Inter punta forte su Chiesa: pronta a sfondare il muro dei 70 milioni

di Valerio Clari e Matteo Brega

92



Come riporta La Gazzetta dello Sport, non siamo al punto «i soldi non sono un problema», ma definirlo semplicemente «interesse» a questo punto è davvero riduttivo. L’Inter punta forte su Federico Chiesa: per il talento ventenne della Fiorentina i nerazzurri sono pronti a mettere in piedi un’operazione dalle grandi dimensioni, fino a sfondare il «muro» dei 70 milioni tra cash e giocatori.

Non si vende In realtà, il primo muro da abbattere è quello dell’incedibilità dell’ala azzurra. In casa viola sono stati chiari a gennaio e lo sono oggi, anche di fronte ad attenzioni plurime (hanno bussato pure Napoli, Roma e Juve) e sempre più pressanti. Non c’è nessuna intenzione, spiegano i vertici della Fiorentina, di cedere l’azzurro. Anzi, l’idea è quella di rinnovargli il contratto, adeguarlo economicamente (2,5 milioni l’anno) e renderlo immagine di un progetto che ha passato «l’anno zero».

Non sono solo parole, la Fiorentina ha rifiutato a gennaio e poi di nuovo in questa sessione un’offerta da 50 milioni più Ounas e Rog da parte del Napoli. Contandoli male, contandoli al ribasso, stiamo parlando di una settantina di milioni. Così, quando i vertici nerazzurri hanno ribadito la volontà di aprire una trattativa per il figlio di Enrico, la risposta viola è stata chiara: «Sapete che offerta abbiamo rifiutato dal Napoli?».

Ma l’Inter non si è spaventata, e in questo senso siamo oltre l’interesse. La risposta arrivata da corso Vittorio Emanuele è stata «Lo sappiamo, e la cosa non ci spaventa. Se lo vendete, siamo pronti a sederci a un tavolo». Su quel tavolo la dirigenza nerazzurra non porterà solo contanti. Anche una volta superato lo scoglio delle plusvalenze da chiudere entro il 30 giugno, l’Inter non avrà un budget tale da poter arrivare a pagare cash un giocatore che ha raggiunto quotazioni del genere. Tanto più visto che dovrà comunque migliorare la rosa con altri innesti.

Però i nerazzurri sono convinti di avere un tris di carte da giocare che possono interessare Pantaleo Corvino, d.g. viola. I profili nerazzurri che rispondono alle esigenze della Fiorentina (ingaggio che rientri nei parametri della società, buone prospettive future, adattabilità al 4-3-3 di Pioli) sono Yann Karamoh, Henrique Dalbert e Federico Valietti. Le carte d’identità dicono 1998, 1993 e 1999; Corvino era stato sulle piste del francese prima che arrivasse all’Inter; l’esterno sinistro brasiliano ha mostrato poco quest’anno, ma tanto in Francia; il terzino della Primavera è uno dei pezzi pregiati della nuova nidiata da scudetto dell’Inter Primavera. Non c’è ancora una trattativa, ma se nascerà questi tre o altri giovani nerazzurri potrebbero piacere più di Ounas e Rog. Il grosso, comunque, Ausilio dovrà farlo con i contanti: serviranno 40-50 milioni, per averli a disposizione l’Inter sarebbe disposta a una cessione importante. Detto che Skriniar è considerato incedibile, i nomi sono quelli di Perisic e Brozovic e, a quotazioni più basse, Candreva.

Un’offerta del genere può far vacillare la volontà della Fiorentina di godersi Chiesa per un altro anno? E l’idea di ritoccare solo una squadra che verrebbe confermata per 7-8 undicesimi, dopo le cessioni della scorsa estate? Forse, anche se alla fine peserà molto la volontà della famiglia Della Valle. Diego al momento è all’estero, per cui non sono attese svolte immediate. Pioli aspetta e osserva: «Federico è il giovane più forte in Italia. Mi piacerebbe allenarlo ancora, ma so che il mercato è imprevedibile e che quando si arriva a certe cifre è difficile prendere decisioni». E la volontà del giocatore? Non ha fretta di andarsene. Il feeling con la città e il club è ottimo, la lunga «luna di miele» coinvolge anche il padre Enrico, che gli fa da agente. In caso di partenza proprio Chiesa sr avrebbe espresso un apprezzamento per il progetto nerazzurro e papà e figlio sarebbero d’accordo sulla volontà di restare in Italia, preferendo le nostre big a quelle europee.

Se poi quel famoso tavolo dovesse davvero aprirsi, i nerazzurri non saranno gli unici a volercisi sedere. La Roma pare aver rinunciato, considerando la quotazione attuale troppo alta. Il Napoli sembra aver «riempito» il settore esterni con l’aggiunta di Verdi a una rosa che ha già Insigne, Callejon e magari anche Mertens (con Milik centravanti titolare). Anche se continua a inseguire Politano su cui rimane pure l’Inter (atteso in settimana un nuovo incontro con il suo agente). La Juve resta alla finestra, ma con l’attenzione alta di una vedetta. A Torino avrebbero messo in cantiere l’operazione Chiesa per la prossima estate (2019), ma se si scatenasse la bagarre, la Juve si inserirebbe certamente. Sapendo di incontrare più di qualche resistenza, perché dopo Bernardeschi per la Fiorentina sarebbe difficile vedere un altro gioiello finire in bianconero.

92
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
allbertino
Ospite
allbertino

IO se me ne danno uno di milioni gli fo sfondare il muro di casa mia.

Potini
Tifoso
Potini

Che i giocatori siano di passaggio purtroppo nel calcio moderno è normale, alla faccia di chi come me ha bisogno di punti fermi per appassionarsi. L’importante è che i soldi vengano reinvestiti tutti e bene ed ho dubbi (anzi, ormai certezze) su entrambe le cose.

GalloViola
Ospite
GalloViola

Una domandina alla redazione perchè non riportate la notizia della Gazzetta, che la Fiorentina è disposta ad aumentare l’ingaggio di Chiesa?

Sardonico viola
Ospite
Sardonico viola

Non era la Gazzetta , era il Vernacoliere

Numbers
Ospite
Numbers

L’offerta dell’ Inda è semplicemente un’ offesa:

Karamoh ma fa schifo
Dalbert fa sembrare Olivera Maicon
+ un bimbetto.

È una pura illazione giornalistica per fare passare bene l’ inda agli occhi dei loro tifosi (scaricano 3 cessi per il migliore giovane italiano)

Ma

Se IN Fiorentina accettassero…….sarebbe da chiamare il CIM per Corvino

Leo
Ospite
Leo

Che questa società sia incompetente e tirchia è ormai un dato di fatto.
Riescono a regalare giovani forti e comprare scarsoni a prezzi gonfiati…i peggiori mai visti.

azzurrissimo
Ospite
azzurrissimo

leggo certe cifre qui per chiesa 70…80 100 ..milioni pero’ nessuno sa spiegarmi perche’ un giocatore di 20 anni che fino adesso non ha fatto nessuna differenza e in 2 campionati da titolare in serie A con 60 partite giocate ha fatto la bellezza di 9 gol… perche’ vale 100 milioni? voi veramente credete che la juve per chiesa offre 50 milioni piu’ mandragora piu’ pajak? ma se solo PAJAK e’ nettamente superiore a CHIESA. voi veramente credete che il napoli per chiesa ha offerto 50 milioni piu ‘ OUNAS piu’ ROG? ma se il solo ROG ha una clausola… Leggi altro »

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

Chi è Pajak? Io sapevo di Pjaca………

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

ma tu hai comprato verdi,quindi non venirci sempre a disturbare nei nostri siti,chiesa è un giocatore della fiorentina,sotto contratto fino al 2022,quindi il prezzo lo facciamo noi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!,a chi non sta bene,va su altri obiettivi, punto fine della discussione,poi rogg chi? sembra la marca di un’aspirina,guarda sarri,non lo ha quasi mai chiamato in causa quest’anno,se rogg ha una clausola da 60 milioni,chiesa ne deve avere in proporzione una da 200 di milioni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.ma fammi o piacere,tu segui tele castel volturno!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.

Marco89
Ospite
Marco89

Chiesa non vale 50 però rog vale 60 vero? Ma stai bono azzurretto

Ciao
Ospite
Ciao

Certo adesso il prezzo per Chiesa lo fai te. Quando vai al ristorante paghi quello che ti pare a te o quello che c’è scritto sullo scontrino? Il prezzo di Chiesa lo può decidere solo la proprietà, se voi lo giuducate troppo passate la mano, semplice.

Pacco dono
Ospite
Pacco dono

Pizza pizza mariscià.

Lucido
Ospite
Lucido

La spinta mediatica per vendere Chiesa è già partita da un pezzo. Oramai si sa, è un iter consolidato, quando si vuole vendere un giocatore si inizia a telefonare all’amico editorialista di turno che inizia con articoli sulla falsarga di quello di cui sopra. Tutto questo perchè il calcio è un mondo strano in perenne bilico tra fanatismo e illusioni. In qualsiasi altro campo della vita quando una cosa raggiunge il valore commerciale che reputiamo giusto la vendiamo oppure in caso che elementi di attaccamento personale non ce lo consiglino la teniamo a scapito di qualunque offerta ed in entrambi… Leggi altro »

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

i club come la fiorentina,quella attuale .con una proprietà che di fatto ormai è entrata nell’ordine di idee,di essere dietro nelle gerarchie almeno a 5 squadre,e lottare appunto poi al massimo con atalanta,toro,samp,e via discorrendo per un posto in europa league,,senza certezze alcune,infatti ho sottolineato il concetto LOTTARE,PER UN POSTO AL MASSIMO IN EUROPA LEAGUE, a mio avviso,poi ad ogni sessione di mercato corrono il serio rischio di perdere i loro migliori talenti,a vantaggio delle cosidette big,delle squadre appartenenti alla prima fascia del campionato,poi nel caso di chiesa è vero la fiorentina ha rifiutato anche un’offerta del napoli tutto sommato… Leggi altro »

Stefano
Ospite
Stefano

GIULIANO,scrivi cose anche corrette,ma sbagli quando dici che l’attuale proprietà è entrata nell’ordine di idee di stare sotto alle 5 big. Quelle 5,che immagino siano Juve,Inter,Roma,Napoli e Milan,introitano dai 40 ai 200 milioni ogni anno più della Fiorentina,e questo come quota fissa,lasciando stare le cessioni sul mercato. Quindi la Fiorentina È di fatto,dietro a quelle 5,non è la proprietà che ha deciso di stare dietro. E lasciando stare lo sceicco o l’emiro o altri sogni del genere,con qualunque altro proprietario sarebbe lo stesso,né più,né meno. Magari potremmo aver vinto una coppa Italia invece che essere arrivati in finale o magari… Leggi altro »

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

guarda caro amico che ti sei perso nelle tue valutazioni un passaggio importante,nell’era della valle,quando la famiglia investiva nel club,spesso tali squadre sono arrivate anche dietro in classifica,soprattutto le due milanesi,ma in qualche circostanza anche il napoli,.quindi anche all’epoca loro introitavano a livello di ricavi complessivi più soldi rispetto a noi,ma all’epoca i della valle investivano nella fiorentina,ora investono in altre aziende,nella moda,e perfino nel colosseo mi sembra che hanno investito qualche milioncino se non erro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!,quindi ti ribadisco il mio pensiero,è la nostra proprietà che nell’ordine delle proprie idee ormai non vuole più competere per i primi quattro posti in… Leggi altro »

RobertParish
Tifoso
Robert Parish

Napoli nemmeno più di tanto. Direi che hanno lavorato bene (come la Lazio) ed hanno aumentato il fatturato anche arrivando in Champions varie volte

MAU 46
Ospite
MAU 46

INtanto ci restituiscano a gratis Zaniolo il giovane italiano piu’ Forte che c’e’ E
Poi l’anno prossimo se ne ragiona!!!!!!

Sardonico viola
Ospite
Sardonico viola

Più che sfondare l’Inter ha proprio rotto, che siamo diventati la squadra satellite anche dell’ Inter ora ? Beh i proprietari avranno anche le loro ragione affettive(al cuor non si comanda) ma che c’entriamo noi ?

Articolo precedenteAl Toro piace Biraghi, ai viola Barreca e Parigini: via al maxi-affare
Articolo successivoLega, la Fiorentina ha scelto: fuori dal valzer delle poltrone
CONDIVIDI