,non mia la frase sacrosanta,con conseguente salto di qualità che ci metta in lotta,il prossimo anno,per traguardi più ambiziosi,in seguito sapremo se è di sogno o di legittima aspettativa che si sta… Leggi altro »

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Tante,non tanta,qui sotto…

Ludwig
Tifoso
ludwig

Come già ho detto spero in una crescita regolare, con maggiori investimenti, ingaggi più alti, miglioramento della squadra. Per il cambiamento totale che auspichi gatto ci vogliono o nuove importanti risorse o un cambio di proprietà.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Io auspico che si possa credere ad un futuro molto migliore,se poi sarà solo migliore andrà benissimo lo stesso,vorrei evitare di convincermi che per 1.756.000 motivi validissimi non bisogna aspettarsi nulla.Anzi,anche un lieve peggioramento può andar bene.Ti sembro uno strano??!

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Rispondo qui a Gigliato sul prima e dopo tragedia Astori. Hai ragione, la squadra non ha mai lesinato impegno e voglia di lavorare, e si è vista l’evoluzione sul campo, di cui il filotto fra Spal e Sampdoria è frutto. Tuttavia, fra gennaio e febbraio, era una squadra un po’ sospesa, volenterosa ma insicura, poco consapevole di se stessa, di qui l’altalena di risultati e un gioco un po’ così, come contro il Chievo in casa. Sembrava mancare una ragione per cui scendere in campo. Una ragione che in realtà non c’era mai stata, dato che l’obbiettivo dalla dirigenza era… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Verissimo quello che dici sui tiri a testa bassa, Bayle, e sugli errori banali a inizio anno, ma qui fu scritto, in un post, che prima o poi i nostri avrebbero imparato a gestire certe situazioni, ed è avvenuto.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Quest’ anno non so quali paletti, o alibi, possano essere imposti sul mercato. Il compito primario assegnato a Corvino consisteva – parole sue – nell’ eliminazione del passivo di bilancio e nella riduzione del monte stipendi. Obiettivi raggiunti, direi. In più, per tutte le ragioni da voi evidenziate squadra e allenatore si sono meritati un’ occasione di competere per traguardi più ambiziosi. Quindi o si torna a parlare in concreto di obiettivi sportivi, investendo certo in modo oculato ma senza sacrificare alla tassa sul macinato come in questi anni, oppure per me possano andare definitivamente a scopare il mare.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Penso e spero che si investirà di più, servono anche ingaggi più alti per attirare qui certi giocatori.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Tante sono le cose che nel calcio vanno riformate. Da quelle sportive a quelle etiche, da quelle economiche a quelle sociali. Da quelle politiche a quelle istituzionali. Ci sono questioni giuridiche e questioni giudiziarie. Tutte meriterebbero i loro Grundrisse. Tra i commenti di ieri c’era qualche sbigottimento. Chi ha dato la colpa all’Alta Langa, chi al Trebbiano. Ma non era quello. La partita aveva entusiasmato e commosso i tifosi viola, ma non era stata bella. Tutti a domandarsi perché e se fosse vero. Il motivo sta nel regolamento. Da tempo si parla di fare nel calcio come nel basket. Una… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Biraghi e Laurini erano giocatori conosciuti già prima di vestire questa maglia. Laurini ha spesso patito problemini fisici che non gli hanno permesso di esprimersi con maggiore continuità. Biraghi secondo me non è stato perfettamente impostato da difensore nelle giovanili e si vede. Ma che Cuore mettono in gara! L’analisi dei singoli in questo momento va accantonata perché gioca e vince il gruppo, generoso e disponibile. Che differenza con chi c’era un anno fa e scendeva in campo con l’orecchio al cellulare per avere notizie dal procuratore

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Non volevo certo criticare l’impegno di tutti. Biraghi vinse un Viareggio con l’Inter, proprio contro di noi, evidentemente grosse squadra non garantiscono grandi scuole calcio. Volevo solo che le parole dette da allenatori, DS e procuratori venissero considerate sempre cum grano salis. Espulsione di Pandev a parte, la partita si è risolta con la sostituzione di Gaspar con Falcinelli. Non credo che sia stata la mossa del genio. Come Dabo per Badelj o Eysseric per Saponara. Ma ha funzionato. Dalla quinta, sesta in giù, le squadre si equivalgono e chi più ne mette, di cuore, vince. Non mi metterò a… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Io ho capito.benissimo quello che volevi dire e, al riguardo, non posso che ribadire quanto già scritto: non esistono in rosa insostituibili legittimati a battere cassa. Si tratta solo di sostituire bene e in funzione di un progetto tecnico avallato/ispirato dall’allenatore. Ieri per esempio la fascia destra è stata in sofferenza per lunghi tratti

Ludwig
Tifoso
ludwig

Interessante lettura Berardo. Io credo che più semplicemente la Fiorentina dopo essere andata in vantaggio non si sia posta il problema di consolidarlo, si è messa invece in attesa, provando ad addormentare la partita fino a che gli eventi non hanno costretto Pioli a metter fuori la testa.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sono d’accordo con Gigliato. Questa squadra riscalda il cuore del tifoso e gli fa riscoprire antichi sussulti di passione che credeva dimenticati. Parlo di quella di Roma, di quella col Napoli, di quella di ieri, ma anche di tante altre, soprattutto in trasferta (non tutte, ovviamente, ma non sarebbe stato possibile). I dubbi per il fututo sono legati al timore che questa altissima tensione di tutti quanti possa realmente trasformarsi in qualcosa di permanente che vada oltre certi limiti oggettivi e li compensi.. Quanto ai meriti, pongo al primo posto quello dei giocatori stessi, del loro animo, del loro essere… Leggi altro »

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Dipende dalle capacità di Corvino, si sa che si opera sempre in slalom tra i paletti del comparto amministrativo. Dabo dimostra che si può portare a casa una buona alternativa con quattro milioni

Ludwig
Tifoso
ludwig

Diversi giocatori sono andati meglio del previsto e credo che qui sul blog siano sempre stati segnalati i progressi di giocatori molto criticati come Biraghi, Veretout, Simeone. E ciò sulla base di quanto si vedeva in campo.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Quelle brutte parole furono spese in un momento di forte crisi tra tifo e società ma se ben ricordo erano messe in un conteso al “condizionale” (ma non trovo riferimenti) in ogni caso a Febbraio così si espresse la società http://www.calciomercato.com/news/la-fiorentina-difende-tre-suoi-giocatori-non-sono-cosi-scarsi-32326

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ci aspettiamo sicuramente una squadra più forte Paolotto, l’anno prossimo, una crescita graduale è per me la scelta migliore e la più plausibile, un grande salto di qualità non è pensabile, ma un miglioramento si.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Comunque la pensiate e vada resto fedele a quanto esprimevo ad inizio stagione. Non si può non amare questa squadra. Ad oggi credo sia da apprezzare anche il lavoro fatto fuori dallo spogliatoio.
Chiedevo coraggio per saltare oltre l’ostacolo e alla lunga è venuto fuori. Innegabile.
Certo i dubbi per il futuro ci sono tutti a partire dal buon Pioli e da una rosa da aggiustare potenziandola. Ma ad oggi mi riesce difficile dubitare di questo percorso … poi si sa, botte piena e moglie ubriaca è il sogno di tutti.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sono anni che si insiste sul fatto che il calcio sia ormai diventato un fatto assolutamente professionistico, quindi si, è un fatto nuovo che partendo da un evento che inerisce alla sfera umana e dei sentimenti si arrivi ad un risultato sportivo.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Io per esempio credo che quello che è accaduto dopo Astori sia il figlio di ciò che era già avvenuto con Astori. La squadra mostrava queste qualità ed una certa solidità difensiva ma era sterile in avanti motivo per cui non arrivavano vittorie ma pareggi e sconfitte di misura. Durante la stagione Pioli ha trovato vari equilibri ma la coperta era sempre corta finché la prima quadra l’ha trovata nel ciclo tra Roma e Sampdoria nel periodo novembre-gennaio quando si registrarono numerose partite con punti persi causa pareggite. Poi 4 partite con un 3 sconfitte ed una vittoria arrivando al… Leggi altro »

Gigliato
Tifoso
Gigliato
Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Lud ti rispondo qui sul discorso della continuità. La continuità non era fra gli obbiettivi di quest’anno. Pioli ha dichiarato a più riprese che l’obbiettivo era fare più punti nel girone di ritorno rispetto all’andata, per certificare la crescita di una squadra rifatta da zero. Da questo punto di vista ci siamo, sia sul piano dei punti che sul piano del gioco. Partite come quella contro il Napoli e l’inizio di quella di oggi, per intendersi, con la squadra che si muove tutta insieme, in modo coordinato e preciso, all’inizio ovviamente non se ne vedevano, se non in occasioni “particolari”,… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

E’ appunto la continuità che dovremo trovare l’anno prossimo, Bayle, bisognerà stabilire un ponte tra gli ultimi mesi che sono andati molto bene e l’inizio della nuova stagione.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Abbiamo avuto due cicli importanti nella stagione perché fare finta che non ci siano stati?

Ludwig
Tifoso
ludwig

Spero non si torni al discorso delle fake new Gigliato, hai ragione a dire che la Fiorentina aveva fatto cose buone anche prima, ma tu stesso ricordi un ciclo di quattro partite con tre sconfitte. E il gioco non è mai stato di altissima qualità.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Tra Novembre e Gennaio mancarono vittorie sfuggite per errori nostri davanti alla porta ma facemmo una serie utile di 8 partite e subimmo 4 gol facendone 8 e incontrando Lazio, Napoli, Milan ed Inter tra le altre.

Gigliato
Tifoso
Gigliato

Non comprendo, qui, il riferimento alle Fake News

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Per la dedizione e i valori umani del gruppo questa stagione è destinata a essere ricordata a lungo nella storia della Fiorentina. Gira un video di Instagram dei ragazzi che inneggiano a Davide Astori nello spogliatoio post gara da pelle d’oca

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Sì è vero, è una stagione indimenticabile e questo spirito che si è generato è di per sé un patrimonio. Speriamo non venga disperso: sarebbe stato importante vedere anche i dirigenti in quel video, non vorrei che dal mese prossimo una certa mentalità riprendesse il sopravvento.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Ti dirò: per paradosso ho apprezzato lo stile della società che si è astenuta da dichiarazioni roboanti dopo la vittoria col Napoli. Tromboni e grancassa restano in soffitta in AcfFiorentina.
La società deve parlare coi fatti, sul mercato estivo. Come tifoso mi interessa questo. E i fatti significano scelte mirate

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Dove “mirate”è la parola megica….

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Ah ah ah penso sempre al termine mirror per mirate, nel senso che le scelte sono lo specchio di chi le opera

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Belva,io da uomo semplice parlo di prendere la mira e,per dire,se servono un terzino destro,un centrocampista ed un attaccante esterno prendere un terzino destro,un centrocampista ed un attaccante esterno e non come fa Corvino due portieri e due difensori centrali che costano poco in quel momento.in questo senso,mirate è la parola magica,tu avevi ed hai ragione!!

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non c’è dubbio Belva, siamo di fronte ad un fatto nuovo, raro nel mondo del calcio, l’unità di un gruppo che si pone degli obiettivi e li raggiunge, la lettura giusta è questa.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Pizzulaficu, il vinello dell’alta Langa c’entra poco. Non dipendeva da te, che eri sicuramente sobrio. Nel secondo tempo mi sembrava di sbarellare anche a me, che pure a desinare mi ero limitato ad un paio di bicchieri di bianco locale, un sincero e semplice Trebbiano (beninteso, oltre a quelli bevuti di nascosto alla mi’ moglie, che me lo nasconde, me lo darebbe a tessera).. Ma è bello ubriacarsi così, come ci sta capitando negli ultimi tempi, ed era tanto che non succedeva. Ragazzi straordinari, a fine partita mi ha commosso Veretout in ginocchioni, sfinito, con la fronte a terra. Rimarranno… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

E’ un luogo comune dire: dobbiamo giocare tre finali, ieri pomeriggio la Fiorentina in effetti ha giocato come se fosse in palio una coppa.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ha mollato invece forse definitivamente la Sampdoria, che nello scontro diretto con noi era parsa squadra superiore. Da quel momento in poi invece ha fatto un campionato che dire anonimo è dir poco.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Meglio di così non poteva andare, quindi, con il bel goal di Rossi che abbiamo ammirato, e la Fiorentina che, in rimonta, ne vanifica gli effetti. Un finale spettacolare in cui si è visto che la squadra possiede una straordinaria riserva di energie emotive, non si dà mai per vinta, e va oltre i suoi stessi limiti. La parte centrale della gara invece, dopo il primo goal nostro, era stata invece noiosa, e lavorando nelle pieghe, con calma, il Genoa l’aveva ribaltata meritatamente. Poi quel finale appunto, da partita di Champions, e una vittoria più che meritata.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Abbiamo fatto un bel primo tempo, giocando da squadra. Come contro il Napoli, piazzamenti e movimenti perfetti. Nel secondo tempo siamo partiti incartati, abbiamo preso due gol molti simili nello sviluppo, poi dopo l’espulsione il Genoa è impazzito completamente. Da una squadra che sa solo difendersi (e molto bene visti i pochi gol subiti durante la stagione) ti aspetti che in una situazione simile si metta tutta dietro e faccia le barricate, e invece ogni pallonata in avanti era un’azione da gol, arrivavamo in area con facilità imbarazzante, stavano tutti aperti e lunghi… poco cervello e troppo agonismo. Stanchezza ed… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Nel primo tempo ho visto un inizio come dici Bayle, ma dopo il goal nostro la partita è stato noiosa per il resto del primo tempo e per la prima parte del secondo. Poi ci sono state due goal del Genoa e due nostri ancora, dunque grande spettacolo. La Fiorentina l’ha interpretata molto bene, il Genoa ha potuto far poco per arginarci. E per fortuna ha avuto poche occasioni per ripartire. Ha giocato anche l’espulsione, ma certo Pioli rafforza ancora, dopo Napoli, la sua posizione per il prossimo anno.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Sì è vero, la parte centrale è stata noiosa, noi siamo calati dopo l’inizio (Pioli ha anche detto che il serbatoio è quasi vuoto) e loro non è che sappiano fare gran ché, hanno bisogno degli errori avversari per combinare qualcosa.

Pioli mi pare che, oltre l’allenatore, faccia proprio parte del gruppo.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sarà da capire se con un altro campionato davanti, e una rosa migliore, Pioli è in grado di portare la Fiorentina subito in alto e mantenerla in zona Europa Legue-Champions, come sta facendo in questo oggettivamente mirabile finale di stagione (ma ricordiamoci che Genova in autunno, con le genovesi ancora in corsa per gli obiettivi e il terreno spesso pesante, è un campo molto più ostico).

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Di solito Pioli toppa il secondo anno, però ha l’approccio giusto per questo tipo di giocatori. Non è un sergente di ferro alla Capello o un maniaco alla Conte, il ché lo porta ad avere molta solidarietà e vicinanza con i giocatori. Con un gruppo come questo è un vantaggio, in uno spogliatoio bollente no.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Quest’anno potrebbe acciuffare la Europa Legue all’ultimo, ma credo che per rimanere in pianta stabile nel gruppo che ora ci sta davanti, galleggiando magari tra zona Champions e zona Europa Legue, occorra una continuità di risultati nell’arco della stagione che al momento non abbiamo dimostrato.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Beh ! Io era da un po’ che non accusavo la tensione e quindi il successivo godimento in una nostra gara, oggi la posta in palio l’ho somatizzata e quindi gioito e sofferto. Poi tecnicamente ritorno alla partita dei coscritti, ma sono d’accordo con voi, bravi a non mollare ed ad aggiungere un altro capitolo verso lo scopo. Questa è la regola, se hai una motivazione , un obiettivo scatta quella famosa molla. Pioli oltre che uomo è padre che ha dimostrato di saper fare crescere la propria famiglia, nel curarla, nel difenderla e nel farla migliorare anche sotto l’incubo… Leggi altro »

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Arriviamo in fondo con la forza di volontà, mi sa che di energie non ce ne sono più molte, però il morale è alto, e la Samp invece ha mollato. Uno di meno. Ora speriamo che la Juventus ci restituisca il favore vincendo la Coppa Italia. Se tutti i pianeti si allineano ce la possiamo fare.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Ehm…. lo ammetto senza imbarazzo, oggi la mi’ badante, nel secondo tempo, m’ha cambiato il pannolone tre volte, e per reidratarmi m’ ha ino culato (imboccato) quattro litri di un ottimo vinello chiamato Alta Langa, che va ora tanto di moda. Alla fine mi sembrava di vedere una partita di football statunitense, palloni che volavano per aria senza riuscire mai ad atterrare, giocatori che atterravano come all’aereo porto di N.J.C. Un macello ! Stasera mi farò fare tre fiale di enterogermina. Ma tuttora continuo a chiedermi angosciosamente, ero briaco io o quelli in campo ? Un casino come oggi l’ho… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Partita un pò confusa, ma considera che per la Fiorentina non c’erano prove di appello Pizzu, dunque nel finale abbiamo giustamente attaccato senza risparmio.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Uno dei giocatori che ammiri di più segna contro la tua squadra, di cui è un ex, in una partita decisiva. Come ci si comporta in un caso del genere? Piuttosto complicato lo ammetto, ma Rossi non segnava da una vita e la sua carriera sembrava finita, dunque merita un certo riguardo. Ha fatto anche un bel goal, fra l’altro.

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Il cuore m’ha detto subito….. ma guarda sto’ …….. !!!!

Thor
Ospite
Thor

Sono felice anch’io per Rossi. Il suo sinistro è sempre morbido e preciso, una meraviglia.

Ludwig
Tifoso
ludwig

E’ stato scritto che il goal era facile, a me non è parso così semplice in definitiva, si è inserito bene in area e ha colpito con la sua freddezza e tecnica, è ancora purtroppo ancora fermo rispetto ad un tempo, quando scattava con ferocia.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non credevo che Rossi sarebbe stato di nuovo titolare in una partita di serie A. Auguri!

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Bisogna vincerle tutte e tre , visto che siamo in svantaggio con la Samp per gli scontri diretti e – finora – con l’Atalanta nella differenza reti generale (non so il rilievo che abbia in caso di parità di punti, ma temo che ce l’abbia).
Quello del Genoa è per noi un campo difficile ma non impossibile: nelle ultime venti partite a Genova coi rossoblu abbiamo perso cinque volte, dodici i pareggi e tre le vittorie.
A questo punto del campionato loro sono relativamente tranquilli, e allora bisogna approfittarne.
Buona domenica, anche a Simeone.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Ne abbiamo approfittato meritando la vittoria,che però porta sempre tre punti come quando commetti una rapina (sportiva)e,soprattutto,dopo non so quante partite il secondo tempo è stato divertente,una cosa emozionante e non un dovere istituzionale tipo “sono tifoso quindi vedo la partita.”.Seguitiamo…

Ludwig
Tifoso
ludwig

Alquanto ambigua l’intervista a De Laurentis, che non sembra contento di Sarri. Si rifiuta di dare agli arbitri la colpa dello scudetto perduto e dice che Sarri doveva gestire meglio la rosa. Accusa Sarri di aver lasciato perdere le coppe. E dice che sta cercando intensamente allenatori nuovi. Chiude dicendo che sarebbe contento se Sarri rimanesse, ma tutto il resto dell’intervista sembra suggerire una separazione, con Sarri pronto per una esperienza internazionale importante. Alla fine tutto il lavoro di allenatori come Sarri, Montella, Di Francesco dipende dai famosi “risultati”. Dunque bisogna dare ragione ad Allegri e al suo “senso pratico”?

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

A De Laurentiis non è mai piaciuto il fatto che Sarri faccia giocare i soliti 11, non è la prima volta che lo dice. Ricordo quanto fosse indispettito l’anno scorso nel vedere i 18 milioni di Pavoletti relegati fissi in panchina. Dicevo l’altro giorno che ad inizio stagione il Napoli aveva teoricamente 22 giocatori intercambiabili in rosa, ma poi in pratica buona parte era destinata a giocare poco o niente. Ognuno ha le sue ragioni: il complesso gioco dell’allenatore richiede la perfetta conoscenza dei movimenti in campo, la logica delle 60 partite all’anno richiede la necessaria rotazione.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Pare che questo sia un rimprovero frequentemente rivolto agli allenatori che si ispirano al gioco spagnolo.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Vincerle tutte mi pare davvero una impresa. Non dimentichiamo che se il Milan vince la coppa Italia i posti si riducono.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Ecco la gratitudine napoletana verso il compagno Sarri.
Le vittorie logorano chi non ce l’ha, parafrasando Andreotti.
Meglio liberi e nullafacenti..

Ludwig
Tifoso
ludwig

Calendario molto complesso, al centro del quale si accampa l’Atalanta-Milan della penultima, anticipata dall’impegno dell’Atalanta con la Lazio oggi. Una Fiorentina che metta insieme sei punti nelle prossime due gare è palesemente in corsa, nonostante chiuda a Milano contro il Milan mentre l’Atalanta gioca l’ultima con con il Cagliari.

stefano,quarrata
Ospite
stefano,quarrata

un allenatore che dice siamo intrusi, Salica che prima della partita col Napoli dice “…che sia una festa dello sport”..( come fosse un invitato della lega)….un omino nero con gli occhialini tondi che vede arcobaleni solo dall’ ottavo posto in giù, un ds che parla solo di pianticelle del resto non gli importa, un Andrea che l’ultima volta che ha commentato un un “qualcosa” che riguarda il comparto sportivo (dopo la ridicola eliminazione col borussia in coppa) ha detto “boh…è successo qualcosa di strano…mah…chi lo sa”…un Diego che l ultima volta che ha commentato un “qualcosa ” che riguarda un… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ci sono indubbiamente somiglianze tra le annate di Sinisa e questa, Stefano, la squadra era in entrambi i casi da ricostruire e il budget era molto ridotto. Quest’anno ne siamo usciti meglio.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Come approccio immusonito e rientrante della società è proprio così, le due annate sono gemelle, anche se allora non fu cambiato quasi niente e quest’anno quasi tutto. Ma non per rinascere, bensì per incassare come ammesso dal DS qualche. mese fa, quando riconobbe che alcuni giocatori non erano da Fiorentina, ma lui aveva dovuto rimettere a posto il bilancio. Poi quei giocatori – evidentemente contro le sue stesse previsioni – forse punti sul vivo dell’amore proprio da quelle dichiarazioni pubbliche, inaudite per un DS, hanno fatto di tutto per mostrarsi “da Fiorentina”, e per me diversi ci sono anche riusciti.… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Batistutta è stato un grande in tutto ma la sua “grandezza” nel rompere i co……..ni
per gli aumenti ad ogni fine stagione, era come l’espansione dell’universo, inesauribile !
Ora che il pesos argentino si sta svalutando ed i tassi salgono del 40 % , ha incominciato di nuovo a gironzolarci intorno ai cosiddetti.
Cas fasa furb ca l’è ura.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Un grande in campo, non c’è dubbio. Fuori dal campo non sempre esaltante per le sue dichiarazioni e i suoi pareri. Quello che faceva con Cecchi Gori non l’avrebbe mai ottenuto da Corvino, cioè i continui adeguamenti.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Come successe con Prandelli dall’estate di Mutu alla Roma in poi, io mi fido solo di Pioli, e parzialmente di Antognoni, sempre che metta bocca nelle scelte dei giocatori. Se Pioli boccia un giocatore, o non fa giocare un giovane perchè non lo ritiene all’altezza (o non ancora all’altezza) a me sta bene. Del resto è quello che poi deve portare la responsabilità del comportamento della squadra in campo, e insieme ad Antognoni è l’unico che conosce il calcio. Lud, riprendo il discorso da quassù. Sottoscrivo Paolotto quando dice che è sufficiente indovinarne tre su tre invece di tentare la… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Bayle ho descritto le strategie che ci dobbiamo attendere da Corvino, non ho detto che per me sono le migliori, realisticamente quello che ho detto probabilmente accadrà nei prossimi mesi. Attraverso la tipica strategia di Corvino verrà creata una squadra per il prossimo anno, senza rivoluzioni. Il budget aumenterà ma non in modo eclatante. Chi vorrà restare resterà se si accontenta dell’ingaggio attuale e non chiede di più. Veretout e Simeone saranno messi sul mercato se fanno richieste di aumento dell’ingaggio ecc.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Io credo che sia una visione romantica un po’ superata. I calciatori oggi hanno ambizioni individuali, sono quelle che li motivano. Chiesa e Simeone ad esempio, si sbattono in campo perché sanno di non essere dei predestinati calcistici ma coltivano forti, legittime ambizioni. Quelle che non avevano Borja e Gonzalo tagliati fuori dalle rispettive nazionali. Succede così che una squadra come quella attuali fa gli stessi punti di quella più titolata dell’anno scorso, costando meno alla proprietà. Sottopongo a tutti la questione perché credo meriti una riflessione

Ludwig
Tifoso
ludwig

Certo Belva, Corvino si muove in un calcio contemporaneo che ha caratteristiche chiare, se mai ci si può chiedere se la Fiorentina non possa un giorno essere vista come un punto di arrivo anziché di transito.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Il numero dei punti conta poco, dipende dai campionati, conta il piazzamento. Ogni campionato fa storia a sé, e in un torneo in cui a 4 giornate dalla fine sono già retrocesse 2 squadre, in cui puoi permetterti di perdere 11 partite consecutive, come ha fatto l’Udinese, ed essere ancora in corsa per la salvezza, in cui ci sono 14 punti di distacco fra la seconda e la terza, il numero di punti fatti dice poco. Non si può dire che Gonzalo e Borja non dessero tutto, davano quello che potevano dare, se andavano congedati bisognava farlo con un certo… Leggi altro »

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Se non ricordo male, in quegli anni il campionato italiano ed anche noi, eravamo un punto d’arrivo per tutto la galassia calcistica. Ora quando va bene un trampolino di lancio. Credo che questo influì molto, e l’obiettivo di vincere il campionato era nelle nostre corde.

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Pizzu non esistevano gli aggregati procuratoriali complessi come oggi ai quali tutti si inchinano e non si capisce perché visto che rifilano sole come André Silva pagato 32 milioni per la gioia di Mendes. Anzi, proprio perché spesso danno fregature e al massimo, ti completano numericamente la rosa con prestiti a basso ingaggio, si capisce perché

Belvaromana57
Ospite
Belvaromana57

Se i punti contano poco si può dire lo stesso per il piazzamento anch’esso legato a variabili indipendenti. L’anno in cui Sousa voleva vincere lo scudetto siamo finiti a quindici punti dalla terz’ultima. AcfFiorentina si deve confrontare con la realtà che ci dice che a Vinovo solo Sturaro e Betancurt percepiscono un ingaggio inferiore ai due milioni. A Roma Bruno Peres ha strappato un quinquennale da due milioni l’anno e non è titolare. Se vuoi trattenere Bernardeschi devi pagargli ciò che gli innominabili possono permettersi di dare a uno che fa panchina. Da noi invece dovrebbe fare il Batistuta e… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Perfetto esempio.
Si esaltano le plusvalenze di Corvino con Mutu, uno dei più bei giocatori visti in maglia viola nell’era Della Valle. Mutu se ne andò al Cesena da svincolato, dopo lo scontro Corvino-Prandelli sul venderlo alla Roma mentre lottavamo per la Champions.
Ancora una volta evidente come nella testa di Corvino Mutu fosse solo una risorsa economica, non un determinante apporto tecnico per la squadra.
Indifendibile il suo rapporto con il “comparto” tecnico, di cui è ora responsabile.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Mutu è l’esempio perfetto dei limiti e delle potenzialità dell’era Della Valle. Arriva a Firenze per sette milioni, a causa di una storia di droga (ma non è una droga sportiva, che ne modifica le prestazioni in campo, è cocaina). Il Chelsea vuol farlo fuori, la Juve lo intercetta e lo fa arrivare in Italia parcheggiandolo al Livorno, poi, con una decisione insensata, lo mette sul mercato, assicurandoci goal e bel calcio per tanti anni. E’ solo grazie a Prandelli che rimane a Firenze per giocare la Champions, ma Corvino pensava di ripetere quanto fatto con Melo poco tempo fa,… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Esatto. Che ce ne facciamo di uno così? (causa intentata dal Chelsea a parte)

Ludwig
Tifoso
ludwig

Il Chelsea fa causa alla Juve ma non ci coinvolge mai, poi la perde, giustamente perchè se licenzi uno non puoi impedirgli di accasarsi altrove.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

La causa era contro Mutu, squalificato in Inghilterra perché trovato con la coca. Infatti la Juve lo fa prendere prima dal Livorno, poi se lo fa passare dopo pochi giorni, per non andarci di mezzo. E’ la Juve che lo prende gratis.
Solo noi lo dobbiamo pagare e tenerlo, squalificato di nuovo, per le caramelle della nonna. E con la spada di Damocle della causa milionaria.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Nel precedente post accennavo delle diverse “situazioni aziendali” che si sono presentate nel tempo, a Firenze, ai Della Valle, nel gestire la ACF Fiorentina. Di certe politiche dissennate. Non si può dare un giudizio di quegli anni prescindendo o astraendo dai risultati ottenuti o partendo dalle ciliegine e dalle pianticelle in fiore invece che dai loro frutti. Anche dai commenti più benevoli appare evidente il ruolo, insignificante e inutile, di Corvino. Nel migliore dei casi mero esecutore di ordini. Poco per, uno che ora va col titolo di DGRAT. Non per nulla il blog è nato sulla bella Fiorentina improvvisamente… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Io ho già detto che per me il gioco e risultati migliori sono stati quelli del 2012-13. Negli anni precedenti indubbiamente Corvino andò incontro a dei fallimenti sportivi e finanziari.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Vorresti insinuare che i soci azionisti non leggono i commenti dei loro amministratori, visto che nel 2016 hanno richiamato il protagonista di quei bilanci?

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Le relazioni ai bilanci della ACF Fiorentina sono così piene di giudizi e opinioni che sembra di leggere i commenti di Fi.it.
Ripetitive come tanti argomenti trattati anche su questo questo blog. Ma a nessuno piacciono le aride cifre.
Non mi meraviglierei se uno dei tanti soci, quello che ha il 99.99 per cento delle azioni non le legga. Si fida, fa così anche con il gruppo Tods.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Io credo che sia andata proprio come dici tu.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ho più volte espresso la mia sommessa opinione secondo la quale nel 2012 Corvino fu licenziato perché la proprietà si era finalmente accorta che le qualità di quel DS non servivano, erano anzi dannose. Nel 2016 lo hanno richiamato non perché si sono resi conto che nel 2012 avevano sbagliato – figurarsi se si sbagliano o se ammettono di essersi sbagliati – ma perché, ben conoscendo le qualità dell’uomo, e cambiate nel frattempo le prospettive, in funzione delle nuove strategie erano proprio quelle qualità che servivano. Nel 2016 fu abbastanza coerente – benché sconvolgente per me – il ritorno di… Leggi altro »

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Difficile che le qualità di Corvino servano mai a qualcosa, Paolotto. Come minimo, chi fa del compra, baratta e vendi il suo credo deve essere una figura semmai al servizio dell’allenatore, non il suo capo.
Come dici tu, se non era la persona adatta nei momenti di una possibile crescita, Lud ci ricorda i casi di Melo e Mutu, come si può sperare in una nuova fase positiva alla ACF Fiorentina, con la stessa persona in una posizione così importante?

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Penso che Corvino qualche qualità l’abbia: quella del mercante – del mercante “commerciale” per intendersi, non sportivo.
Mentre non ha quella del costruttore di squadre di calcio,.
Secondo me questo spiega abbastanza bene perché in certi casi vada rifuggito come la peste ed in altri possa invece servire.
Ma è un’opinione come un’altra..

Ludwig
Tifoso
ludwig

Signori, gli errori commessi nell’estate 2013 li stiamo ancora pagando, non ci siamo più ripresi. E ciò perchè non è facile creare una squadra vincente; dunque quando te la ritrovi, per merito o per caso non so, te la devi tenere stretta, curarla, farla crescere, non distruggerla avventatamente come avvenne allora.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Pecos Bill, fatti vivo!

Ludwig
Tifoso
ludwig

Nella partita contro il Genoa guarderò Giuseppe Rossi, augurandomi con tutto il cuore che questo grande campione sia recuperato perfettamente. Mi dovete scusare, so che non gioca più nella Fiorentina, ma dal mio punto di vista cambia poco, perchè sarà sempre dei nostri, avendo fatto veder cose miracolose nei pochi mesi che ha giocato qui.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Uno (ieri sera), il nono monte stipendi diviso fra ventiquattro giocatori (esorbitantii quando non si facciano le coppe) conduce necessariamente a livelli individuali ben poco appetibili al giorno d’oggi. Quello stesso monte stipendi, diviso però fra venti giocatori anziché venticinque, potrebbe permettere quei due giocatori di livello superiore che oggi non ci sono e che farebbero la differenza, a parità di monte stipendi complessivo, che resterebbe appunto il nono. Credo che il nostro problema sotto questo profilo nasca appunto da una insufficiente capacità di selezione, che rende necessario ingaggiare molti più giocatori del necessario per poter sperare che, nel mazzo,… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Sì Paolotto, però è una tesi che può valere anche per chi sta davanti a noi, nessuno è esente dai pesi morti. Non credo che spalmando lo stipendio di Zekhnini o di Cristoforo si accorcino le distanze. Con un monte stipendi di 37 ml e con un tetto individuale massimo di poco sopra il milione, è già tanto se ti arrabatti per i posti in fondo del cinema Europa: in ogni caso, sei costretto ad essere sempre più bravo degli altri. Corvino aveva prospettato un rialzo a 50 ml degli ingaggi per tornare competitivi. Dichiarazione non smentita ma neanche confermata.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Se hai in tasca 100 euro non ne hai mille, Paolotto e Uno, puoi gestirli come meglio credi, ma sempre 100 euro restano. Pare comunque che sia stato ufficializzata la decisione di aumentare a 50 milioni di euro l’ingaggio.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Immagino che si tratti di cifre a bilancio, quindi lorde.
Tredici milioni in più, quindi, Del resto ne arriveranno venti in più dalla nuova distribuzione dei diritti televisivi.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Come ti dicevo Paolotto non mi aspetto tanto, sono realistico. Certo che mi piacerebbe vedere una grande Fiorentina!

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Come in tutti i campi, anche nel calcio se si vuol ben figurare con pochi soldi bisogna effettivamente essere più bravi degli altri. Bisogna esserne consapevoli. Se siamo mediocri sia come capacità sia come disponibilità, una squadra come la Fiorentina sarà per l’appunto nona, ottava, decima o giù di lì. Se poi un tifoso riesce ad entusiasmarsi anche così, buon per lui. Anche per questo vorrei un DS più competente. Se poi ci va bene procedere a lume di naso e vendere quanto serve per far pari, a prescindere dai risultati sportivi, allora è un altro discorso e va bene… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Credo però che quest’ anno l’ importo delle commissioni sia stato notevolmente ridotto. Comunque, una rosa di venti giocatori considerati i giovani da crescere significa non devi sbagliare praticamente nulla. Non sarebbe più semplice togliere qualcosa ai 30 e passa ml destinati quest’ anno al comparto aziendale, di cui non è ancora ben chiaro l’ utilizzo?

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Su questo argomento, tu sfondi una porta aperta con me, Uno.
Ma pare che in società si tenga molto di più alla qualità degli appuntalapis – in platino, e con un rubino incastonato sulla vite della lama – che a quella dei terzini.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Sempre più mi convinco e la ragione mi conforta Paolotto che azzeccarne dieci buoni su dieci sia oltre le possibilità umane.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Sì, e venti su venti è ancor più difficile.
Io punterei ad indovinarne due su due, tre su tre, senza sfidare troppo la sorte, cosa che non mi pare impossibile se chi di dovere ci facesse mente locale e ci s’impegna.sse.
L’anno scorso il nostro DS si è autoelogiato per aver fatto 85 movimenti nella sessione di mercato estiva. Come poteva fare, poveretto, ad indovinarne 85 su 85?

Pizzulaficu
Tifoso
Pietro Pallo

Per il Gatto & Paolotto. Sempre da quassù per la nota praticità.
L’amico Pecos viene sempre tacciato di essere un gobbo, non è un gobbo è uno coerente ed irremovibile su certi concetti. Non sarà Galileo ma almeno fa girare i pianeti e i satelliti come da sua teoria. Ora non mi si venga a dire che solo i cretini non cambiano mai idea.
Forse sono altri, mica voi ed io eh !

Ludwig
Tifoso
ludwig

Pecos è un pò che non lo leggo qui. Si tratta di un utente tipo della vecchia generazione, quella che ha visto la Fiorentina di Bernardini. Ebbene a Firenze abbiamo i vecchietti più incazzati dei giovani, mi si consenta l’espressione. Questi vecchietti hanno visto una super squadra e non si rassegnano all’attuale situazione. Chi come me ha vissuto altre Fiorentine si è abituato a pensarla in modo diverso.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Infatti non è gobbo, è un troll romanista, come da lui affermato.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non credo Mon, di Fiorentina sa tanto.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Sono completamente in accordo con te.Pecos sa di calcio,è una miniera per la storia della Fiorentina,ha idee che in genere supporta con numeri,nulla da eccepire.Eccede a volte in ,come dire,intensità verbale?Non sono una mammoletta,la cosa non mi disturba,e poi lo fa con alcuni ma non con tutti,e comunque non scade nella volgarità,quindi è suo pieno diritto essere intenso a suo modo.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Pecos l’ho citato con un intento positivo, evocandolo perché mi venisse in aiuto circa l’opinione che ho su Corvino e che credo sia molto simile alla sua.
Quanto alla stantia questione dei gobbi interni, a me paiono più gobbi quelli che sono contenti di una Fiorentina nona in classifica. Anzi, se fossi gobbo la preferirei dodicesima.
Invece io la vorrei terza-quarta-quinta. Ma guarda che gobbo che sono!

Ludwig
Tifoso
ludwig

Le dichiarazioni di Batistuta sui fiorentini mi lasciano sempre un pò perplesso. A sentir lui i tifosi si comportavano da deficienti, accettando qualsiasi affermazione purché l’avesse detta il Bati. A mio parere era sua illusione. Certo era incredibilmente popolare e amato, ma quando arrivò Edmundo rischiò di perdere questo ruolo di prima donna e si ingelosì infantilmente.

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Nell’ intervista, ha avuto anche belle parole per i fiorentini. E’ vero però che per quanto era generoso in campo, dava poco di sè fuori. Ma resto dell’ idea che i giocatori, come gli artisti, vadano giudicati per le opere e non per i comportamenti privati.

BerardoViola
Tifoso
BerardoViola

Eravamo in un’altra situazione aziendale, ma la politica dissennata dei trent’anni nacque direttamente con Diego. Riguardava solo i campioni, giocatori che si erano messi in luce e a cui non si aumentava l’ingaggio con la promessa che, quando avrebbero compiuto quell’età, sarebbero lasciati liberi di andare a guadagnare, altrove e solo con il nuovo contratto, le cifre di mercato che meritavano. La Società avrebbe rinunciato alle possibili plusvalenze verso gli altri club. Fu il caso di Toni e altri. Con Bojinov ovviamente tutto finì invece con la venuta alle mani con Andrea nello spogliatoio, davanti a tutti. A Corvino, altra… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Occorre distinguere tra vari cicli Berardo, la Fiorentina non è stata sempre uguale in questi anni. Inizialmente c’era da spendere per ricostruire la rosa depauperata da retrocessioni e fallimenti, ecco perchè fu preso Luca Toni. Più tardi ci sono stati dei momenti in cui Della Valle ha sperato di poter costruire lo stadio. Vennero così gli acquisti di Gilardino e poi di Gomez. Quando però il progetto dello stadio naufragava, si provava a rientrare velocemente dagli investimenti. Così è andata fino a tempi recenti. In parallelo è stato affermato il principio secondo cui il calciatore non può mettere in discussione… Leggi altro »

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Secondo me ci sono fasi nelle quali alla società non pare il vero che il giocatore metta in discussione il contratto in essere.
“Chi se ne vuole andare, lo dica”. E magari si sostiene che lo abbia detto anche quando è restato muto o ha detto il contrario.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Ultimamente è successo anche questo Paolotto ma se guardo a tutto il ciclo dei Della Valle trovo che non sia stato sempre vero.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Infatti l’era Della Valle mi pare divisa nettamente in due fasi ben distinte, diverse e quasi opposte.
Ne comincerà adesso una terza, più simile alla prima? Lo sapremo presto.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Per capire Corvino bisogna tornare indietro alla estate seguita alla prima stagione sua in viola con Prandelli. Bojinov e Pazzini avevano fatto bene, la loro valutazione cresceva e i procuratori andarono a fine anno da Corvino a chiedere un aumento di ingaggio. Era un cifra non altissima, mi pare 100 mila euro. Comunque il Corvo non cede, pur avendo grande stima dei due. Caccia Bojinov perchè il procuratore non arretra. Tiene Pazzini che invece rinuncia all’aumento. E’ il segnale di una strategia che non sarà più abbandonata. Un’altra regola di Corvino riguarda gli ultra trentenni a fine contratto. Corvino ragiona… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

Però con Toni e Mutu o Gilardino non lesinò. E’ pur sempre un dipendente tenuto ad applicare il diktat aziendale, se questo ora dice primo contenere gli stipendi si adegua in modo da compiacere il padrone. Non sarà un caso che il contratto gli sia stato rinnovato prima ancora di verificare sul campo la bontà del suo mercato. Siamo sempre lì, chi determina è la proprietà.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Tre situazioni diverse Uno: Toni era il giocatore preso per ricostruire la squadra dopo il fallimento e le serie inferiori, Mutu fu uno dei più grandi affari della storia del calcio italiano (preso a sette milioni), Gilardino e Gomez sono legati a momenti in cui la costruzione dello stadio nuovo sembrava ormai vicinissima.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

C’erano dei motivi per i quali Mutu poteva essere preso a quel prezzo, e non ci fu tanta concorrenza per prenderlo.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Certo, Paolotto, ma la Fiorentina si mosse benissimo, bisogna riconoscerlo.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Ho il vago ricordo che fosse stata l’unica a volersi muovere, all’epoca, quando erano latenti certe pretese del Chelsea.. Diciamo che l’audacia fu premiata.

Paolotto
Tifoso
Paolotto

Nel 2008 si buttò all’aria all’ultimo momento l’arrivo già concluso di Barzagli – il Barzagli di dieci anni fa – per una impuntatura sull’ingaggio.
Non ho mai capito bene come funzionino le impuntature di Corvino. Vanno sicuramente a corrente alternata.

Ludwig
Tifoso
ludwig

Non supera certe soglie di ingaggio, e non torna indietro rispetto alle sue proposte. E’ Corvino e in questo non è mai cambiato. Purtroppo Barzagli è stato una grande perdita, finì in Germania poi alla Juve.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

C’è anche da dire che se ti professi “fiorentino”, la proposta (non certo povera), la accetti. Passi andare in Germania per gusto professionale, ma poi non vai alla Juve.
Ergo, Barzagli gobbo.

Pierre Bayle
Ospite
Pierre Bayle

Poi ci sarebbe l’aspetto tecnico, ma questo è sempre stato secondario per tutta la dirigenza. La squadra ha sempre bisogno di continuità, e in questo senso logica vorrebbe che: 1. a chi viene ingaggiato con un contratto di 4 o 5 anni viene detto subito che non venga a chiedere un aumento dopo un anno, perchè tanto i contratti si ridiscutono a 2 anni dalla scadenza e le trattative si chiudono in 2 mesi. Se la trattativa salta, cessione, ma dopo una trattativa vera 2. La squadra viene sempre migliorata e completata prendendo giovani promettenti (ma per davvero, non a… Leggi altro »

Ludwig
Tifoso
ludwig

Io penso che oggettivamente sia difficile non sbagliare e non perchè sulla carta non siano tutti buoni, Bayle. Il fatto è che poi bisogna vederli sui campi di serie a. A quel punto c’è quello che fa meglio del previsto e il grande campione potenziale che si rivela un flop. Come fai a saperlo esattamente? Per gli anziani la Fiorentina ha sempre tenuto linea molto dura, schiavistica come dici. I campioni però si approfittano un pò anche di certe regole sbagliate del calcio. Penso a quel procuratore di Simeone che già vuol parlare con Corvino dopo sei mesi e qualche… Leggi altro »

Uno che se ne intende
Ospite
Uno che se ne intende

La questione comunque è accademica. L’ appetibilità di una squadra per i calciatori di categoria medio-alta è legata a due fattori reciprocamente condizionati, ingaggio e visibilità internazionale. Con il nono monte stipendi della serie A, il potere di convincimento è quello che è.

Articolo precedenteSGUARDO AL FUTURO: Venuti croce e delizia, bene Diks e Trovato. Baroni e Castrovilli… (VIDEO)
Articolo successivoTianjin Quanjian, traballa la panchina di Paulo Sousa. Rischio esonero per l’ex viola
CONDIVIDI