Jordan e Luis, quando il rapporto qualità-prezzo è il top

Di Giovanni Sardelli - La Gazzetta dello Sport

4



Come riporta la Gazzetta dello Sport, sette milioni spesi, otto gol incassati. Rapporto mica male che chiama in causa Jordan Veretout, centrocampista goleador, e la Fiorentina. Sono serviti infatti sette milioni per convincere l’Aston Villa a cedere il mediano ai viola beffando il Saint-Etienne che credeva di avere ormai in tasca il giocatore. Uno sgarbo, quello del club di Birmingham, che è piaciuto poco alla società francese che nella stagione passata si era gustata Veretout in prestito ed era pronta ad accaparrarsi in estate l’intero cartellino. Merito dei dirigenti viola inserirsi e portare a casa un giocatore extra lusso. Che ieri, quasi da solo, ha tentato di battere la Lazio. Riuscendo invece a portare a casa il pallone, ma non i tre punti.

Con la tripletta infatti, il francese è arrivato a quota otto in questo campionato. Considerando i due gol messi a segno in Coppa Italia il bottino dice dieci. Una quantità enorme per un centrocampista, considerando anche quanto nel recente passato i mediani viola facessero grande fatica a trovare la via del gol. Chi credeva di trovarsi in casa un calciatore tutto muscoli e piede poco educato, sbagliava. Veretout non ha la regia pura in faretra, ma la qualità tecnica non si discute. Toccano a lui rigori e punizioni tanto per fare un esempio. Insieme a questo anche facilità di inserimento, dinamismo, quattro polmoni. Se in casa viola stanno scegliendo i pilastri da confermare per la prossima stagione, il suo nome da tempo non è nella lista degli incerti.

Se Veretout ha vinto 3 a 2 lo scontro individuale a suon di gol con Luis Alberto, il talentuoso spagnolo si è portato a casa la cosa più importante, i tre punti. Doppietta personale, assist a Caceres, giocate sopraffine. Un po’ centrocampista, molto trequartista, a tratti attaccante, Luis ha incantato. E soprattutto deciso con la zampata a centro area una partita pazzesca. «Vittoria importante per la Champions in una partita strana con l’arbitro in serata no» sintetizza lui a fine gara. «Siamo una squadra forte, rimontare e vincere contro questa Fiorentina in una gara così non era facile. E la fiducia aumenta». Numeri alla mano, con quello che è stato in grado di combinare ieri, lo spagnolo ha raggiunto 11 reti in campionato (12 totali in stagione), secondo marcatore di squadra dopo super Immobile. Se a questo si aggiungono gli 11 assist, si ottiene una combinazione perfetta e potentissima. Forse non sarà abbastanza per guadagnarsi un posto nella Spagna al Mondiale di Russia. Ma con un Luis Alberto così, la strada per la Champions è più larga. Era diffidato, è stato ammonito, salterà la Samp.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
antico viola
Ospite
antico viola

Bravo lo spagnolo, ma mi tengo il Nostro grandissimo Jordan, Ma vogliamo parlare della telecronaca ridicola e vomitevole di SKY.? Vogliamo parlare di quel Gentile che ha tifato in maniera spudorata e stomachevole per la Lazio? Che ha ignorato il fallo da esplusione di Luis Alberto, il goal regolare di Simeone; ha cercato di dimostrare che il goal di Luis Alberto era di gran lunga migliore di quello di Jordan, che ha ritenuo rigore il fallo su Immobile, ignorando il fuori gioco? Ambrosini che doveva fare il commento tecnico, si è incredibilmente adeguato a simile modo di vedere la partita.… Leggi altro »

Scureggia vestita
Ospite
Scureggia vestita

Ma basta piangere

Pedro48
Tifoso
Patrizio Petruccioli

e da molto tempo che chiedo a sky di aprire un canale con effetto stadio perchè se avessi un rompiglioni come quei commentatori vicino al mio posto durante la partita sarei costretto ad andarmene

geronimo
Ospite
geronimo

Blindare Veretout è la prima cosa da fare! Ultimamente è forse il giocatore più forte che sia arrivato a Firenze…anche ieri oltre i 3 gol (..e dico poco) la prestazione generale è stata da gigante, ha recuperato palloni su palloni sia in DIFESA che a CENTROCAMPO, unico baluardo in mezzo a 5 centrocampisti loro….che infatti hanno fatto…. e vinto la partita. Purtroppo la partita l’hanno vinta lì Veretout ha fatto + di quel che potava fare un marziano, ma il solo Dabo là in mezzo non è stato sufficente a contenere il centrocampo laziale, Pioli a mio giudizio doveva inserire… Leggi altro »

Articolo precedenteFiorentina sabato contro il Sassuolo senza Sportiello e Pezzella
Articolo successivoLa Moviola della Gazzetta : manca un rigore alla Lazio, rosso di Murgia sbagliato, dubbi su Simeone
CONDIVIDI