Kalinic, quel no legato al tecnico: tutto in gioco se cambia la panchina

di Giulio Incagli - Qs La Nazione

18



Se la stagione della Fiorentina per molti è praticamente finita, nessuno sembra rassegnarsi all’idea che il Tianjin possa presentare un’ultima disperata offerta per Nikola Kalinic. L’eliminazione dall’Europa League ha riacceso i riflettori sul futuro del croato e la chiusura del mercato cinese al 28 di febbraio, non fa dormire sonni tranquilli ai tifosi viola. Non sono bastate le parole del giocatore di qualche settimana fa a scacciare dubbi e perplessità sulla trattativa e anche sulla sua permanenza in viola. Del resto società e proprietà hanno rimesso tutto nelle sue mani anche dopo il tracollo di giovedì sera e, come dall’inizio, la sensazione è che se arriverà un’altra offerta vicina alla clausola rescissoria, la decisione spetterà ancora una volta al giocatore con la Fiorentina pronta ad incassare l’assegno monstre. La variabile che in pochi considerano resta sempre Sousa.

Dietro al gran rifiuto di Kalinic, oltre alla sua voglia di restare in Europa e misurarsi con la Champions League il prossimo anno, c’è stato fin dall’inizio il tecnico portoghese. Kalinic vuole rimanere alla Fiorentina fino a giugno e lo ha ribadito al suo agente anche ieri. Occhio però alla posizione di Sousa. La Fiorentina lo ha confermato almeno fino a lunedì, ma in caso di risultato negativo con il Torino, tutto sarebbe nuovamente in discussione. E a quel punto anche il futuro di Kalinic. Discorso identico poi per giugno.

L’addio ormai certo di Sousa coinciderà con la richiesta da parte del giocatore di lasciare la Fiorentina. Il suo sogno è quello di misurarsi in un top club europeo e non lo ha mai nascosto. Nel mezzo la Fiorentina, il nuovo tecnico e una clausola rescissoria da 50 milioni di euro. To be continued…

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Volaviola
Ospite
Member

A questo punto meglio venderlo adesso dato che siamo fuori da tutto e ce lo pagano più che bene

Pizzulaficu
Ospite
Member

Caro Giulio nessuno ti ha ancora informato che è la …..esima, scusa ho perso il conto, che si fa un articolo uguale a questo ? Chiedo solo pietà almeno per me !!! A questo punto si vendano pure tutto, tanto per fare ogni anno questa agonia !!!

brahimi
Ospite
Member

porta sega vendiamolo io quel ridicolo di allenatore nn lo voglio piu vedere nemmeno in giro per firenze

I\' Conti
Ospite
Member

kalinic ha altri 3 anni di contratto se non pagano la clausola dove va? Falso problema, non credo che clausola la paghi Sosa.

treics
Ospite
Member

In tutto questo c’è un piccolo particolare che non avete menzionato, e cioè che i cinesi non hanno mai offerto i 50 milioni in contanti previsti dalla clausola. Quindi in base a cosa Kalinic potrebbe partire? Sotto i 50 milioni non è Kalinic che decide di andarsene ma la società che decide di vendere…

Rob de Matt
Ospite
Member

O Incagli, te l’ho bell’e detto una volta: un t’incagliare! Stai facendo un ragionamento che non sta nè in cielo nè in terra. Secondo te, se Kalinic avesse voluto andare in un campionato anonimo come quello cinese, fuori dal mando del calcio che conta, di fronte ad un’offerta di 12 milioni l’anno non ci sarebbe andato? Cos’è innamorato di Sousa? E’ un frocio, secondo te? E se Sousa venisse esonerato lunedì sera, sempre secondo te, martedì si affretterebbe ad accettare l’offerta cinese? E se Sousa venisse esonerato martedì 28 dopo la mezzanote, sempre secondo te, cosa farebbe Kalinic, stipendiato dalla Fiorentina? Lascerebbe tutto per seguire il suo allenatore? Ma prima di scrivere cazzate anche coloro che postano sotto il tuo ” disarticolo ” lo accendete il cervello?

mario da Roma
Ospite
Member

Kalinic mandare subito in Cina
Puntare tutto su Babacar

Giacomo
Ospite
Member

Ma siamo proprio sicuri che Kalinic sia un buon calciatore???????
Si muove molto, ma non è mai dove deve essere. Ho la sensazione che tenda a litigare con la palla, piuttosto che addomesticarla. Gli ho visto sbagliare dei controlli come un calciatore di serie B.
Penso che se veramente trovano chi è disposto a “sganciare” anche un po’ meno di 10 mln, lo mollano all’istante. La Cina mi sembra tutto un bluff

michele
Ospite
Member

Certo, come siamo sicuri che tu non sia un tifoso Viola

deodato
Ospite
Member

ma dire a kalinic: o vai via ora con quello che offrono i cinesi oppure col èpiffero che vieni venduto a giugno (a meno che non arrivino i soldi della clausola o ci si batta vicino, ovviamente) è proprio una follia?

Hatuey
Ospite
Member

Se Sousa, come pare dal suo comportamento, ha già una squadra dove lavorerà da Giugno in poi, allora è facile che Kalinic lo segua.
Per questo probabimente non è interessato alla Cina anche se guadagnerà meno, ma comunque più che alla Fiorentina.

FabriViola
Ospite
Member

Kalinic dirà no alla Cina perchè ha già un accordo con Sousa, i due lavoreranno ancora insieme la prossima stagione in un’altra società che non sarà la Fiorentina…questa è una mia sensazione…

valentino354
Ospite
Member

Smettetela di inventarvi di sana pianta calciomercato,di fare ipotesi da fantacalcio tutto per alimentare l’opinione che in fondo il no del giocatore era subordinato al fatto che Sousa rimanesse,che in fondo per la società è meglio venderlo in Cina perchè tanto a giugno andrà comunque via.
La realtà è che Kalinic alla Cina ha detto e al relativo ingaggio a detto no,per stare a FIRENZE.
A giugno sarà un’altra cosa,certo.
Del resto non scrivete anche voi,in altri articoli, che a Giugno sarà” rivoluzione”?
Nel senso che faremo come l’Atalanta,l’Udinese.
A quel punto cosa serve Kalinic?
La “nuova” Fiorentina 2.0 targata Corvino dovrà valorizzare il vivaio per poi rivenderlo ai top club..

Aramis974
Tifoso
Member

Articoli scritti tanto per sprecare inchiostro.
Se Kalinic non vuole andare in Cina per motivi personali (non è rimasto a Firenze per amore della città, certo) non andrà ora in Cina nemmeno in caso di esonero di Sousa.
Se Kalinic è legato a Sousa semplicemente arriverà a fine stagione e lo seguirà nella sua prossima avventura su qualche squadra di mezza classifica (credete davvero che questo Sousa possa far gola a una big?)
Se Kalinic non è legato a Sousa ma vuole entrare nel calcio che conta prossimo anno giocherà in uno dei primi 10-12 club della Premier (che qui si giocherebbero lo scudetto)
E’ tutto molto semplice e nella testa di Kalinic

Tresantiviola
Ospite
Member
Incagli grande promessa del giornalismo e chiarissimo nell’esporre la quistione,Kalinic a questo punto senza più un’obbiettivo concreto si potrebbe vendere anche ora a quella cifra tanto a giugno andrà via quasi sicuramente è con tutta probabilita a una cifra molto inferiore sarebbe un problema momentaneo da qui alla fine della stagione ma non sposterebbe di molto l’esito finale,il problema grosso stando ai precedenti è che di questi soldi, a differenza di altre società ,pochissimi verrebbero reinvestiti per prendere giocatori di più alto livello e rinforzare la squadra ,per diversi motivi ,primo è che giocatori più importanti guadagnano di più e così riaumenterebbe il Monte ingaggi ,poi la grande paura di Cognigni se per caso rinforzandosi si raggiungesse la C.L. ci sarebbero da fare ulteriori investimenti senza la sicurezza di un certo ritorno finanziario dato che loro hanno guardato sempre e solo all’aspetto finanziario e molto secondariamente a quello tecnico e… Leggi altro »
Matteo bg
Ospite
Member

Grazie Nikola…
Grazie Nikola…
Però anche a lui della maglia viola nn gliene frega niente, tant’è che ha deciso ( adesso o a giugno) di levare le tende…
Potrei dire GIUSTAMENTE, visto che su di lui ci sono top club, e guadagnerà il triplo…
Però,allora, si deve dire in tutta chiarezza :- non vado in Cina ?? perché non me ne frega una mazza, tanto,di sicuro , ho altri importanti club ( in Europa) pronti ad acquistarmi…,
E la Viola??
-beh la Viola….
Si arrangia !
Mica volevo rimanere….

keermit
Ospite
Member

è da quando ha rifiutato l’offerta cinese che continuo a dire le stesse cose,inghilterra ,ecco dove andrà

2-3-08
Ospite
Member

Sarà anche come dici, però a differenza di molti futuri ex viola del presente e del recente passato, sia in campo che in panchina, il croato non si risparmia mai in campo, prende le botte, le restituisce e mi pare che la butti anche dentro con buona continuità, il tutto senza una polemica che sia una. Non male no, come rispetto per una squadra e una tifoseria in cui dovrebbe essere di passaggio con un biglietto di prima classe in tasca…

wpDiscuz
Articolo precedenteSousa resta ma è appeso a un filo. Lunedì verdetto con il Toro, Corvino lavora per il futuro
Articolo successivoDue strade per il dopo Paulo Sousa: traghettatore o ipotesi per giugno
CONDIVIDI