La Fiorentina che verrà: chi parte e chi resta. I PORTIERI

40



Ancora quaranta giorni, sei giornate di campionato, e la stagione della Fiorentina volgerà al termine, sancendo l’inizio di un nuovo corso. Molti i dubbi sulla squadra che ha intenzione di mettere in piedi Pantaleo Corvino, a partire dalla nuova guida tecnica che si siederà sulla panchina viola fino ai giocatori che verranno confermati e quelli che prenderanno il volo verso altri lidi. Analizziamo l’attuale rosa della Fiorentina, reparto per reparto, per cercare di comprendere chi saranno i giocatori intorno ai quali si costruirà la Fiorentina 2017-18. Cominciamo con i portieri.

IL TITOLARE – Nonostante l’arrivo di Sportiello, Paulo Sousa non ha mai avuto dubbi su chi fosse il titolare della porta viola, cioè Ciprian Tatarusanu. L’anno prossimo, però, le gerarchie sono destinate a cambiare. Visto l’investimento compiuto a gennaio dalla società per portare a Firenze l’ex portiere dell’Atalanta (arrivato in prestito fino al 2018 con diritto di riscatto fissato a 6 milioni), salvo clamorosi ripensamenti Marco Sportiello è destinato a difendere i pali della Fiorentina. Difficile, quasi impossibile, che Tatarusanu resti a fare la riserva: per queste ragioni il rumeno è uno dei più probabili partenti in estate.

LE RISERVE – Sul nome del vice-Sportiello si apre un capitolo molto più incerto. Bartolomiej Dragowski è stata la prima operazione dell’era Corvino bis: sembrava arrivato con le stigmate del predestinato pronto ad insediare lo stesso Tatarusanu. Invece, zero presenze per il polacco in Serie A (che non ha certo fatto mistero del suo disappunto) e la preferenza di Sousa verso Lezzerini come vice Tata. Da qualche settimana, dopo essere rientrato dall’infortunio, Dragowski trova spazio con la Primavera. Difficile immaginarlo ancora seduto in panchina per tutto il prossimo campionato, sarebbe ragionevole mandare il ragazzo a giocare in prestito. A proposito di Lezzerini, anche il portiere cresciuto nel vivaio viola rientrerà dal prestito con l’Avellino (dove peraltro non ha trovato spazio, finora una sola presenza in Serie B). Corvino dovrà decidere, anche in base alle idee del nuovo allenatore, cosa fare con il ragazzo nato a Roma. Spedirlo un’altra stagione a giocare (sperando che stavolta giochi sul serio) in qualche società minore, confermarlo alla Fiorentina come vice-Sportiello oppure cedere Lezze a titolo definitivo, visto l’affollamento in casa Fiorentina nel ruolo di portiere. Satalino potrebbe essere confermato come terzo portiere.

Commenta la notizia

40 Commenti on "La Fiorentina che verrà: chi parte e chi resta. I PORTIERI"

avatar
ultimi più vecchi più votati
oracolo
Ospite
Member

Corvino prenderà un altro portiere: se la vedrà con Sportiello che non ha certo fatto un figurone nelle due partite giocate con noi ( 4 tiri 4 gol..) .Drago andrà a giocare in prestito .Satalino terzo portiere

Potini
Ospite
Member

Tutti a parlare bene di Dragowsky, nessuno l’ha mai visto giocare: così è il tifoso.

vecchio criticone
Ospite
Member

Devo constatare che la tifoseria viola non è all’altezza della straordinaria intelligenza di Corvino.
Voi non capite la fine strategia, quindi ve la spiego.
Ogni squadra deve avere almeno due portieri, quindi se Corvino li compra tutti lui costringerà le altre squadre a giocare senza portiere.
Intanto ha comprato Tatarusanu, Sportiello, Lezzerini, Dragowski e Satalino. In estate ne comprerà altri cinque. No Buffon e Donnarumma, che costano, ma altri cinque li metterà in rosa così basterà tirare e sarà sempre gol.

PecosBill
Ospite
Member

I 5 portieri che abbiamo se li mettessimo tutti insieme non farebbero “mezzo” Buffon quarantenne.
Ed un tempo eravamo la “patria” dei portieri.

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
Member

vedremo ha fine campionato che rosa verrà fatta.prepariamoci alla serie b altro che discorsi

ELVIS
Ospite
Member

fermo restando che il portiere è il meno colpevole di tutti, se dovessi fare delle scelte che non comprendessero Tata (che a me piace) opterei x Drago titolare e Sportiello riserva.

tamburo di latta
Ospite
Member

Per come la vedo io il nostro titolare è abbastanza carente nelle uscite, nei tiri rasoterra (o filo d’erba), nei rinvii con i piedi (ma vista l’età può sempre migliorare), per il resto è ottimo. Non credo Sportiello possa essere però peggiore di lui.

Matteo bg
Ospite
Member

Io prenderei skoprusky oppure cordaz

Paolotto
Ospite
Member

Non c’è nessun esubero di portieri. Per Corvino Dragowski può giocare terzino destro.

Gigi
Ospite
Member

Voglio dire la mia sui portieri: sabato STADIO VUOTO!!!!!!!!!!!!!!

Daniele Fusi
Ospite
Member

Ma la gente sa quel che dice? Sportiello è stato messo fuori solo per problemi di contratto e dissapori conseguenti con la conduzione tecnica. Sono le dinamiche del calcio di oggi. Rimane un ottimo portiere, con discreti margini di ulteriore miglioramento; sicuramente tra i migliori in Italia come ha dimostrato nei due buonissimi campionati giocati da titolare. Inoltre ha una dote non trascurabile. Ogni tanto para i rigori, elemento anche questo, non trascurabile. Sportiello tra i pali e Drago come ottimo secondo. Il problema non sono i portieri, è la difesa

Robert Parish
Ospite
Member

Tata non è Buffon o Donnarumma; ma non è certo il portiere l’anello debole della Fiorentina.
Non è che siamo ottavi per colpa sua.

Walter
Ospite
Member

Per quale ragione dovrei rinunciare a Tatarusano per far giocare Sportiello, tirando fuori 6 milioni di euro?
Abbiamo scritto “Giocondo” in fronte?
Forza Viola!!!!!!!!!!!!!!

danielbertoni
Ospite
Member

Sportiello? L’ennesima brillante operazione di mercato in salsa viola. Prendere un portiere di 25 anni, RISERVA dell’Atalanta, con un diritto di riscatto a 6 milioni, è indice di grande arguzia. Siamo peraltro abituati a queste chicche, no problem.

Deyna
Ospite
Member
Per Lezzerini bisognerebbe trovare una società che lo faccia giocare, per poi prendere qualcosa dalla cessione, ma al ragazzo attualmente va molto larga anche la B…Sportiello a me piaceva, ha fatto due ottime stagioni in A prima di quest’anno, è abbastanza completo e con il plus di essere un grande pararigori. Ma quest’anno con l’Atalanta si è perso, fino a perdere anche il posto, e nelle due gare disputate in Viola certo non ha strabiliato. Vediamo se è una crisi momentanea o una vera e propria involuzione. Drago potenzialmente è il più forte di tutti, ma dopo i due infortuni… Leggi altro »
alebg
Ospite
Member

Detto che sia Tata che Sportiello non sono 2 garanzie,ci serve 3 difensori prima di guardare alla porta.

Alberto, Capalle (z. ind)
Ospite
Member

Due mezzi portieri non fanno mai un portiere intero

rep
Ospite
Member

l’Atalanta ce lo ha tirato dietro Sportiello , non ha
preteso nemmeno l’obbligo di riscatto…è
tutto dire…i Gagliardini , i Kessiè , i Caldara li vende dai
25 mln in su….fatevi delle domande , ogni tanto…

PecosBill
Ospite
Member

I leccavalle si farebbero delle domande?
E’ più facile che se le facciano le CAPRE.

Pippo77
Ospite
Member

Dar via tata alla migliore offerta: è un mediocre, non esce mai, e non dà sicurezza al reparto. Se proprio si deve scommettere lo farei su dragowsky titolare e sportiello secondo. Almeno l’investimento fatto avrebbe senso.

Potini
Ospite
Member

Qualcuno di voi che vi augurate Dragowsky titolare l’ha mai visto giocare? Perché gli sono stati preferiti 3 portieri 3 (nessuno dei quali, ad essere gentili, totalmente affidabile), quindi non dev’essere questo gran fenomeno. Oltretutto si infortuna pure con facilità, nonostante età e ruolo: ma di cosa stiamo parlando?

Nick Viola
Ospite
Member

DELLA VALLE VATTENE!

Il Sacco
Ospite
Member

Sportiello, vedrete, è un ottimo portiere e alle sue spalle vedo bene Dragowski non fosse altro perché Sousa non l’ha mai preso in considerazione… Tatarusanu potrebbe essere venduto bene, Lezzerini al massimo può giocare in B.

AntonioViola
Ospite
Member

Tata avrà i suoi limiti (specie nelle uscite e coi piedi) ma complessivamente è un buon portiere. Su Sportiello, troppe incognite (riserva, nell’Atalanta). Non si può iniziare un campionato con l’incognita-portiere. E sul vice, punterei su un nome d’esperienza che offra un minimo di affidabilità.

jordan
Ospite
Member

Sportiello era riserva nell’Atalanta quest’anno anche e soprattutto per beghe contrattuali. Prima aveva giocato due ottimi campionati. Non ha avuto infortuni quindi non vedo perchè non possa tornare a quei livelli che erano più che buoni. Dragowsky deve giocare, se non ha posto qui deve andare a giocare altrove, possibilmente in A o campionato equivalente per misurarne il valore. A Lezzerini per ora sta larga anche la B, come si è visto ad Avellino.

rep
Ospite
Member

falso…era riserva , perchè ha infilato
una serie di topiche da Mai dire gol….
ed anche nelle due gare fatte qua ha
confermato di essere alquanto incerto…ma
il signor Corvino così si muove , se il
giocatore è in fase calante , lui ci
si butta subito , sperando nella buona
sorte …salvo poi , andate male le cose ,
dare la colpa all’allenatore…grazie
anche alla stampa addomesticata
e a tifosi poco svegli

Potini
Ospite
Member

“Visto l’investimento compiuto a gennaio dalla società per portare a Firenze l’ex portiere dell’Atalanta” Un prestito senza obbligo di riscatto…..Grandissimo investimento.

Magnifico Messere
Ospite
Member

I primi che dovrebbero partire senza fare mai più ritorno, nemmeno come turisti, dovrebbero essere i due fratelli marchigiani, l’omo nero, e il contadino di Vernole. A seguire quei dirigenti incompetenti che scaldano le sedie nella sede Viola.

Renzo
Ospite
Member

Quel Corvino, prima del ritiro, porterà un altro portiere. Lui l’idee, le ha un po confuse.

Danviola
Ospite
Member

Sportiello purtroppo è la riserva di Berisha…

Danviola
Ospite
Member

Vendere il Tata è provare a fare un offerta per Meret…..

Viola 1951
Ospite
Member

Sarà che a me Tatarusano sta simpatico ed è una persona seria. Comunque rientra perfettamente nella media/portieri europea,
e che Sportiello non mi piace…… Ma lasciamo perdere i portieri, non facciamo esperimenti e pensiamo, seriamente, al resto della squadra… che ormai fa acqua da tutte le parti. Il portiere è l’ultimo dei problemi…. Tanto meglio di Tata in Italia sono solo due o tre…..forse.

Emidiocinosi
Ospite
Member

Tata è un ottimo portiere , è un peccato venderlo.Per quanto riguarda Sportiello ho molti dubbi ,perchè l’Atalanta ,societa’ molto oculata, lo ha cacciato?????????????

jordan
Ospite
Member

Lo ha cacciato? veramente è lui che è voluto andar via, voleva andar via a giugno e l’han tenuto per forza, mettendolo in panca per punizione, poi l’han ceduto se no perdevano tutto.

Calabria
Ospite
Member

Partire dalla convinzione che in generale le scelte di Sousa,salvo qualche rara eccezione, erano condizionate , più che da una valutazione tecnica, da antipatia e simpatia verso i calciatori, in uno con pregiudizi legati alle decisioni societarie

Gualtiero
Ospite
Member

Uno peggio dell’altro.Costati una barcata di soldi per fare panchina.

Pacco dono
Ospite
Member

Per Sportiello parliamo di un diritto di riscatto o di un obbligo di riscatto? Qualora fosse solo diritto di riscatto pensarci bene prima di esercitarlo. Tata è un buon portiere non uno scarso come qualche incompetente vorrebbe.

maurizio milano
Ospite
Member

Via Tata sicuramente
drago da provare almeno

Francesco Londra
Ospite
Member

Secondo me quel genio di Corvino altri 2/3 portieri di prospettiva li compra entro il primo luglio…

Oginoknausa
Ospite
Member
Lezzerini potrebbe fare il titolare al massimo nel Ponsacco, con tutto il rispetto per il Ponsacco. Ecco, lì accetterebbero anche il prestito gratuito con ingaggio pagato dalla Fiorentina e lo farebbero giocare titolare per farlo maturare; l’unico problema sarebbe quello di chi va a raccoglierlo dopo la maturazione. Ma se non ha mai giocato nemmeno nell’Avellino, questo bravo ragazzo lo mandiamo a maturare a Madrid? Io lo rispetto perchè è sicuramente una brava persona, ma fare il titolare in A è altra cosa! Oddio, incombe sempre l’ombra del mago del salento, da lui c’è da aspettarsi di tutto e di… Leggi altro »
Articolo precedenteUtilizzato tanto ma mai convincente del tutto, il dubbio catalano: riscattare o no Tello?
Articolo successivoAspettando il giudice sportivo, con l’Inter out Kalinic e chance Baba. Stavolta da non fallire
CONDIVIDI