Il centrocampo viola inizia a prendere forma, all’insegna della “francesizzazione”

114



Con l’arrivo di Jordan Veretout a centrocampo, la Fiorentina si assicura un giocatore che con tutte le probabilità prenderà spesso parte all’11 titolare schierato da mister Pioli. Si aggiunge, cioè, ai sicuri Sportiello, Gaspar (Tomovic), Hugo (Milenkovic), Astori, Olivera, Saponara (Eysseric), Chiesa. Leggendo i nomi, si nota immediatamente che l’unico settore abbastanza coperto è la difesa. Il resto della formazione è attualmente un punto di domanda, con tanti dubbi legati alle avvenute o imminenti cessioni dei vecchi titolari ancora da rimpiazzare adeguatamente.

A proposito di centrocampo, considerando scontata la partenza di Vecino e più che probabile quella di Badelj, manca ancora un centrocampista che giochi al fianco di Veretout. Il nome più affascinante che circola nelle ultime ore è quello di Kranevitter dell’Atletico Madrid, mediano dinamico “alla Mascherano”, con le dovute proporzioni. In secondo piano, pioggia di nomi che scaldano meno il cuore dei tifosi: Rincon, Duncan, Ndombele, Nkunku…

In merito agli ultimi due nomi (e a tanti altri prospetti cercati nelle settimane precedenti dalla Fiorentina), è curioso constatare quanto Corvino stia guardando ai giovani talenti francesi in questa sessione di mercato (visto anche l’imminente arrivo di Eysseric). Più che l’italianizzazione promessa a più riprese da Pantaleo, sembra in atto una vera e proprio francesizzazione. Probabilmente, questa decisione è dipesa da un calcio francese in crescita e, soprattutto, dal costo del cartellino dei transalpini, mediamente meno esoso rispetto al costo dei calciatori provenienti dal bel paese.

A piccoli passi, comunque, il nuovo centrocampo della Fiorentina sta prendendo forma. Risulta ancora mancante, appunto, uno dei due centrocampisti titolari, ma la coppia di riserva dovrebbe essere composta da Cristoforo e Sanchez. Non impossibile che arrivi un quinto centrocampista, magari per permettere a Pioli di utilizzare anche il 4-3-3.

Per quanto riguarda i tre trequartisti, Chiesa è ovviamente inamovibile e Saponara/Eysseric si alterneranno con ogni probabilità nel ruolo di trequartista centrale (Hagi potrebbe andare a giocare un anno in prestito). Tuttavia, manca ancora almeno un esterno, il famoso erede di Bernardeschi. Difficile che arrivi un grande nome, più probabile che Corvino punti su giocatori funzionali e futuribili. Chiedere qualche italiano è osare troppo?

114
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
SfiammaProgettiSpeciali
Ospite
SfiammaProgettiSpeciali

Comunque la si guardi: serie B da tutte le parti!!
Della Valle, andatevene.

Cliente deluso
Ospite
Cliente deluso

Ma i goals chi li fa?

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

calcio champagne…..

leolex
Ospite
leolex

Ma Redazione perchè Kranevitter o altri nomi fatti sono nomi affascinanti che riscaldano i cuori???? Ma volete una buona volta prendere posizione sincera anche voi??? A poco più di venti giorni dall’inizio del campionato, con tutta onestà abbiamo una squadra che dovrà lottare per la salvezza., peraltro in un clima che non è affatto sereno e, credo non lo sarà per diverso tempo, finchè i Della Valle rimarrano nascosti e distanti dalla società o non venderanno.. Sono davvero molto scettico. Sarò però felice di essere smentito.

Themauviola
Ospite
Themauviola

giocatori futuribili??

si ma il pericolo retrocessione è di molto al presente…..

marco mugello
Ospite
marco mugello

Tutto bello…. MA CHI SEGNA NELLA VIOLA; ANCHE SE VIENE SIMEONE??? Fate i conti sulla prolificità dei nuovi arrivati e dei rimasti….tutti segnapoco e segnamai…. tutti lontanissimi dalla doppia cifra, tanti con tre goal a campionato o meno…abbiamo perso 37 goal con Berna e Kalinic via, e Baba, che ora è riserva…. o gioca lui, o Simeone… Ed eravamo arrivati ottavi a 28 punti dal Napoli!!!! Quanti goal dovrà fare Simeone? 47? 55? …..per arrivare in Europa, naturalmente, altrimenti per arrivare a 28 punti dal Napoli, basta ne faccia 37.!!! Semplifico, ma mica tanto!

MATTEOFIRENZE
Ospite
MATTEOFIRENZE

io sarei curioso di sapere come si sarebbe arrivati l’anno scorso se in panchina ci fosse stato uno tipo PIOLI e non quel defi–ente di sousa che faceva fare il difensore agli attaccanti e l’attaccante ai difensori

chi è partito e chi partirà saranno di difficile sostituzione … VECINO E BORJA SU TUTTI !!!!!

Giravoce
Ospite
Giravoce

Il problema è che per gli italiani ti chiedono il triplo del loro valore

axl
Ospite
axl

il Torino è pieno di italiani….dicasi Torino

pieros10
Ospite
pieros10

adesso che scusa trovano per non prendere giocatori di rilievo? mancanza di soldi? e quelli incassati ora che fine fanno?

Michele Bianco fiore
Ospite
Michele Bianco fiore

Della Valle si.facciano sentire. Decidano se continuare o lasciare. La Fiorentina deve essere fra le grandi del campionato. Forza Viola. Sempre.

Articolo precedenteInter, Spalletti: “Jovetic? Non sa stare dove c’è concorrenza”
Articolo successivoOscar Damiani: “Veretout e Eysseric due ottimi acquisti”
CONDIVIDI