Jovetic: “Fiorentina? Sapevo di andare in una grande squadra, bella scelta. Città bellissima”

    0



    JoveticStevan Jovetic ha parlato alla rivista Undici. Ecco alcune sue parole sul periodo fiorentino: “L’italiano l’ho imparato a scuola, l’ho studiato per 3 anni. Poi mi sono trasferito a Belgrado e l’ho dimenticato un po’. A Firenze non avevo una professoressa, l’ho imparato parlando con la gente. La Fiorentina? Sapevo di andare in una grande squadra e ho fatto una bella scelta. Sono arrivato in una città bellissima, con tifosi che mi hanno accolto subito bene. Poi non è stato facile trasferirsi dal campionato serbo a quello italiano, il livello è più alto. Ho faticato il primo anno pur giocando 25 partite, nel secondo è andata meglio con 5 gol in Champions League. City? A me piace la Premier, è più facile giocare lì che in Italia dove c’è poco spazio. Con Pellegrini ho avuto un rapporto normale, non abbiamo mai litigato. Solo che meritavo di giocare di più, lo pensavo allora e lo penso anche oggi. Quando stavo bene non mi faceva giocare, quando segnavo uscivo dopo massimo 60 minuti e così è difficile fare di più”.