Il Fair play finanziario non funziona. Ecco le idee dell’Uefa per cambiarlo

40



L’Uefa, scrive la Gazzetta Dello Sport, s’è accorta che il Fair play finanziario ha bisogno di un adeguamento alle nuove esigenze. Subito dopo l’elezione, Ceferin ha denunciato la concentrazione di top player in poche squadre e la necessità di aumentare la competizione. Si parla di misure sportive (limiti alle rose etc.) e finanziarie (luxury tax, salary cap).
Luxury Tax Una percentuale sugli stipendi e/o sul cartellino dei giocatori. Se uno compra Messi per 100 milioni, paga al sistema una cifra tra il 10% (10 milioni) e il 100% (altri 100 milioni). Stesso discorso per lo stipendio. Soldi da distribuire a club, Leghe, Champions: si vedrà.
Salary Cap È una limitazione degli stipendi che un club può pagare. Si può fissare un tetto massimo per giocatore ma, più facilmente, un tetto massimo per squadra, con fasce salariali diverse per giocatori di diverso valore, esperienza etc.
Limiti alle rose Si pensa a tetti alle rose; limiti agli acquisti nelle finestre di mercato (non puoi comprare tutti i giocatori che vuoi); regolamentazione dei prestiti (ha senso prestare un giovane, non un trentenne). Si punta a intervenire sul sistema trasferimenti.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Lukus
Ospite
Member
Nel basket americano NBA, per certi versi non meno “milionario” del calcio nostrano, hanno da tempo capito che l’unico modo per tener vivo l’interesse è fare il possibile per evitare che a vincere siano sempre e soltanto…i soliti noti. E per evitarlo (giacché hanno capito che ormai lo sport professionistico è più uno “show business” che uno sport!) si sono inventati un meccanismo molto semplice : i più deboli hanno la precedenza nella scelta dei giocatori migliori! Basta volerlo! Ma siccome nel calcio come in tante altre cose qui siamo prima di tutto mafiosi e settari, il “club dei potenti” non ci pensa minimamente a…mollare potere, anche perché, nonostante la noia di veder vincere sempre i soliti, la gente continua ad andare allo stadio, anche se meno di prima, ed a fare abbonamenti alle pay TV. Fagli trovare gli stadi deserti e gli abbonamenti a zero e vedrai come…cambiano idea!… Leggi altro »
Alessandro
Ospite
Member

non riusciranno mai a mettere in pratica queste semplici idee, lo strapotere politico-economico dei maggiori club europei farà in modo che qualiasi riforma sia “edulcorata”…

Stefano
Ospite
Member
La Luxuri tax è una cagata pazzesca. Il salary cup,può essere giusto e può funzionare solo se applicato come tetto massimo di spesa del monte ingaggi globale e non per singolo giocatore,e fatto in base al club. Voglio dire che in base alle entrate di una squadra,tu metti un tetto massimo di monte ingaggi. Ad esempio. Il Milan sta facendo sfracelli sul mercato,ma se il suo monte ingaggi,calcolato in percentuale sulle sue entrate certificate,può essere al massimo di 130 milioni lordi,visto che già adesso sta arrivando intorno ai 120 milioni,dovrà convincere Kalinic e Belotti (se li vuole entrambi) a dividersi i 10 milioni lordi rimasti,oppure a rinunciare ad uno dei due. O magari non prende Renato Sanches oppure non prendeva Biglia. Questa sarebbe una limitazione giusta,non troppo anti democratica e che potrebbe dare più potere alle medie o alle piccole. Le grandi società dovrebbero fare delle scelte,per cui non potrebbero… Leggi altro »
Eoin
Ospite
Member

Speriamo, altrimenti è la fine del calcio. Che gusto c’è a vedere competizioni dove possono vincere solo le solite poche squadre

Uomoscanner
Ospite
Member

Non dite ai Leccavalle che il FPF non funziona… potrebbero cadere dal pero. Collusi.

simoparbo
Ospite
Member
molto semplice, vietare il professionismo, se te sig. messi vuoi i soldi per giocare ti cavi da tre passi e nel barca metti un carneade qualsiasi con la maglia n.10 e così tutte le altre, bonucci dalla faccia truce a domare i leoni al circo togni, il berna alle cave di carrara e tomovic ad asfaltare le strade, poi se la domenica vogliono comunque scendere in campo bene accetti, si tornerebbe in 10 anni agli stadi pieni come negli anni settanta quando ho visto 4.000 persone assiepate attorno alla rete in un derby di terza categoria (chiusi – sarteano) e vi assicuro che il pathos era come per una finale di champion se non addirittura maggiore; è come nella formula 1 si è preferito un carosello soporifero a 360 km/h piuttosto che sorpassi continui a 240 km/h, gp notturni con 10 tailandesi addormentati in tribuna anziché zolder e le castellet… Leggi altro »
Giogio78
Ospite
Member

Quante cagate tutte insieme riesci a scrivere amico? Sei un grande

CasoMammana
Ospite
Member

pensare che in nba parte di questa roba c’è dai primi anni 80 per i medesimi motivi.. questi si sono accorti ora che i poveri non sono competitivi..

gangia81
Ospite
Member

In NBA oltre a Salary cap e Luxury tax hanno una lega che ridistribuisce EQUAMENTE le risorse tra le squadre che partecipano al campionato. Non esiste una squadra che guadagni 10 volte tanto un’altra per l’ovvia ragione che il campionato ne risulterebbe falsato. Inoltre gli ultimi arrivati della regular season possono scegliere con buone probabilità la prima scelta assoluta tra i giovani.

Nuu
Ospite
Member
Fosse per me farei divisione in parti uguali dei diritti TV e premi in base al piazzamento per buona pace di quelle squadre che per divina provvidenza partono tutti gli anni avvantaggiate …un campionato con diseguaglianze mostruose dove la parola sporta viene coperta dalla parola businnessss ….ci sarà qualche fenomeno che dirà che così certe squadre non avranno le risorse per competere con le squadre estere nella Champions perchè non avrebbero più la potenza di prendere certi giocatori ….ecco a questi fenomeni rispondo con un: e chissenefrega …meglio fare un campionato italiano dove TUTTE le società partono alla pari e dobe vince chi lavora sportivamente meglio chi è più bravo e non chi ha i dindi …magicamente la gente tornerebbe allo stadio perchè finalmente tornerebbe lo spettacolo ….un campionato avvincente che permetterebbe di reinvestire fortemente nei settori giovanili (metterei anche una legge in cui un giovane non può lasciare calcisticamente… Leggi altro »
Aldones
Ospite
Member

Ma quale fair play ,con inter milan il fair play finanziario si é disintegrato ,prendono soldi dallo stato cinese ,è questo è doping finanziario ,sembra come il film di Totò ,questi cinesi mica li prendono in banca ,li stampano i soldi .
Infatti la classifica del prossimo anno sarà
MILAN
INTER
JUVE
NAPOLI
ROMA
E POI LE ALTRE ….
Se le milanesi non arrivano fra le prime due fanno un bel botto ,meglio i della valle .

Vikingo
Ospite
Member

beh….a breve ci divertiamo visto che il 15 agosto lo Jangsu della Suning (stessa proprietà dell’Inter) potrebbe non iscriversi al campionato cinese per irregolarità finanziarie. In Cina non scherzano…

Ezio
Ospite
Member

Ricomincerò a credere a questa buffonata chiamata calcio quando succederà che una società verrà messa al fresco per riciclaggio e fatta sparire dalla mappa.

Thoreau
Ospite
Member

Luxury tax, ok….a cui aggiungerei equa distribuzione dei diritti.

Thoreau
Ospite
Member

Se vogliamo riprendere a divertirci.
E creare competizione.
A me va bene anche una superfantamegaiperlega in cui giochino solo squadre con un fatturato annuo superiore a 500 milioni, libere di fare quello che vogliono.
Poi i campionati nazionali come conosciamo, con squadre equilibrate e campionati combattuti. I migliori andranno di sopra, ma questo è il commercio e non possiamo fermarlo.

Bagnolesi Giovanni
Ospite
Member

Soltanto con i fratellini foulardati funzionava.

Giammi
Ospite
Member

Mi sa che hai la memoria corta 15 anni fa vi siete prostrati a 90 gradi con i Ciabattini per far risorgere la Fiorentina dalla cacca. A quei tempi la Fiorentina costava Zero ma non si è’ visto nessun fiorentino farsi avanti.Ora vuoi che se ne vadano per finire nelle mani di qualche lestofante o ricco straniero che ti compri Messi CR7 e campioni vari.Vivi su Marte e credi che hai tutti i diritti con 190 euro dell’abbonamento. ti do’ un consiglio non lo fare spendi quei soldi per un viaggio a Lurdes e prega che ti scongeli il cervello perché’ e’ rimasto ibernato all’età’ di due anni.Buona fortuna.

Ich
Ospite
Member

Cessione eguale dei diritti TV, moviola in campo e tetto allo stipendio massimo. Forse allora il calcio potrà essere sul serio lo sport di tutti per tutti.

piccio
Ospite
Member

anche dare un’ occhiatina da dove provengono i soldi che vengono investiti, non sarebbe male.

DeiXo
Ospite
Member

sognatore…giusto, ma sognatore, purtroppo..

VecchioFrank
Ospite
Member

In realtà sono le pay-tv che hanno fatto pressioni sull’Uefa, perchè gli spettatori sono stufi di vedere sempre le solite 7/8 squadre disputarsi la vittoria in CL.
Nell’NBA lo hanno capito da secoli, che più le squadre sono omogenee, più c’è spettacolo (e guadagni), ma da noi l’operazione appare difficile, perchè mai e poi mai i grandi clubs europei accetteranno condizioni che possano minare le loro posizioni di superiorità.

Vikingo
Ospite
Member

infatti come prima cosa hanno pensato bene di mettere 4 squadre dei grandi paesi televisivi nei gironi di Champions…

Fabriziofrancia
Ospite
Member

coi braccini ha sempre funzionato anche quando non esisteva.

Briaho
Ospite
Member

La Luxury Tax non mi pare tanto giusta, le altre possono andar bene. Sarà da vedere poi se verranno accettate e come verranno implementate, di sicuro qualcosa va cambiato (562 milioni per Neymar? Qui si sta perdendo veramente la testa!).

Xan
Ospite
Member

Si vabbè solo per far entrare più soldi per pagare dirigenti uefa/fifa,tangenti e mignotte!
Volete fare una cosa giusta?Ogni squadra d’europa,non può superare il monte stipendi complessivo di 50mln (cifra a caso) comprensivi di bonus e incentivi!Limite massimo di 100MLN (cifra a caso) di spesa per trasferimenti a stagione!
Ma questi limiti devono essere fissi,non eccessivi e per tutti…non che juve,real,bayern,chelsea ecc possono spendere MILLE MILA euro PERCHE’ FATTURANO tanto…e grazie al cazzo,se mi lasci comprare singoli giocatori per 100MLN l’uno son capace anche io a fare una squadra che vincerà tutto e di cui tutti saranno tifosi!
O forse City,Chelsea,Anzhi han tifosi perchè son storiche?

DeiXo
Ospite
Member

Ecco l’idea dell’Uefa per cambiarlo: chiedere severamente di farlo rispettare, altrimenti multe salate, fuori dalle coppe e bandite le sessioni di calcio mercato a tutte le squadre. Tutte le squadre, tranne quelle che grazie al bacino d’utenza portano tanti introiti durante le partite, ovviamente. PAGLIACCI

Viceversa
Ospite
Member

Il fair play è stata un’invenzione di quel bandito di platini per favorire le squadre più potenti.

Maurizio (BG)
Ospite
Member

Il salary-cap sarebbe un sogno ma irrealizzabile per:

1) ostruzionismo dei grandi club;
2) troppi modi per aggirarlo (sponsor, nero, etc…);
3) mentalità europea troppo distante dalla storica logica americana stile NBA;

bobogol
Ospite
Member

Già..è troppo distante quel mondo là..
E’ attuabile per la ristrettezza della lega e, a mio avviso, anche dal meccanismo con cui avvengono i trasferimenti (tagli giocatori, scambi draft, ecc.)

Alex
Ospite
Member

Hai perfettamente ragione, sarebbe troppo bello. Tutte le squadre dovrebbero avere lo stesso salary-cap. Nella NBA funziona bene e non sono sempre le solite squadre a vincere. I grandi club europei non lo vorrebbero certo a meno che qualcuno non si inventi una Uefa parallela creata ad hoc.

Santa Proprietà
Ospite
Member

Un bel limite alle vendite, (non puoi vendere tutti i giocatori che vuoi, vero Della Valle?), no, eh…?

Mario Viola
Ospite
Member

Così il nero salirà di più!
#iononcomproenonconsigliotods!

dino
Ospite
Member

e divisione dei diritti TV in parti uguali per tutti

Maxo
Ospite
Member

La divisione “comunista” dei diritti tv mi sembra un’esagerazione… potrebbero definirla sulla percentuale degli abbonamenti che una squadra riesce a vendere nel pre campionato. Questo stimolerebbe le società a fare stadi migliori a prezzi aperti a tutti.

fabio
Ospite
Member

Quella fascista come sarebbe? Tutto alla roma e niente agli altri?

Mao
Ospite
Member

Parti uguali uguali no, ma neanche un divario di questo genere; ma negli altri Paesi europei tipo Germania allora? I diritti TV sono molto più equi…

Girolamo Savonarola
Ospite
Member

Maxo = lavora al call center di VINOVO
ah ecco che abbiamo uno che esce allo scoperto! si cosi di nuovo chi ha soldi compra il
“famosone” e prede tutti i soldi delle TV!!

invece no caro..dividi il 85% degli introiti per 20!
Il rimanente 15% lo distribuisci alle tre neo promosse. Poi lo vedi che campionato da botti!

Maxo
Ospite
Member

Di sciagure Firenze ne ha già avute troppe e il tuo ritorno farebbe piacere a pochi… detto questo il primo passo da fare è unificare le regole a livello europeo, sia di tasse che di tutte le altre regole. Impossibile fare una competizione comune senza regole comuni.

luk 66
Ospite
Member

SPERO CI SIA UN CONTROLLO DEL NERO COME NEGLI USA, SE EVADII VAI DENTRO STOP.

Dado
Ospite
Member

Finalmente, perche’ ne risente lo spettacolo, tenere top player in panca e giocatori scarsi in campo.e campionati senza mordente

wpDiscuz
Articolo precedenteBerna oggi in Usa. Con un preparatore personale ha lavorato anche in vacanza per la Juve
Articolo successivoFiorentina Primavera, il programma delle amichevoli prima dell’inizio della stagione
CONDIVIDI