Juric: “Simeone lavoratore eccezionale. Sorpreso da Milenkovic”

5



Ivan Juric, ex tecnico del Genoa, è intervenuto su Radio Bruno per parlare di temi di casa Fiorentina: “I viola ultimamente stanno raccogliendo in termini di risultati, ma il gioco c’era anche prima. Grazie a Pioli, abbiamo parlato tanto ed ho trovato un gruppo fantastico che lavora bene e con serenità, ridono tra di loro e sono uniti, senza problemi durante l’allenamento. La tragedia accaduta è immensa ma io dopo un’ora di allenamento ho anche visto una squadra in forma e affiatata. Stupito da Milenkovic perché ha margini di miglioramento importanti, può diventare un centrale importante anche se ora fa il terzino”

Simeone? “Sono innamorato di lui, è un lavoratore eccezionale che vuole crescere e può farlo ancora; prima o poi ci arriva. Badelj ha visione di gioco, è una persona squisita, importante e fa la differenza. Firenze non deve farselo scappare”.

5
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Beppe
Ospite
Beppe

Turco sei un grande. Patrick non ho parole. Ovvero un paio si ma lasciamo stare

Index-567
Ospite
Index-567

….non capisci nulla di calcio Simeone è un giocatore ibrido tra la prima punta perché i colpi da prima punta li ha e una seconda punta anche con scarsa tecnica e velocita così così ciò non di meno con accanto una punta alla Nestorosky o con una vera seconda punta alla Faso o alla Chiesa può fare 15 /18 gol a campionato…..

Turco
Ospite
Turco

A quanto pare i multinick stanno ricominciando a mettere la testa fuori ..patrick mi è nuovo ..ma prevedo per lui una sfolgorante carriera da DS ..vedo già i titoli sui giornali “Real vs Barca vs Bayern vs City vs Chelsea vs PSG rissa fra titani per assicurarsi il miglior direttore sportivo in circolazione PATRICK!” Perbacco mi son scordato della vecchia baldracca ..come ho fatto!? Oh patrick maichetthainiccapo!?
FORZA VIOLA SEMPRE

CVB Bruxelles
Ospite
CVB Bruxelles

ahahahahahahahahahahaha grande !

Patrick
Ospite
Patrick

Lo darei per un anno a qualche formazione di serie B o italiana o estera per vedere se poi l’anno dopo lo si può riuscire a cedere definitivamente a qualche neo promossa per provare a riprendersi almeno due o tre milioni dei diciotto spesi

Articolo precedenteNazionale, ufficializzate amichevoli con Stati Uniti e Ucraina
Articolo successivoPremio Enzo Bearzot, a Di Francesco l’ottava edizione
CONDIVIDI