Kalinic e la sua doppia cifra nella classifica marcatori: un bel regalo di Natale per i tifosi viola

    0



    Fiorentina-Carpi, KalinicEra partito in sordina nella sua carriera, almeno per quanto riguarda le squadre che hanno fatto parte della sua vita: Hajduk Spalato, Blackburn, Dnipro. Nessuna facente parte del cosiddetto ‘calcio che conta’. La Fiorentina, a modo suo, ha avuto la fortuna di incontrarlo in una partita di Europa League e di poter vedere l’attaccante croato all’opera. Era il momento ‘no’ di Mario Gomez e la squadra viola necessitava di un attaccante con gli attributi e che soprattutto riuscisse a mettere la palla in rete. Un attaccante con la ‘A’ maiuscola, insomma.

    La Fiorentina ci prova e la società società ucraina chiede per Nikola “solo” cinque milioni di euro, a discapito dei diciotto spesi per l’attaccante tedesco. Non è tra i primi nomi ad arrivare sul mercato viola, ma al momento del suo arrivo non fa rimpiangere le attese e il nuovo numero 9 viola, numero che pesa a Firenze, ripaga tutti a suon di gol e di belle prestazioni. Corre, prende palla e ,soprattutto, per un attaccante, segna!

    Era dai tempi di Toni che la Fiorentina non aveva un giocatore nei primi posti nella classifica marcatori. E Kalinic non solo è li, a pochi gol dal ‘El Pipita’ Higuain, ma si è fatto a se stesso e a tutti i tifosi fiorentini un bel regalo di Natale: il 10° gol in Serie A (e nel campionato 2015/2016) prima delle vacanze e prima ancora che la prima parte del campionato arrivi al termine. Si, perché la squadra gigliata ha ancora da affrontare il Palermo per la ‘Befana’ e la Lazio, che dopo la vittoria sull’Inter, ha anche lei fatto un regalo (se pur involontario) alla squadra toscana.

    Higuain da ‘tifosi di calcio’ non si discute, ma anche Kalinc ha ancora due partite per mettersi ulteriormente in mostra e per scalare ancora di più la classifica marcatori. E perché no, per regalare delle belle vittorie alla squadra viola e delle soddisfazioni a se stesso.

    Lo stesso Nikola ha detto ” il mio sogno sarebbe vincere lo scudetto a Firenze”, non si nasconde più quindi l’attaccante ucraino, e dopo il 10° gol, dopo la sua prima (si spera di una lunga seria) cifra tonda, vuole continuare a vincere a segnare..

    Toni ha vinto la classifica marcatori, chissà..che sia il momento anche di Nikola Kalinic?

     

    Commenta la notizia

    avatar
    Articolo precedenteIl 2015 viola, MAGGIO: DISASTRO SIVIGLIA
    Articolo successivoIl 2015 viola, GIUGNO: Scontro DV-Montella, arriva Sousa
    CONDIVIDI