Inzaghi non pensa alla Juve: Lazio a Firenze per centrare quattro record

0



Ma quale partita inutile, quale fastidioso intermezzo. Pur avendo già centrato l’obiettivo stagionale (qualificazione ai gironi di Europa League) e pur essendo a quattro giorni dalla sfida che può regalarle la gloria (la finale di Coppa Italia con la Juve) la Lazio oggi a Firenze non va a fare una scampagnata. Così scrive La Gazzetta dello Sport.

In ballo c’è la storia, con la possibilità di centrare o migliorare quattro primati assoluti del club: il numero di punti in un campionato; i gol realizzati; le vittorie complessive; quelle esterne. I primi due record sono da centrare, gli altri sono già stati eguagliati, ma possono essere migliorati. Una precisazione, però, per il record di punti in un campionato. Inzaghi, a quota 70, ha già centrato il primato per i tornei a 20 squadre con 3 punti per vittoria. Il precedente era di 69, totalizzato da Pioli due anni fa. Ora Inzaghi insegue il primato assoluto di 72 che la Lazio di Eriksson ottenne nell’anno dello scudetto. All’epoca, però, la A era a 18 squadre, quindi i 72 punti furono conquistati in 34 partite.

Senza distinguo sarebbe invece il record di gol. È di 71, li mise a segno due anni fa la Lazio di Pioli. Quest’anno ne sono stati già realizzati 70, il primato è dunque vicino. Infine le vittorie, totali e in trasferta. Inzaghi ha eguagliato entrambi i record (21 totali, 9 esterni). Punta a restare solo al comando.