La fascia di capitano passa a Saponara. E’ il quarto leader della stagione viola

10



Sarà Riccardo Saponara ad indossare la fascia di capitano domani a Reggio contro il Sassuolo. Pezzella e Badelj sono out, e l’intenzione del tecnico viola Pioli è quella di affidarla all’ex Empoli. Saponara, vice di Pezzella in queste ultime gare, sarà il quarto capitano della gestione Pioli. Ed intanto, il fantasista viola, già ieri ha iniziato a suonare la carica anche sui social. Così riporta La Nazione.

10
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Mah...
Tifoso
Mah

dopo aver visto sia lui che ilicic sono sempre più convinto che quello che differenzia i trequartisti “buoni” da quelli “campioni” sia la continuità di rendimento…ilicic specialmente ha una tecnica come pochi, se fosse continuo sarebbe ai livelli di gente come eriksen del tottenham o quasi almeno…

Biobba2017
Tifoso
Biobba2017

Ma come si fa a dare la fascia da capitano a un bidone come Saponara??? Ma chi fa queste scelte?? Con Dragowski ancora in porta….mamma mia. Questo è puro suicidio.

icchettuddici
Ospite
icchettuddici

A prescindere dalla fascia, devo dire che anche a me non convince, Finito l'”effetto Astori” temo che torni non decisivo, spero tanto di sbagliarmi. Dovrebbe poi anche iniziare a segnare. Speriamo dall’anno prossimo, facendo un ritiro completo e senza infortuni, tanto il riscatto è obbligatorio.

Ziociccio
Tifoso
ziociccio

eccolo è arrivato l’espertone……..chi metteresti te con Sportiello squalificato?? sarà anche un bidone ma con lui in campo la squadra ha fatto molti punti…..

illepri
Ospite
illepri

ma noi siamo kamikaze

Enzino
Ospite
Enzino

Questo però non è tifare.

CLAUDE
Ospite
CLAUDE

LUI PUO’ FARE LA DIFFERENZA

gianlu
Ospite
gianlu

il vero capitano doveva essere veretout forse prima ancora di pezzella

Frunky69
Tifoso
frunky69

giusto, di certo non saponara con 3 partite in un anno

Filippo Alasia
Ospite
Filippo Alasia

E allora vincere.

Articolo precedenteRabbia infinita nello spogliatoio viola dopo la Lazio. Col Sassuolo la grinta sarà l’arma in più
Articolo successivoVerso il Sassuolo: Laurini e Milenkovic dal 1’. In porta ancora Dragowski
CONDIVIDI