Intoccabili e partenti: quelle porte girevoli nello spogliatoio viola

di Benedetto Ferrara - La Repubblica Firenze

13



Hanno messo la sua faccia sul poster. Ogni anno quelle cambiano, stavolta via Bernardeschi e Borja, dentro lui e Chiesa. Di sicuro loro due non se ne vanno, e Davide Astori, anche se la cosa diventerà ufficiale tra un po’, si infilerà al braccio la fascia di capitano. Via Gonzalo, via Borja, tutto come da copione, anche perché lui da capitano si è sempre comportato, arrivando anche a litigare nello spogliatoio e alzando la voce invitando tutti all’impegno. Che poi Astori è un ragazzone super tranquillo e gentile. Ma è la sostanza che conta, e lui ci mette l’anima.

Così alla fine sarà ufficialmente il leader della nuova Fiorentina, quella che nessuno al momento ha capito cosa sia. «Sarà competitiva», dice il difensore. Beh, lo aveva detto anche Pioli. Diciamo che la promessa è girata nello spogliatoio, perché era bene tranquillizzare tutti. Sì, vanno via in tanti, ma arriverà gente, come si dice, di qualità. E così sul campo di Moena c’è un po’ di tutto. Ci sono gli intoccabili. Pochi, perché Chiesa per esempio deve ancora arrivare, visto che ha giocato l’Europeo Under 21. Astori, Saponara, Sportiello e Tomovic sono inamovibili. Vecino pure, anche se quella clausola rescissoria di 24 milioni lascia sempre una porta aperta al condizionale. Poi ci sono i ragazzini della Primavera e un bel numero di futuri o probabili o possibili partenti. C’è il tenero Milic, per esempio, uno dei colpi di Freitas.

Non è che il nazionale croato sia ufficialmente sul mercato, è che mentre Sousa, in assenza di terzini di grande qualità, alla fine aveva ripiegato sulla difesa a tre, Pioli avrebbe chiesto qualcosa di più affidabile. E siccome Maxi Olivera è costato un botto (5,5 milioni), ci sta che sia il tenero Milic (600 mila euro) a lasciare Firenze, sempre ammesso che arrivi un esterno sinistro di buon livello. Inutile ricordare che anche Kalinic a Moena è solo di passaggio. La Fiorentina vuole 25 milioni (la celebre blindatura a 50 era una mezza farsa), il Milan non ha fretta. E così ora la società fa girare voce che il croato resta a Firenze, questo dopo avergli fatto fare quel comunicato in cui esprimeva il desiderio di andare al Milan. Servirà tempo, ma poi Nikola quasi certamente partirà, e se non sarà il Milan potrebbe essere il Marsiglia. Il partente da copertina, cioè Bernardeschi, da qui neanche passerà. Badelj aspetta novità, mentre Tatarusanu, che non ha chiesto di essere ceduto, potrebbe valere una leggera plusvalenza, visto che era arrivato a parametro zero.

Difficile immaginare che stia a fare la panchina a Sportiello, che dovrà dimostrare di valere i sei milioni che la Fiorentina ha scommesso su di lui, anche se li tirerà fuori alla fine della prossima stagione. Ma se la situazione attuale è fatta di saluti e speranze, Astori non sembra preoccupato, e sulle polemiche recenti, come il suo allenatore, è molto diplomatico. «Su Borja Valero sono state accontentate entrambe le parti. Nessuno ha fatto opposizione davanti all’offerta». E su Bernardeschi: «È un ragazzo sensibile e ambizioso. Io so che per lui è stata una decisione sofferta». Insomma, la Fiorentina parla ancora al passato, perché il futuro (prossimo) è più o meno ignoto, anche se resterà tale per poco. Lunedì sera Pioli è stato al telefono con Corvino a lungo. Il tempo passa e niente accade. Il direttore generale e responsabile unico della comunicazione (ma Astori è più bravo) lo ha rassicurato. Intanto arriva Babacar, uno che deve andare all’Udinese praticamente da quando è nato. Chissà cosa accadrà questa volta.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Rocco54
Ospite
Member
ho letto l’elenco dei convocati a Moena. in questo momento mi sento di avere – non per pessimismo – una squadra da lotta per la retrocessione. – riassunto: ho ancora i tre (?) portieri dell’anno scorso, dunque ho ancora il Tata.. come difensori ho ancora – Astori e le nuove incognite a parte – Milic Olivera e Tomovic (roba da Crotone). al centrocampo leggo Saponara (mezzo rotto) Mati Cristoforo Schetino e quel simpaticone da sempre attaccato alla maglia viola di Badelj. in attacco ho gente come Baez Rebic, l’eterno mezzo giocatore che è il Baba, Kalinic (?) e Bernardeschi(???). – domanda: a oggi 12 luglio, c’è una squadra di serie A inferiore alla Fiorentina? il “trippa” venderà a tempo quasi scaduto FB alla Juve, allo stesso tempo sarà così anche per Kalinic, così si rimarrà né carne né pesce a navigare nei bassifondi della classifica fino a Natale. nel frattempo… Leggi altro »
Altavista
Ospite
Member

Si io sono più ottimista…..faremo una squadra seria e andiamo nel culo a tutti gli strisciati e leoni da tastiera di questo sito…….forza viola con una bella rinnovata secondo me riparte anche un pò di esntusiasmo perchè ormai c’era un’aria che non se ne poteva più

Il puffo
Ospite
Member

In momenti del genere bisogna avere le idee chiare e fermezza. Non si può negare una certa incertezza e perplessità da parte dei tifosi. Chi esce sempre più malconcia da questa realtà è la società e più espressamente la famiglia Della Valle. Ma questa è cosa che non ha più alcun senso…..

Lupo viola
Ospite
Member

Conduzione del mer sto da pellai….ora devi svendere….bravo Corvo mi raccomando arriva al 31 agosto pomeriggio a prendere dei raccattati….

Jean
Ospite
Member

C’è più rischio che si svende un’altro big all’ultimo minuto come è successo con Savic. Ad esempio Vecino!?!?

Robin
Ospite
Member

I ritardi nella conclusione delle trattative su Kalinic a Bernardeschi sono tutti a danno della Fiorentina (Corvino non compra se prima non vende): la strisciate potenziali acquirenti lo sanno benissimo e ovviamente non hanno alcuna fretta.

Luca M
Ospite
Member

Mamma mia ….. sembra Juventus.it

geronimo
Ospite
Member

Ok , va bene ..tutto e il contrario di tutto ormai agli articoli dei giornalai nostrani, siamo abituati compreso le cose semplici ma che loro riescono a rendere complicate come il costo dei giocatori. Se andate a rileggere gli art degli ultimi mesi vedrete che il costo del cartellino di maxi O è inspiegabilmente lievitato da quello di 3,5mil x il riscatto obbligatorio a quello di 5,5 di questo articolo ….. e per quali fini???’ mettere in mala posizione il Dg o il dirigente che lo ha acquistato? malafede ? a pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca…..

F di Firenze
Ospite
Member

In questo caso fai peccato e non ci azzecchi. Se apri il bilancio 2016 vedrai che:

Olivera Maximiliano traferimento a titolo temporaneo 1.500.000,00
Olivera Maximiliano trasferimento definitivo riscatto 3.300.000,00
Commissioni (agente Paco Casal) 642.000,00

In cattiva luce il DG ci si mette da solo, non c’è bisogno di gonfiare alcunché…

Alberto
Ospite
Member

Ma quante ne sa il Ceccarelli…………..

Annibale
Ospite
Member

Articolo del c…o !

tay
Ospite
Member

Se i colpi di Freitas sono Milic stiamo apposto…..
E pole farlo pure i’ mi’ nonno i’ colpo

Re Vittorio
Ospite
Member

Cambiate foto, Astori è sul mercato

wpDiscuz
Articolo precedenteMoena: mister Pioli e Tatarusanu a colloquio al termine dell’allenamento (FOTO)
Articolo successivoE ora parte il pressing di Pioli per convincere Kalinic a restare
CONDIVIDI