Khedira, il Real cala il prezzo. SuperMario lo chiama

    0



    Sami KhediraIl contatto, per la verità molto discreto, con Sami Khedira c’è stato. Prima di muoversi però, la Fiorentina ne aveva parlato con Mario Gomez, che con il centrocampista del Real Madrid ha giocato a lungo. Da giovanissimo, nello Stoccarda, e poi in Nazionale.
    Compagni di squadra e di avventura, dunque. Una coppia così potente e importante che qualcuno, in casa viola, sogna di ricomporre a Firenze. Khedira, centrocampista dai piedi buoni e di potenza, secondo le valutazioni (precedenti l’infortunio al ginocchio) è un giocatore da almeno 20 milioni di euro, cifra che oggi potrebbe essere decisamente più bassa per due ragioni. Primo: l’infortunio al legamento e il lungo stop — la Fiorentina lo sa, purtroppo, molto bene — creano un fisiologico abbassamento del valore di un cartellino che aveva raggiunto valutazioni stratosferiche; secondo, Khedira nel Real Madrid è e sarà obiettivamente ’coperto’ da una concorrenza importante.
    Da qui l’idea di ritentare un’operazione di primissima fascia, mixando un po’ i gli approcci di mercato utilizzati per arrivare prima a Pepito Rossi e poi a Mario Gomez.
    Dell’interessamento italiano a Khedira è stato avvertito anche Carlo Ancelotti, tecnico del Real e proprio un suo ulteriore ’consiglio’ (dopo quelli di SuperMario) potrebbe essere decisivo a spingere il centrocampista nella direzione di Firenze. Mettendo naturalmente in conto anche una riduzione dell’ingaggio.
    Per avere sviluppi (in positivo o in negativo) su questa operazione bisognerà comunque attendere ancora qualche tempo. In primis, subito dopo l’ultimo controllo medico al ginocchio del giocatore (che fra l’altro si è fatto visitare dallo stesso medico del Bayern e della Nazionale tedesca, proprio insieme a Gomez) e quindi intorno alla fine del mese di aprile.