La Fiorentina A ancora non c’è, quella B ha passeggiato in amichevole. Lirola: c’è il pericolo estero, ma la Fiorentina è forte. Pezzella e Simeone che faranno?

84



I viola passeggiano in un’amichevole che non può dire niente sul futuro. A tenere banco però è sempre il mercato, in entrata e in uscita

Per quanto riguarda il mercato è un’estate lunga per i tifosi viola, risvegliati dal torpore degli ultimi anni dal passaggio di proprietà con l’avvento di Commisso. Ci si aspettava da subito i primi botti ma, come hanno detto e ribadito più volte Pradè, Barone e lo stesso Commisso, sarà un mercato lungo e serve pazienza prima di vedere i primi acquisti importanti.

Cambiare un’intera società comporta delle tempistiche non brevi e smantellare una squadra per ricostruirne un’altra certo non agevola. I primi acquisti arriveranno tra fine luglio e inizio agosto, nel frattempo bisogna vendere i giocatori non funzionali e quelli che non vogliono restare.

In questo senso Veretout è certamente il primo della lista, ma attenzione anche ad altri “casi”. Tutti stanno aspettando il rientro di Pezzella per capire anche da lui cosa vuole fare la prossima stagione. Con Montella non c’è mai stato un grande feeling e l’idea di lasciare la Fiorentina è venuta anche al capitano argentino. Magari però dopo una chiacchierata con il mister può cambiare idea e decidere di rimanere.

Altro “caso” è quello di Simeone: spronato da Pradè e Montella sa però che nel 4-3-3 della Fiorentina è difficilmente collocabile. Così anche Giò sta pensando di lasciare Firenze nel corso di questo mercato. Nella Fiorentina rischia di non essere titolare e allora meglio provare altrove. L’argentino in questi giorni di Moena sta riflettendo sul proprio futuro.

Con Dragowski siamo nel mezzo di una trattativa: da una parte l’entourage del giocatore che chiede un ingaggio da big, mentre dall’altra la Fiorentina che vola un po’ più basso e offre meno della richiesta. La sensazione è che l’affare si risolverà con il rinnovo del polacco.

Mercato in entrata: Lirola, terzino del Sassuolo che piace molto alla Fiorentina. Pradè sta parlando con i neroverdi per trovare un accordo sul costo del cartellino. Una trattativa lunga e non semplice anche perché sul giocatore non c’è solo la Fiorentina. Si registra infatti l’interesse anche di altre squadre, su tutte una spagnola. Pradè però sta facendo tutto nel modo giusto, lavorando sottotraccia anche grazie a degli intermediari, e spera così di trovare l’incastro giusto. La Fiorentina è convinta di poter chiudere con il Sassuolo anche grazie al sì di Lirola.

Altro nome suggestivo in entrata è quello di Tonali: la Fiorentina si è sentita chiedere 35 milioni dal Brescia, una follia per un giocatore sì di prospettiva ma con zero presenze in Serie A. Pradè comunque ci riproverà, tra qualche settimana, quando forse tutti avranno capito che Commisso non è uno che regala soldi. Sempre a centrocampo la Fiorentina cerca anche un altro centrale, un altro regista ma con più esperienza. Il nome di Badelj resta valido, anche se come abbiamo detto potrebbe diventare davvero concreto solo più avanti nel mercato.

84
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Nella foto Simeone rivolto a Montella che lo redarguisce: “Dove dici che è il mio posto? Là…!? Ma dici sul serio…!?!?!? Là al posto del magazziniere che sta rimettendo gli attrezzi fuori dal campo di gioco…!?!?!?”…

Luigi M.
Ospite
Luigi M.

Qualcosa faranno. La preoccupazione maggiore è che inizi il campionato con la Fiorentina formata da una squadra di ragazzini, in pratica peggio di quella che nello scorso campionato ha rischiato la serie B.

Aldo
Ospite
Aldo

Sentite: a o b. Non mi riempio il cuore con grandi nomi dal costo elevato e dall’ingaggio faraonico. Devono essere bravi. Se poi sono giovani e provengono dal nostro vivaio mi entusiasmano ancora di più. I cutrone, inglese, biglia e badelj stiano dove sono. I nostri sono migliori e più sani (quello conta alla fine).

Marco77
Ospite
Marco77

Ma speriamo vadano via entrambi

ettore CERIANI!
Ospite
ettore CERIANI!

C’E ‘ anche una considerazione da fare. La nostra squadra ad oggi è alquanto
provvisoria ed i procuratori se trovano occasioni per guadagnare non esitano
a mettere in giro voci di tutti i tipi. La società dovrebbe intervenire precisando
che i per i giocatori sotto contratto sarà la Fiorentina a decidere e non
procuratori e calciatori.

TIROLUMIDO
Ospite
TIROLUMIDO

SOTTIL,VENUTI,RANIERI,HANCKO?,CATROVILLILAKTI,MONTIEL,VLAHOVIC,KOFI NON CE LI FACCIAMO FOTTERE MA ANCHE GORI E MELI SEMBRANO GIOCATORI CON DELLE OTTIME POTENZIALITÀ. SIMEONE NON È UNA PRIMA PUNTA SE VOGLIAMO CONTINUARE A CREDERCI DOBBIAMO METTERGLI ACCANTO UNA PRIMA PUNTA, UNO GROSSO ALLA PAVOLETTI O PETAGNA CHE IMPEGNI UN PAIO DI DIFENSORI E DIA PIÙ LIBERTÀ AL CHOLITO. DABO CENTRALE DI DIFESA ALLA DESALLY (CON LE DOVUTE PROPORZIONI),PER CHI HA UNA CERTA ETÀ, POTREBBE ESSERE UN ESPERIMENTO INTERESSANTE. QUEST’ANNO SARÀ DI ASSESTAMENTO NIENTE DI ECLATANTE DOBBIAMO RICOSTRUIRE. MA NON CI SONO PIÙ I FRATELLI BUFFONCELLI, GOBBOGNIGNI E IL CIALTRONE E METTIAMOCI ANCHE MENCUCCI PREMIO SIMPATIA. E… Leggi altro »

efedrina67
Ospite
efedrina67

L’amichevole ti ha detto una cosa certa.Che hai un grande centravanti:Vlahovic.Il gol che ha fatto di tacco fa capire che questo ragazzo ha personaltà.

LEMAC
Ospite
LEMAC

Qualcuno dovrebbe chiedersi come mai, nonostante il cambio di proprietà e un assetto sanissimo di società il pensiero di molti giocatori viola, nella fattispecie i migliori, è per TAGLIARE LA CORDA e anche alla svelta. Ve lo siete chiesto? Chiesa, Veretout, Pezzella, Simeone ma attenzione anche Dragowski nn gradiscono la permanenza in viola. Perchè nonostante Commisso e Barone?? Non possiamo ignorare questo fattore, dovuto al fatto che la Fiorentina è parecchio decaduta. Il giocatore viola in genere non vede una programmazione tecnica seria, non vede futuro per questa società e non si sente coinvolto mentalmente in un progetto che non… Leggi altro »

Aldo
Ospite
Aldo

I giocatori sono dei mercenari. Nessuna società può stare tranquilla. Forse solo il Barcellona e il Real Madrid.

Robinson
Ospite
Robinson

Al giocatore (che quasi sempre non vede più in là del suo naso) e soprattutto al procuratore importa una ricca s*** della “programmazione tecnica”. L’unico progetto al quale sono interessati si chiama Tanti Quattrini (per il calciatore) e Ricca Percentuale (per il procuratore). Se ancora non te ne sei accorto vuol dire che sei appena sbarcato da un’altra galassia.
Altrimenti spiegami perché fanno carte false per firmare contratti pluriennali, salvo poi cominciare a battere cassa dopo neanche un anno.

LEMAC
Ospite
LEMAC

Probabilmente ignori tantissime squadre in cui avviene esattamente il contrario di quanto vai dicendo. D’accordo i soldi sono importanti ma quando un giocatore crede nel progetto societario è comunque invogliato a restare.

Robinson
Ospite
Robinson

Il “progetto” che stuzzica i calciatori si sintetizza in una sola frase: “Pagami bene e fammi giocare”. Il resto è fuffa.

Leolex
Ospite
Leolex

Io mi continuo a chiedere invece perché continui a scrivere su questo sito sempre in aperto contrasto con la società. Sei tifoso di altre squadre e scrivi solo per creare malumore o sei sempre critico e non ti sta bene mai niente? Sei spesso offensivo e non fai altro che denigrare. Da un mese hanno acquistato una squadra. Hanno di recente completato il quadro tecnico con l’inserimento di figure valide e serie (vedi Dainelli). Hanno già iniziato il mercato e stanno valutando chi resta o eventuali esuberi. Hanno già i primi contatti ma non vengono a dirli a te. Ma… Leggi altro »

LEMAC
Ospite
LEMAC

A volte sono sarcastico ma non offensivo, questo mai.

Alessandro
Ospite
Alessandro

Purtroppo non ci arriva da solo

Passator Cortese
Ospite
Passator Cortese

A proposito di Fiorentina B è bene ricordare a chi se ne fosse dimenticato, specialmente ai più giovani, che nel 1968/1969, la Viola vinse il suo 2° scudetto, grazie alla lungimiranza del suo allenatore Pesaola e l’allora presidente Baglini, che allestirono una squadra fatta in larga parte con giocatori provenienti dal settore giovanile: Merlo, Esposito, Brizi, Cencetti ed altri come Pirovano, Ferrante, Superchi, Mancin, Chiarugi, che non erano molto conosciuti nel panorama calcistico della massima serie….. Noi facciamo di tutto per sguinzagliare i ns. giovani del viviamo a sinistra e a destra per farli crescere…..Ma un attimino di criterio lo… Leggi altro »

Gati777777
Tifoso
gaetano

e vabbe’ l’ anno dopo vinse lo scudetto anche il Cagliari, stiamo parlando di un calcio di 50 anni fa, improponibile ai nostri tempi

epicuro
Ospite
epicuro

Purtroppo non è più così. Altri tempi, altri valori, altri interessi.
Il passato non ritorna, facciamocene una ragione.

marco mugello
Ospite
marco mugello

il guadagno su un giocatore non è dato dall’acquisto, ma dal valore dopo qualche anno per una eventuale vendita futura… comprare un adulto molto maturo al 10% più del valore attuale èuna follia, comprare un giovane predestinatoe fortissimo al 30% più del valore attuale può essere lo stesso un affare, specie se è in un ruolo vitale o la situazione deve sbloccarsi. Certo, chi spende e spande viene preso per il collo, e chi è tignoso non viene mai preso per la cravatta, ma l’avviamento della Viola deve essere rigenerato, La strada dovrebbe esssere quella di comprare giovani predestinati e… Leggi altro »

Articolo precedentePresentazione viola a Moena: le IMMAGINI di FI.IT
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI