Il cordoglio dell’AIA per la morte dell’ex arbitro Agnolin

4



È morto oggi l’ex arbitro internazionale Luigi Agnolin. Arbitro dal 1961, Ha diretto 226 gare in Serie A in cui esordì il 18 marzo 1973 in Fiorentina-Cagliari (3-0). Nominato arbitro internazionale nel 1978, rappresentò l’Italia al Campionato mondiale di calcio 1986 ed a quello di Italia ’90.
Nel 1980 era stato insignito del prestigioso Premio Nazionale “Giovanni Mauro”.
Tra il 1990 e il 1992 ha ricoperto il ruolo di Commissario della CAN C, prima di lasciare l’Associazione.
Nel 2006 fu nominato Commissario Straordinario dell’Associazione Italiana Arbitri.

Il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi ed il Vice Narciso Pisacreta, insieme ai componenti del Comitato Nazionale, al Responsabile del Settore Tecnico Arbitrale Alfredo Trentalange ed ai Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali, anche a nome dei 33.000 arbitri italiani, esprimono alla sua famiglia profondo cordoglio e vicinanza.
Si uniscono il Segretario ed il Vice Segretario dell’AIA, il Direttore Responsabile della Rivista “l’Arbitro” ed i Coordinatori della redazione.

ARBITRI CON IL LUTTO AL BRACCIO

Il Presidente dell’AIA, sentito il Vice Presidente, ha disposto che gli arbitri designati per tutte le gare di questo fine settimana portino il segno di lutto al braccio nel ricordo dell’ex arbitro internazionale.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Max54
Ospite
Max54

Un arbitro vero,al di sopra di ogni sospetto una persona seria ,sentite condoglianze alla famiglia.

manuel
Ospite
manuel

un abbraccio alla sua famiglia. Grande arbitro e persona simpatica. RIP

Viceversa
Ospite
Viceversa

Davvero uno dei pochi privo di sudditanza psicologica. Lui e Collina.

Nett1
Ospite
Nett1

Unico a fischiare senza paura contro le strisciate! Grande arbitro e onore a te.

Articolo precedenteAtalanta, Gasperini: “Firenze è un campo difficile, ma noi siamo in crescita”
Articolo successivoManchester United e Atlético Madrid sul difensore viola Milenkovic
CONDIVIDI