Juventus-Fiorentina, l’ALBUM DEI RICORDI..Molto più che la partita dell’anno

    0



    Molto di più che ‘la partita dell’anno’, tre gare contro la Juventus nel giro di 15 giorni sono molto di più. Sono 74 gli scontri in Serie A tra Vecchia Signora e Viola giocati in casa della Juve. Il bilancio dice 48 vittorie Juve, 20 pareggi e 6 vittorie gigliate.

    Nelle ultime 5 edizioni di Juventus-Fiorentina il bilancio dice 3 vittorie Juve e 2 pareggi…L’ultima vittoria della Fiorentina a Torino risale al 2007-08, il giorno con la G maiuscola, il punto G, per la goduria che quella domenica regalò a Firenze:

     

     

    Vent’anni dopo, la Fiorentina di Cesare Prandelli tornava ad espugnare Torino. La vittoria precedente risaliva alla stagione 1987-88 (Baggio-Di Chiara), con scontri sugli spalti e Juve costretta allo spareggio con il Torino per andare in Uefa:

     

     

    Altra vittoria a Torino per la viola nella stagione 1984-85, ancora 1-2, con gol di Cecconi e Passarella:

     

     

    La vittoria precedente risaliva ad una data storica 11 maggio 1969: La Fiorentina si laureava Campione d’Italia per la seconda volta nella sua storia vincendo proprio a Torino 0-2 (Chiarugi-Maraschi) contro la Juventus:

     

     

     

    Le altre due vittorie in terra nemica risalgono alla stagione 1955-56 1-4 (Montuori, 2 Virgili  Magnini, anno dell’altro scudetto viola) e alla stagione 1940-41 2-3 (Magherini, Menti, Aut. Capocasale).

    Nel mezzo tanti ricordi, come, purtroppo, quel 3-2 beffa del 1994, con doppio vantaggio viola, Baiano e Carbone, e rimonta Juve nel secondo tempo.

     

     

    Ma Juventus-Fiorentina è storia soprattutto di furti: il piu’ clamoroso è quello del ‘Meglio secondi che ladri’. Ultima giornata del campionato 1981-82, Fiorentina che deve vincere a Cagliari, Juventus impegnata a Catanzaro. Ai viola viene annullato un gol (che le avrebbe regalato lo scudetto) a Ciccio Graziani, mentre la Juventus passava a Catanzaro con un rigore di Brady, mentre Brio stese in area Borghi con una gomitata che grida ancora oggi vendetta, con un rigore sacrosanto al Catanzaro che non venne concesso. La Juventus scippava il terzo scudetto alla Fiorentina.

     

     

    E come dimenticare quella finale di Coppa Uefa della stagione 1989-90: La Fiorentina trascinata da un certo Roberto Baggio, arriva in finale eliminando il Werder Brema. Con i lavori a Firenze per Italia 90 e la squalifica anche del sostitutivo campo di Perugia dove giocava di solito le sue partite casalinghe la Fiorentina, i viola vengono spediti ad Avellino, feudo bianconero per la gara di ritorno. Ma con pazienza, riviviamo questo ladrocinio:

    Finale d’andata 

     

     

     

    Finale di ritorno:

     

    Pochi giorni dopo Baggio finì alla Juventus.

     

    L’anno scorso fu 2-0 Juve, Vucinic e Matri senza scarpa:

     

     

    All’andata la storia…4-2 in rimonta..giorno che nessuno potrà dimenticare per un bel pò:

     

     

    Quel 4-2 ancora non è andato giù ad Antonio Conte, che vuole prendersi le sue rivincite, alla Fiorentina, il compito di scrivere ancora nuove pagine di storia.