In attesa della rivoluzione arrivano le prime conferme. Commisso, la questione Corvino prima di ripartire

24



Il nuovo presidente viola sta tenendo i contatti per programmare la nuova Fiorentina. Poi ripartirà per gli Stati Uniti

Sesto giorno da presidente della Fiorentina per Rocco Commisso, e contatti che proseguono per disegnare il nuovo assetto della società. Dai dirigenti ai collaboratori, fino ai dipendenti, l’imprenditore italo-americano si è mosso in questi giorni per Firenze per gettare le basi della nuova Fiorentina. Una Fiorentina che avrà diversi cambiamenti, probabilmente una vera rivoluzione, ma che intanto registra le prime conferme.

ANTOGNONI. “Io ho 4500 dipendenti alla Mediacom, e non ho mai licenziato nessuno”, ha ripetuto Commisso al suo arrivo a Firenze. Anche se il calcio è chiaramente un’azienda del tutto particolare. Nel frattempo, Rocco ha riunito, venerdì mattina, tutti i dipendenti, per ora lasciando molti settori inalterati. Immediata poi la conferma di Giancarlo Antognoni: l’Unico Dieci era club manager con i Della Valle, e ha fatto da ‘Cicerone’ in molte situazioni per il nuovo presidente viola. Ed ha introdotto lo stesso italo-americano al Franchi anche nel giorno della presentazione. Commisso era un fan di Antognoni da ragazzo, come ha ripetuto più volte. E dovrebbe riservargli un ruolo anche più importante nella nuova Fiorentina. In ogni caso, Giancarlo è stata la prima conferma dopo i Della Valle.

GIOVANI. La seconda, ufficiale, è stata quella di Vincenzo Vergine, confermato Responsabile del Settore Giovanile e capo della struttura di Promesse Viola e della Fiorentina Women’s. Una ratifica importante, che di fatto dà preciso input per tutta l’area del settore giovanile. Un settore che negli ultimi anni ha visto investimenti onerosi, e che ha portato anche risultati evidenti. Non solo a livello di finali e titoli (specie con la Primavera), ma soprattutto sotto il profilo di giocatori sfornati per il calcio ‘vero’. Chiesa, Bernardeschi, Babacar, ma anche i vari Mancini, Piccini e Zaniolo che poi sono stati colpevolmente lasciati andare, ma che comunque erano cresciuti in viola. Come Gollini, D’Ambrosio e altri che erano usciti nelle annate precedenti.

ALLENATORE. Il primo punto fermo, insomma, riguarda l’area dei giovani. Ora resta capire l’assetto della prima squadra. Montella, che era considerato in bilico nelle scorse settimane, va invece sempre più verso una conferma. Ha un contratto per altri due anni, la sua Fiorentina ha chiuso in maniera disastrosa il campionato, ma è ritenuto il meno responsabile per la situazione precedente. Commisso sa che la Fiorentina con Montella, e con un certo modo di fare calcio, ha regalato gioie e soddisfazioni a Firenze. Il passato insomma, più che il presente, garantisce per l’Aeroplanino. Che ha avuto anche buone referenze da Antognoni e dai Della Valle stessi (che lo hanno rivoluto a Firenze). Quindi, ora Montella ha molte chance di restare e di ricostruire la nuova Fiorentina.

CHIESA. Del resto, servono competenze e conoscenze per gettare le basi di un nuovo corso. E cambiare tutto e subito non sarebbe nelle intenzioni di Commisso. Insomma, la rivoluzione potrebbe essere graduale. Senz’altro, la volontà chiara è quella di tenere Chiesa. Tra tanti punti interrogativi e “datemi tempo”, Rocco è stato deciso su un aspetto: trattenere il gioiello principale della squadra almeno per un anno. Chiesa è ora impegnato con la Nazionale, poi sarà con l’Under 21 all’Europeo. Vuole concentrarsi al massimo sulla maglia azzurra, e non pensare al futuro. Ma è chiaro che già in diversi avevano bussato alla porta di babbo Enrico prima del cambio di proprietà. E che adesso ogni discorso debba praticamente ripartire da zero, a meno che non sia il giocatore stesso a puntare i piedi. Commisso può proporgli un aumento di ingaggio, magari con clausola rescissoria nel contratto. Un ruolo da stella assoluta nell’anno dell’Europeo. Ma soprattutto una Fiorentina che possa tornare a divertire e a divertirsi. Altrimenti lo stesso giocatore, che già starebbe per un altro anno senza Europa, rischia di rallentare la propria crescita.

SQUADRA. Chiaro che le parti debbano aggiornarsi, perché il capitolo Chiesa è il più importante tra gli ‘affari di campo’ di Commisso. Ma fin qui è emersa la ferma volontà di tenerlo. E Rocco si è esposto chiaramente. Poi ci sarà da pensare al resto della squadra. Rivoluzione totale? Probabilmente sì, anche se lo stesso Commisso ha ammesso come tutti i giocatori visti nel finale di stagione fossero la brutta copia di loro stessi, con grande paura dentro e freno nelle potenzialità collettive. Anche in questo caso, è emersa poca voglia di buttare tutto nel cestino. Ma la decisione verrà presa insieme all’allenatore e ai nuovi manager. Con un assetto dirigenziale ancora da definire e annunciare. In ogni caso, la nuova struttura dirigenziale dovrà gestire oltre 45 giocatori. Tra quelli attualmente in rosa, e quelli rientranti dai vari prestiti (25-26). Un lavoro mica da poco.

CORVINO. Un lavoro che non dovrebbe portare avanti Pantaleo Corvino. Il dg ieri era a Firenze, ha avuto contatti con Joe Barone, alla presenza anche di Elena Covelli, legale della Fiorentina. Bocche cucite in merito all’incontro, ma facile pensare che si possa essere parlato della modalità di rescissione del contratto con Corvino, che ha un accordo fino al 2020. Probabile che oggi possano emergere novità in merito, e che Commisso possa ripartire poi dopo la risoluzione della questione. Magari dopo aver annunciato anche qualche carica dirigenziale. Restano i profili di Umberto Gandini e Luca Scolari, ma non solo. Chiaro che le prime mosse debbano riguardare proprio i ruoli manageriali della nuova Fiorentina. Per iniziare a programmare nei vari settori. E iniziare a prendere le prime decisioni, anche in chiave mercato. Ancora non siamo a metà giugno, ma tra meno di un mese c’è da ripartire.

24
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Anti comisso social club
Ospite
Anti comisso social club

Se conferma corvino siamo del gatto…. Si parte male….

ZINZO® quello vero (non quell'altro gobbo)
Ospite
ZINZO® quello vero (non quell'altro gobbo)

Scusate ma la mega «ciliegiona sulla torta» tanto attesa è il TORNEONE negli Stati Uniti? Quel torneo che – insieme a quello in Sud America – abbiamo infamato per anni come INUTILE, CONTROPRODUCENTE (per la preparazione atletica) e INOPPORTUNO (nel mezzo dell’estate in vista della prima partita di Coppa Italia e inizio campionato)? E molti allenatori (tra cui Montella) lo ritenevano una bella «rottura di scatole»??? GRANDE CILIEGIONAAAAAAAAA!!!

Grulloparlante
Tifoso
Grulloparlante

Boh ragazzi a parte chiesa, se rimane Montella credo che il ripulisti in squadra sia totale, gli hanno remato tutti contro, come fa a gestirli stavolta??

Totò
Ospite
Totò

Esatto, un ruolo più importante per antognoni, prima era zero, ha dimostrato di farlo molto bene, ora doppio zero

oldemigrant
Ospite
oldemigrant

Come dice il mio nickname non vivo più a Firenze da quasi sessantanni; penso di essere ancora uno dei pochi hanno visto in campo la fiorentina 55-56 con Julinho e Montuori. Da sempre viola, mi chiedo come una squadra con tre nazionali in difesa ( milenkovic,pezzella,biraghi) e due nazionali in attacco (muriel, chiesa) possa aver rischiato di retrocedere anzichè, non puntare alla champions per mancanza di un centrocampista, ma almeno arrivare al quinto/ sesto posto. Non vivendo a Firenze non conosco le sensazioni interne alla squadra. Qualcuno mi aiuta a capire?

Unoviola
Ospite
Unoviola

Oldemigrant ti rispondo ,anch’io da bambino avevo sotto il cuscino le figurine di julinho e Montuori…capisco le tue perplessità. Una spiegazione tra le tante,è che la squadra si è liquefatta con il cambio allenatore, molti hanno tirato i remi in barca pensando che tanto non sarebbero rimasti…Poi è arrivato Rocco.

Mario.romano
Member
mario.romano

Ma Montella quante vacanze ha ? Sarebbe il caso di tornare visto che Rocco ha intenzione di confermarlo. C’è una situazione delicata per lui e per la squadra che non si può gestire dall’India. Questa cosa già gli costò cara con i DV. Ma andare a Forte dei Marmi no??????

Ice
Ospite
Ice

Mah.. Speriamo bene qui piu che farsi i selfie in centro con i tifosi sarebbe meglio stare nelle stanze dei bottoni a rivoluzionare tutto!!! La partenza non mi piace ma sicuramente mi sbaglio

Gustavo
Ospite
Gustavo

Bravo Commisso! Non dimenticate di trovare un professionista di Marketing. Da anni che questo ruolo è stato trascurato. Sicuramente la Mediacom potrà darci qualche consiglio e guidare il nuovo incaricato per questo importante mandato.

Gore
Ospite
Gore

Più che per le ultime partite dello scorso anno dove forse le cose erano già irrecuperabili, mi ricordo le sue dichiarazioni, dove la squadra gli era piaciuta, dove eravamo solo sfortunati, dove si creava tanto. Torno a dire, via tutti gli attori di quello scempio,dirigenti giocatori e allenatori. E poi, le minestre riscaldate non hanno mai funzionato

PippoRavenna
Tifoso
pipporavenna

…e che doveva dichiarare???

Prodigyusa
Tifoso
Prodigyusa

Sinceramente I tifosi si aspettavano qualcosa di diverso ovvero una societa’ nuova con gente oramai preparata e ben decisa a Sapere di qualsiasi eventualita’,la dinamica era che ilnsignor Commisso dall’alto del sup carisma avesse in mano un allenatore ben delineato e altrettantii dirigenti e Sapere ben in ibteso come affronyare gente come Montella e Corvino qui mi sembra di essere molto improvvisati e non a tempistica di necessita’ d’azione .Per essere preciso Sono mesi che questi si parlano non si Sono ritrovati qui per our caso dunque Rocco doveva avere gia’ un pool di managers pronti a distinguere contratti in… Leggi altro »

Ale
Ospite
Ale

Lo so che tutti siamo in attesa di annunci e proclami. Ma non è che sono a fare il fantacalcio eh. Questo non è uno sprovveduto e sono sicuro che lo dimostrerà. Stiamo calmi che ormai il peggio ce lo siamo levati di torno…….Forza Viola

Daniele
Ospite
Daniele

AAA Virgole cercasi

re_dei_gonzi
Ospite
re_dei_gonzi

Sono pienamente d’accordo con te Commisso doveva avere già tutto pronto da almeno due anni fa, e comunque è arrivato che era tutto pronto con personale dirigente come Cognigni e Corvino che ci invidia mezza Europa.

Japa
Tifoso
japa

sono molto titubante riguardo alla ri-conferma di Montella ( per ora l’abbozzo di chiamarlo fuffella) secondo me ci voleva un nuovo allenatore, aria nuova! ma se Rocco decidera’ di ripartire con Montella va bene, ora l’ importante e’ tifare, no matter what!

antonio
Ospite
antonio

Abbiamo bisogno di un allenatore che faccia giocare la fiorentina in un certo modo: dopo 3 passaggi si trova a 5 metri dell’area avversaria pronta a mettere il Pallone d’entro. a me montella non piace. perche non provare con Mourinho?

Ale
Ospite
Ale

Dai tranquillo che alla tua squadra ora annunciano Sarri e andrai nei tuoi siti a scrivere

Gabriele
Ospite
Gabriele

Niente contro la mia fidanzata, la xche non posso provare la belen.?

massimo
Ospite
massimo

Allora

Xan
Ospite
Xan

Corvino dimettiti MANGIA SOLDI CHE NON SEI ALTRO!!!

gianni usa
Ospite
gianni usa

Corvino e’ un disastro. Se si pensa che copn tutti i suoi viaggi in Sud America,se ricordo bene, non e’ riuscito a portarci un giocatore decente.Pagategli l’anno rimasto e addio.

Mariani
Tifoso
la violacea

SE VIENE CONFERMATO MONTELLA E’ UN VERO SUICIDIO. I dirigenti dimostrerebbero di essere dei dilettanti allo sbaraglio. Con lui abbiamo rischiato la B.

David Amato
Ospite
David Amato

Peccato davvero per quei giovani elencati che sono stati ceduti. Forse a parte babacar, il resto era assolutamente da trattenere. Forse bernardeschi sarebbe rimasto in una Fiorentina diversa da quella degli ultimi anni.

Articolo precedenteLa giornata viola, il riassunto
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI