Il mondo viola nel New Jersey: Commisso vuole tenere Chiesa, ora summit con Pradè. Si sblocca il mercato?

29



L’incontro con Chiesa, il vertice di mercato e il test con il Benfica: Fiorentina da Commisso, in attesa dei primi acquisti.

Meno di un mese all’inizio ufficiale della nuova stagione (18 agosto in Coppa Italia, contro una tra Benevento, Monza e Alessandria) e una Fiorentina che deve ancora prendere forma. Nello ‘spezzettato’ pre-campionato, tra Moena e l’International Champions Cup, Montella continua a lavorare con una squadra ‘provvisoria’, aspettando il rientro a pieno regime dei (pochi) big, ovvero Chiesa, Milenkovic e Pezzella. Qualche esubero già piazzato, diversi ancora da cedere, giovani da valutare nel rendimento ad alti livelli. Il mercato, insomma, deve ancora entrare nel vivo, anzi deve praticamente partire, almeno sul fronte entrate: Pradè aveva indicato il 10 agosto come data di svolta, ma già oggi potrebbe essere una giornata importante.

Centro del mondo viola, il New Jersey. Per le emozioni vissute nel Bronx con Commisso, i giocatori e i tifosi viola (bellissimo il pullman gigliato e l’atmosfera di fiorentinità esportata negli States), ma soprattutto per il vertice di mercato convocato da Rocco a cui parteciperanno, oltre a Barone e Antognoni, anche Pradè e Montella. Un tavolo in cui gli uomini mercato (Pradè e Barone) faranno relazione sui giocatori monitorati, cercati, sui profili valutati e sui contatti presi in queste settimane di intenso lavoro di setaccio. Scelta A, scelta B, scelta C e via dicendo, ruolo per ruolo, a partire dalle indicazioni e dall’idea di calcio dell’allenatore. Unità d’intenti e volontà di costruire una Fiorentina con caratteristiche precise: piedi buoni, rapidità, gioco offensivo, e anche personalità. Non a caso diversi dei profili cercati sono giocatori d’esperienza: Llorente, Balotelli, Pavoletti, Badelj, Biglia, Borja Valero, De Rossi. Non arriveranno tutti, chiaramente, qualcuno è stato solo sondato, ma l’idea è chiara: c’è da ricostruire la squadra ma anche lo spogliatoio, con gente che trascini i compagni più giovani.

Sarà ovviamente Commisso a dare la linea guida in base alle relazioni dei dirigenti. Ecco perché dal vertice nel New Jersey può nascere una svolta. I tifosi attendono speranzosi, vogliosi di conoscere la nuova Fiorentina, le ambizioni e le prospettive del nuovo percorso italo-americano. La campagna abbonamenti procede a grandi numeri (si punta a toccare a breve quota 10 mila), ma c’è voglia di vedere i primi colpi. E anche Montella aspetta desideroso di poter lavorare ‘davvero’ sulla Fiorentina che verrà. Trasmettere i principi di gioco, capire con quali caratteristiche poter lavorare. Dagli States qualche ‘classica’ battuta sul tema mercato, ma l’Aeroplanino mantiene la fiducia in Pradè e confida in qualche acquisto magari prima di agosto.

Intanto, in attesa del vertice a cinque, c’è già stato un confronto tra Commisso, Barone e Federico Chiesa. La proprietà ha ribadito al gioiello viola la ferma volontà di tenerlo, di costruire una Fiorentina forte intorno al classe ’97. Dal fronte Fiorentina, insomma, la partita sarebbe chiusa. Ma è chiaro che per fugare ogni dubbio si attendono le parole del giocatore stesso, e un incontro che coinvolga anche il padre-manager Enrico Chiesa. Il pressing della Juve, del resto, è destinato a continuare sottotraccia, fino ad una risoluzione definitiva della questione. In ballo anche il rinnovo di contratto, con attuale scadenza 2022 a 1,8 milioni circa a stagione. Chiaro che, in caso di permanenza di Fede, la questione prolungamento (con adeguamento dell’ingaggio) vada affrontata seriamente. Sia per tutelare la società (allontanando la scadenza), sia per riconoscere al giocatore un aumento di fronte alle proposte milionarie di altri club.

In molti hanno sottolineato come Chiesa non fosse proprio il ritratto della serenità negli States, mentre Montella assicura di vederlo “come sempre”. Resta il fatto che non conviene a nessuno arrivare al muro contro muro: al giocatore, che in caso di braccio di ferro rischia anche di finire in panchina nell’anno dell’Europeo, così come alla società, che rischia di svalutare un patrimonio importante o di tenere in casa il proprio miglior giocatore scontento. Nel frattempo, è il momento del campo per Federico. “Giocherà contro il Benfica”, ha annunciato Montella. “Ho scoperto che per contratto deve giocare almeno 30 minuti”. Dagli allenamenti differenziati al rientro in gruppo, Chiesa è pronto ad indossare di nuovo la maglia viola. Probabilmente anche con fascia di capitano (vista anche l’assenza di Pezzella, che si unirà ai compagni al ritorno dagli States). Davanti a Rocco, a casa di Rocco.

Con il presidente viola che ha ribadito il messaggio anche a Dragowski: “Resti qui”. Ancora in corso i dialoghi sul rinnovo, così come l’interesse di club dalla Premier. Ma la Fiorentina crede nel polacco, gli ha affiancato Terracciano e conta di confermarlo come numero uno. Anche lui nell’anno che porta all’Europeo. E se Chiesa deve ancora manifestare la sua convinzione di restare, dai social tanti tifosi hanno apprezzato il post di Milenkovic: “Pronto e carico per la nuova stagione! Forza grande Viola!”. Poche parole, ma messaggio importante. E raffica di ‘like’ per il giovane serbo. Che due anni fa si sbilanciò sul connazionale Vlahovic: “Diventerà tra i 5 attaccanti più forti del mondo”. Strada da fare ce n’è ancora molta, ma Dusan continua a ben impressionare negli Stati Uniti. Ancora a caccia di gol ufficiali e/o internazionali, ma il classe 2000 si sta candidando sempre più al ruolo di prima alternativa davanti. Spodestando Simeone, per il quale andrà trovata una sistemazione adeguata: impossibile recuperare ora i 18 milioni spesi due anni fa (o rientrare almeno di parte della cifra, considerando l’ammortamento), più facile pensare ad un prestito per provare a rilanciarlo altrove (del resto, ha 24 anni).

In uscita, ancora del lavoro da fare: Vitor Hugo ha lasciato il ritiro e andrà al Palmeiras (per circa 5,5 milioni totali), Venuti va verso il ritorno al Lecce, anche Dabo è vicino alla cessione (Nantes e Olympiakos su di lui). Ancora da ‘piazzare’ Cristoforo ed Eysseric, mentre Saponara, in attesa di offerte, sta provando a ‘reinventarsi’ mezzala. Sotto la lente d’ingrandimento i giovani: oltre a Vlahovic, si stanno giocando bene le loro chance Ranieri, Sottil e Castrovilli, mentre Montella sta scoprendo Terzic e Zurkowski. Non tutti rimarranno, a qualcuno andrà trovata la sistemazione più congeniale. Così come a Hristov, Schetino, Baez, Gori, Bangu e gli altri giovani destinati ad andare in prestito. Si attendono, però, soprattutto i primi acquisti. E il vertice nel New Jersey può servire a sbloccare qualche trattativa.

29
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
momò
Ospite
momò

Onestamente se la juve offre 5/6 milioni a Chiesa bisognerebbe lasciarlo andare. Alle nostre condizioni pero’.100 milioni gli zebrati non ce li danno, magari dopo un europeo giocato alla grande dalla premier.

Cinquinus
Tifoso

Condivido pienamente con l’utente i’giannelli.
Non dimentichiamoci che è l’anno degli EUROPEI. A Chiesa credo non convenga rischiare di giochicchiare con la Juve, meglio sarebbe per lui giocare serenamente con la Viola e farsi trovare pronto e pimpante agli Europei … vetrina per trovare una sistemazione + dignitosa che andare alla Juve.

Violero
Ospite
Violero

Credo che trattenere Chiesa sia il primo errore della gestione Commisso. Un errore di cuore. Un eccesso di amore che non permette alla viola di ricostruire. Servono 5/6 giocatori di qualità e non possiamo spendere oltre 100 milioni. Qualcuno mi dia la soluzione senza vendere Chiesa…….

Siffert
Ospite
Siffert

Vendi vendi in tutta fretta. Per adesso solo parole parole e ancora parole…

Andrea
Ospite
Andrea

C’è psichiatria a careggi.

nicola
Ospite
nicola

porta 80 milioni e vattene !

Sei un genovese , non sei Fiorentino quindi non ci possiamo attaccare nemmeno al senso di appartenenza !

porta via il babbino e la mammina !

FORZA ROCCO
FORZA PRADE
FORZA BARONE

IO SONO CON VOI

Savoretti
Ospite
Savoretti

Comisso rischia di legarsi troppo a Chiesa. Dovrebbe essere più sfumato. Se Chiesa non dovesse restare, la cosa gli si appiccicherebbe addosso come Baggio ai Pontello. Il danno di immagine sarebbe pesante e graverebbe molto negativamente sulla nuova presidenza

bruno
Ospite
bruno

50 milioni piu’ Kean

Frederick
Ospite
Frederick

Chiesa non è Baggio. Quindi simili paragoni non reggono. Deve essere solo una questione di denaro. Se ti danno 55 Chiesa rimane, se ti danno 80 un attaccante da 6 goal a stagione può partire. Se non ci sono soldi per il mercato d’altra parte……….

Ubi50
Tifoso
ubi

Sig. Presidente …se la iuve le porta 80 pipponi.. ce lo accompagni personalmente.. onestamente a me ha già rotto di molto i cogli….sia lui che il suo papà ci ha portato quasi in B con i suoi atteggiamenti ci hanno penalizzato su tutti i fronti.. che vada subito a fanc…!!! senza nessun rimpianto…è un caprone a testa bassa… Via via via subitooooooooo!!!!

Alessio
Ospite
Alessio

Mister Montella è anche troppo bravo, io come mister devo prima scoprire se nel contratto c’è scritto che posso farlo giocare almeno 30 minuti e poi farlo giocare controvoglia perchè lui pensa alla Juve. Ma è davvero così importante Chiesa? Averlo scontento col rischio che avveleni lo spogliatoio non conviene a nessuno. Per come si sta comportando da viziatello una bella pedata nel culo e 100 milioni. Poi parlerà prima o poi il bimbo o no? Non sarà mai in ogni caso come Baggio, Baggio voleva rimanere, Chiesa vuol andare via. Ma che vada e bonanotte! ForzaViolaSmpre

Rici
Ospite
Rici

Con Saponara o Castrovilli in campo, Simeone farebbe 15 goal. Chiesa é un giocatore fortissimo, ma per una prima punta é difficile giocare con lui.

MARIO
Ospite
MARIO

Meno male che è arrivato Commisso! Un calciomercato così effervescente non si vedeva da anni………..
Ma per piacere!!

Mario.romano
Member
mario.romano

Sarei curioso di capire cosa è stato detto a Chiesa sulla formazione di una squadra competitiva. Credo che Chiesa voglia vincere qualcosa e a 22 anni vuole provarci.

Valter
Ospite
Valter

no, non ci siamo..
a furia di campare discorsi in aria si rigira il senso delle cose.
Chiesa ha un contratto con la Fiorentina e non può accampare nessuna pretesa.

Ubi50
Tifoso
ubi

con la juve se non si comporta bene…e fa tutte quelle sceneggiate che a noi ci hanno rovinato ..lo prendono a calci nel culo….!!!

Tutadino
Ospite
Tutadino

Veramente è più facile che gli diano due rigori a favore ogni giornata di campionato!

nicola
Ospite
nicola

non hai capito veramente niente , ancora non avete le idee chiare .

se i gobbi hanno proposto 6 milioni , vuoi vedere che con un’offerta di 6,5 milioni rimane anche senza squadra cometitiva ?

okkkkeeyyyyy ????????

IdC
Tifoso
IdC

Con calma ragazzi c’è tempo. Mancano ancora 30.giormi all’inizio del campionato e i migliori stanno aspettando i nostri comodi. Facciako la squadra direttamente l’ultima settimana anzi, giochiamo la prima giornata per vedere questi giovani che fanno e poi, fino al 2 settembre facciamo altre 7 riunioni per decidere il da farsi. Sempre con calma però. Magari poi il 2 settembre piazziamo 5 colpi. Alla grande.

Andrea
Ospite
Andrea

Guarda che non sei obbligato a tifare viola…. fai un bel pellegrinaggio a casette dai tuoi padroni così ti rilassi.

LEMAC
Ospite
LEMAC

Al momento sappiamo che l’unica squadra disposta a prendere Chiesa è la Juve con offerta quinquennale di 5-6 mln netti al giocatore e di 55 mln per il cartellino. A queste condizioni nn mi siederei neppure al tavolo a discutere visto che per Barella l’Inter ha pagato 50 mln. Se nn c’è un’asta su Chiesa sarà difficile che l’offerta possa salire di molto e neppure l’eventuale mercato fiacco della Fiorentina aiuterà a far crescerne il valore. Con una squadra debole Chiesa nn può migliorare questo è ovvio.

Andrea
Ospite
Andrea

Lo vuole anche il Bayern

i'giannelli
Ospite
i'giannelli

Vendere chiesa conviene solo se lo vendi da 100 milioni in su per poter rinvestire tutto sul mercato e fare una squadra da subito competitiva per poter provare ad entrare da subito in europa…ma ad oggi non sappiamo realmente se ci sono squadre disposte a spendere certe cifre per portarlo via…il problema e’ che chiesa vuole andare e questo sta svalutando il suo cartellino…le societa’ che lo vogliono puntano sulla sua volonta’ di andarsene cercando di metterlo contro la societa’ e sfruttando appunto la sua voglia di andar via pagarlo poco cosa che alla fiorentina farebbe doppio danno, cioe’ perdi… Leggi altro »

contailpelo
Ospite
contailpelo

finalmente uno che ha letto bene la situazione… nessuna pieta’ anche perchè sta permettendo a tutti con questa presunta debolezza viola di umiliarci … linea dura

riccardo incisa
Ospite
riccardo incisa

se ben ricordo lotito lo fece con Pandev?ma lui ando’ in tribuna per piu’ di un anno

Andrea
Ospite
Andrea

Si anche lirola vuole andarsene ma non mi sembra che il costo del cartellino diminuisca…..

markuz
Ospite
markuz

Perché per noi il terzino dx è quasi indispensabile mentre chiesa alla rubentus è una sorta di ciliegina su una torta che non ne ha bisogno

Marcosciupa
Tifoso
Marcosciupa

…..e oltretutto faresti capire che aria tira agli altri….

Bob
Ospite
Bob

Ovvia giù!!!!

Articolo precedenteIND. FI.IT – I retroscena dell’incontro tra Commisso, Barone e Chiesa
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI