Juventus, Borja Valero e mercato. I tre fronti aperti della Fiorentina

    0



    Diego e Andrea Della ValleGiorni intensi in casa viola. Da ieri sono ripresi gli allenamenti in vista della tripla e storica sfida contro la Juventus, oggi anche i nazionali torneranno a disposizione di Vincenzo Montella. Una Fiorentina che, in questo momento è impegnata su tre fronti. Il campo, come detto, viene prima di tutto. Tra i tifosi c’è maggior interesse per la doppia sfida europea piuttosto che per il lunch-game di domenica prossima in campionato, ma nessuno nel gruppo viola ha intenzione di mollare niente. Il campionato deve essere tenuto in piedi, come filo conduttore di una stagione che, fin qui, è stata largamente positiva. Non ci sarà alcun turn over, dunque, in vista della sfida europea. Montella manderà in campo la squadra migliore, con tutti i titolari schierati dal primo minuto. Da valutare la posizione di Gomez, che una delle due partite a Torino la giocherà sicuramente dall’inizio.

    Il secondo fronte è quello legato alla squalifica di Borja Valero. La sentenza dovrebbe esserci nel pomeriggio di venerdì, ma le possibilità che il ricorso venga accolto al cento per cento sono poche. La Fiorentina ha un ventaglio di aspettative molto ampio. Andrea Della Valle vorrebbe lo spagnolo in campo già domenica a Torino, mentre più realisticamente si dovrebbe ottenere uno sconto di una o due giornate. Aspettative a parte, è vero che il calcio italiano avrebbe l’opportunità di fare bella figura, tenendo sempre vivo il valore del buon senso, che da tempo sembra soffocato da interessi e protagonismi personali. Firenze attende con ansia il verdetto, pronta a giudicare (ancora una volta) l’operato della cosiddetta giustizia sportiva. Sempre che ne esiste, davvero, ancora una.

    Il terzo fronte già aperto è quello del mercato. Sembra un paradosso, visto che la Fiorentina si sta giocando la stagione su tre competizioni, ma il mercato estivo è già partito. Daniele Pradè firmerà a breve il rinnovo del contratto per un altro anno, mentre Eduardo Macia sta già valutando diverse candidature, soprattutto in difesa. Si, perché qui non c’è alcuna novità. Il prossimo grande colpo della Fiorentina sarà proprio nel reparto arretrato. Si cerca un difensore che possa comporre con Gonzalo Rodriguez la coppia di centrali più forte del campionato. Il nome di Musacchio è sempre quello più spendibile per i rapporti (idilliaci) che intercorrono tra la Fiorentina ed il Villarreal. Nomi a parte, una cosa sembra certa: il colpo non arriverà dall’Italia. Il rapporto qualità/prezzo che si trova in altri paesi (Spagna, ma anche Francia), in questo momento è troppo più vantaggioso.