Krøldrup: “Domani sarà una partita diversa dalle altre. La vicinanza dei DV può aiutare”

7



Per Krøldrup, ex difensore viola dal 2006 al 2012, è intervenuto ai microfoni di Lady Radio per parlare delle vicende in casa Fiorentina. Queste le sue parole: Fiorentina-Juventus? “Sono sempre partite molto sentite. Sono partite particolari, molto belle da giocare. Uno dei ricordi favoriti è quando siamo andati a vincere a Torino 3-2, una partita particolare che tutti ricordiamo volentieri, una gara che non si mise bene, poi la risolse un grande Papa-Waigo. Queste partite qua sono un po’ fuori dalla classifica, anche giocarla per i calciatori è diverso, trovano un qualcosa in più che in altre partite magari non riesci ad avere. I Della Valle? “In quell’epoca li Andrea era più presente, veniva spesso agli allenamenti, parlava molto con noi, e questa è una bella cosa per i calciatori, ovvero sentire la proprietà vicina. Veniva anche Diego qualche volta ma lui era più presente per la partita. La presenza della società può aiutarti molto, soprattutto in partite come quella di domani.  Ricordi della Fiorentina in Champions? “Era un momento molto positivo, ho solo ricordi bellissimi di quegli anni, momenti sicuramente diversi da quelli che vive ora la Fiorentina.”

7
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Tifoso Viola
Ospite
Tifoso Viola

Non è obbligatorio schierarsi come leccavalle o checca isterica antiDV. Puoi essere tranquillamente semplicemente un tifoso viola .
Domani tutti allo stadio a gridare FORZA VIOLA!!!!

Il Duca
Ospite
Il Duca

grande Per, una roccia….

Alessandro83
Ospite
Alessandro83

Che ca**o ha fatto questo? Sembra Macaulay Culkin!

Il Duca
Ospite
Il Duca

ma lo sai di chi stai parlando?

rdiapolo
Ospite
rdiapolo

Vikingo. Grande per!

Japa
Tifoso
JAPA

sembra gongolo in questa foto..

ALE68LEBAGNESE
Tifoso
ALE68LEBAGNESE

PER KOLDRUP RESTEREMO AL BAR…..

Articolo precedenteTuttosport: Marotta tra gli ammiratori di Simeone
Articolo successivoFiorentina-Juventus, sfida ‘mondiale’: inviati da Medio Oriente, Cina e Corea
CONDIVIDI