Joao Pedro: “Il doping e l’ok per giocare a Firenze, ero sotto shock. Era appena morto Davide…”

3



Il trequartista brasiliano del Cagliari ricorda la partita contro la Fiorentina, durante la vicenda per il doping: “Ho avuto davvero paura”.

Intervista all’Unione Sarda per Joao Pedro, trequartista del Cagliari. Il brasiliano torna a parlare della squalifica per doping, della partita contro la Fiorentina e di Astori: “Mi ritorna in mente il momento in cui mi venne dato l’ok per giocare contro la Fiorentina, tra la fine della sospensione e l’inizio del processo per doping. Andai in campo a Firenze per aiutare i miei compagni, ma dopo ero come sotto shock: ho avuto davvero paura di ciò che sarebbe potuto succedere, era appena morto Davide Astori e non facevo altro che pensare alla sua famiglia: ho riflettuto tanto, pensando che da un momento all’altro sarebbe potuto finire tutto. La vicenda della squalifica mi ha insegnato che bisogna sempre dare tutto, in ogni circostanza. Alla fine quella sostanza proibita c’era… non sarebbe dovuta esserci. Da non colpevole, sono rimasto fermo sei mesi: una macchia che rimarrà per sempre“. Così riporta CalcioCasteddu.it.

3
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Pensa a Calciopoli e le maxi squalifiche per chi è tifoso Viola. Quelle sì che son macchie, documentate perbenino pure in rete…

Wolwerit
Ospite
Wolwerit

Certo certo noi a capo della cupola dopo la Juve prima di mila e Inter X non vincete nulla …,
Sei viola come la maglia di cr7

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Se’ bono Trytty, pe’ te chi ti dà lo Sky-Box ci ha ragione…

Articolo precedenteRoma, quanti problemi per Ranieri: anche El Shaarawy (come Florenzi) salterà i viola
Articolo successivoNardella: “Da Ferrovie dello Stato disponibilità per un treno speciale per la Coppa Italia”
CONDIVIDI