Il Paok in affanno, non può più perdere se vuol ancora sperare nel passaggio del turno..




    Anastasidis allenatore PaokIl Paok ha sperperato l’ottimo inizio nel girone, in cui aveva seppellito sotto un 6-1 la Dinamo Minsk, con due sconfitte di fila nella trasferta di Guingcamp e soprattutto contro la Fiorentina, nel suo fortino del «Toumba Stadium». Ora, per non compromettere il superamento della fase a gironi, almeno da seconda, visto che il primo posto è quasi ipotecato dai viola, deve cercare punti al «Franchi».
    Quindi verrà a Firenze con il coltello fra i denti, anche se le trasferte non sembrano essere il punto forte del Paok, visto che in questa stagione fra campionato, coppa di Grecia e Europa League vi ha ottenuto 3 vittorie, ma anche 3 sconfitte.
    Tuttavia, almeno nel loro campionato, le aquile bianconere non perdono un colpo. Dopo la sconfitta europea con i viola, prima hanno travolto per 4-1 il Veria, allora seconda in classifica, recuperando l’ esterno offensivo nazionale slovacco Mak, autoredi un gol e di un assist.
    Anche se hanno perso il difensore Skondras, infortunato contro i viola. Le altre reti le hanno segnate Salpingidis, Kace e Athanasiadis. Poi hanno vinto per 2-0 sul campo dell’ Ergotelis, doppietta di Athanasiadis. All’ottava giornata sono primi in classifica con 7 vittorie e 1 pari, 21 gol segnati e 3 subiti, e ben cinque punti di vantaggio sull’Olympiacos, la favorita di sempre.