Jovetic: “A Firenze esperienza unica. Vorrei che Montella restasse”

16



L’ex viola ha parlato della sua esperienza a Firenze e non solo. Ecco l’intervista a La Gazzetta dello Sport

Stevan Jovetic, potenziale fenomeno che non ha saputo rispettare le aspettative, è tornato a parlare. A La Gazzetta dello Sport l’ex giocatore anche della Fiorentina ha ripercorso la sua carriera soffermandosi più volte sull’esperienza fiorentina.

Qualcosa che non rifarebbe?
Che domandone, dura rispondere. Il periodo di Firenze è unico, città splendida e gente appassionata. Andai al Manchester City, nel 2013, per ambizione: mi voleva la Juventus, ma non avrei mai potuto tradire i miei tifosi. Al contempo, però, volevo vincere: la Premier, il campionato più difficile in assoluto, e la Coppa di Lega sono indimenticabili. L’errore fu rifiutare il Real Madrid nel 2009, non ero pronto. Ecco, se potessi tornare indietro…“.

Chiesa, per certi aspetti, è lo Jovetic di oggi?
Situazioni simili, ma ognuno decide con la propria testa. Un consiglio da dargli? Non deve ascoltare tutte queste voci, conta solo il campo. Al momento giusto farà le opportune valutazioni“.

Un pronostico per domani?
Match aperto, spero nel successo della Fiorentina. L’Inter è un’ottima squadra, tuttavia meno attrezzata della Juve: Sarri ha più di 20 titolari, questo potrebbe incidere nella lotta per lo scudetto“.

Montella rischia la panchina: sensazioni?
Ottimo allenatore, vorrei che restasse. Quanto mi fece divertire con il suo gioco, veloce e sempre palla a terra. E c’era qualità, le ricordo l’attacco: Jovetic al centro da “falso nueve”, Cuadrado a destra, Ljajic a sinistra. E sa una cosa? Conservo un file con le mie migliori giocate, con quei riccioloni al vento, delle stagioni con la Viola: le guardo ancora. Non per nostalgia, mi aiutano a caricarmi“.

16
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Olafvi
Ospite
Olafvi

Forse l’unico giocatore della Viola post 2000, con tutto il rispetto per gli altri, che appena ha toccato due volte il pallone ho pensato “questo è un campione”.

LAviola
Member
LAviola

Restasse a far che?

elcoyote
Ospite
elcoyote

Esperienza unica? Vatti a rileggere le dichiarazioni da te rilasciate quando, ancora sotto contratto dichiarasti che saresti andato alla rubentus. E com’eri contento! Vaeavaeaa!

Andrea
Ospite
Andrea

un mercenario come tanti, purtroppo……..

Moshe Dayan
Ospite
Moshe Dayan

jovetic, ecco un altro fenomeno come kalinic, bernardeschi, lijaic,
fenomeno da baraccone lontano dalla nostra squadretta e prioettato in realtà serie

RobyBag
Ospite
RobyBag

Quando quella sera mise la doppietta al Liverpool in Champions, te dormivi di sicuro.

Francesco
Ospite
Francesco

Sbagliato….. ottimi giocatori
Solo avrebbero dovuto confermarsi con noi e magari dopo 5/6 stagioni provare il salto…. purtroppo procuratori e soldi sono il male del calcio

FViola
Ospite
FViola

Grande Jojo

el pirata
Ospite
el pirata

allora pure te ci vuoi in serie B. gracias

Ummipareilvero
Ospite
Ummipareilvero

Marca male Ciccio?

Oreste
Ospite
Oreste

Ecco.

Che si fa , si riprende anche lui?

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Dove gioca adesso? Mi pare che dopo i ripetuti infortuni ( ne ebbe uno grave anche in viola) sia purtroppo diventato un giocatore normale come tanti, comunque in bocca al lupo Jo jo a Firenze hai lasciato un ottimo ricordo, allora avevi una marcia in piu’.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Jovetic, dopo che si tagliò i capelli (e si infortunò), non è stato più lo stesso, purtroppo.
Me lo ricordo ancora appena arrivato a fare numeri contro il Barcellona di Messi, al Franchi.

TyrionLannister17
Tifoso
Tyrion Lannister

Fra tanti cavalli di ritorno tu sei l’unico per cui ne varrebbe la pena

matteo
Ospite
matteo

Io preferirei lijaic: è più giovane, veloce ed integro..

Tagliamosche
Ospite
Tagliamosche

Noi invece vorremmo che “il perdente cronico” se ne andasse il prima possibile…di danni ne ha commessi anche troppi.

Articolo precedenteLa strana domenica di Prandelli: tifoso viola, abbonato e potenziale traghettatore
Articolo successivoPolitano: tre ostacoli da superare per portarlo alla Fiorentina
CONDIVIDI