Illanes, da promessa a oggetto misterioso: il difensore argentino in cerca di riscatto dopo un anno travagliato

12



Il difensore classe 1997 reduce dalla negativa esperienza all’Argentinos Juniors è alla ricerca di una nuova sistemazione

Tra i giocatori in uscita dalla Fiorentina in queste ultime due settimane di calciomercato c’è anche il difensore argentino Julian Illanes, in cerca di riscatto dopo una stagione travagliata con la maglia dell’Argentinos Juniors. Un’annata complicata dove non è mai sceso in campo e nella quale è stato protagonista di un mancato trasferimento in Romania nel mercato invernale.

Era il gennaio 2017 quando è arrivato a Firenze a parametro zero dall’Instituto di Cordoba, con la società viola che aveva battuto la concorrenza dell’Inter per uno dei difensori centrali che in patria veniva considerato con il futuro più roseo, nonostante come Dybala avesse militato solo in Segunda Division. Il classe 1997 nei suoi primi mesi in riva all’Arno ha collezionato 13 presenze e un gol con la Primavera di Federico Guidi, disputando anche la finale scudetto. Buone prestazioni che lo hanno portato a ricevere la chiamata per il ritiro estivo in Prima Squadra senza tuttavia convincere Pioli. La stagione successiva in Primavera quindi, ma con Emiliano Bigica in panchina e con l’ostacolo di essere fuoriquota che gli ha permesso di disputare solo 9 partite, in due delle quali viene anche espulso palesando quella frustrazione tipica di chi vorrebbe avere maggior spazio e che non è contento del momento che sta vivendo.

La scorsa stagione è coincisa con il ritorno in patria all’Argentinos Juniors in prestito con diritto di riscatto, dove non è stato mai impiegato nel primo semestre, anche perché non era stata una precisa richiesta dell’allenatore del Bicho. A gennaio poi il presidente del club ha dichiarato che Illanes non avrebbe fatto parte della rosa per il proseguo della stagione. In seguito il difensore e il suo entourage avevano raggiunto un accordo con l’UTA Arad, club di seconda divisione rumena, ma il trasferimento è saltato a causa di alcuni problemi con la documentazione. Di conseguenza è rimasto all’Argentinos Juniors dove si è allenato a parte fino a giugno 2019, disputando una sola partita con la Reserva del club.

A Moena il difensore è tornato agli ordini di Bigica nella seconda parte del ritiro, dove ha disputato le 4 amichevoli da titolare e indossando anche la fascia di capitano. El cordobes ha dato buone risposte ma ha logicamente palesato qualche difficoltà dovuta all’assenza di minutaggio dell’ultimo anno.

Il giocatore nelle scorse settimane si è affidato a una nuova agenzia per farsi assistere e nei prossimi giorni sarà compito del suo nuovo procuratore e di Daniele Pradè trovargli una sistemazione, in Italia o al’estero. Nelle ultime ore si è parlato di un interesse del Livorno, ma da quanto raccolto non sembra una pista calda. Un compito non facile quindi, ma necessario per evitare che la carriera del giovane argentino si eclissi definitivamente, senza dimenticare che ha ancora due anni di contratto.

12
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Picchio08
Member
Picchio08

Ragazzi ma questo ha pure uno stipendio importante, è due anni che non gioca, roba da matti…alla faccia di chi la mattina si sveglia per andare a lavorare davvero

Arcibaldo
Ospite
Arcibaldo

E una delle tante ciambelle senza buco..
Che poi pesano tanto sul bilancio perche di ciambelle avariate ne abbiamo tante purtroppo

Giuda
Ospite
Giuda

Parametro zero una seppia! Dal bilancio è costato un milioncino di commissioni. Un po’ come il “prestito” di Toledo. Per non dimenticare mai le vergogne di quelli là. Forza Rocco forza Joe forza Daniele!

Pacco dono
Ospite
Pacco dono

I parametri zero non esistono, per gli svincolati non dai nulla alla società ma al procuratore di sicuro devi dare qualcosa. È questo il motivo per cui non è andato all’Inter, a Milano hanno reputato eccessivo il milione di commissione.

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

Nel bilancio 2016 la cifra viene indicata in 400mila euro. Quale sia il suo stipendio invece non è noto perchè nei bilanci non vengono ovviamente indicati in dettaglio ma immagino che uno non si trasferisce dall’ Argentina all’ Italia per cinque anni per due soldi.

MARC
Ospite
MARC

domenica alla partita contro il monza cerano in partenza 8 giocatori nuovi su undici .nel secondo tempo entrati altri tre nuovi naturalmente per la serie A .NON HO SENTITO UN COMMENTO SU QUESTO

Esperto
Ospite
Esperto

Qualche limite caratteriale di troppo. Peccato, perché negli ultimi cinque anni vi assicuro che ha fatto progressi enormi. In patria lo consideravano l’erede di Passarella.

Acerbo
Ospite
Acerbo

Stavolta solo 5? Di solito son 6 gli anni minimo

carlo
Ospite
carlo

A Moena mi è piaciuto, buon difensore centrale e con una bella grinta. Da dare in prestito, il prossimo anno può essere utile. Stesso discorso per Baroni, comunque non sono inferiori a Ranieri.

Mau 46
Ospite
Mau 46

Fra i giovani difensori di proprietà Viola la classifica è questa:
Ranieri
Baroni
Terzic
Illanes
Ferrarini
Con i primi due nettamente migliori di tutti gli altri.

Gianluca
Ospite
Gianluca

pensa che Baroni montella non sa chi sia… e il terzo della tua classifica sara titolare a furor di popolo perche qualcuno odia biraghi

Picchio08
Member
Picchio08

Ci puoi fare il sugo con i nomi che hai detto, se ne riparla tra un paio d’anni

Articolo precedenteUfficiale, Marozzi alla Virtus Francavilla a titolo temporaneo: il comunicato
Articolo successivoUfficiale, tesserato il giovane centrocampista Palamara dalla Scuola Calcio Segato
CONDIVIDI