La discutibile gestione della fascia sinistra della Fiorentina

85



Come accade dopo ogni partita persa dalla Fiorentina, tutta Firenze è a caccia del maggior responsabile della sconfitta con il Milan, che in pratica taglia fuori i viola dalla corsa per un posto in Europa League nella prossima stagione. I due schieramenti più corposi sono sempre i soliti: quelli che incolpano Paulo Sousa di aver compiuto scelte troppo azzardate schierando diversi giocatori fuori ruolo; e quelli che accusano la società di non aver fornito all’allenatore una squadra capace di competere fino all’ultimo per le posizioni di vertice della Serie A. In particolare, quale che sia l’idea di ciascuno sul colpevole di questa situazione, il settore maggiormente incriminato resta sempre lo stesso: la difesa.

La mossa di Salcedo schierato terzino sinistro come contromisura per limitare il giocatore più pericoloso del Milan (Suso) non è piaciuta a molti. Non che abbia combinato disastri in fase difensiva, tuttavia gli evidenti limiti in fase propositiva (d’altra parte è un centrale difensivo) hanno sottratto molto alla spinta offensiva della Fiorentina. Soprattutto nel secondo tempo, quando sarebbe servito un giocatore più dinamico ed in grado di scodellare palloni in area con continuità.

Ecco allora che i denigratori di Sousa si chiedono perché non schierare Olivera dall’inizio, giocatore non eccelso ma quantomeno capace di interpretare meglio di un centrale adattato il ruolo di terzino/laterale sinistro. C’è chi invece fa notare la mediocrità degli interpreti in quel ruolo dopo la partenza di Marcos Alonso. L’uruguaiano sopra citato è spesso risultato essere il “meno peggio”, ma siamo lontani da livelli accettabili per una squadra con ambizioni europee. Inoltre, i novanta minuti giocati da Maxi a Mönchengladbach e una sua probabile riproposizione giovedì nella sfida di ritorno potrebbero aver pesato sulle scelte dell’allenatore portoghese. Il suo sostituto, Milic, difficilmente troverebbe spazio da titolare in una qualsiasi squadra di Serie A. Tanto che, dopo aver iniziato la stagione da titolare, negli ultimi due mesi ha disputato soltanto 90 minuti contro l’Udinese, fornendo una prestazione tutt’altro che esaltante. Il croato fa rimpiangere anche Manuel Pasqual, nonostante la carta d’identità condanni l’ex capitano viola ad essere vicino alla conclusione della sua carriera.

Dunque, anche analizzando solo uno dei tanti aspetti della partita di Milano ci troviamo di fronte ad un concorso di colpa. E’ evidente che l’impiego di Salcedo in un ruolo a lui non congeniale, con tanto di difficoltà supplementare dettata dall’obbligo di dover giocare spesso con il suo piede debole (il sinistro), lasci più di qualche dubbio sulle decisioni di Sousa. Ma è altrettanto evidente che il parco giocatori con il quale il portoghese deve coprire quel ruolo non è all’altezza di una squadra che nelle ultime quattro stagioni si è sempre qualificata in Europa League.

Ci si domanda perché la società non abbia voluto intervenire a gennaio in un settore che era già stato individuato come “anello debole” alla fine del mercato estivo, quando i milioni del Chelsea avevano portato via a Paulo Sousa il titolare della fascia sinistra, Marcos Alonso. “Non ci sono difensori sul mercato più forti di quelli attualmente in rosa”, ha risposto Corvino. Magari sarebbe stato meglio precisare che non sono stati trovati difensori più forti di quelli in rosa compatibili con il budget della Fiorentina. Perché il buco di bilancio, vero incubo per i tifosi della Fiorentina, continua ad imperversare. E neanche i circa 27 milioni ricevuti da Blues per lo spagnolo sono bastati per trovare un degno titolare della fascia sinistra della Fiorentina.

85
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
rajon
Ospite
rajon

A mio avviso la società non investendo su un terzino destro a gennaio ha dimostrato che questa stagione è solamente una tappa intermedia verso qualcosa che “si spera” migliore in futuro ma ,detto ciò, la colpa maggiore ce l’ha Sousa,colui che in molti definiscono grande allenatore. Un grande allenatore è Sarri,il quale con la stessa difesa di benitez(che faceva acqua da tutte le parti) ha lavorato per 3 mesi sugli schemi difensivi rendendo i vari koulibaly,albiol,ghoulam,ecc giocatori da top club europei.Il “grande allenatore” Sousa invece non ha mai curato minimamente la fase difensiva e si diverte a sperimentare giocatori già… Leggi altro »

S.Schwarz
Ospite
S.Schwarz

Faccio notare che Salcedo sulla sinistra ha annullato qualsiasi velleità offensiva di Suso. In avanti non ha fatto granché, ma almeno ha avuto la personalità per provare a crossare di sinistro (non il suo piede) e un paio di volte con risultati migliori dei vari Milic e Olivera. Certo, non è il suo ruolo e sarebbe meglio utilizzare il messicano da centrale di destra in una difesa e tre. Però mi domando: Sousa è davvero così scemo? E mi rispondo: non, non lo è. Semplicemente i due terzini sinistri della Fiorentina sono talmente scarsi che preferisce adattare un difensore centrale… Leggi altro »

SATANELLO VIOLA
Ospite
SATANELLO VIOLA

MA NON BISOGNA ESSERE DEI GENI PER AVERLO CAPITO……………BASTAVA AVERLO COMPREATO A GENNAIO ….QUALCHE TERZINO IN GAMBA SI POTEVA TROVARE… C’E’ QUALCUNO CHE DA LA COLPA AI CORVO… AMICI …MA SE VOI ANDATE A FARE QUALCHE SPESA E NELLE VOSTRE TASCHE E U’ C’E I SORDI VOI CHE FATE……………… COMPRATE …………………… SVEGLIA GENTE………………………………….

Ruipersempre
Ospite
Ruipersempre

Se come terzini sinistri hai 2 giocatori da serie B e come riserve hai solo centrali adattati (bidoni pure loro) cosa vuoi gestire?

Kubik
Ospite
Kubik

Gli unici che stanno tenendo a galla la baracca sono tata,chiesa,berna, kalinic. Centrali di difesa inadatti buoni da 6+ ma quando devi affrontare certe partite storicamente e sistematicamente le perdiamo. Sanchez s è involuto e si vede da errori di posizione che non è abituato a giocare dietro nonostante tutto rimane uno degli acquisti più azzeccati. Manca un centrale e due terzini da una vita a questa squadra.il mister fa quello che può ma spesso si complica la vita.borja va fatto giocare assolutamente a centrocampo con licenza di sganciarsi. Io a san siro avrei fatto giocare milic in copertura non… Leggi altro »

Moramoracchioli
Tifoso
Luca

…se i due che abbiamo dietro non sono capaci in fase di spinta, perché non mettergli Tello davanti, che ha fatto cose decenti solo partendo da sinistra?

Gigliocaldo
Tifoso
gigliocaldo

salcedo non ciavrà il piede sinistro ma almeno sa difendere olivera oltre a fare cross sbilenchi mai a un giocatore viola quando non ha avversari davanti non salta mai l’uomo che mi ricordi non un solo cross dal fondo… e in difesa è una mina vagante col borussia ci è andata bene era rigore il suo intervento è sempre in ritardo sull’avversario

Moramoracchioli
Tifoso
Luca

Si continua a dipingere Alonso come un fenomeno… Per carità é diventato un bel giocatore, forte fisicamente con corsa e piedi abbastanza buoni.
Dimentichiamo però che al suo primo anno era tatticamente disastroso, costringendo spesso Borja a fare il terzo di centrocampo ed il terzino sinistro nello stesso tempo! Situazione migliorata ma non risolta lo scorso anno, in cui Alonso é partito a mille in campionato, per poi disputare una stagione a mio avviso appena sufficiente.

patavino
Ospite
patavino

Libera nos a malo ovvero liberateci da questo pianto permanente di contestatori a prescindere. Ci avete sbullonato gli zebedei con le vostre lagne!!!

andreaMi
Ospite
andreaMi

si si sempre colpa dell allenatore.continusmo cosi che andiam bene.

Articolo precedenteBonaventura e la vittoria sulla Fiorentina: “Abbiamo giocato bene, i tre punti erano importanti per la qualificazione in Europa”
Articolo successivoGraziani: “Darei la sufficienza alla Fiorentina. Ma non mettere Babacar…”
CONDIVIDI