Il blog di Ludwigzaller: Zecchini

di Ludwigzaller

1082



Durissima la vita di un burattino che, nella Toscana rurale dell’Ottocento, cerca di trasformarsi in un bambino come tutti gli altri. Capita che il tuo babbo con immensi sacrifici acquisti per te l’abbecedario, ma non appena uscito di casa ti trovi di fronte un tale che acquista libri e glielo vendi. Poi usi i soldi per comprare il biglietto per lo spettacolo circense di un tal Mangiafoco, rischi la vita, ma alla fine hai più che raddoppiato il capitale e ti ritrovi in tasca un pugno di monete d’oro. Sarebbe giunto il momento di tornare a casa e di mettere la testa a partito, se non che ti imbatti in due imbroglioni di strada di pochi scrupoli, che ti convincono che la cosa migliore sia di seminare in un campo le monete, nella convinzione che nel giro di pochi minuti crescerà in quel luogo una pianta carica di soldi. E non importa che il Campo dei miracoli si trovi in una amena località popolata da truffatori, il paese di Acchiappacitrulli. Pinocchio, che in qualche modo è un protocapitalista desideroso di moltiplicare in fretta il proprio denaro,  ci crede fermamente. Mentre tenta  di raggiungere il campo viene però catturato da due assassini che lo impiccano ad una quercia.

E qui il romanzo sarebbe macabramente terminato, con il burattino che esala l’ultimo respiro. Ma per le insistenze dei lettori del “Giornale dei bambini”, che seguivano la storia a puntate, Collodi andò avanti. Salvato dalla fata, e con gli zecchini d’oro sotto la lingua, Pinocchio ritenta, sempre su suggerimento del Gatto e la Volpe, la strada del campo. Dopo aver seppellito le monete, il burattino per antonomasia fantastica: “E se invece di mille monete, ne trovassi su i rami dell’albero duemila?… E se invece di duemila, ne trovassi cinquemila? E se invece di cinquemila ne trovassi centomila? O che bel signore, allora, che diventerei!… Vorrei avere un bel palazzo, mille cavallini di legno e mille scuderie, per potermi baloccare, una cantina di rosolii e di alchermes, e una libreria tutta piena di canditi, di torte, di panettoni, di mandorlati e di cialdoni colla panna”. La dimensione del desiderio, in un mondo dominato dalla fame, si incrocia implacabilmente con quella alimentare. Pinocchio è il grande sogno gastronomico e culinario di quei contadini toscani, nostri progenitori,  che stentavano a  procacciarsi un pasto dignitoso.

Ma quando il nostro ritorna al campo per verificare la crescita del suo albero non trova niente, il Gatto e la Volpe hanno fatto piazza pulita. La morale la tira un pappagallo appollaiato su di albero e che ha visto tutto: “per mettere insieme onestamente pochi soldi, bisogna saperseli guadagnare o col lavoro delle proprie mani o coll’ingegno della propria testa”.

L’anno scorso la Fiorentina fece incetta di giocatori che provenivano dal celebre campionato di calcio del paese di Acchiappacitrulli.  Speriamo di cuore che nell’opera di far crescere pianticelle cariche di monete d’oro Corvino quest’anno sia più fortunato. Intanto Moena appare sempre di più come un campo dei miracoli, dove si avvicendano sul prato tanti giovanotti arrivati da diverse parti del mondo, ognuno dei quali, nella aspettativa del ds, decuplicherà il proprio valore nel giro di qualche settimana. Così almeno garantiscono astuti procuratori cresciuti alla scuola del Gatto e la Volpe. Di quelli già formati con un duro lavoro, come Vecino, ne sono rimasti pochi, anzi nessuno. E non a caso uno dei nuovi arrivati porta un nome simbolico che evoca gli zecchini.

di Ludwigzaller

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Gigliato
Ospite
Member

Pallotta potrebbe diventarmi improvvisamente simpatico. Bordate a Milano da NewYork 😀

Gigliato
Ospite
Member

Della clausola di Vecino.
Se arriva una squadra che mette 24 mln e bla bla bla …
E se sono due o più? Mumble mumble …

Belvaromana57
Ospite
Member

Ieri ho visto in tv le riserve del Milan con un insolito Niang che addirittura si sacrificava nel pressing per evitare la cessione. Non verrà in viola e poco male: gli scontenti non servono anche se si tratta di talenti

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Per rispondere a Chiari, l’ elogio di Vecino suggerisce una volta di più l’ importanza dell’ uruguagio del progetto tattico di Pioli. L’ impressione è che su di lui, e non su altri, non si siano ben accordati i suoni. Per il resto Pioli lascia intendere che non sono ancora arrivate le uova desiderate per l’ omelette. Aziendalista sì, ma non bischero. La stessa attesa messianica è stata espressa nei giorni scorsi da Antognoni ed Astori, non esattamente soliti appendere lenzuoli fuori dello stadio. Suppongo quindi che nelle segrete stanze siano state offerte rassicurazioni al riguardo, ma meglio rinfrescare la memoria, hai visto mai.
Bayle, si può girare come si vuole, ma nessuna di quelle formazioni c’entra qualcosa col sesto posto, obiettivo (massimo, visto che per Antonio s’ intende dal sesto “in giù”) dichiarato per quest’ anno. Aspettare necesse est.

Ludwig
Ospite
Member

Vista l’esistenza di una clausola Pioli sapeva di non poter contare al 100% su Vecino.

Gigliato
Ospite
Member

Può anche essere l’elogio alla valorizzazione del ragazzo …. come si dice, bimbo che non piange non puppa …. non è detto che questi elogi siano per Corvino ma magari per spingere l’acquirente o a rispettare la clausola nel pagamento o a favorire l’arrivo di altro giocatore. Della serie, se proprio dovete prendere lui, visto che fate l’affarone, vedete di non strappare la corda.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Significativa però l’ insistenza su Vecino. Pioli sa che non può contare al 100% su nessuno, ma l’ impressione è che sull’ uruguagio avesse qualche sicurezza in più, resta da vedere se data dalla dirigenza o dal diretto interessato. Nel primo caso, sarebbe da chiedersi se l’ ipotesi di una rinegoziazione della clausola sia mai stata presa in considerazione. Ma ormai sono ipotesi, appunto.

Ilgatto
Ospite
Member

Questo era il solo che mai e poi mai avrebbero dovuto vendere.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Stamane leggo che il Pioli si dice convinto dell’arrivo della cavalleria con i rinforzi , un bel passo avanti direi. Quello che dice dopo mi preoccupa ” ripartire da Chiesa ” la battuta è d’obbligo per andare a finire dove ? Al santuario di SANTO ESPEDITO Patrono delle cause disperate ed urgenti, dell’ultima ora e dell’ultimo appello ? Di questo Santo considerato da alcuni come il protettore dei calciatori, porto un santino ingiallito nel portafoglio, datato con il mio giorno di arrivo a questo mondo.

Ludwig
Ospite
Member

Se lo dice è forse perché lo sa, almeno spero.

Ilgatto
Ospite
Member

O perché i rinforzi gli sono stati GATANTITI.Sapete se è guarita la lombo-sciatalgia di Benalouane?

Gigliato
Ospite
Member

Non so che bisogno avesse Pizarro di recidere con la sua squadra “del cuore” nel 2016. Ha forse però fatto male i conti se come sembra la società l’ha rimosso dalla storia del club togliendo tutti i richiami visibili dalla propria hall of fame. Sembra una storia di miseria umana oltre che sportiva.

Ludwig
Ospite
Member

Una ritorsione poco elegante.

Gigliato
Ospite
Member

Anche poco elegante passare ai rivali di sempre dopo che hai giurato eterno amore alla squadra che ti aveva allevato e nella quale sei voluto tornare quasi a forza.

Gigliato
Ospite
Member

Tra il 21 ed il 31 ne vedremo di interessanti sul mercato. Ci sarà un buon numero di giocatori che avendo testato l’imbottitura delle sedute di panchine, tribune e divano di casa si guarderanno intorno cercando opzioni che permettano loro di poter calciare non solo durante gli allenamenti.

Ludwig
Ospite
Member

Ci sono anche giocatori che mettono l’ingaggio davanti a tutti, e tra questi citerei Jovetic, che vuole sempre giocare titolare, e non accetta diminuzioni di ingaggio, nonostante non sia più quello di un tempo. Scelta miope.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Eh sì. Come disse Pradè, gli ultimi venti giorni di mercato si apre un mondo. Subito dopo arrivò Verdù.

Gigliato
Ospite
Member

M’hai strappato una risata …. grande Verdù! Buono a nulla ma capace di tutto (citaz. storica mai usata nel calcio, credo). Fece un gol clamoroso … come quello che feci io a 14 anni di rovesciata al campetto dal limite dell’area sulla linea di fondo!

Chiarificatore
Ospite
Member

Da lontano l’impressione è che Pioli, come già capitò con Sousa, non abbia la minima voce in capitolo sugli acquisti e lasciamo pur perdere le cessioni che non dipendono solo dalla proprietà .
Per cui la faccenda delle uova e della frittata sembra che sia diventata, da qualche anno, un metodo non tanto di Corvino quanto della proprietà.
A voi risulta?
Perché se così fosse staremmo ri-partendo male, molto male.

Ludwig
Ospite
Member

Non del tutto Chiari, ha fatto richiesta a quel che mi risulta di diversi giocatori. Ha chiesto ad esempio un altro centrale, e la Fiorentina lo cerca. Ha fatto il nome Niang come esterno. Non sembra però essersi opposto ad alcuna cessione.

Chiarificatore
Ospite
Member

…detto ciò, spero proprio di sbagliarmi e di essere guidato da una certa prevenzione, visto il precedente con Sousa.

Chiarificatore
Ospite
Member

Mah, a me pare che stia annunciando, ma da esterno alla faccenda, genericamente, e sottolineo genericamente, rinforzi.

Ludwig
Ospite
Member

I colloqui che Corvino ebbe con diversi allenatori servirono probabilmente a scremare il numero dei possibili tecnici futuri della Fiorentina. Sono rimasti solo i kamikaze, quelli cioè che accettavano lo smantellamento già previsto della rosa.

Ludwig
Ospite
Member

Il Milan ha trovato una squadra forte, per di più allenata da un italiano, Mangia, che sapeva bene come gioca Montella e l’affrontato nel modo giusto, chiusure e ripartenze. Per adesso il gioco montelliano con il possesso palla insistito si è solo intravisto, hanno vinto i singoli molti dei quali sono davvero forti. Purtroppo ha giocato molto bene Niang che Pioli aveva giustamente richiesto.

Pierre Bayle
Ospite
Member
Mi scuso in anticipo per la lunghezza del post, ma comunque ci sono tanti spazi bianchi. Provo a fare il punto della situazione per chiarirmi le idee, perché fino ad ora vedo la squadra attuale come una melassa informe. Ditemi dove sbaglio. Dunque, Sportello in porta. Terzini destri, Gaspar e Tomovic Terzini sinistri: Olivera e Nessuno Difensori centrali: Astori, Vitor Hugo, Milenkovic e Hristov Centromediani: Badelj (?), Veretout, Sanchez, Cristoforo, Schetino (?) Trequartisti: Saponara, Hagi, Mati Fernandez (?) Ali sinistre: Zekhnini, Baez Ali destre: Chiesa e Nessuno Centravanti: Babacar, Kalinic (?), Rebic (?) I punti interrogativi rappresentano le cessioni probabili e possibili Non ho capito chi di quelli della primavera che erano a Moena stanno ancora in gruppo a Firenze. Al netto delle cessioni probabili o possibili (e alcune auspicabili), come scrivevano i giornali una volta, “oggi giocherebbe così”: da destra a sinistra 4-2-3-1: Sportiello, Gaspar, Hugo, Astori, Olivera; Veretout… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Domande complicate Bayle perché la rosa è ancora in costruzione. Si sa per certo che Pioli ha chiesto un altro centrale. Babacar evoca il problema che si manifestò a suo tempo con Pazzini. Allora il Pazzo godeva di una certa stima, ma si esitava a farne il titolare fisso. Alla fine Prandelli si decise, ma Pazzini deluse e si trovò a dover fronteggiare la concorrenza di Bobo Vieri. Sia che si giochi con il 4-3-3 che con altri moduli un’ala almeno da affiancare a Chiesa è indispensabile, l’ideale è Niang, c’è chi dice bene e chi male di Politano. Zecchini non mi pare maturo. Chi riscuote quasi unanimi consensi è Simeone jr., giovane e molto promettente. Ma è tutto da vedere.

Mixo
Ospite
Member

Sei Pioli in incognito, confessa!

i\'necchi
Ospite
Member

Lud, ho letto che il leader di Amazon, mi pare si chiami Bezos, è diventato l’uomo più ricco del mondo con un patrimonio di svariate decine di miliardi di dollari. Chiunque tra noi frequentatori di questo blog avesse la possibilità di contattarlo è pregato di non indugiare, offrendo la possibilità di negoziare l’acquisto di una gloriosa società sportiva con sede nella magnifica città capoluogo della Toscana, notoriamente amata negli Usa. Pensa Lud, se tu riuscissi in un colpo del genere avresti mille contatti ogni mezz’ora. E comunque grazie e mille complimenti sinceri.

Ludwig
Ospite
Member

Grazie Necchi, Bezos non è interessato al calcio a quel che mi risulta, ma ci sono altri magnati di internet che potrebbero comprare non dico la Fiorentina ma Firenze, una vendita in blocco.

Gigliato
Ospite
Member

Mi sfugge Il nesso causale per cui un padrone del vapore (internet, pubblicità, dati sulle persone, informazioni, sedi virtuali, dichiarazioni fiscali virtuali, monete virtuali, ecc) dovrebbe avere bisogno di una squadra di calcio. Forse giusto se volesse diversificare il patrimonio ma non c’è credo un motivo per cui dovremmo considerare una crescita sostanziale del club. Unica possibilità è che le società di calcio diventino hobby per le sfide tra ricconi ma dovrebbero possedere squadre che si sfidano sugli stessi campi.

Ludwig
Ospite
Member

Ci sono società americane che si occupano professionalmente di sport. E società magari di moda, come i Della Valle, a cui può fare comodo associare il proprio nome a quello di Firenze.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Ma va…sono sogni. Io mi accontento di chicchessia, Visto quanto investono e i bilanci che licenziano va bene chiunque, con un po’ di passione e di competenza. E un po’ meno antipatico ( non ci vuole nulla ). Purtroppo ho paura che non se ne vanno. Io saprei come farli andar via, ma questo è un blog istituzionale di gente ben educata e quindi non lo posso dire.

Mixo
Ospite
Member

Lud merita i complimenti per il dato qualitativo prima ancora che quantitativo, aspetto che peraltro andrebbe valutato, anche se non voglio certo togliere allo Statistico il primato della pignoleria, su media giornaliera.

Ludwig
Ospite
Member

Per carità non evocare lo statistico, per il resto certo la qualità conta di più.

VIOLASOUL
Ospite
Member
D’accordo tutti, i DV vogliono lasciare senza depauperare troppo il valore della Fiorentina Basterebbe vendere anche Astori, Chiesa e Baba e si troverebbero decine di Sundas pronti a comprare la Viola x pochi denari. Saremmo tutti felici?Una cosa però non concordo con certi commentatori e cioè che i giocatori che sono andati e/o andranno via, sono stati costretti dalla soc. /Corvo/ecc. Io penso sia solo questione sopratutto di soldi, x far sempre + parte del fantasmagorico mondo dei rotocalchi/mass media. Poi si creano l’alibi che si va via x vincere qualche trofeo o x giocare con campioni affermati ecc.ecc. Ma non vi pare strano, fare certe affermazioni dopo aver firmato un contratto? Vi pare giusto che i procuratori di Borja e Berna da mesi (così si legge e hanno detto) tramavano con Inter e Juve? Insomma è tutta questione di soldi, sia da parte dirigenza sia da parte dei giocatori,… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

I giocatori puntano in alto, è chiaro, ma se la società è solida li trattiene, Viola.

Ludwig
Ospite
Member

Se dovesse mettersi male, e ci fosse da lottare nella parte medio-bassa della classifica, cosa che non mi auguro, uno come Paletta può fare molto comodo.

Ilgatto
Ospite
Member

La vedi più buia del necessario,Ludwig,e non ci serve Paletta,a mio parere,a nulla.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Se poi prendiamo scopa si possono raccattare i cocci e pensare di fare qualcosa in più. Concordo in pieno sul resto, in quel caso potrebbe essere addirittura indispensabile, ottima pensata.

Ludwig
Ospite
Member

Io invece non sdegnerei Paletta, i pelati nel calcio hanno un loro perché. Non dico di farne un titolare ma nella stagione sarà utile.

Gigliato
Ospite
Member

Credo anche io, come già scrissi, che in rosa potrebbe starci neanche male. In fine dei conti, che che se ne dica è dal 2010 in Italia che gioca stabilmente e con frequenza di campo (30 presenze garantite) tra Parma, Milan e Atalanta sempre in A.

Osteopata
Ospite
Member

E intanto impazza la battuta dell’ anno: ” La Fiorentina è la regina del mercato”. Ahahahahahahahaha!

Ilgatto
Ospite
Member

Battuta,più che altro,originale

Osteopata
Ospite
Member

Eppure c’è chi in Oltrarno l’ ha presa sul serio…ahahahahahah!

Ludwig
Ospite
Member

In un certo senso è vero, siamo stati attivissimi, purtroppo nel vendere.

Conte Ugolino
Ospite
Member

bravo LUD! e così siamo a mille

Ludwig
Ospite
Member

Grazie Conte.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Camomillizzatevi ! Questa è ansia da prestazione !!

Ludwig
Ospite
Member

Vero Pizzu. Ad ogni modo questo che scrivo dovrebbe appunto essere il commento n. 1000.

ROBY1000
Ospite
Member

1000 zecchini DORO !!!!!

Ludwig
Ospite
Member

Grazie Roby.

Ilgatto
Ospite
Member

1000,arriviamo…!!

Ludwig
Ospite
Member

Beh si! Direi che che ci siamo.

Claudio_dai_Falciani
Ospite
Member

Ragazzi leggere tutti i commenti diventa veramente complicato.
Però è veramente bello trovarvi tutti qui pieni di passione.
Mixo non sarai fiorentino ma ne hai compreso lo spirito alla perfezione.
Mi ero perso l’affascinante “divisone che unisce” di Paolotto, che pongo sul piano delle “convergenze parallele” di Aldo Moro.

Tornando a parlare della nostra cara Fiorentina mancano ad oggi almeno un paio di centrocampisti un esterno ed un attaccante di razza.

Ernesto
Ospite
Member

I n difesa tutto bene?

Ludwig
Ospite
Member

Tutto ancora in fieri Ernesto.

Fabrizio
Ospite
Member

Direi in fiera, meglio.

Ludwig
Ospite
Member

Divisione che unisce, anche necessaria per creare una discussione. Io comunque da fanatico del falso nove aspetto i goal in area di Simeone che mi sembra più simile a Gilardino.

Gigliato
Ospite
Member

Ciao Tata.

Ludwig
Ospite
Member

Tata va via un pò nella indifferenza e venduto molto bene a quanto si legge.

BerardoViola
Ospite
Member

“Qui un vi si vole”, un omaggio del Marasma alla cultura dell’accoglienza, in una gara di generosità con il 1926.
Bene, avanti così.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Eppure, eppure, la frase fa il suo effetto. Chi di noi si sente Frontex alzi la zampa !

Gigliato
Ospite
Member

Ho motivi per sperare in una proprietà più attenta e disponibile ma non ho motivi per non volere i DV.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Tu no, tanti altri – la stragrande maggioranza – si.

Gigliato
Ospite
Member

La stragrande maggioranza mi pare una forzatura. A me pare che ai più interessi la squadra che se va bene, ok DV. Se non va bene vive più distratta la Fiorentina. Ma i DV sono vissuti come un problema solo da alcuni chiassosi. Gli altri, francamente, sono molto più leggeri. Non vorrei, e non lo faccio, delegare la patente di tifoso a quelli più chiassosi che certo non mi rappresentano.

Ernesto
Ospite
Member

Buongiorno. Secondo me da almeno 3 stagioni si dovrebbe aver capito che la proprietà e quindi la dirigenza han tirato i remi in barca. Montella ha entusiasmo e ambizioni: via Montella. Sousa ha entusiasmo e ambizioni? Li si tarpano subito vendendo a chiunque faccia un offerta i migliori giocatori senza preoccuparsi di minimamente rimpiazzarli. Adesso il re è nudo e solo i tifosi più ingenui faticano a capire che Bernardeschi Borja Vecino Kalinic sono costretti ad andare via. La dirigenza li ha messi in questa condizione però finge che la decisione sia loro. Chi non è motivato può andare etc. Ma come farà un giocatore e anche un tifoso a esser motivato dopo aver accertato la volontà di ridimensionamento?

Ludwig
Ospite
Member

E’ vero Ernesto, credo che tutto nasca dal fallimento di tutti i vari progetti per portare fonti aggiuntive di reddito alla società. Ma c’è anche un amore limitato per il calcio e l’incapacità di investire sui talenti.

Paolotto
Ospite
Member

Anche a me pare tutto così chiaro, purtroppo.
Non riesco a capire come si possa pensare che una strategia di questo genere, coerentemente perseguita da tre anni (causa della rissa di Montella e poi di quelle di Sousa) possa essere vista come una normale via di continuità di una proprietà decisa a restare, ma a livelli mediocri. Io credo che i Della Valle a livelli mediocri non siano disposti a stare, né a restare, da nessuna parte.

Mixo
Ospite
Member
Capisco le turbe di chi è tifoso viola e non è toscano. Trisnonno fiorentino il mio ma a 7 anni, quando decisi di parteggiare per Superchi Rogora Mancin non sapevo neanche come mi chiamavo né dove fosse Firenze. Quindi frequentare un forum come questo è un atto di autoconoscenza. È anche chiedersi perché. Da qui il rispetto atavico verso la fiorentinità. Ma ci sono anche gobbi a Firenze, non pochi. Ci sono quelli che vanno sempre allo stadio e tifano a prescindere, che chiamo i veri tifosi. Ci sono anche tanti che fanno l’abbonamento pur non essendo di Firenze, massimo rispetto anche a loro. Dunque l’affascinante ‘divisione che unisce’ di Paolotto è un universo misterioso, che non si esaurisce in guelfi e ghibellini. Troppo comodo sarebbe avere due squadre come qualsiasi altra grande città. Il derby della polemica infinita è tutto nostro, vitale, necessario, bellissimo. Anche i due marchigiani ci… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Ovviamente se ci trovassimo tutti insieme allo stadio divisioni non ce ne sarebbero. Teniamo presente questo punto, è importante. Qui ognuno ha in mente una sua Fiorentina, ma al primo goal tutti gioirebbero.

Ilgatto
Ospite
Member

Io sono tifoso della Fiorentina e sono Umbro:cosa dovrebbe turbarmi,di preciso?

Insider
Ospite
Member

Dovrebbe turbati il fatto che Ddv vuole farci fare la fine del Perugia

Gigliato
Ospite
Member

Ma per favore …

Ilgatto
Ospite
Member

Il Perugia esiste ancora dopo un lungo periodo con la famiglia Gaucci e questa si che è cosa miracolosa,io contesto molte cose ai DV,ma il Perugia è una di quelle Società che li fanno sembrare degli eroi popolari!

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Io di gobbi fiorentini DOC ne avrò incontrati due in vita mia. Quelli gobbi, quando scavi, hanno origine altrove. Di solito la provincia toscana o il sud,
.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Qui da me non c’è neanche bisogno di scavare, devi fare la gimkana da quando metti il naso fuori casa. La realtà è questa non ci vedo niente di discriminatorio o peggio razzistico. Il mio vicino di casa al mare è un immobiliarista fiorentino doc, oltre ad essere più polemico di una zitella in crisi d’astinenza, è gobbo come un ferro di somaro. Quando ci incrociamo di sera le scintille illuminano il firmamento. Ed allora ?

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Io dico che se chiedi poi scopri che viene dalle Sieci o da qualche altro paesino dell’hinterland

Ludwig
Ospite
Member

Questo è un parere interessante, Massimo, Io vengo da una zona dove essere della Fiorentina era fino a poco tempo fa una scelta originale, parlo della Versilia. Ora però le cose stanno cambiando velocemente. La Fiorentina è molto seguita.

Ilgatto
Ospite
Member
Non intendo difendere “Carlo”, che lo fa benissimo da solo,naturalmente,ma credo che una volta eliminati termini quali ” normale” “ragione”” torto”, che io cancellerei proprio dal vocabolario e comunque sono sempre da leggere preceduti da un piramidale SECONDO ME resta il fascino infinito del confronto che,in assoluto,è un arricchimento e basta,nulla di altro va precisato.È chiaro che i tipi umani sono diversamente connotati,gentilezza e mancanza di gentilezza si alternano,c’è il naturalmente democratico e quello che sa tutto ma proprio tutto di tutto ma proprio di tutto,ti ci mandano e ce li mandi e si continua e ci si arricchisce,umanamente dico,per quanto mi riguarda il calcio dura 90/95 minuti e quando c’è la Fiorentina io divento un cafone insopportabile e “di parte” che più non si può, ma dal minuto in cui la partita finisce ho altro,qualunque cosa voglia dire,per la testa,ci mancherebbe.Quindi,”Carlo”, sgomita,dalle,prendile, Insisti o,a volte è meglio,lascia perdere ma… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Darle e prenderle nella vita è necessario, si.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Carlo ti ricordi di uno che spara melensaggini da mane a sera e che ti diede per primo il benvenuto qui sopra perché in quell’occasione ti rivolgesti a me ? Ebbene io ricordo l’entusiasmo manifestato in cui tu entrasti per scambiare anche con leggerezza rispetto ad altri siti, opinioni,impressioni evitando quando si può di scrivere belinate offensive, ma ogni tanto questo accade ed allora la leggerezza del vivere deve prendere il sopravvento su tutto. Molte volte io stesso mi chiedo se partecipando abbia migliorato o peggiorato la qualità del mio quotidiano, la risposta è sempre e comunque affermativa, perché vedi io cerco il rapporto umano anche con chi non conosco personalmente, l’avere delle cose in comune, la Viola, il Toro, l’orto, il cibo, la cultura. Insomma nessuno ci punta la pistola alla tempia per parlare solo esclusivamente di calcio, io poi !! Pensa te, uso il 4-3-3 o il 4-2-4… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Concordo sul finale, non è il caso di farsi prendere dal malumore. Per la cassaforte prendiamo nota.

Ludwig
Ospite
Member

Interessante intervista a Marcos Alonso della Gazzetta, considerazioni da tener presenti su Borja, Bernardeschi e Conte. Dice che gioca più avanzato ed è chiaro che era nel suo destino, sin dal famoso goal con il Real Madrid di cui parlavo ieri. In area Alonso è molto bravo.

Mixo
Ospite
Member

Io punto su Maxi quest’anno, che nelle ultime partite di campionato secondo me iniziava a muoversi bene.

Ludwig
Ospite
Member

Alonso era un pò un insostenibile, anche se a Firenze non l’avevano capito. Era un uomo chiave anche per Sousa.

BahamasViola
Ospite
Member

Ha vinto tutto quello che c’era da vincere in Italia e in Europa. Ha anche perso molto, prima di vincere con la nazionale del suo paese i mondiali.
Poi si è cimentato col calcio orientale. Campionati e Champions anche lì. Dopo anni di successi, il Governo del paese più popoloso del mondo ha deciso di affidargli la nazionale, la scelta non gli mancherà certo.
Passa sempre le vacanze in Versilia dove pare sia in grado di magnificare la superiorità inevitabile dell’economia pianificata e centralizzata sull’anarchia capitalista.
Poco male se non si pagano gli stipendi. La sua presenza ha rivalutato l’importanza dell’allenatore nel calcio. Il selezionatore di quella nazionale, dopo più di un lustro che lavora in quel paese ambizioso, ha già imparato due parole della lingua del posto. Indispensabili per chi fa quel mestiere: cameriere e posacenere.

Ludwig
Ospite
Member

Non so nulla delle idee politiche di Lippi sulla Cina. Credo che si stia sacrificando essenzialmente non per se stesso ma per la famiglia, figli e nipoti. Lui sarebbe stato bene a Viareggio, non è più un ragazzo e di soldi ne ha tanti. Questa la mia impressione.

BerardoViola
Ospite
Member

Con quelle due parole, cameriere e posacenere, più che l’economia cinese, volevo mettere in evidenza quanto fosse apparentemente poco importante il contatto diretto e la capacità di comunicare e di come sia stressante il mestiere di allenatore.
Secondo me è già un miglioramento oggettivo avere quest’anno un portiere e un allenatore italiani.

Ludwig
Ospite
Member

Le trattative per Suso e Niang dimostrano che Pioli è affamato di esterni di valore. E’ evidente che la Fiorentina è particolarmente sguarnita nel ruolo da quando sono andati via Cuadrado e Salah. Bernardeschi esterno era un equivoco, specialmente se a tutto campo. Avrei già l’anno scorso venduto Badelj e magari Kalinic per provare ad assicurarmi almeno un esterno di valore assoluto. Si sta facendo con ritardo. E credo sia anche colpa di Sousa, che aveva in mente un gioco basato per linee centrali, con tante soluzioni sulla trequarti ed il solo Chiesa come sterno vero.

Carlo Carlo
Ospite
Member
Non è questione di confronti. “Ellittico” o “sinusoidale”, quel che volevo dire, e forse non riesco in nessuna maniera a spiegarmi, è che il conflitto non so che senso abbia, se si punta alla condivisione e alla crescita: al gruppo. Tenersi le idee cosa serve? Se scrivo sei commenti dove ne sparo di ogni e ne dico tante, e l’unica cosa che mi viene detta è un particolare che ho sbagliato, della realtà tecnica e ridicola, cosa devo pensare?; che problema devo pensare che ci sia? Qui non è questione se dico fregnacce, cose senza senso: qui il senso è uno solo: stare qua. Se pensate che siete spontanei o perché siete fiorentini, o perché siete di natura portati così al contraddittorio e siete specialisti, non vedo a cosa possa portare. E’ questo che volevo dire. E non ci sarò riuscito nemmeno stavolta. Se si ha un conflitto con qualcuno,… Leggi altro »
Paolotto
Ospite
Member
Ho letto solo ieri sera tardi il tuo post mattutino delle 6.01 del 26.7, Carlo e ti avevo anche risposto, ma vedo che, assieme a qualche altro mio commento, anch’esso si è volatilizzato, come a volte accade. In quel tuo post di ieri c’è un passaggio molto bello, quando accenni all’importanza di saper fare un passo indietro, di accettare di “ricredersi”, perché – come dici – questo rende liberi. E’ un concetto che mi è stato sempre molto a cuore: chi sa ricredersi è un uomo libero. Ci imprigioniamo con le nostre mani quando non troviamo la forza di ammettere di esserci sbagliati. Anche in queste cose vane del calcio e della Fiorentina, che ci occupano assieme ad altre senza che ci se ne debba vergognare (ti rimando alla citazione che ci ha offerto Nicolaus il 25), spesso siamo prigionieri di noi stessi perché, una volta messo il capo in… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Ottime considerazioni, Paolotto. Mi dispiace che il tuo commento sia sparito. Forse è stato solo pubblicato in ritardo, non so e si è perso nel gran numero di contributi.

Uno che se ne intenmett
Ospite
Member

Carlo, è vero che partecipare ad un blog, e quindi ad un veicolo di trasmissione pubblica delle proprie idee,significa anche mettere in gioco il nostro ego. Però il blog di Lud non si è mai caratterizzato per una struggle for life dialettica. Ognuno ha le sue idee, magari le difende tenacemente, ma poi si incrocia i bicchieri. I prevaricatori di solito vengono isolati nel loro solipsismo. Sono i motivi per cui da più di due anni vengo qui, mi siedo sulla panchina e scambio due chiacchiere. Consapevole che le mie opinioni possono essere non condivise o ritenute non interessanti. Anche se non capisco perché.

Paolotto
Ospite
Member

Qui siamo immuni dal quel perverso “spirito del tempo” simboleggiato dal minaccioso copiaincolla per chiudere nell’angolo – anziché ringraziare dell’opportunità – chi ti propone un punto di vista diverso dal tuo.
Il mondo ha bisogno di tenerezza, non di pugnali alla gola. Cominciamo dalle cose più piccole.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Per quello che mi riguarda, ti chiedo scusa se ho ricordato le tue aspettative, sorte dopo l’ intervista di Cognigni del dicembre 2015. Però non dirmi che non ti avevo avvisato a suo tempo.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

L’ultima frase te la spiego caro UNO , è perché sei vanitoso come il GAT. Ah ah ah ah ! Beccate questa !!

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Pizzu, ti svelò un segreto. Sono io il Traversi. Scrivo qui con un nick e in forma ridotta per venire incontro alla vostre facoltà di comprensione.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Effettivamente me lo dicevano fin dalla materna. Con il passare degli anni me lo sono sentito dire in inglese,francese, tedesco, spagnolo, siculo, ed alla fine ho compreso di non comprendere un tubo come mi hanno fatto osservare anche gli idraulici. Da questi ultimi ho compreso una sola cosa, che quando li cerchi non vengono mai, sono inesistenti, e quando vengono è ancora peggio, cercano di verificare il buon funzionamento dell’impianto di scarico di mogli,fidanzate e compagnia cantante.

Ludwig
Ospite
Member

Grazie Uno, difatti io non mai inteso fare un blog a tesi o un blog dove ci si scannasse per tenere una posizione. Non mi sono mai sentito un esperto, d’altronde, e lascio ad altri il vantare straordinarie competenze.

Ludwig
Ospite
Member

Personalmente credo di aver sempre preso sul serio i tuoi interventi, Carlo e di non essermi fermato ad un eventuale errore. Io per primo poi non mi sento affatto uno specialista, quindi posso sbagliare, certo. Credo che tu non ti debba fare problemi e continuare a scrivere.

Gigliato
Ospite
Member

Prendimi con affetto ma se ti curi delle mancate risposte o di una critica fai il gioco al ribasso. Quando ricevi critiche, meglio se le ritieni infondate, è il momento di elevarsi. Incassare e rilanciare. Avere a che fare con i fiorentini non è facile. Non è facile tra fiorentini figurarsi se uno non lo è.

Ludwig
Ospite
Member

C’è anche questo aspetto Gigliato, certo. Ci vuole una certa capacità di autodifesa, come quando si andava alle medie e si doveva imparare a farsi rispettare. Ma Carlo è molto simpatico e dà un contributo di entusiasmo e di idee non indifferente.

Pierre Bayle
Ospite
Member
Mamma mia quanto scrivete! Con questi ritmi il record rischia di essere battuto ogni settimana. Bello! 1) Sentire un procuratore dire che ha fatto il vuoto intorno al proprio giocatore in modo da poterlo portare dove voleva, eliminando la concorrenza, non è tanto gratificante per la società che l’ha venduto. Lo dissi tempo fa, la Fiorentina avrebbe dovuto metterlo all’asta per tempo, pubblicamente, fissando il prezzo di partenza. In questo modo avrebbe preso in contropiede il procuratore bypassandolo, e considerando valide solo le offerte faxate in sede. No offerte congrue, no cessione. Paolotto mi fece notare che ci sarebbe voluta una dirigenza all’altezza per fare questo, senza la paura di perdere l’affare. In confronto alle ben note vicende del passato in fatto di calciomercato una cosa del genere ormai non ci tange nemmeno. Mentre lui “rifletteva” se rimanere tutta la carriera qui, il suo procuratore aveva già iniziato a muoversi… Leggi altro »
Gigliato
Ospite
Member

Vedi solo la metà vuota del bicchiere e generalizzato un po’ troppo in questo post secondo me. Non comprendo poi questi continui, non solo tuoi, rimandi nostalgici ad un tempo di prati fioriti dove da sdraiati guardavamo le nuvole passare. Non sono mai esistiti e se lo abbiamo fatto una volta non è la regola.

Paolotto
Ospite
Member

Ci si appassiona ad un mondo – quello del calcio e della Fiorentina nel nostro caso – se possiamo almeno immaginare di essere sdraiati su un prato fiorito di viole a veder passare le nuvole bianche e leggere.
Se non lo possiamo neppure immaginare, perché la plumbea realtà soffoca anche questo spiraglio di speranza, sarebbe meglio occuparsi di partita doppia e di normativa fiscale: ci sarebbe più allegria.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Lo dicevo io che ti piace andare in camporella !

Paolotto
Ospite
Member

In questo caso, va bene anche se sopra ci sono dei nuvoloni neri.
Mah …, che ti vuoi sdraiare, ormai, che poi è così dura a rialzarsi!

Gigliato
Ospite
Member

torno a dire un concetto che avevo espresso nei miei primi commenti su questo blog: il calcio è interessante oggi solo se guardato alla ricerca del gesto tecnico diversamente è una attività (lo sport è altro) che va abbandonato. Noi teniamo per la maglia ed a quella, solo quella dobbiamo puntare. Se ci distraiamo con lo sguardo e guardiamo oltre, senza ipocrisie, dovremmo curarci di figli, mogli e nipoti. Il calcio ed anche la Fiorentina non ne valgono niente. La mitizzazione della squadra come esercito che difende la città o assedia le altre è finito decenni or sono. I calciatori non sono manco più i gladiatori che sollazzano l’imperatore. Sono attori e comparse. Mafia, scommesse, riciclaggio … questo è il calcio. Se credete che la viola sia diversa tenetevi stretti i DV. Se pensate sia come le altre attese già perso.
Con stima.

Paolotto
Ospite
Member

Tutto molto razionale, Gigliato, ma a mio modo di vedere il calcio non può vivere solo dell’ammirazione per il gesto tecnico, tra l’altro nella sempre più diffusa consapevolezza che esso non è che un pretesto per il dilagante malaffare. Quando avremo metabolizzato questa cruda realtà che vediamo ma che, contemporaneamente, ancora respingiamo, questo mondo non ci interesserà più. Pochi andranno allo stadio o faranno l’abbonamento a Sky per vedere i gesti tecnici datici in pasto per meglio riciclare denaro. Ci sono cose esteticamente più belle da vedere della falcata di Olivera.

Massimo
Ospite
Member

Sono troppo vecchio per essere ingenuo e so bene che dove ci sono soldi c’è malaffare: nel calcio di oggi più che altrove. So peraltro che in qualche modo alimento un mondo di pedatori e parassiti già bulimici, Contraddizione che non risolvo con l’abbandono che meriterebbe. Mi piace troppo il calcio e m’emoziono ancora al fischio d’inizio. M’illudo stupidamente che chi indossa la maglia viola rappresenti una città d’orgoglio e tenacia, di onestà e impegno, fuori da furberie e astuzie.
Ad Majora

Ludwig
Ospite
Member

Pioli e Astori stanno dicendo cose sacrosante, non credo che li si possa cacciare. Per quanto riguarda Bernardeschi, Bayle, quello che è accaduto è stato abbastanza inevitabile. Per trattenerlo ci voleva una grande Fiorentina.

Ilgatto
Ospite
Member

Non lo avresti trattenuto mai,in nessun caso.La mia lettura esulerebbe dal contesto e ve la risparmio per non tediarvi,,ma l’ idea è quella,punto.La mia idea,eh.

Pierre Bayle
Ospite
Member

Lud, non li si può cacciare per ora! Bucchioni qualche settimana fa aveva paventato un Astori che, visto l’andazzo, mobilitava il procuratore per unirsi all’esodo. Poi ci avrà ripensato, ma è un segnale. In quanto a Pioli, non è Sousa, ma nella sostanza se non nella forma, non escludo un conflitto latente con la dirigenza se arriviamo al 20 di agosto senza squadra.

Ludwig
Ospite
Member

Se la squadra non decolla il conflitto si aprirà tra i Della Valle e Firenze. E sarà uno scontro duro per quel che mi è dato di capire. Se Pioli molla ugualmente lo scontro sarà durissimo e la città starà con l’allenatore. Anche perché vorrà dire che gli acquisti non sono arrivati.

Paolotto
Ospite
Member

Io vedo un rischio diverso, Pierre. Il 20 di agosto, o magari qualche giorno dopo, i giocatori ci saranno perché i soldi incassati generano altri soldi solo se si muovono. Molti, chissà, resteranno fermi in cassaforte in attesa di future legalissime destinazioni, ma non possono restarci tutti, perché altrimenti troppe bocche resterebbero asciutte. Il calcio oggi è un pretesto per muovere soldi. Io prevedo che, quando saremo al primo di settembre, sarà arrivato più o meno lo stesso numero di giocatori di quelli partiti. Presi a caso (diciamo così), ma presi. Ci mancherebbe. Tutti tengono famiglia, qualche bocca da sfamare a casa.

Mixo
Ospite
Member

1, 2 e 3. Il ritratto della verità.

Claudio_dai_Falciani
Ospite
Member

Maître

Per maître s’intende un semplice maestro o un maestro d’arte, un insegnante o il proprietario di un’attività predisposta all’ospitalità ed alla ricezione di clienti. Come appellativo è molto utilizzato nelle arti, nelle professioni e nell’insegnamento. Nei paesi francofoni esistono dei titoli di studio ed onorifici cui corrisponde l’appellativo di maître. L’appellativo significa, nella più semplice traduzione italiana, ” Maestro” con un senso di “Dominio-Dominanza” ma anche con il significato di “Responsabile” dei servigi offerti dalla “Casa” che ospita. Al femminile il nome diviene Maîtresse, di cui se ne parlerà al paragrafo 4.

Come vedi Uno il termine tenutario si attaglia perfettamente al maitre nel senso di “Dominio-Dominanza” e di “Responsabile”.
Se ti pare le signorine in cerca di visibilità siamo noi.
La vanità non ci difetta.

Uno che se ne intende
Ospite
Member

Claudio, era un bonario gioco di parole tra la tua definizione del ruolo di Lud ed il clima di rispetto reciproco tra gli utenti del suo blog. Spero che si sia capito.

Ludwig
Ospite
Member

Addirittura? Non mi sento pronto per questo ruolo, magari potrei fare il pianista nel bordello.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Serve un cassiere ?

gianni usa
Ospite
Member
Con questo mio intervento penso mi tirero dietro tante critiche,non offese perche’ questo e’ un blog serio.Devo dire la mia su Bernardeschi.Mi pare che i tifosi viola in questo caso si comportano come un uomo o una donna si comporterebbe se il suo partner andasse via per vivere con qualcuno ,bello, ricco e che ha grandi progetti per il futuro,mentre noi non abbiamo nulla di tutto cio’.La rabbia,la gelosia e anche l’odio probabilmente ci farebbe dire cose inimmaginabili,lanciando sortilegi malefici, ed e’ quello che sto leggendo su altre pagine di Fiorentina.itConsigliato male Bernardeschi ha fatto degli errori,ma come dargli torto se e’ andato a giocare per chi vuole vincere sempre.Come puo’ un giocatore gia’ in Nazionale,considerato uno dei giovani piu’ forti (per me ha ancora tanto da dimostrare) rinunziare a giocare negli stadi piu’ importanti d’Europa per rerstare in una squadra che le trasferte in coppa Italia le fara’ in… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Fondamentalmente sono d’accordo con te Gianni.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Pizzulaficu Io non sono proprio d’accordo per niente, e per un motivo semplice, da una anno come una donnaccia si frequentava con il suo nuovo amore, non ostante ciò il traditore continuava a spedire bacini,bacetti e bacioni alla Fiorentina. Passatemi il termine ma io mentalmente ho sempre accostato i calciatori alle battone, senza volere offendere queste ultime che comunque hanno una dignità superiore a loro. La vicenda e l’argomento attuale del blog mi riporta alla mente Il racconto ed il film ” Il Giorno della Civetta ” di SCIASCIA. Nel contesto un cialtrone attorniato da altri cialtroni peggio di lui esclama l’epocale ” uomini,mezzi uomini,ominicchi, pigliainc..o e quacquaraquà ” o qualcosa di simile ma la sostanza quella è quella e quella rimane. Per curiosità ricordo due caratteristi impareggiabili che nel film interpretavano due improbabili mascalzoni, Zecchinedda (sic per Lud) e Pizzuco (sic per me) . Sul web viene sviscerato il… Leggi altro »
Pizzulaficu
Tifoso
Member

O non arrivano o arrivano doppi. Misteri informatici come sostiene l’informatico che mi segue.

Pizzulaficu
Tifoso
Member
Io non sono proprio d’accordo per niente, e per un motivo semplice, da una anno come una donnaccia si frequentava con il suo nuovo amore, non ostante ciò il traditore continuava a spedire bacini,bacetti e bacioni alla Fiorentina. Passatemi il termine ma io mentalmente ho sempre accostato i calciatori alle battone, senza volere offendere queste ultime che comunque hanno una dignità superiore a loro. La vicenda e l’argomento attuale del blog mi riporta alla mente Il racconto ed il film ” Il Giorno della Civetta ” di SCIASCIA. Nel contesto un cialtrone attorniato da altri cialtroni peggio di lui esclama l’epocale ” uomini,mezzi uomini,ominicchi, pigliainc..o e quacquaraquà ” o qualcosa di simile ma la sostanza quella è quella e quella rimane. Per curiosità ricordo due caratteristi impareggiabili che nel film interpretavano due improbabili mascalzoni, Zecchinedda (sic per Lud) e Pizzuco (sic per me) . Sul web viene sviscerato il senso… Leggi altro »
Ludwig
Ospite
Member

Anche la tua posizione è comprensibile Pizzu, per quanto la categoria del tradimento mi sembri eccessiva. Se avessi un figlio dell’età di Bernardeschi certo non potrei arginare ragionevolmente il suo desiderio di crescere nella sua professione. Potrei eventualmente solo dirgli di aspettare magari un anno o due, ma non di stare fermo in un contesto poi come quello della Fiorentina che non è l’ideale.

Ilgatto
Ospite
Member

Mi taglio la mano sinistra se non è stata la famiglia,appena è balenata la possibilità, a “suggerire” la Juve.

Paolotto
Ospite
Member

Carlo , leggo solo ora il tuo commento mattutino delle 6.01, e ci trovo il richiamo ad un principio al quale tengo in particolar modo.
“…essere capaci di tornare indietro; avere la libertà di ricredersi ”
La libertà di ricredersi! Hai scritto una cosa bellissima.
Chi è capace di tornare sui suoi passi, di ricredersi, è un uomo libero.
Anche nelle nostre vane cose di calcio si è prigionieri delle catene che ci siamo costruiti: Sousa genio, Sousa infame; Della Valle braccini, Della Valle padri della Patria viola. Eccetera eccetera.
Io mi sono incatenato con Corvino, ed ormai resterò mio prigioniero per sempre anche se mi portasse Messi. Ma sarebbe meglio essere liberi.

Claudio_dai_Falciani
Ospite
Member

Il progetto dei Della Valle era lungimirante ma come al solito l’apparato burocratico/politico vanifica qualsiasi impresa.
La parte più innovativa era la creazione di un parco giochi sul tema calcio che avrebbe attirato un turismo diverso da quello della città d’arte ma avrebbe portato risorse fresche.
A Parigi non si sono vergognati a costruire Disneyland.
La visibilità innescata da Footballland Calcioland Soccerland o meglio
VIOLALAND avrebbe migliorato con progressione geometrica pure l’appeal del marchio Fiorentina.
Pensate cosa sarebbe oggi se nel 2015 avessimo inaugurato stadio nuovo e parco.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Mah, il parco giochi a tema calcistico…vorrei sapere quali sarebbero questi giochi che dovrebbero attirare addirittura gente da fuori. Per me era come il museo della Fiorentina ( che ci mettevi, due magliette di Chiappella e un parastinchi di Chirurgi ? ),specchietti per leallodole per nascondere il grosso che era speculazione immobiliare pura. Da fare su 80 ettari, un paese, una roba che non sta né in cielo né in terra.

Ludwig
Ospite
Member

Dal mio punto di vista il calcio non è tutto, ci sono interessi collettivi importanti, però mi sembra che alla fine in quell’area non si sia fatto niente di fruibile per i cittadini. Tanto valeva farci lo stadio con il parco.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Lo stadio si fa su 5 ettari. Non su 80. Il resto era speculazione pura. Il parco a tema calcistico…. vorrei che qualcuno mi spiegasse in pratica cosa avrebbe dovuto essere ( che facevano, le giostre dipinte di viola ? )e come mai tra migliaia di squadre di calcio nel mondo non ci ha mai pensato nessuno

Gigliato
Ospite
Member

In termini è speculazione qualunque attività imprenditoriale. Anche uno stadio di 5 ettari o la ristrutturazione di uno esistente. Perché connotare negativamente le attività imprenditoriali? E secondo quale metro se ne ho possibilità e disponibilità dovrei limitarmi nel tipo di investimento se non ledo interessi collettivi?

Gigliato
Ospite
Member

Le parole di Marotta dicono molto sul carrarino. Il muro protettivo che tutti gli issano intorno è quasi inspiegabile come è inspiegabile che sia trattato come un ragazzino mentre invece viaggia spedito verso la maturità. Probabilmente il ragazzo promette tanto ma ci sono fattori personali di disturbo che possono compromettere il tutto.

Ilgatto
Ospite
Member

O sanno che non è una cima.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Bravo Gatto ogni volta che apre bocca fa più danni di un terremoto.

Ilgatto
Ospite
Member

Si diventa presidente degli USA,se si è così.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Trump ha fatto i miliardi, si è fatto le più belle donne del mondo e ora è presidente degli USA. E’ una sciagura, ma dire che è cretino…

Ilgatto
Ospite
Member

Il punto 1 va letto come ha commesso reati in serie,il punto 2 è una ovvia conseguenza del punto 1, senza entrare in dettagli politici è lo stesso identikit di Berlusconi.Non ho,credimi,alcuna fantasia di proselitismo,tu rimarrai della tua idea ed io della mia: per me,uomini così sono dei cretini.Proprio nel senso letterale del termine,eh,livello culturale inesistente,senso delle cose nullo,unica attività a disposizione l’acquistare o corrompere,saranno spregiudicati,saranno volitivi,ma intelligenti no.

Ludwig
Ospite
Member

Ha detto bene Marotta, talento non campione essendo il campione lo stadio finale di maturazione del talento.

Ludwig
Ospite
Member

Calendario buono per la Fiorentina, purché si faccia trovare pronta sin dalle prime giornate. Avrà l’Inter alla prima, ma poi Sampdoria in casa, Verona fuori, Bologna in casa e subito dopo la sfida con la Juve Atalanta in casa e Chievo fuori. In questo primo ciclo si possono già dare dei segnali e far capire in quale zona della classifica ci si può collocare.

Belvaromana57
Ospite
Member

Sarà dura per Pioli: va sostenuto
Antognoni parla e dice sempre cose interessanti. L’allontanamento dei Della Valle come ho sempre pensato, potrebbe essere solo temporaneo

Ludwig
Ospite
Member

Non è facile convincersi che sia temporaneo.

Pizzulaficu
Ospite
Member

Per esempio quale sarebbe una, dico una sola cosa interessante che avrebbe detto ? Oggi che dice testualmente ” speriamo che arrivino giocatori importanti ” a dir poco mi mette in agitazione, come minimo incomincio a chiedermi se si occupa della Fiorentina, e non mi pare proprio. o se fa il front man da strapazzo di una band che suona musica da camera per coltivatori diretti. Occorre che anche lui inizi a rendersi conto che allo stato dell’arte si rischia molto, assemblare 11 semisconosciuti a tutti, compagni di squadra compresi, ci porterebbe a compromettere da subito un degno prosieguo del campionato.

Belvaromana57
Ospite
Member

Beh tanto per cominciare…parla. Prima la società era sempre criticata per la scarsa comunicazione. Ha fatto capire che Simeone sarebbe il dopo Kalinic e che la società non smobilita a rischio retrocessione
Il suo inserimento nell’organico societario assieme a quello di persona pacata come Salica, lo giudico un segnale di attenzione verso i tifosi, a prescindere dalla possibilità che gli sia chiesto o meno di parare i fulmini
Se il garante presunto degli interessi dei tifosi diventa il tecnico forcaiolo, le cose non vanno e si finisce ottavi anche con una rosa che il mercato, dico IL MERCATO, riconosce di valore superiore ai 100 milioni di euro

Paolotto
Ospite
Member

Quella frase di Pioli mi ha un po’ colpito, come quella ancora un po’ più esplicita di Astori, che ha richiamato le promesse della società per una squadra competitiva.
Da non trascurare che si tratta del neo allenatore e del neo capitano.

Ludwig
Ospite
Member

Antognoni, Corvino e Pioli. Li ho già accostati altre volte. Sono tre ex chiamati a gestire una transizione difficile. La debbono gestire e garantire. Non è facile e c’è il rischio che siano strumentalizzati. Non arrivano in una società sana e con grandi obiettivi. Da questo punto di vista è un pò una beffa.

Paolotto
Ospite
Member

Sono tre ex, ma nessuno è tornato per fare quello che aveva già fatto.
Questo vale non solo, com’è evidente, per Antognoni e Pioli, ma anche per Corvino, che per quello che aveva fatto fu licenziato, e per quello che deve fare ora – assai diverso – è stato riassunto. Solo questa diversità di compiti spiega che uno come Diego Della Valle sia andato a richiamare un dipendente che aveva licenziato. Questo collaboratore, date le sue caratteristiche, non andava più bene per un compito, ma per le stesse caratteristiche ora va benissimo per un altro.

Ilgatto
Ospite
Member

A ricordarmi che per fortuna lo sport non è solo i DV,la famiglia Bernardeschi,Corvino,i bilanci che neanche so bene cosa siano,e ne sono molto lieto,ho visto la Pellegrini ,la classe non è acqua,e Detti,un leone,vincere 2 ori mondiali fantastici.Dopo un semestre di Sousa buono/Sousa cattivo,la grande purga Staliniana degli ispanici ,il calcio-mercato, la cessione/non cessione della Società, è stato bellissimo.Addirittura Sport,pensate,nulla che ricordi la Ragioneria dello Stato,ammesso che esista Ora sotto col Calendario: che ne pensate?Forza Fiorentina,intanto.

Fabrizio
Ospite
Member

Partita bene, con uno stacco imperioso, al giro dei 50 era però decisamente indietro. Quarta ai 150, ha fatto l’ultima vasca da non credere.
Prima sconfitta per la Ledecky in gara individuale, che però ad onore del vero nuota molte più gare della divina; mancava la Sjöstrom, tuttavia passare da 1,56″ a 1,54″ alti in meno di 24 ore e con la pressione dell’ultima spiaggia è qualcosa che solo un campione sa fare, secondo me. Non c’è una logica in quegli ultimi 50mt, solo quel quid in più dei grandissimi che lo tirano fuori quando serve.

Ilgatto
Ospite
Member

Perché ci sono atleti da record ed atleti da gara, a volte le cose coincidono a volte no,questa ragazza,che per il suo sport è una ” vecchietta “, è fenomenale per classe,qualità e tigna: i dati peculiari del Fenomeno.

Ludwig
Ospite
Member

La voglia di continuare a vincere colpisce.

Gigliato
Ospite
Member

Leggi/segui la storia di Davide Rebellin se ti piace il genere.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Rebellin lo hanno beccato dopato alle Olimpiadi,credo il primo italiano squalificato per doping proprio ai G.O..,eviterei di farne un esempio.

Gigliato
Ospite
Member

Hai sempre troppa fretta di darmi contro. Se ti fermasse un attimo a verificare scopriresti che solitamente conosco le cose di cui parlo. Qualche volta non abbastanza e se mi correggono ringrazio e chiedo scusa. Rebellin è un atleta modello. Uno che a 40 anni non aveva bisogno di fare una figuraccia.

Ilgatto
Ospite
Member

Se ti correggono ringrazi,e fai una cosa intelligente,ma perchè chiedi scusa?Tutti sbagliamo,e chi fa falla,si sa,quindi che c’è da scusarsi?Basterebbe il punto 1,a gusto mio!!

Gigliato
Ospite
Member

Perché se dico una cazzata in carenza di informazione facevo meglio a stare zitto ergo mi scuso, anche. 🙂

Ilgatto
Ospite
Member

Io sponsorizzò modestia ed umiltà, però tutti diciamo,e facciamo,cazzate,c’è da scusarsi,a mio parere,se lo facciamo in malafede, altrimenti basta riconoscerlo.La mia idea,nulla di più.

Ilgatto
Ospite
Member

In appello assolto sia per il doping che per l’evasione fiscale “” perché il fatto non sussiste””, e per te è un drogato?Chiedi che vengano cancellati i 3 gradi di giudizio e giudichino tutti con rito abbreviato!!

Ilgatto
Ospite
Member

Ho letto,vita incredibile e per certi versi fenomenale.Scusa,secondo te c’è molta gente cui uno così non piace e preferiscono Balotelli,o Nasri?

Gigliato
Ospite
Member

Uno che ha fatto tanto lontano dalle copertine. Un atleta fatto e finito. Nato per quello sport. Passione infinita che alla sua bella età continua a correre per il gusto di farlo.

Ilgatto
Ospite
Member

Più che altro mi piace un certo tipi di essere umano,ti ringraziò del suggerimento,provvedero’ in breve tempo.

Ludwig
Ospite
Member

Il gesto sportivo è un antidoto all’eccesso di discorsi sullo sport. Sono impressionato dalla lotta contro il tempo della Pellegrini, alla sua età di solito i nuotatori mollano, e non solo per motivi fisici. Per essere competitivi bisogna lavorare in piscina per ore e ore ogni giorno, sacrificando divertimenti, vita privata, figli.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Ultimamente ce ne sono parecchi che vincono anche a 30 anni. i 50 sl a Rio li ha vinti lo stesso che vinse a Sidney nel 2000

Ilgatto
Ospite
Member

Parecchi no,alcuni.Pochi,Phelps a parte.E comunque 10 anni di carriera in piscina sono tanti.Poi non scopro io la Pellegrini.

Ilgatto
Ospite
Member

Questo è lo sport,Ludwig, il calcio è diventato altro da se stesso,e finirà col morire suicida… lo sport è fatica,sudore,carattere,voglia di vincere,non di “Puntare alle Semifinali di Tim Cup”, solo a dirla una cosa così c’è da ridere,o da piangere,fai un po’ tu.

Ludwig
Ospite
Member

Sai gatto, in passato mi sono allontanato dal calcio perché non mi convinceva, troppo artefatto. Ho incominciato a seguire e praticare il ciclismo che era uno sport molto più ingenuo e povero. Ho poi assistito ad una analoga evoluzione anche nel ciclismo, soldi, professionismo esasperato e soprattutto chimica.

Gigliato
Ospite
Member

Sei sicuro di non star parlando dei ciclo amatori?

Ludwig
Ospite
Member

Beh Gigliato, ho detto infatti che era tanto tempo fa e che oggi il ciclismo è peggiorato di molto, prendendo tutti i difetti del calcio ed anche alcuni suoi specifici. Ma allora era diverso.

Pizzulaficu
Ospite
Member

Sportivamente sono sempre stato uno schiappone , per caso mi sono dato al salto in lungo e che nessuno pensi male perchè lo fulmino subito. al terzo anno di ragioneria ho vinto l’oro in questa disciplina, erano i campionati regionali studenteschi ! Uno strappo del quadricipite femorale della coscia destra ha posto fine a tutto. Ma a quella età è scattata subito la passione per altre cose.

Ludwig
Ospite
Member

Un altro dettaglio del tuo curriculum.

Ilgatto
Ospite
Member

La Pellegrini nuota a quei livelli da una dozzina di anni,se fosse “ritoccata” l’avrebbero beccata.Prima o poi.E ciclismo e nuoto sono sport diversi.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

La mano sul fuoco non si mette su nessuno,ma è più facile sospettare di chi improvvisamente fa il salto di qualità. Lei è forte da quando è bambina. Peccato che negli ultimi 8 anni ha tappato proprio le due stagioni più importanti, quelle olimpiche: forse ansia di prestazione o, più probabile, si è allenata troppo ed è arrivata stanca ( l’anno olimpico i carichi di lavoro sono più pesanti per tutti ). Comunque ora i ciclisti sono gli sportivi più controllati di tutti, barare è più difficile anche lì.

Ilgatto
Ospite
Member

Esatto.Il vero problema è che i,di gran lunga,migliori chimici del mondo lavorano con “i cattivi”perché pagano meglio,droghe voluttuarie o doping che sia.I buoni fanno 2 passi avanti,loro ne fanno 3, purtroppo aggiungo io.

Ludwig
Ospite
Member

In questi giorni si aggira per Viareggio come sempre Marcello Lippi, grande esperto del mercato cinese. Da voci che ho raccolto anche Lippi ritiene che non ci sia gara tra i cinesi e gli imprenditori italiani. Entro un certo numero di anni, se continua così, conquisteranno il mercato del calcio italiano. Difficilissimo tenere il passo per i Della Valle. Ecco perché dico che il progetto industriale lanciato 15 anni fa, e che pure allora aveva un senso, non è più valido.

Gigliato
Tifoso
Member

Il calcio internazionalizzato diventerà sempre più un enorme centrale di riciclaggio del denaro. L’antimafia avrà di che lavorare.

MassimodiPortaalPrato
Ospite
Member

Sono fesserie: se uno vuole riciclare soldi ci sono modi meno alla luce del sole e mediaticamente esposti: per dire, qui pure noi facciamo le pulci al bilancio della Fiorentina, guardiamo le plusvalenze, le commissioni, etc. Se la Fiorentina per esempio fosse un import export chi ci farebbe caso ? Poi non si capisce per quale motivo un cinese deve essere disonesto per default, mentre i marchigiani sono dei santi a prescindere. Razzismo ?

Gigliato
Ospite
Member

Perché razzismo? Ho parlato di internazionalizzazione senza dare bandiere. Spostano immensi capitali valutando un Kalinic 50 mln o pagando, sulla carta, Pellé più di Messi. Leggi le dichiarazioni di Podolski e del perché non è andato in Cina. Ma potevano essere altri paesi eh!

Ludwig
Ospite
Member

Il fenomeno dimostra anche che il capitalismo non è morto, ma si è spostato altrove, dove trova condizioni migliori per svilupparsi.

Chiarificatore
Ospite
Member

Ragazzi, state andando a mille, sia metaforicamente che letteralmente, complimenti.
Speriamo che la Fiorentina si metta in condizioni di ripartire sui livelli che le competono storicamente.
Se così sarà anche la questione proprietà potrà più agevolmente trovare una soluzione, o nel consolidamento di quella attuale o nella possibilità di attirare nuovi importanti investitori.
Ad oggi risulta ancora difficile esprimere un giudizio, positivo o negativo, su entrambe le questioni.
Nel frattempo mi sto distraendo e tenendo in forma pedalando sui Carpazi a più non posso, quindi partecipo di meno alle discussioni ma vi seguo sempre con interesse.
Un grande abbraccio viola a tutti!

Paolotto
Ospite
Member

Se vedi un terzino dei Carpazi, fallo salire in canna e portacelo. Ci va bene anche lui.

Ilgatto
Ospite
Member

Come ti ho già detto,stai attento,la nevrosi di avvicina,ti stai fissando.

Ludwig
Ospite
Member

Beato te, Chiari io ho dovuto interrompere la bici per problemi vari, purtroppo. La situazione è abbastanza nebulosa, in effetti. Sarebbe bello se la società desse un segnale comprando un grande giocatore, capace di rassicurare la piazza.

wpDiscuz
Articolo precedenteContatti De Laurentiis-Della Valle per Chiesa. Zapata più vicino ai viola
Articolo successivoBuffon: “Berna talento puro, sarà un riferimento per gli juventini. A lui la 10? Non so…”
CONDIVIDI