Il mercato di Paulo: da Lisandro a Camarasa, ora bisogna stringere. Il macigno Suarez…

0



Il mese di dicembre è decisivo per le ambizioni della Fiorentina. In campo la squadra di Sousa proverà, nell’ordine, a rimanere agganciata al treno di testa in campionato, a conquistare i Sedicesimi di finale di Europa League ed i Quarti di Coppa Italia. Fuori dal campo la società comincerà a chiudere il cerchio sul mercato, per provare a regalare a Sousa almeno due, ma forse anche tre, pedine importanti. Nessuno si aspetti investimenti folli, che non ci saranno, ma il tecnico portoghese si aspetta di essere accontentato. C’è una promessa che balla già dall’estate scorsa, quando Sousa disse alla società di non spendere tanto per farlo e fece di necessità virtù, con una rosa cortissima in difesa. A fine agosto gli fu promesso che nel mercato invernale sarebbe stato ricompensato. E d’altro canto Pradè ha sempre ammesso qualche mancanza in difesa e lo stesso Andrea Della Valle ha dichiarato ufficialmente nelle scorse settimane di non volersi tirare indietro. La Fiorentina, quindi, qualcosa farà sul mercato. La priorità è assolutamente un difensore centrale, che possa alternarsi e dar respiro a Gonzalo e ad Astori. Servirà un elemento in più anche perché ci si attende una lunga squalifica europea per Roncaglia, che per diverso tempo potrà essere usato solo in campionato. Il nome è sempre quello di Lisandro Lopez, che la Fiorentina ha fatto capire (in maniera ufficiosa) di avere in mano da tempo. D’altra parte l’indicazione di Sousa è arrivata diversi mesi fa. Già in estate il tecnico portoghese avrebbe gradito il difensore del Benfica. Poi non si è trovato l’accordo sul piano economico, anche perché i lusitani pensavano che fosse un titolare. Invece niente, Luisao gli ha soffiato il posto fino all’infortunio di pochi giorni fa. Lisandro si è fatto trovare pronto (ha anche segnato un gol), a testimonianza che l’intuizione di Sousa è sempre stata ben riposta. Detto questo, adesso è arrivato il momento di chiudere la trattativa. L’infortunio di Luisao, che comunque a fine gennaio dovrebbe tornare a disposizione, può solo rallentarla un po’, ma non dovrebbe ostacolarla oltremodo. Al massimo, Pradè sarà costretto a mettere sul tavolo di Rui Costa qualcosa in più, per convincerlo a dare il via libera definitivo nei primissimi giorni del mercato.

 

A centrocampo, più che Walace, il nome caldo è quello di Victor Camarasa, centrocampista del Levante. Spagnolo, classe ’94, quest’anno in Liga ha messo insieme 13 presenze, 2 gol ed 1 assist. Stimato dai dirigenti viola, anche per una futura crescita. In Spagna sono sicuri di un’offerta imminente della Fiorentina, che comunque difficilmente tirerà fuori 7 milioni di euro nel mercato di gennaio per un centrocampista che partirebbe in seconda fila dietro a Vecino e Badelj. Ma l’obiettivo è concreto e reale, se non si troverà la formula giusta nel mercato invernale, sicuramente l’assalto sarà ritentato in estate. Inoltre, Sousa avrebbe chiesto anche un esterno offensivo alla società. Un tipo alla Papu Gomez, anche se sarà difficile andare a prendere l’esterno dell’Atalanta.

 

Occhio, poi al mercato in uscita. Dall’entourage che circonda Mario Suarez continua a filtrare la volontà di rimanere a Firenze, per giocarsi le sue chance in maglia viola. Il giocatore è assolutamente convinto di poter stare in questa Fiorentina ed a Firenze sta benissimo. Dunque, non ha alcun motivo per spingere verso la cessione. Il club viola, però, potrebbe fare valutazioni diverse. Dopo la rivisitazione del contratto di Giuseppe Rossi (che chiaramente guadagnerebbe di più se centrasse tutti i bonus), Suarez è diventato il giocatore più pagato della rosa, con 1,8 milioni di euro a stagione fino al 2019. Un macigno per le casse gigliate, soprattutto alla luce del fatto che lo spagnolo non gioca praticamente mai e non è decisivo nel gioco di Sousa. E’ questo, più di tutti gli altri, il dato che spinge alla riflessione. Anche in questo caso, Sousa sarà decisivo. Se dimostrerà, nelle prossime settimane, di non puntare su di lui, la società farà di tutto per cederlo. Piace al Siviglia, al Liverpool ed anche al Marsiglia. Una bella rosa di opportunità, per un giocatore che fino ad oggi non ha dimostrato le sue qualità al pubblico viola.

Autore: Alessandro Latini (@LatoAle) – Fiorentina.it