Il momento di Kuba: il ritorno, il gol, l’occasione da titolare con la Lazio

    0



    Kuba palermoE’ soprannominato ‘Il Guerriero’ perchè non molla mai. Non lo ha fatto nell’infanzia difficile, né dopo gli infortuni al Borussia, tantomeno dopo lo stop che lo ha messo fuori dai giochi nell’ultimo mese e mezzo del 2015. Jakub Blaszczykowski è pronto ora a riprendersi la sua carriera. A scrivere nuove pagine della sua storia in viola. Il momento di Kuba, insomma, per un 2016 riaperto alla grande. Tornato a disposizione di Sousa, è partito in panchina a Palermo. Entrato al posto di Ilicic, prima si è posizionato sulla sua corsia destra, poi spostato a sinistra concludendo infine come riferimento avanzato. Risultato? Mezz’ora abbondante di grinta e corsa, conclusa con il secondo gol personale in Serie A. Un taglio sul filo del fuorigioco, sguardo fisso su Sorrentino a tu per tu con il portiere e palla nel sacco. Per il gol della sicurezza, della tranquillità, in un finale di sofferenza della Fiorentina a Palermo.

    È tornato, Jakub Blaszczykowski, in campo due mesi esatti dopo la sua ultima partita in viola, quella della vittoria 2-0 a Poznan contro il Lech (5 novembre). E’ tornato, abbracciato dal calore dei compagni a fine gara. “Voglio tornare titolare”, aveva detto il polacco al suo ritorno in allenamento con il gruppo. Opportunità che Kuba potrebbe avere già sabato, contro la Lazio. La squalifica di Bernardeschi, che era diffidato ed è stato ammonito nel primo tempo al Barbera, apre infatti le porte ad un ritorno da titolare del polacco contro i biancocelesti. Lì, su quella corsia destra, senza il sorprendente numero 10 viola il posto sarà di Kuba. Difficile pensare come Gilberto o Rebic possano scalzare ‘Il Guerriero’, a meno che Blaszczykowski non dia sufficienti garanzie fisiche a Sousa per partire dal 1′.

    Undici presenze, con due gol e due assist in maglia viola, tra campionato e coppa, per Kuba. Il polacco ha voglia di rilanciarsi con la Fiorentina, fin da inizio 2016. Vuole dare certezze a Sousa, che viste le sue problematiche fisiche aveva chiesto alla società un esterno destro di valore per il mercato, da alternare con Bernardeschi. Starà a Blaszczykowski, ora, convincere il portoghese che il posto sulla destra può essere suo. Che può tornare gli alti livelli degli anni scorsi, intravisti solo in qualche apparizione in maglia viola. Anche in chiave mercato, insomma, sarà un gennaio importante per Kuba. La voglia di tornare, di convincere tutti di poter essere titolare a lungo termine. Kuba ‘Il Guerriero’, e la grande chance di tornare titolare contro la Lazio.