Il ‘peso’ della sentenza Uefa e il (lento) mercato. Giochi ad incastri, a partire dal portiere

19



Oggi udienza del Milan alla Uefa, poi la sentenza. Ripercussioni in chiave Fiorentina… e mercato. Portiere, è gioco ad incastri.

Sono ore importanti, di attesa, di strategie e ripercussioni sul futuro. Per il Milan e di riflesso per la Fiorentina. Stamani, martedì, l’udienza alla Uefa per Fassone e gli uomini del club rossonero, la sentenza dovrebbe arrivare entro pochi giorni. Milan escluso dalle Coppe? Ipotesi sempre meno remota, visto che le nubi sulla proprietà rossonera relativa a Yonghong Li, e a possibili nuovi soci in entrata, continuano ad esserci. Si va da pesanti sanzioni all’esclusione dall’Europa League, in ogni caso la risposta arriverà a breve. Anche se da Milano si fa molto affidamento sull’eventuale ricorso al Tas, tribunale indipendente che, anche in caso di sentenza negativa da parte dell’Uefa, potrebbe ‘salvare’ i rossoneri.

FIORENTINA ED EUROPA. Situazioni legali e intrighi che verranno sciolti da oggi, mentre per l’eventuale ricorso al Tas i tempi sarebbero più lunghi. Chiaro che la Fiorentina osserva interessata la vicenda: in caso di esclusione del Milan dall’Europa League, i viola dovrebbero giocare tre turni preliminari a partire da fine luglio, per puntare ad accedere ai gironi. Non cambierebbero le date del ritiro di Moena, ma la programmazione estiva subirebbe modifiche. Così come in chiave mercato.

EUROPA E MERCATO. Non solo budget (che potrebbe cambiare di poco), ma anche la composizione della rosa, la valutazione sui giovani (importanti nelle liste europee) e l’appeal in chiave mercato assumerebbero riflessioni diverse in caso di Europa. Anche per questo tante situazioni sono in stand by, chiaro che con o senza Europa League i discorsi cambiano. Corvino per adesso si è adoperato per inserire validi elementi per la Primavera, e magari per il futuro: Koffi, Montiel Rodriguez, Beloko, tutti classe 2000 che si uniranno ai giovani di Bigica, un gruppo pronto al ricambio generazionale.

MERCATO A RILENTO. Chiaro che, comunque, Pioli si aspetta altro, dopo il classe ’97 Hancko che rimpolpa il reparto arretrato. Portiere, regista, esterno offensivo: almeno tre titolari da inserire nel ‘campetto’ ideale, magari non troppo tardi per far nascere la nuova Fiorentina fin da Moena. Ruoli pesanti, posizioni chiave, che lasciano ad oggi lacune importanti. Ma è evidente che il mercato viola sia influenzato e rallentato dai Mondiali (da sempre ‘allunga’ le trattative estive) e da ‘altre’ situazioni, esterne alla stessa Fiorentina.

PORTIERI E ‘INCASTRI’. Prendiamo il portiere. Corvino punta da tempo su Meret, probabilmente si doveva muovere prima e l’Udinese ora spara alto (arrivando a 25 milioni). Anche perché si stanno inserendo Roma e Napoli. Società più importanti e ricche. In particolare, nelle ultime ore stanno spingendo i partenopei, che hanno perso Rui Patricio (andato al Wolverhampton) e Leno (verso l’Arsenal), e potrebbero accontentare le richieste di Pradè (nuovo ds friulano). In chiave Fiorentina, difficile competere a tali cifre e con società ad oggi più importanti, mentre è chiaro che si debba attendere qualche ‘incastro’ (anche per nomi e piazze più importanti) per trovare il momento giusto e valutare qualche situazione favorevole.

I PALI DELLE ALTRE. In pochi casi, insomma, la Fiorentina è considerata ‘prima scelta’ assoluta e può fare la ‘voce grossa’, e anche questo deve far riflettere sul momento. In merito ai portieri, resta in ballo il nome di Skorupski, che batte i piedi per giocare e andar via da Roma. Per i giallorossi, ora un po’ più defilati su Meret, resta il nome di Areola del Psg (che dovrebbe liberarsi dopo la firma di Buffon con i parigini) e di Sergio Rico del Siviglia, mentre Viviano lascerà la Samp (Parma o Sporting Lisbona, da Mihajlovic?) con i blucerchiati alla ricerca di un portiere titolare. Situazione inversa per il Milan, che dopo aver preso Reina dovrebbe cedere in estate Donnarumma per non ritrovarsi due ‘prime donne’ in porta. Insomma, incastri che richiedono tempo e non fanno sbloccare la situazione.

LE ASPETTATIVE DI PIOLI. Con la Fiorentina che non ha, inoltre, un budget da prima linea e deve comunque riuscire a piazzare gli esuberi per fare cassa. Ad esempio, le eventuali cessioni di Eysseric e Saponara (ad oggi fuori dalle idee di partenza di Pioli) potrebbero portare cash da reinvestire proprio in uno dei ruoli titolari.
In tutto questo Pioli si aspetta una Fiorentina più forte, in grado di migliorare l’ottavo posto dell’anno scorso, e medesima è la volontà dei Della Valle: una Fiorentina che lotti per l’Europa. Riuscirà Corvino ad avere un budget di spesa adeguato e a puntare sui giocatori giusti? ‘Pochi ma buoni’, aveva chiesto l’allenatore, anche se 3-4 titolari più una serie di riserve all’altezza iniziano ad essere un numero non risicato. Specie nel caso in cui la Fiorentina dovesse approdare in Europa League.

FUTURO E GIOCATORI ‘VERI’. Per il momento gli investimenti sono stati fatti per il futuro (Hancko e i tre Millennials), qualche buon incasso (Bruno Gaspar, Tomovic) e tante piste battute per migliorare la Fiorentina. La sentenza Uefa di oggi potrebbe dare prospettive (forse) un po’ più chiare in merito al capitolo Europa. Ma senz’altro, pensando anche alla campagna abbonamenti che è appena partita, Firenze si aspetta anche qualche giocatore ‘vero’. Pronto per fare il titolare.

19
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
passia
Ospite
passia

Ripigliamolo noi Viviano.
Viene per pochi soldi, non é fortissimo (o fa caa, a seconda della benevolenza), ma almeno ci sente x la viola piú di tutto il comparto aziendale. Peggio di Cerofolini non sará, e cmq se risultasse tale, almeno ci costringerebbe a lanciare finalmente un giovane…

lolletti
Ospite
lolletti

Se si guardano le altre squadro, salvo qualche eccezione, il vero mercato non è praticamente iniziato per nessuno… per ora la maggior parte sono parametri 0 già decisi in precedenza.

Ilgatto
Tifoso
ilgatto

Mercato a rilento,in che senso??!Hanno preso 3 giovani,non uno,compresi nella lista dei primi 25.000 prospetti mondiali Under 19,mercato a rilento??Ma non ci accontentiamo proprio mai i tifosi della Fiorentina,hanno ragione.

fffffrrrr
Ospite
fffffrrrr

di cosa mi dovrei accontentare, di grazia?
della prospettiva? prova a mandarla in campo se ti riesce

vedova rosicone
Ospite
vedova rosicone

fffrrrrrrrrrr il post sopra era ironico.

maurizio
Ospite
maurizio

SIAMO ALLE COMICHE E MAI POSSIBILE CHE NON SI RIESCE A TROVARE UN COMPRETORE E CACCIARE QUESTI FRATELLI MARCHIGIANI ………..

Magnifico Messere
Ospite
Magnifico Messere

Proprietà ridicola …. a casa !

Marco Siena
Ospite
Marco Siena

Dal 2006, epoca di calciopoli, sento di sentenze che cambierebbero vita è mercato della Fiorentina. Prima c’è stato il ripescaggio in b, poi calciopoli, in seguito la Cittadella, poi ancora lo stadio nuovo e parecchie me ne scordo. Tutte cazzate. Diego della Valle ha in testa, e l’ha sempre avuta, una Fiorentina dignitosa ma definitivamente fuori dal calcio che conta. Dunque esiste una linea che deve essere tracciata tra chi si accontenta di questa miseria e chi ritiene di non poterne più. La stampa deve smettere di scrivere che un evento esterno cambierebbe tutto. Sta tutto nella volontà del club.… Leggi altro »

GeoxBxl
Ospite
GeoxBxl

1) La sentenza uefa non arriverà certamente oggi, probabilmente in settimana, mentre quella del tas potrebbe arrivare nella prima decade di luglio: stiamo fermi altre tre settimane ? 2) portiere. quando ti privi del portiere titolare (reduce peraltro da una stagione discreta) rinunciando a riscattarlo ad un prezzo stracciato, in qualunque società sportiva dal semidilettantismo in su significa che hai già in mano il sostituto. evidentemente più forte o almeno a parametro zero. In fiorentina questo non accade, si decide all’ultima giornata di non riscattare sportiello e si inizia a cercare un’alternativa, battendo strade (meret) totalmente al di fuori delle… Leggi altro »

macao
Ospite
macao

Lungi da me difendere la società a prescindere, ma un portiere come Sportiello lo trovi anche l’ultimo giorno

passia
Ospite
passia

Pagandolo 12lmn…

QuasarScandiano
Member
QuasarScandiano

Pedullà ieri sera dava Meret al Napoli al 90%.

Il lenzolaio
Ospite
Il lenzolaio

Dimissioni urgenti in ordine di importanza: COGNINI, CORVINO, PIOLI.

joretti
Ospite
joretti

Sono comprimari. Finchè c’è una società che non è disposta a spendere si faranno solo chiacchiere e non si farà mai un mercato decente.

Gallo Viola .....dal pollaio
Ospite
Gallo Viola .....dal pollaio

Ma siamo veramente messi male. Tomovic? Purtroppo non vale molto. Gaspar un po’ di più. Sono questi i soldi che mettono a disposizione per una squadra che dovrà lottare per la sesta posizione? Triste, molto triste….

paolo re
Ospite
paolo re

Se il presunto progetto Corvino-Della Valle è quello di lottare per l’Europa significa sostanzialmente competere per il settimo posto in classifica e sinceramente, considerato tutto, non mi sembra chissà quale illustre obiettivo, considerato che pure questa stagione appena terminata lo si è fatto e quindi quale sarebbe il passo in avanti? Il problema reale, al di la della mancanza di investimenti e errori di mercato, è che mancano a monte la voglia, la passione e l’ambizione sportiva, elementi essenziali nel calcio e che da tre anni a questa parte sono stati accantonati sull’altare del bilancio e quindi del risparmio ad… Leggi altro »

olegnaizner
Ospite
olegnaizner

quando leggo delle vicende di mercato della Viola ho una sola sensazione: ogni estate, per quanto difficile, è peggio della precedente.
lo so, non è facile, ma alla Fiorentina dei calzolai e mò pure di Lapo, che tra parentesi è quello che mi sta meno sulle balle degli altri, la realtà è questa.
elettroencefalogramma piatto.

Patronno dell’humusso
Ospite
Patronno dell’humusso

Ma quali ripercussioni! Ogni anno una scusa diversa per giustificare l’improvvisazione del solito Corvino, che per un motivo o per un altro ha dei tempi biblici per chiudere le trattative.

axl
Ospite
axl

la Fiorentina non ha alcun budget a disposizione ,
si continua a fingere di non saperlo….Corvino a
gennaio ha detto il falso sul mercato che avremmo
fatto in estate e già questo lo qualifica come persona…
la commedia degli inganni continua

Articolo precedenteDe Paul, Corvino vuole chiudere. Mercoledì l’incontro con l’Udinese
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI