Jordan Veretout: “Pogba è un fenomeno, ma io mi ispiro a Nainggolan”

Di Luca Calamai - La Gazzetta dello Sport

16



Lunga intervista della Gazzetta dello Sport al centrocampista francese della Fiorentina Jordan Veretout. Tanti i temi trattati.

È costato sette milioni. Una corvinata niente male visto che oggi Jordan Veretout vale almeno il doppio. Il centrocampista francese è una delle facce sorridenti del nuovo corso viola. Pioli ha dovuto lavorare a fondo per inquadrare dal punto di vista tattico un giocatore tutto grinta e corsa. Battaglia vinta. Ora la Fiorentina si gode un vero guerriero classe ’93 che alcuni tifosi considerano un potenziale Nainggolan. Per la sua fame, per i chilometri che macina, per i gol che garantisce. «Il belga è un grande. Ci ho giocato contro, mi ha impressionato. Mi ispiro a Nainggolan ma è complicato arrivare ai suoi livelli».

I suoi miti da ragazzino?
«Sono partito da Zidane. Normale, sono francese. Poi, sono stato conquistato, strada facendo, da Xavi e Iniesta».

La Fiorentina va a Napoli: trasferta molto dura.
«La squadra di Sarri è una delle favorite per lo scudetto. E dopo l’eliminazione dalla Champions sarà ancora più concentrata sul campionato. Il Napoli muove la palla con grande abilità. Cercheremo di dare fastidio ai partenopei. Stiamo vivendo un buon momento».

L’avversario che teme di più?
«Mi piace concentrarmi su chi orbita nella mia zona di campo. Hamsik è un pericolo vero. E dovremo cercare di infastidire Jorginho che è il punto di partenza di molte manovre del Napoli».

Dove può arrivare questa Fiorentina?
«Siano una squadra in costruzione. Che sta crescendo. Abbiamo i valori per conquistare un posto in Europa. Lo abbiamo dimostrato pareggiando all’Olimpico contro la Lazio, una delle cinque grandi del campionato».

Il suo giudizio su Federico Chiesa, uno dei nuovi talenti del calcio italiano?
«Deve ancora fare della strada ma ha numeri veri e può crescere molto. A volte ci trascina con il suo entusiasmo. La forza della Fiorentina però non è nei singoli ma nel gruppo».

In questa Fiorentina francese fatica a trovare spazio il suo amico Eysseric.
«Lo conosco bene, abbiamo fatto un percorso insieme anche in Under 21. E nel Nizza che ha conquistato la primavera scorsa i preliminari di Champions è stato un grande. Ha solo bisogno di un po’ di tempo per mettere in mostra le sue qualità».

Nelle nazionali giovanili francesi ha giocato anche con Pogba e Kondogbia.
«Pogba è un fenomeno. Lo ha dimostrato nella Juve. Kondogbia non è andato bene nell’Inter ma pure lui è bravissimo. Probabilmente a Milano non ha trovato l’ambiente giusto. E non solo per colpa sua. Non a caso in Spagna, nel Valencia, è tornato ai suoi livelli».

Che cosa ne pensa di Pioli?
«Mi piace. È esigente. Ci mette davanti ogni settimana a nuove sfide. Il mister mi aiuta a studiare gli avversari anche grazie a dei video che apprezzo molto. All’inizio non è stato facile entrare in sintonia con le idee calcistiche del nostro allenatore. In Francia e in Premier la tattica non è così centrale. Si gioca un calcio più istintivo. Ma ora ho capito la lezione e penso di averlo dimostrato in campo».

Veretout e la nazionale.
«Il sogno mio come di tutti i francesi che iniziano a dare un calcio a un pallone è indossare quella maglia speciale. Ma non è un’impresa facile. La nostra nazionale ha valori altissimi. Intanto devo fare bene con la Fiorentina».

Le tre cose che l’hanno colpita di più di Firenze?
«Piazzale Michelangelo, una terrazza fantastica; piazza della Repubblica con tutte le bellezze che la circondano e il mangiare. La pasta mi piace tantissimo».

Le sue passioni extra calcio?
«Passare quanto più tempo possibile con mia moglie Sabrina e mia figlia Aalyah che ha due anni e mezzo. La famiglia è la mia grande forza».

Ha dei tatuaggi?
«Niente tatuaggi, niente orecchini, niente pettinature strane. Io amo la semplicità. Chiaro?».

Semplicità è l’unica parola in italiano in quasi un’ora di intervista. Ma fotografa in maniera perfetta Jordan Veretout. Un ragazzo semplice che però in campo si trasforma in un vero moschettiere.

16
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
i\'giannelli
Ospite
i\'giannelli

a giugno e’ gia’ dell’inter, ma occhio alla juve ed alla premier…

DM1984
Ospite
DM1984

Vai a letto, ti sei svegliato troppo presto, ancora non hai smaltito i grappini di ieri sera

Nengab
Ospite
Nengab

Oh bravo…..vorra’ dire che se ne fara’ giocare un altro, per te e’ un problema????

gangia81
Ospite
gangia81

La pasticchina stasera nulla Giannelli?

Ponzio
Tifoso
ponzio

Classico esempio di giocatore che se viene lasciato crescere in pace può diventare uno molto forte. Anche questo non diventerà un campione ma un giocatore forte almeno quanto un Vecino e un V. Valero si, inoltre rispetto ai due ex (che mi lasciano sempre un buon ricordo) riesce a fare anche qualche gol in più. Insomma un mercato non inutile e folle come spesso in questo sito qualcuno ama sottolineare. Questo acquisto mi sembra azzeccato.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

È forte, sì. Non ha però né lo stile né la classe né la tecnica di quei due. E semmai quando va in campo si trasforma in un gladiatore, che c’entra il moschettiere?

Alex / Milano
Ospite
Alex / Milano

E se vogliamo dirla tutta… anche quei due sono il niente di fronte a Cigarini e Guarente, vero?

Stefano501
Tifoso
Stefano5

Secondo me si sta scambiando l’oro con la bigiotteria; buon giocatore metronomo, probabbilmente bravo ragazzo ma non un fenomeno.

Julinho
Tifoso
Manlio

L’ultima risposta vale più di dieci gol in campionato. Grande Jordan così mi piaci.

Giacomo Trabalzini
Ospite
Giacomo Trabalzini

In quanto a impegno, corsa, grinta e attaccamento alla maglia inappuntabile…si vede che in campo da tutto e quando esulta, scarica tutta l’adrenalina accumulata!!! Bravo, direi!!!
Dal punto di vista calcistico è un buon giocatore, niente di più…torno a sostenere che con 8mln si poteva acquistare uno più forte…certo…bisognava muoversi con perizia, conoscenza del mercato internazionale, e in anticipo, doti quasi del tutto sconosciute al nostro DS!!!

DM1984
Ospite
DM1984

Doti talmente sconosciute che quando hanno preso Veretout eravate tutti a belare “o cchillè? Lo conosce solo Corvino”

irisviola
Ospite
irisviola

Ahahah ensa te con 8 mln! A me bastavano 7,5 mln.
Fai festa fenomeno.

Fagin
Ospite
Fagin

Tu per esempio chi avresti preso a quella cifra?

Giacomo Trabalzini
Ospite
Giacomo Trabalzini

Luis Alberto, e mi avanzavano 3 MLN.

raf
Ospite
raf

Commento apprezzato vedo. Da fine intenditore!!

Vitellozzo da Frittole
Ospite
Vitellozzo da Frittole

Grande Jordan! questa squadra è in costante crescita, se aumenta l’autostima può fare buonissime cose. intanto andiamo a vincere a napoli!
SempreSoloForzaViola

Articolo precedenteVittorio Cecchi Gori torna a Firenze, oggi pomeriggio in Piazza della Repubblica
Articolo successivoNapoli-Fiorentina, Insigne resta in forte dubbio. Ieri niente allenamento
CONDIVIDI