Kalinic atteso martedì in Italia: le frizioni Corvino-Erceg e la possibile linea dura

27



«Qui tutti stanno dando la massima disponibilità nel lavoro, quando tornerà anche lui dovrà dimostrarmi questo». La risposta (freddina) di Pioli lascia capire che il caso Kalinic resta lontano dalla soluzione. Il giocatore anche ieri è rimasto a Spalato, per stare vicino alla moglie rimasta scossa dalla rapina subita nei giorni scorsi. La presenza a casa Kalinic del procuratore del giocatore però lascia capire che in questa scappatella croata il mercato c’entra, eccome. Così scrive il Corriere Fiorentino.

La Fiorentina non ha fissato una dead-line per il rientro del bomber, ma di sicuro si aspetta una telefonata in tempi brevissimi: entro martedì, massimo mercoledì insomma Kalinic dovrebbe far rientro in Italia. A meno che il giocatore stesso non decida per la linea dura: «Mi auguro che questa situazione venga risolta in fretta», è stato l’appello di Pioli dopo l’amichevole. Un altro segnale dell’inquietudine del nuovo mister viola. La Fiorentina, per il croato, vuole 30 milioni. Una posizione ferma che ha creato la frizione con il giocatore e il suo manager Erceg. La prossima settimana di sicuro si annuncia caldissima: da una parte Kalinic e la sua voglia di Milan, dall’altra Berna, la Juve e quei 40 milioni (più Sturaro) da incassare per far partire la fase due del mercato viola.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Lukus
Ospite
Member

A parte il “piccolo dettaglio” di Savicevic/Savic, “La verità” però ha ragione. Pioli sta cominciando a capire di essere assolutamente…solo!!!!

Lorenzo
Ospite
Member

Linea dura, basta essere in balia del singolo calciatore o procuratore. O porti i soldi necessari o stai in panca nell’anno del mondiale. Qui quando arrivano gli altri sembra si rivolgano a un discount di basso profilo. O pagano il costo del cartellino richiesto dalla viola o se ne riparla fra 2 anni e vai via a 0. Tipo badelj che secondo il suo manager era ricercato da mezza Europa, tutti i top team erano su di lui!!! Vaia vai buffoni!

Totonno
Ospite
Member

Hanno speso milioni a più non posso,ora vogliono K a saldi. Pagassero i 30 magari con qualche pedina di scambio, Locatelli o l’ex atalantino.

Nuu
Ospite
Member

A spendere coi soldi delle banche son tutti boni ….solo fumo negli occhi per i tifosi …non hanno una lira …se ne riparla quando devono rientrare dal prestito e metti putacaso non vanno in Champions

Madrigalista Moderno
Ospite
Member

Per ora hanno preso tutto a chiodo.

Ema
Ospite
Member

Corvino fa male a chiedere 30 mln per Kalinic, a meno che dall’Inghilterra o dalla Germania non ci sia una società disposta a spendere quella cifra…

emidio cinosi
Ospite
Member

Linea dura senza paura.

Guido
Ospite
Member

caro “la verità”, ma non conosci neppure i nomi dei giocatori della fiorentina. Savicevic giocava nel Milan un vita fa……….forse Savic era il nome che volevi fare…

Abelardo
Ospite
Member

Leggendo l’articolo mi sono convinto che ,al solito,si stia affondando in un mare di *****,per tutelare gli interessi della società, ritengo sia opportuno affidare la pratica al nostro legale di fiducia.

Ettore di Varese
Ospite
Member

CARO “la verità” se Pioli legge questa tua capirà anche qual è lo spessore di
certi tifosi come te.

La verità
Ospite
Member

Pioli sta incominciando a capire lo spessore reale di questa cosiddetta società. Sousa lo capi’ quando gli sfilarono Savicevic dall’aereo, Poi ne ebbe piena e irrevocabile conferma a Gennaio. Questa è la realtà piaccia o meno!

Sieeeeeee
Ospite
Member

Savicevic eh? Forse volevi di dire Savic troll bilanista

SognareNonCosta
Ospite
Member

Per carita’ bravo ragazzo e giocatore intelligente. Ma secondo me, se Pioli riesce a motivarlo e Babacar gioca 38 partite fa (molti) piu’ gol di Kalinic. kalinic vuole andare? ha 30 anni e lo si puo’ capire, che lo si faccia andare: 30 milioni per Kalinic? Forse dai cinesi. Ma 20 milioni sono piu’ che sufficienti: con tutto il rispetto, fino a due stagioni fa giocava nel Dniepro in Ucraina. Detto questo, tutto e’ relativo: se Simeone ne vale 20, Kalinic ne vale 30. (per inciso, Simeone lo lascerei a genova: scommessa per scommessa, andrei a prendermi Gabigol in prestito dall’Inter, insieme ad altri che hanno voglia di rivincita, sponda Milan. Ad esempio a centrocampo mi sarebbe piaciuto Kucka, ma se lo sono fatti sfuggire).

didus
Ospite
Member

…basta leggere quello che scrivi su kalinic x capire che sei fuori da ogni realta’ possibile…comunque contento te…

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Member

Gabigol è una scommessa. Simeone è già una realtà!

I peggiori dal 1926
Ospite
Member

Pioli inquietudine,ecco comincia a capire perché i tifosi sono un po incavolati a Firenze e mi fermo ,noi sono alcuni anni che stiamo montando questa inquietudine !!!!! .

paolo re
Ospite
Member

Fa piacere sentire parlare e nominare la Fiorentina solo per le sue possibili cessioni eccellenti, per le polemiche dell’ambiente, per le incazzature dei Della Valle e per le possibili plus valenze di Corvino in arrivo. Reggerà Pioli a tutto questo e al futuro immediato che di roseo per la Viola promette davvero poco?.

Sandro
Ospite
Member

Ma non sei un tifoso del Milan? Perché non torni dai tuoi amichetti?

paolo re
Ospite
Member

Capisco che la verità fa male e quindi quando non ci sono argomenti validi per ribattere si scende, come fai tu, all’offesa. Per tua informazione tifo per la Viola da più di 60 anni: l’unico mio difetto è che, come invece magari apprezzeresti tu, non tifo per i Della Valle e non ho paura di esprimere il mio pensiero, se me lo permetti, naturalmente. E comunque nessuno ti obbliga a stare su queste pagine se sei così intollerante.

Sandro
Ospite
Member

Ah, io sono tollerantissimo, fatta eccezione per gli infiltrati come te. Nessun tifoso della Fiorentina la chiama o l’ha mai chiamata “La Viola”, e soprattutto nessuno che pretende di tifarla da oltre sessant’anni.
Ripassa quando avrai studiato.

paolo re
Ospite
Member
Già, dato che ne compirò quest’anno settanta e dall’età di dieci (quando ho visto per la prima volta giocare la Fiorentina) tifo la Viola pur essendo nato e vivendo a Roma, sono esattamente 60 anni di militanza: fino alla stagione scorsa, mi sono fatto più di 550 chilometri (tra andata e ritorno) per venire allo stadio almeno sette o otto volte a stagione (di più purtroppo non posso, non ho reddito a sufficienza). Naturalmente non mi sono mai perso la Viola contro Roma e Lazio e una decina di volte sono andato a sostenerla anche a Napoli. Tra l’altro ho sposato nel 77′ una fiorentina doc, Rossana che viene ancora adesso con me quando salgo per la partita, una occasione per stare insieme e per lei l’andare a trovare le sue due sorelle. Col tempo un po’ fiorentino mi sento anche io proprio perchè innamorato della città, una tra le… Leggi altro »
onsag
Ospite
Member

La lina dura? Ma se l’ordine è “vendere” che potere contrattuale
ha questa dirigenza? Ma fate festa!

Stefano
Ospite
Member

Se l’ordine era di vendere bastava che Kalinic fosse valutato 20 milioni e Bernardeschi 30,che erano già andati via da un mese. E,secondo me,era meglio. Avevi una cinquantina di milioni per ricomprare quattro giocatori di discreto livello e la squadra era già fatta.

Zeba
Ospite
Member

Ma come fate a credere a certe cose…Ma dove diventate giornalisti, a Paperopoli?. Ma in quale scuderia lavora Erceg? Quella di Ramadani. E allora come fate a non capire che é tutta una manfrina per venderlo a meno del suo valore e giustificarsi col popolo viola? Mi chiedo come fate a non arrivarci…

Stefano
Ospite
Member

Perché,quanto sarebbe il suo valore? Se Belotti pare che il Torino sia disposto a venderlo a 60 milioni,Kalinic per me ne può valere 20 al massimo. Il croato segna meno,non ha margini di miglioramento,viaggia verso i 30 anni,tra due o tre anni inizierà la sua parabola finale,mentre Belotti tra due o tre anni può anche esser diventato un attaccante appetito dai big mondiali e valere uno sproposito.

Beppe
Ospite
Member

Un’altra frittata societaria che sta diventando un clamoroso autogol da tutti i punti di vista: rottura con il giocatore che fin qui era stato un ottimo professionista (ricordate il caso Joaquin?eppure lì non c’era neanche corvino ma il risultato uguale…), rottura con i tifosi e la squadra (ma qui ci siamo abituati, ci hanno fatto ingoiare di peggio..), infine grossa plusvalenza gettata al vento dalla società!..verrebbe da dire ben gli sta ma è come sparare sulla crocerossa!

Stefano
Ospite
Member

O BEPPE,e l’ha fatto Kalinic il comunicato dove dice che il suo percorso a Firenze è finito e lui vuole andare al Milan perché quello era il suo sogno fin da bambino. Almeno la realtà non la distorcete a vostro piacimento.

wpDiscuz
Articolo precedenteBernardeschi, Juve e Fiorentina più vicine. Si può chiudere entro venerdì
Articolo successivoFiorentina, dal 31 luglio mini tournée in Germania: sfida a Mario Gomez
CONDIVIDI