Juve-Fiorentina ancora partita-Scudetto? Altri 5 precedenti, una gioia viola

2



Ai bianconeri basta un punto sabato contro i viola per essere campioni d’Italia matematicamente. Nella storia della Serie A…

Basterà un punto alla Juve sabato contro la Fiorentina per vincere matematicamente lo Scudetto. Juve-Fiorentina è la partita-scudetto per eccellenza, riporta il match program sul media ufficiale viola. In ben 5 volte nella storia è stata una partita decisiva per assegnare il tricolore. Il 2 giugno 1935 la Juve (prima insieme all’Inter a quota 42 punti, viola 3° a 39) vinse 1-0 a Firenze con gol di Ferrari e vinse il campionato (l’Inter perse 4-2 a Roma contro la Lazio).

Il 4 maggio 1958, alla quart’ultima di campionato, la Juve (a +8 sul Napoli) fece 0-0 a Torino contro i viola, e vinse lo Scudetto anche per il ko del Napoli contro la Samp (la vittoria valeva ancora 2 punti). Il 25 maggio 1981, la Juve vinse 1-0 a Torino contro i viola, con gol di Cabrini che valse lo scudetto sulla Roma. Il 24 aprile 2016, poi, i bianconeri (a +9 sul Napoli) vinsero 2-1 a Firenze con gol di Mandzukic e Morata e il pari provvisorio di Kalinic, che fallì anche un rigore al 90′: nel posticipo i partenopei persero 1-0 a Roma.

Per la Fiorentina, invece, gioia l’11 maggio 1969: penultima di campionato, Fiorentina che va a Torino con +3 sul Cagliari e vince 2-0 contro la Juve. Gol Scudetto di Chiarugi e Maraschi, con il Cagliari che si ferma 0-0 contro la Samp.

La Fiorentina è stata avversaria in partite scudetto altre due volte: nel 1987 1-1 a Napoli con gli azzurri vincitori del primo tricolore, nel 1996 sconfitta 3-1 a Milano contro il Milan, con i rossoneri campioni d’Italia grazie a quei tre punti.

2
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Simone Magnani
Ospite
Simone Magnani

Quando il sole sorge la mattina dell’11 maggio 1975 è la penultima giornata di campionato. I gobbi hanno 41 punti, quattro di vantaggio sul Napoli (la vittoria valeva due punti), ed arrivano a Firenze con le bottiglie di champagne per festeggiare lo scudetto. Alla fine del primo tempo sono sotto 2-0, al termine della partita ne conteranno 4. Risultato finale 4-1 e bottiglie tappate per un’altra settimana.

Ponzio
Tifoso
ponzio

casarsa rigore, antognoni, autogol rosi, autogol zoff, caso, l’ordine non lo ricordo ma l’ultimo gol è di Caso di sicuro da almeno 30 metri

Articolo precedenteVlahovic e Beloko verso la convocazione contro la Juve. Montiel-Maganjic con Bigica
Articolo successivoLa giornata viola, il riassunto
CONDIVIDI