Il fratello di Kean: “Moise massacrato dopo il rigore sbagliato”

23



Giovanni Kean, fratello del giovane attaccante bianconero Moise, ha parlato ai microfoni di tuttojuve.com. Questo il passaggio dell’intervista nel quale Giovanni commenta le conseguenze del rigore sbagliato dal fratello (cucchiaio parato da Cerofolini) durante la semifinale dello Scudetto Primavera, persa dalla Juventus ai rigori a vantaggio della Fiorentina: “Spero che Moise diventi uno dei migliori attaccanti, che vinca tanti trofei e che riesca a divenire sempre più forte nel suo ruolo. Poi caratterialmente è molto forte, non risentirà delle critiche in futuro. Lo abbiamo visto in Primavera, era pentito perché si era accorto dell’errore fatto ma è stato troppo massacrato. Chi non lo conosce pensa che sia un montato e che voglia fare solo il fenomeno, ma non è affatto così. Prende tutto come un gioco e li lo ha dimostrato, perché li non aveva pensato alla fatica fatta per arrivar fin li. Oggi è ancora un po’ incosciente. Il mister a fine partita lo aveva rimproverato e gli aveva detto di pensare più al gruppo, come è giusto che sia”.