Italia, Mancini: “Adesso abbiamo una vera identità. Rispetto a Udine cambierò qualcosa”

4



Alla vigilia della gara contro il Liechtenstein il Ct ha voluto sottolineare come il nuovo corso azzurro è partito nel migliore dei modi

Questa squadra inizia a prendere una vera identità perché cominciamo ad avere alcune partite assieme. Noi abbiamo il nostro gioco che ci deve accompagnare sino agli Europei. Domani sera dobbiamo essere più aggressivi e fare subito risultato per non rischiare di innervosirci. Ma nulla è scontato. E poi il Liechtenstein ha un allenatore di esperienza che conosce bene il calcio, forse si chiuderanno un po’ e noi dovremo essere bravi a trovare gli spazi“. Lo ha detto, a Parma, il ct della nazionale Roberto Mancini alla vigilia della gara contro il Liechtenstein.

Non ho ancora scelto la formazione ma Quagliarella non è un giocatore a gettone. Merita di stare qua”. E’ la risposta del Ct azzurro a chi gli chiede se domani al Tardini l’attaccante della Sampdoria potrebbe essere titolare contro il Liechtenstein. “Nella sua carriera ha sempre dimostrato di saper giocare a calcio – ha proseguito Manciniè da tanto in nazionale ed è rientrato perché noi dobbiamo qualificarci ed abbiamo bisogno del capocannoniere del campionato. Con la Finlandia ha avuto due occasioni importanti ma è anche entrato in un momento particolare della partita“.

4
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ciocio
Ospite
Ciocio

Ti vorrei vedere giocare contro Francia
Inghilterra Germania o Brasile…te lo danno loro il nuovo corso…

claudio
Ospite
claudio

azz finlandia e Liechtenstein che squadroni abbiamo giocato.
E’ questo parla

tomcat
Ospite
tomcat

Finlandia e Liechtensein!!! Due squadroni, per me e’ la Fiorentina di Bati e Rui e adesso di Chiesa la mia nazionale

Iacpolo70
Tifoso
Iacopo giù.

sempre e solo forza Viola

Articolo precedenteMalagò: “Ho visto Juventus-Fiorentina. Il movimento femminile va valorizzato
Articolo successivoLa giornata viola: il riassunto
CONDIVIDI