La difesa stavolta regge: ‘clean sheet’ dopo 17 gol subiti in 9 gare. Ma davanti che fatica

15



Porta inviolata dopo 10 partite, qualche rischio ma buona solidità in difesa. Davanti però tanta fatica, un palo e diverse imprecisioni.

Poco da salvare nello scialbo 0-0 di ieri contro il Bologna. Un trend confermato nella mediocrità stagionale della Fiorentina, che nelle ultime 9 partite di campionato ha un ritmo da zona salvezza (ha fatto più punti, 8, solo di Sassuolo, Frosinone, Parma e Chievo). Imprecisioni tecniche, qualche occasione non troppo convinta… ma anche una solidità ritrovata.

DIFESA. Chiaro che per Montella non è facile incidere a pochi giorni dal suo ritorno, con un gruppo che deve ritrovare autostima e sicurezze, e che comunque resta una squadra da 10° posto in classifica. Un primo risultato è però la ritrovata solidità difensiva. La Fiorentina veniva da 17 gol subiti nelle ultime 9 partite tra campionato e Coppa, 14 nelle ultime 8 di Serie A (5° peggior difesa da metà febbraio).

INVIOLATA. Soprattutto, per una volta la porta di Lafont è tornata inviolata. Non succedeva dallo 0-0 del Franchi contro il Napoli. Dieci partite dopo, un nuovo ‘clean sheet’. Cinque tiri da parte del Bologna, solo tre nello specchio. Qualche rischio (soprattutto nel finale con l’erroraccio di Veretout a metà campo e il salvataggio di Lafont, dopo un’uscita avventata), un rigore contestato (Pezzella su Palacio), ma anche diverse situazioni lette bene da Milenkovic, Pezzella, Ceccherini e gli altri.

ATTACCO DA RICARICARE. E’ un primo tassello su cui lavorare. Chiaro che poi il gioco resti macchinoso e davanti Montella non abbia ritrovato la chiave per sbloccare i suoi attaccanti. Più propositiva la Fiorentina con Chiesa più vicino alla porta invece che esterno a tutta fascia, i viola hanno buoni solisti (Federico, Muriel, più gli altri negli inserimenti) ma ancora una volta hanno peccato nelle combinazioni e nel gioco di squadra. Vecchi problemi e limiti di una squadra decima non per caso. Solo 14 gol fatti nelle ultime 11 gare di campionato, nonostante l’arrivo di Muriel sembrasse aver dato linfa nuova a tutto l’attacco viola. Ora la Juve prima della gara dell’anno a Bergamo: tanti problemi, poco tempo e soprattutto materiale per risolverli del tutto. Il primo obiettivo è però ritrovare convinzioni e quel pizzico di positività.

15
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
IrBudelloDiToPa
Tifoso
IrBudelloDiToPa

ma davvero ancora non si è capito che il problema è il centrocampo osceno, dove o metti quelli più difensivi per non prendere gol (e non crei una palla gol che sia una) o provi ad alleggerirti in avanti e lasci delle voragini dietro? Se i giocatori sono sempre i soliti, gira e rigira il risultato è lo stesso. Quindi o cambi proprio gli interpreti (pescando dalla primavera), o stravolgi completamente il metodo di gioco (un 3-4-1-2 col trequartista vero che però in rosa non c’è) o la minestra sarà sempre la solita

Attanasio
Ospite
Attanasio

Squadra messa bene in campo ma questa partita ha evidenziato le solite cose,non abbiamo nessuno che come goals sia andato in doppia cifra e quindi non si sa chi debba segnare.Il problema è stato questp ma a inizio stagione tutti eravano ottimisti sul trio Simeone, Pjaca, Chiesa.Tutti compresi gli addetti ai lavori.Per questo non mi sento di dare la croce né alla società né a Pioli.Il calcio é questo,poi, a parole,son bravi tutti!

Sugosa Plusvalenza
Ospite
Sugosa Plusvalenza

Mah, su Pjaca c’era da farsi qualche domandina visto che ha fatto solo panca dall’infortunio…

massimo
Ospite
massimo

La squadra è ancora contagiata dal morbo “Pioli”. Dopo quasi due anni di non gioco bisogna passino pò di partite, mi sembra ovvio.

Giuseppe Massa Marittima
Ospite
Giuseppe Massa Marittima

Dentro qui….dentro la…..facciamo giocare la primavera?? Ma cosa pretendeva qualcuno che MOmtella arrivava e subito la squadra dava spettacolo?? E’ già tanto che la difesa ha retto e praticamente il Bologna non ha mai tirato in porta salvo l’errore di Veretout. Se c’era il rigore su Palacio c’era anche quello su Muriel (che significa l’intenzione del difensore di tirare indietro la gamba?? la gamba è andata sul corpo.). Non va nemmeno bene dire che il Bologna è una squadra da retrocessione. Da quando è arrivato Sinisa viaggia con media scudetto (fatti più punti della Juve….Ha vinto a Torino con il… Leggi altro »

Roberto Como
Ospite
Roberto Como

Anche una squadra di ammogliati avrebbe tenuto la porta inviolata…. se uno non tira mai in porta….

zolic
Ospite
zolic

simeone in panca!!!
dentro vlahovic tanto peggio di simeone non fa.

Nedo1926
Ospite
Nedo1926

DELLA VALLE VATTENE

Emidiocinosi
Tifoso
emidiocinosi

La difesa ha retto perchè c’ era la Diga Dabo a centrocampo ,inoltre l’ attacco del Bologna era inesistente.

Aliush
Ospite
Aliush

La famosa coperta corta e scarsa. Bunkerizzi la difesa, ma sei asfittico in attacco, potenzi l’attacco ma dietro sei un groviera.

Kargost
Ospite
Kargost

Bunkerizzi la difesa mi garba!

FRANCESCO
Ospite
FRANCESCO

La squadra è allo sfascio caratteriale (non sa reagire) e tecnico (non sa come e dove passare la palla). Non prendere gol dal Bologna non è, a mio giudizio, da vantarsene; ci mancherebbe altro, altrimenti saremmo da 16mo posto. Non abbiamo uno straccio di gioco e quindi niente schemi. L’unico che fa passaggi decorosi alle punte è lo stesso Muriel, che, se ve ne siete accorti, da tre o quattro partite se ne sta dietro le punte, visto che gli altri non sanno fare un passaggio decente. L’attacco è asfittico, nonostante l’impegno e la classe di Chiesa che, purtroppo, non… Leggi altro »

Oriundo
Ospite
Oriundo

E’ ovviamente colpa di Montella che nonostante la GRANDE squadra fornita da Corvino non è capace, non sa dare sgioco alla squadra, è mediocre bla bla bla bla..
Quanto cominceranno a cominciare con la solita tiritera?

Geppetto
Ospite
Geppetto

spero che Montella abbia più coraggio di Pioli nel lanciare i giovani..soprattutto in questa fase di campionato. Dentro Vlahovic in coppia con Muriel. Dentro Montiel fuori Gerson.

Enzo
Ospite
Enzo

Dentro anche Belokoĺ

Articolo precedentePrimavera, passerella al Franchi con Cognigni. Beloko verso la promozione con i ‘grandi’
Articolo successivoJuve, basta un punto con la Fiorentina per lo Scudetto. Eguaglierebbe un record viola
CONDIVIDI